Articoli marcati con tag ‘Easa’

Easa pubblica “Opinion” con requisiti iniziali licenza per affrontare Loc-I

Easa (European Aviation Safety Agency, agenzia europea per la sicurezza aerea) ha pubblicato una “Opinion” che propone modifiche ai requisiti di formazione per la prima licenza pilota per prevenire la perdita di controllo nelle situazioni di volo (Loc-I, Loss of control in flight situation).
I cosiddetti requisiti “Upset Prevention and Recovery Training” (Uprt) mirano a rendere i piloti d’aereo più resistenti per affrontare situazioni inaspettate di sconvolgimenti aerei. I presupposti sono basati sugli standard e sulle pratiche raccomandate dall’Organizzazione internazionale aviazione civile (Icao, International Civil Aviation Organization) e sono state sviluppate da Easa nel corso di una riunione con esperti del settore.
Le prescrizioni proposte dovrebbero essere adottate dalla Commissione europea entro l’8 aprile 2018. Inoltre è stato concordato con gli Stati membri lo scorso 28 giugno 2017 di prevedere un ulteriore periodo di transizione fino all’8 aprile 2019 per attuare tali disposizioni Uprt.

ENAC PRESENTA LA CONFERENZA EASA SULL’AVIAZIONE GENERALE

Nell’ambito delle attività del semestre europeo di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, l’Italia ospiterà per la prima volta la Conferenza annuale sulla safety dell’EASA – European Aviation Safety Agency, l’agenzia europea per la sicurezza del volo, che si svolgerà presso il Radisson Blu Hotel di Roma (Via Filippo Turati, 171).
Il focus di quest’anno riguarda l’Aviazione Generale, ovvero il traffico diverso dal trasporto aereo commerciale che comprende sostanzialmente l’attività degli aeroclub, delle scuole di volo, dei piccoli aerei privati, i servizi di lavoro aereo pubblicitari, aerofotografici e di rilevazione, spargimenti di sostanze, trasporti di carichi esterni al mezzo, ecc.
Si tratta dell’evento di maggior rilievo nel settore della safety a cui si sono iscritti più di 300 partecipanti in rappresentanza di oltre 200 organizzazioni di 29 Paesi.
La Conferenza rappresenta l’occasione per discutere sia i progressi finora compiuti nel segmento dell’Aviazione Generale, sia le sfide per la semplificazione e quelle per favorire lo sviluppo del settore. Una parte dell’incontro, inoltre, è stata riservata al tema dei droni, i mezzi aerei a pilotaggio remoto, e allo spazio che questa tipologia di mezzo sta sempre più conquistando.
Il primo giorno i lavori saranno aperti da Grant V. Shapps, Membro del Parlamento britannico e Ministro senza portafoglio, e dal Direttore dell’EASA Patrick Ky. Per l’ENAC saranno presenti il Presidente Vito Riggio, il Direttore Generale Alessio Quaranta e il Vice Direttore Generale Benedetto Marasà.
La giornata sarà dedicata a un confronto tra istituzioni per individuare il percorso migliore a favore della semplificazione regolamentare. Il secondo giorno della Conferenza, invece, la discussione si concentrerà su argomenti maggiormente tecnici, tra cui la certificazione e manutenzione dei piccoli aeromobili, le licenze di volo e soprattutto sui mezzi a pilotaggio remoto che costituiscono il futuro per una serie di attività importanti.
Il programma della Conferenza è disponibile sul sito EASA alla pagina http://easa.europa.eu/newsroom-and-events/events/2014-easa-annual-safety-conference,
Partecipano ai lavori numerosi rappresentati del Parlamento europeo, della Commissione europea, delle istituzioni del settore (tra cui a titolo di esempio, oltre ENAC, le autorità per l’aviazione civile di Francia, Regno Unito, Polonia, Finlandia, Svizzera), delle associazioni e aziende internazionali come AOPA, GAMA, Gliding Association, Tecnam, Diamond Aircraft, Austro Control, Jeppessen e numerose altre.

L’Airbus A350-900 consegue la Certificazione Tipo dell’EASA

L’A350-900, l’aeromobile passeggeri di ultimissima generazione, ha conseguito oggi la Certificazione Tipo da parte dell’European Aviation Safety Agency (EASA). L’aeromobile certificato è equipaggiato con motori Rolls-Royce Trent XWB. La certificazione della Federal Aviation Administration (FAA) sarà conseguita successivamente.

La Certificazione Tipo dell’A350-900 rilasciata dall’EASA è stata siglata da Patrick Ky, Executive Director di EASA. Il documento è stato trasmesso a Charles Champion, Executive Vice President Engineering di Airbus, e a Gordon McConnell, Chief Engineer di Airbus.

“Il conseguimento della Certificazione Tipo dell’A350-900 da parte dell’EASA costituisce un grande risultato per Airbus, così come per tutti i nostri partner che hanno contribuito al progetto, alla costruzione e alla certificazione di questo fantastico aeromobile di nuova generazione. L’A350-900 è ora pronto per iniziare le operazioni e sarà fortemente apprezzato da vettori e passeggeri”, ha dichiarato Fabrice Brégier, Presidente e CEO di Airbus. “L’A350 XWB si caratterizza per l’introduzione di numerose tecnologie innovative che fanno la differenza in termini di comfort per i passeggeri e di efficienza per i vettori”.

“Il programma di costruzione dell’A350 XWB, anch’esso innovativo e ambizioso, punta a una piena maturità dell’aeromobile al momento dell’entrata in servizio. Questo è ciò che siamo lieti di consegnare al primo cliente dell’A350 XWB, Qatar Airways, entro la fine dell’anno. La nostra flotta di 5 aeromobili adibiti ai test ha portato a termine la campagna di certificazione in linea con le tempistiche, i costi e gli standard di qualità. Con oltre 2.600 ore di test di volo, abbiamo realizzato con successo uno dei programmi di test più completi ed efficienti del settore mai sviluppati per un aeromobile passeggeri”, ha aggiunto Brégier.

La Certificazione Tipo dell’A350-900 è stata conseguita in seguito al completamento di un rigido programma di test di certificazione che ha portato la struttura e i sistemi dell’aeromobile ben oltre i limiti della progettazione, al fine di garantire che tutti i criteri di navigabilità siano pienamente soddisfatti.

L’A350 XWB è il nuovissimo aeromobile di medie dimensioni per il lungo raggio di Airbus e il nuovissimo membro della Famiglia di aeromobili widebody leader di mercato del costruttore europeo. L’A350 XWB si distingue nella propria categoria grazie alla combinazione di comfort per i passeggeri, innovazione tecnologica e per il suo processo industriale unico. Costruito con la collaborazione dei clienti, l’A350 XWB stabilisce nuovi standard in termini di esperienza a bordo per i passeggeri, efficienza operativa ed efficacia in termini di costi. Alla fine dello scorso maggio, l’A350 XWB ha ricevuto 750 ordini fermi da parte di 39 clienti nel mondo.

EMESSO DALL’ENAC IL PRIMO CERTIFICATO DI AERONAVIGABILITÀ DEL SUPERJET RRJ 95B

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che oggi, 28 giugno 2013, è stato emesso il primo Certificato di Aeronavigabilità europeo del nuovo velivolo da trasporto SuperJet RRJ 95B, prodotto dalla società russo-italiana JSC Sukhoi Civil Aircraft. L’aereo è stato allestito dalla SuperJet International di Venezia, società appartenente al gruppo Finmeccanica, presso lo stabilimento di Venezia Tessera, con gli interni progettati e certificati EASA, l’agenzia europea per la sicurezza aerea. Il velivolo certificato oggi verrà consegnato alla prima compagnia aerea occidentale, la messicana Interjet. Si tratta di un passo importante per lo sviluppo del progetto SuperJet a cui l’industria italiana ha contribuito in maniera significativa e che soddisfa esigenze di risparmio nei consumi, di eco-sostenibilità, di sicurezza e di grande innovazione tecnologica.

Nuovo accordo tra Enac ed Easa sulle certificazioni

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che  il Direttore Generale Alessio Quaranta ha firmato il nuovo contratto di servizio con l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (Easa), per l’effettuazione in outsourcing e per conto della stessa Easa, di attività di certificazione.
L’accordo firmato ieri, che ha validità di 5 anni, amplia le funzioni che saranno svolte
dall’Enac in materia di certificazione, includendo nuove attività dell’Agenzia in vigore da aprile
2012 e, in particolare, le certificazioni fuori dall’Unione Europea dei simulatori di volo e dei
Centri Medici deputati al rilascio di attestati per il conseguimento delle licenze aeronautiche.
Alla stipula del contratto si è arrivati dopo una selezione condotta dall’Easa, e superata
dall’Enac, sulle autorità per l’aviazione civile degli Stati membri e su organizzazioni private -
le cosiddette ‘Qualified Entities’ , finalizzata a individuare gli organismi che rispondevano ai
requisiti in termini di competenze maturate, esperienza e struttura organizzativa per
adempiere ai nuovi compiti.
L’Enac collabora con l’Easa sin dal 2003, anno della sua istituzione, nelle attività di
certificazione di cui l’Agenzia è competente, come da Regolamento Europeo. Si tratta di
attività di certificazione di aeromobili e di organizzazioni di progetto, nonché di certificazione
di organizzazioni, locate al di fuori dell’Unione Europea, che si occupano di produzione e di
manutenzione.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner