Articoli marcati con tag ‘DJSI’

Volkswagen è il Gruppo automobilistico più sostenibile al mondo

Per la prima volta, il Gruppo Volkswagen è stato riconosciuto come Industry Group Leader del settore automobilistico e della componentistica, nell’annuale classifica mondiale dell’indice sulla sostenibilità Dow Jones (DJSI). L’analisi ha preso in considerazione le performance economiche, ambientali e di sostenibilità sociale di 31 aziende automobilistiche, di cui sette europee, attraverso criteri di valutazione quali la strategia di difesa ambientale e climatica, la gestione dell’innovazione e la responsabilità sociale d’impresa. Martin Winterkorn, Presidente del Gruppo Volkswagen ha commentato: “Questo riconoscimento è una vera pietra miliare sul nostro cammino per diventare leader nella mobilità sostenibile. Ci impegneremo costantemente perché il Gruppo rimanga sempre il Costruttore più sostenibile al mondo”. Bernd Osterloh, Presidente del Consiglio Sindacale Generale del Gruppo Volkswagen ha dichiarato: “Questa onorificenza testimonia i nostri rapidi progressi nell’indirizzare l’intero Gruppo a un uso efficiente delle risorse e delle energie. Senza dubbio questo successo è attribuibile a tutto il team; continueremo a focalizzarci su una gestione sempre più sostenibile”. Per gli investitori finanziari, l’indice Dow Jones sulla sostenibilità è il più importante riferimento per misurare le performance delle aziende. Grazie ai miglioramenti in tutte le aree, il Gruppo è salito al primo posto ed è stato incluso nei prestigiosi indici sia a livello mondiale (DJSI World) sia a livello europeo (DJSI Europe). Gli esperti della RobecoSAM, Società che effettua la revisione degli indici Dow Jones sulla sostenibilità, hanno motivato la loro decisione di premiare con 89 punti su 100 il Gruppo Volkswagen – collocatosi al primo posto – grazie ai risultati conseguiti con enorme sforzo per migliorare il consumo di carburante e al conseguente obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2, e all’impegno vincolante degli obiettivi di sostenibilità nell’ambito della Strategia 2018. Il Gruppo ha inoltre ottenuto un punteggio pieno in diverse aree di giudizio quali il sistema di gestione ambientale, la gestione dei rischi e il coinvolgimento dei Collaboratori.
Congiuntamente al nuovo posizionamento nell’indice Dow Jones sulla Sostenibilità, il Gruppo Volkswagen ha raggiunto un risultato significativo anche nel Carbon Disclosure Project (CDP – Organizzazione internazionale no-profit che offre ad aziende e Paesi un sistema globale per rilevare, misurare, gestire e condividere informazioni cruciali sull’ambiente). Da quanto si evince dal CDP Global 500 Climate Change – Report 2013, pubblicato di recente, il Gruppo Volkswagen è stato incluso per la prima volta in entrambe le classifiche Performance Leadership e Disclosure Leadership. Il report analizza le iniziative di contromisura ai cambiamenti del clima realizzate dalle più grandi aziende del mondo. L’attribuzione della “A” nella Perfomance Band con 99 punti su 100, conferma che la qualità dei dati sull’ambiente pubblicati dal Gruppo Volkswagen è riconosciuta come esemplare e allo stesso tempo tra le migliori. Quest’anno il Gruppo Volkswagen è stato uno dei firmatari di un programma sul cambiamento climatico che, secondo il report CDP, è stato sostenuto da 722 investitori con una somma di 87 miliardi di Dollari rendendo trasparenti, e quindi verificabili, un numero significativo di informazioni sulle misure di protezione ambientale.

Fiat Industrial confermata Sector Leader negli indici Dow Jones Sustainability World e Europe per il terzo anno consecutivo

Per il terzo anno consecutivo Fiat Industrial è stata confermata Sector Leader negli indici Dow Jones Sustainability (DJSI) World e Europe. Il punteggio, ottenuto sulla valutazione del 2013, è di 88/100 rispetto a una media di 49/100 delle aziende appartenenti al settore Industrial Engineering. L’analisi è stata condotta da RobecoSAM, società specializzata in investimenti sostenibili.
Il DJSI World e il DJSI Europe, che fanno parte della più prestigiosa famiglia di indici di sostenibilità (DJSI), includono solo le società giudicate migliori nella gestione del proprio business, secondo criteri di responsabilità economica, sociale e ambientale. Nel DJSI World sono state 98 le aziende del settore Industrial Engineering invitate a partecipare e solo 12 quelle ammesse, mentre nel DJSI Europe ne sono state invitate 30 e ammesse 8.
Il Presidente di Fiat Industrial, Sergio Marchionne, ha commentato:
“Ancora una volta sono stati riconosciuti i nostri sforzi nel voler mantenere elevati standard di sostenibilità nel nostro modello di business. L’aver confermato per il terzo anno consecutivo il posizionamento negli indici Dow Jones Sustainability è per noi un riscontro importante del nostro impegno quotidiano, che proseguirà con la definizione di obiettivi sempre più sfidanti anche per la nuova CNH Industrial.”
Il posizionamento negli indici DJSI è il frutto di importanti risultati raggiunti in vari ambiti. In particolare, Fiat Industrial ha ottenuto il massimo punteggio nelle principali aree di valutazione nella sezione ambientale (politiche ambientali e la gestione ambientale dei propri processi produttivi), in quella sociale (sviluppo e gestione del capitale umano, filantropia, reporting) e nella gestione della catena di fornitura.
A Maggio 2013, il 6,01% del flottante di Fiat Industrial era detenuto da investitori socialmente responsabili.
Fiat Industrial è inclusa anche in altri importanti indici di sostenibilità: MSCI World ESG, MSCI World ex USA ESG, MSCI EAFE ESG, MSCI Europe ESG, STOXX Global ESG Leaders, STOXX Global ESG Environmental Leaders, STOXX Global ESG Social Leaders, EURO STOXX ESG Leaders 50, ECPI Ethical EMU Equity, FTSE ECPI Italia SRI Benchmark e FTSE ECPI Italia SRI Leaders, Carbon Disclosure Leadership Index (CDLI) Italy 100, Euronext Vigeo World 120, Euronext Vigeo Europe 120, Euronext Vigeo Eurozone 120.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner