Articoli marcati con tag ‘disservizi’

ENAC EFFETTUA PRIMA VERIFICA SU DISSERVIZI VUELING SUL VOLO FIRENZE-PALERMO DEL 27 DICEMBRE SPOSTATO SU BOLOGNA PER NEBBIA E PARTITO CON NUMEROSE ORE DI RITARDO

In relazione ai disservizi che si sono verificati sul volo VLG 6522 della compagnia Vueling del 27 dicembre, Firenze – Palermo, spostato, a causa delle avverse condizioni meteo, sullo scalo di Bologna e partito solo il mattino successivo con un ritardo di circa 16 ore, l’ENAC ha effettuato, attraverso le proprie strutture territoriali, le prime verifiche sull’accaduto, riferite già nel pomeriggio di ieri dal Direttore Generale Alessio Quaranta al Presidente Vito Riggio.
L’accertamento è stato focalizzato sulla verifica dell’applicazione, da parte della compagnia Vueling, dei Regolamenti europei di riferimento (il 261 del 2004 e il 1107 del 2006) che tutelano, rispettivamente, i passeggeri in caso di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa, e i passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta che utilizzano il mezzo aereo.
Il volo, infatti, a eccezione dell’iniziale dirottamento dallo scalo di Firenze a quello di Bologna per nebbia, ha subito un ritardo prolungato dovuto sia a cause tecnico-operative, sia a una non corretta gestione di quanto previsto dal Regolamento di Scalo.
Da quanto sino ad ora emerso, pertanto, il disservizio comporta la piena applicazione del Regolamento di tutela dei passeggeri con il conseguente obbligo a carico della compagnia di fornire tutta l’assistenza prevista dalla normativa comunitaria di riferimento.
Oltre a una prima relazione pervenuta dalle strutture territoriali dell’ENAC, il Direttore Generale ha ricevuto anche dalla compagnia Vueling un’informativa dettagliata sulla vicenda, nella quale viene riferito che il vettore ha garantito ai passeggeri le tutele previste dal Regolamento 261, compresa la possibilità di richiedere il rimborso integrale del biglietto o il cambio di prenotazione.
L’ENAC continuerà i propri accertamenti per una verifica completa sul rispetto del Regolamento nei vari aspetti previsti, compresi gli adempimenti della compagnia relativi alla compensazione monetaria a favore dei passeggeri coinvolti. In caso di mancata ottemperanza, l’ENAC avvierà il procedimento per l’erogazione delle sanzioni nei confronti della compagnia Vueling.

DISSERVIZI VUELING SU VOLO FIRENZE-PALERMO DEL 27 DICEMBRE: ENAC AVVIA VERIFICA

Con riferimento ai disservizi della compagnia Vueling su un volo del 27 dicembre u.s. in partenza dall’Aeroporto di Firenze e diretto a Palermo, che è stato spostato, a causa delle avverse condizioni meteo, sullo scalo di Bologna, ma la cui partenza è stata ritardata fino alla mattina successiva, il Presidente dell’ENAC Vito Riggio ha chiesto alla struttura una verifica urgente sull’accaduto.
L’accertamento è finalizzato a verificare se la compagnia Vueling abbia applicato il Regolamento europeo, numero 261 del 2004, che tutela i passeggeri in caso di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa ai passeggeri coinvolti.
In caso di accertamento della violazione del Regolamento, l’ENAC avvierà un procedimento nei confronti di Vueling che potrebbe comportare l’erogazione di sanzioni alla compagnia spagnola.
Con l’occasione, inoltre, l’ENAC invita tutte le compagnie aeree che operano in Italia al rispetto del Regolamento al fine di cercare di assicurare al massimo efficienza, regolarità e qualità dei servizi, soprattutto in questo periodo di intenso traffico e di aumento del numero dei passeggeri che utilizzano il mezzo aereo per i propri spostamenti in concomitanza con le festività di fine e inizio anno

Incontro ENAC – vettore maltese FlyHermes su disservizi scorse settimane

A seguito di alcuni disservizi che hanno coinvolto nelle scorse settimane dei voli della compagnia maltese FlyHermes e sui quali l’ENAC aveva avviato accertamenti, nella giornata di ieri, 19 gennaio, si è svolto un incontro presso la Direzione Generale dell’Ente con i responsabili della società Hermes Aviation Ltd per esaminare le motivazioni dei ritardi e delle cancellazioni.
La società ha evidenziato nel dettaglio le circostanze che hanno determinato i disservizi tra cui alcuni ritardi nell’esecuzione di alcune manutenzioni che hanno comportato la necessità di riprogrammare l’operativo, una riparazione che ha privato il vettore della disponibilità di una macchina che ha presentato danni piuttosto gravi e che hanno richiesto interventi tecnicamente e finanziariamente impegnativi.
Inoltre, come richiesto dall’ENAC in merito al rispetto del Regolamento comunitario 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, cancellazione del volo e negato imbarco, la compagnia ha evidenziato che tutti i ritardi, le cancellazioni e le riprotezioni sono state seguite e coordinate dalla Hermes Aviation attraverso la società a cui Hermes aveva affidato tutto il sistema di prenotazione e vendita biglietti al pubblico, società che si è adoperata a minimizzare i disservizi agli utenti.
La Hermes Aviation, nel confermare all’ENAC la disponibilità alla riprotezione e ai rimborsi previsti dalla normativa di riferimento, ha comunicato anche la decisione di sospendere temporaneamente i voli in attesa di riprendere la riprogrammazione dell’operativo.
L’ENAC continua comunque a tenersi tiene in contatto con l’omologa Autorità maltese per vigilare sul rispetto degli standard europei pena la sospensione definitiva.

Ritardi e bagagli smarriti, Adiconsum: “un fondo per risarcimenti”

Adiconsum chiede un tavolo all'Enac

Ritardi, voli soppressi, perdita dei bagagli, overbooking. Alla vigilia del weekend di Pasqua, anteprima delle vacanze estive, torna alla ribalta il tema dei disservizi delle compagnie aree ai danni dei viaggiatori. E il segretario generale vicario di Adiconsum Pietro Giordano chiede nuovamente ad Enac “di convocare il tavolo con le associazioni dei consumatori per applicare la conciliazione in caso di contenzioso”.

Disservizi che spesso finiscono in contenziosi legali che intasano la giustizia pubblica. Ma che potrebbero trovare una risoluzione più rapida e “indolore” grazie a un Fondo Paritetico, da istituire presso l’Enac, finalizzato al sostegno della Conciliazione Paritetica e al risarcimento dei consumatori. Ad alimentare il Fondo dovrebbero essere prima di tutto le multe erogate alle compagnie aree in caso di disservizi, più una sorta di tassa su ogni tratta aerea (50 cent a volo), sempre da prelevare dalle casse delle compagnie aeree.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner