Articoli marcati con tag ‘emergenza neve’

FITA: Inutile il blocco per una nevicata “normale”

Il Viminale, nella giornata di domenica 10 Febbraio c.a.,  ha invitato le
prefetture di 11 regioni coinvolte dall'ondata di maltempo a vietare la
circolazione a partire dalle 22 della stessa domenica.
Le conseguenti ordinanze prefettizie,  che riguardano i mezzi con massa
complessiva superiore alle 7,5 Ton, sono scattate  nella tardissima serata
del 10 Febbraio quando,  non solo era stata effettuata la programmazione del
lavoro ma addirittura i mezzi erano già in  circolazione e quindi sono stati
costretti, in alcuni casi a rientrare, in altri  sono rimasti bloccati nelle
proprie sedi.
Un danno che si somma alla beffa in quanto,  in molte delle regioni
allertate, non si intravede neppure un fiocco di neve e quindi, si sarebbe
potuta tranquillamente effettuare la distribuzione delle merci.
La vexata quaestio non è quindi riferita all’azione,  che è finalizzata a
garantire la sicurezza nella circolazione stradale ma, come spesso avviene
in questo Paese,  alla sua gestione:
* Informazioni di tale rilievo ed effetto anche sull’economia, non possono
essere diramate all'ultimo secondo: le previsioni sono conosciute con un
margine  di anticipo sicuramente maggiore rispetto alle ordinanze
prefettizie intervenute;

*  In casi  estremi,  si devono utilizzare i mezzi  di comunicazione  di
massa, come i telegiornali e comunque coinvolgere le Associazioni di
categoria   al fine di contribuire tempestivamente a diffondere
l'informazione;

*  I mezzi che trasportano generi di prima necessità, con a bordo le
necessarie dotazioni invernali, devono essere esenti dai divieti con
indicazioni uniformi di tutte le Prefetture. 

I provvedimenti di limitazione della circolazione per eventi atmosferici,
non possono penalizzare ulteriormente le imprese celando, magari, eccessive
preoccupazioni o altro, da parte  di chi gestisce la rete stradale.
Ai tavoli dei "Piani neve" devono partecipare anche le rappresentanze delle
imprese che operano quotidianamente sulla strada e che possono concretamente
contribuire alla sicurezza della circolazione senza creare esagerati
allarmismi e ulteriori danni economici
Nell’Unione europea non esiste una normativa così generica e  generalizzata:
una volta tanto non sarebbe male uniformarsi all'UE.

FS rimborsa passeggeri per l’emergenza neve

Nuovi indennizzi per i passeggeri dei treni che hanno subito i ritardi più consistenti durante l’eccezionale nevicata dello scorso 1° febbraio. Questa la disponibilità di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) al termine di un incontro con le Associazioni dei Consumatori che è servito ad approfondire varie questioni relative all’emergenza maltempo.

Nonostante la normativa europea in vigore non lo prevedesse espressamente, Trenitalia riconobbe sin da subito (2 febbraio) ai suoi clienti gli indennizzi per ritardo pari al 25% e al 50 % del valore del biglietto, per ritardi rispettivamente da 60 a 120 minuti e da 120 a 240, fino al rimborso integrale per i ritardi superiori alle 4 ore.
L’eccezionalità e l’imprevedibilità dell’evento meteo non hanno comunque impedito al Gruppo FS Italiane di garantire la mobilità dei viaggiatori in tutto il Paese, grazie all’impegno di migliaia ferrovieri e l’impiego di mezzi speciali nelle aree più critiche.
Trenitalia, su proposta delle Associazioni dei Consumatori, avendo constatato l’assenza di una sua responsabilità diretta negli episodi citati, si è dichiarata disponibile a offrire un indennizzo speciale ai passeggeri dell’Intercity 615, del Frecciabianca 9823 e del Frecciabianca 9829 che lo scorso 1° febbraio hanno incontrato le maggiori difficoltà e i ritardi più consistenti. I viaggiatori di questi tre convogli riceveranno, come ulteriore attenzione commerciale, un indennizzo di 150 euro che andrà ad aggiungersi al rimborso integrale del biglietto.
La richiesta, indirizzata a Trenitalia SpA – Conciliazioni (Piazza della Croce Rossa 1, Roma) dovrà essere inviata entro il 31 gennaio 2013 con raccomandata postale oppure consegnata negli uffici dell’assistenza clienti in stazione. Allo speciale modulo, pubblicato su trenitalia.com e disponibile negli uffici assistenza clienti, andrà allegato il biglietto di viaggio oltre alla copia di un documento di identità e del codice fiscale.
I viaggiatori dei tre convogli che hanno già ottenuto l’indennizzo per ritardo dovranno allegare, al posto del titolo di viaggio, la documentazione che certifica l’avvenuto rimborso.

ENAC : circolazione regolare in tutti gli scali

L’Enac rende noto che la situazione operativa degli aeroporti italiani interessati al maltempo
si sta regolarizzando in tutti gli scali.
Hanno riaperto nel corso della giornata anche gli aeroporti che questa mattina avevano
subito chiusure e limitazioni come Alghero, Olbia, Forlì, Parma, Rimini e Ancona.
Al momento, pertanto, le attività sono generalmente regolari, con alcuni ritardi nelle zone
dove permangono condizioni meteo non favorevoli.

Aggiornamento circolazione treni

Ripristinata al 90 per cento la circolazione sulel linee ferroviarie

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane rende noto che, in relazione all’evoluzione meteo, da  lunedì 13 febbraio, sono nuovamente operative le linee secondarie:
Faenza – Borgo San Lorenzo, cosiddetta Faentina (Emilia-Romagna/Toscana)
Pistoia – Porretta, cosiddetta Porrettana (Toscana/Emilia-Romagna)
Civitanova Marche – Albacina (Marche)
Ascoli – Porto d’Ascoli (Marche)
Terni – Rieti – Antrodoco B.V. (Umbria/Lazio)
Sulmona – L’Aquila (Abruzzo)
Giulianova – Teramo (Abruzzo)
Barletta – Spinazzola (Puglia)

E’ di circa il 90 per cento l’offerta dei treni media-lunga percorrenza che da ieri viaggia per tutta la Penisola.
Per il trasporto regionale l’offerta è pari a oltre il 90%, ad eccezione di Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo dove l’offerta è del 70%.
La minor offerta è dovuta alle importanti attività di manutenzione straordinaria necessarie per il ripristino dell’elevato numero di locomotive e treni danneggiati dai cumuli di ghiaccio sulle rotaie e dalla neve e per la necessità di riposizionare i treni sul territorio, secondo la normale programmazione.

Restano chiuse soltanto le seguenti linee:
Viterbo – Attigliano (Lazio)
Roccasecca – Avezzano (Lazio/Abruzzo)
L’Aquila – Antrodoco B.V. (Abruzzo)
Termoli – Campobasso (Molise)
Bosco Redole – Benevento (Campania)

FS Italiane invita la clientela a prestare particolare attenzione agli annunci sonori diffusi nelle stazioni e a informarsi prima di mettersi in viaggio.
Aggiornamenti diffusi in tempo reale con annunci in stazione e a bordo treno, locandine informative, nei notiziari di FSNews Radio e sull’account Twitter @fsnews_it.
Per informazioni consultare anche i siti web trenitalia.com, fsnews.it e il Numero Verde 800 89 20 21.

La situazione della Viabilità

Ancora allerta neve... semprepiù difficili le condizioni per i tir

Sulle autostrade abruzzesi nevica sull’A24 Roma-Teramo tra Basciano e Assergi, e si registra nevischio sull’A25 Torano-Pescara, tra Celano e Pescina.

Sull’A16 Napoli-Canosa c’è nevischio su tutta la tratta. Sull’autostrada A/3 Salerno-Reggio Calabria è in atto nevischio tra Lagonegro e Frascineto, ma è stato revocato il provvedimento di deviazione dei mezzi pesanti tra Lagonegro Nord e Falerna in entrambe le direzioni. Su questa autostrada al km 31 tra Eboli e Campagna in carreggiata sud si è verificato un incidente mortale, che al momento rende disponibili al traffico due corsie ma senza disagi.

Al nord leggero nevischio in atto sull’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, nel tratto Savoulx e Bardonecchia. Viabilità ordinaria In Abruzzo la SS690 Sora-Avezzano è stata completamente riaperta al traffico nei due sensi di marcia.

In Campania la SS90 delle Puglie è stata chiusa dal km 33 al km 35 in località Contrada Camporeale per forte nevicata; nella stessa località la SS90 bis è interdetta al transito per forte nevicata tra il km 30 ed il 45.

La SS303 rimane chiusa tra il km 0 e il km 20 tra Passo Mirabella e Giardino dei Lombardi; la SS425 di Sant’Angelo dei Lombardi è ancora interdetta al transito tra il km 0 e il km 8.

In Basilicata la SS96 bis, precedentemente chiusa per neve tra Borgo Taccone a Irsina, è stata riaperta. Nella provincia di Potenza è stata prorogata sino alle ore 06.00 di domani 9 febbraio 2012 l’ordinanza prefettizia di interdizione al transito per i veicoli commerciali di massa superiore a 7,5t sulla viabilità extraurbana, ad esclusione dell’A/3 nel tratto potentino e della SS585 che costituisce parte dell’itinerario alternativo all’A/3 nella provincia.

In Sicilia, nella provincia di Catania, sulla SS117 la circolazione tra Mistretta e Nicosia (dal km 17 al km 40) è tornata alla normalità.

In Sardegna, è stata riaperta la SS126 Sud Occidentale Sarda.

Circolazione ferroviaria

La circolazione sulla rete ferroviaria principale si svolge in modo regolare.

Previsioni

L’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento della Protezione Civile, prevede per le prossime 24-36 ore, nevicate a quote superiori ai 200-400 metri su Campania, Basilicata e Puglia; a quote superiori ai 500-700 metri sulla Calabria ed al di sopra dei 700-900 metri sulla Sicilia; per le prossime 12-18 ore nevicate fino al livello del mare su Abruzzo e Molise.

L’invito è a viaggiare equipaggiati con pneumatici invernali o catene da neve, mantenendosi costantemente informati sulla percorribilità di strade ed autostrade attraverso il C.C.I.S.S. e numero verde gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione gratuita iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; per l’autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092. Per informazioni sulla circolazione ferroviaria è possibile consultare anche i siti web trenitalia.com, fsnews.it e il Numero Verde gratuito 800 89 20 21.

Ancora neve per 12-24 ore soprattutto al Sud e in Emilia

Continua l'emergenza neve

E’ ancora in corso il monitoraggio della situazione viaria nazionale da parte di Viabilità Italia.

Nevicate sono in atto sull’A1 tra Sassomarconi e Barberino; sulla A13 tra Bologna e Rovigo; sull’A22 tra Verona nord e Pegognaga; sull’A15 tra Parma e Pontremoli; sull’A23 tra Pontebba e Confine di Stato. Stessa situazione sulla A24 Roma-Teramo tra Tagliacozzo e Teramo e sulla A25 Torano-Pescara tra Celano e Bussi Popoli.

Nevica sull’A14 nei tratti Faenza-Pesaro, Termoli-Foggia e Canosa-Taranto. Per questo è in atto il dispositivo di selezione del traffico per i mezzi di massa complessiva superiore alle 7,5 t per il traffico diretto in sud con fermo temporaneo a Bari sud, per il traffico diretto a nord alla barriera di Taranto.

E’ stata istituita sulla A16, in direzione Napoli, l’uscita obbligatoria a Cerignola Ovest per tutti i veicoli a causa di una slavina a 7 km dallo svincolo per Candela. Per la ripresa di una intensa nevicata i conducenti dei mezzi pesanti provenienti da Napoli sono deviati in A30, mentre quelli provenienti dal lato adriatico sono fermati a Candela. Ricordiamo che nella provincia di Avellino permane il divieto di circolazione dei veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 t sulle strade extraurbane. I conducenti dei veicoli leggeri e dei pullman possono circolare verso Bari o verso Napoli solo se muniti di pneumatici invernali o di catene a bordo.

Per la presenza di neve, è stato attivato il dispositivo di selezione del traffico per i mezzi di massa superiore a 7,5 t anche sul Raccordo Autostradale Salerno-Avellino, in località Fisciano, per il traffico diretto ad Avellino e in località Atripalda, per il traffico diretto a Salerno.

Neve anche sull’A3 Salerno-Reggio Calabria tra Petina e Frascineto (km 64-km194): i conducenti dei mezzi pesanti diretti a sud sono deviati a Lagonegro Nord sulla SS585 e SS18 per rientrare in A3 a Falerna; da sud verso nord, i conducenti professionali devono percorrere l’itinerario in senso inverso. I conducenti di autovetture o di pullman possono percorrere l’A3 nel tratto tra Petina e Frascineto con pneumatici invernali o con catene da neve montate. Coloro che sono sprovvisti di tali mezzi sono deviati verso nord allo svincolo di Sibari, verso sud allo svincolo di Lagonegro.

Sempre sull’A3 sono in corso forti nevicate tra Cosenza sud e Rogliano (tra km 259 e km 273). La circolazione è consentita solo per i conducenti di mezzi muniti di pneumatici invernali o con catene a bordo.

Sulla E45 tra Cesena e Pieve Santo Stefano vi è una nevicata in atto. La circolazione è scarsa, consentita solo se muniti di mezzi antisdrucciolevoli.

E’ stata chiusa per l’intero tratto la SS690 Sora-Avezzano, per la presenza di ghiaccio e neve. Anche la SS5 in Abruzzo tra Collarmele e Castel di Ieri (tra km 135 e 156) è chiusa per neve. La SS696 che interseca la SS690 è chiusa per neve.

La SS73bis, sia nel tratto umbro che in quello marchigiano, al Valico di Bocca Trabaria, è interessata dalla neve. La strada è chiusa e il personale ANAS sta provvedendo alla pulizia.

Anche nella provincia di Campobasso, la SS87 è chiusa, per bufera di neve, tra Campobasso e Casacalenda e tra il bivio di Ripabottoni ed il bivio di Bonefro.

In Campania vi è una forte nevicata nell’avellinese. Le strade maggiori interessate da problemi di circolazione sono la SS303 in località Rocca San Felice tra il km 14 e il km 20, e la SS425 in località Sant’Angelo dei Lombardi tra il km 6 e il km 8.

Nella provincia di Potenza è stata emanata dal competente Prefetto ordinanza di interdizione al transito per i veicoli commerciali di massa superiore a 7,5t sulla viabilità extraurbana, ad esclusione dell’A3 nel tratto potentino e della SS585 che costituisce parte dell’itinerario alternativo all’A3 nella provincia.

In Puglia la SS90 è chiusa tra Ariano Irpino e l’innesto sulla SS16 a Foggia (dal km 56 al km 81) per una forte nevicata in atto.

In Calabria è chiusa la SS182 Trasversale delle Serre tra Soriano Calabro e Serra San Bruno (tra il km 32 e il km 51) per caduta di neve e la presenza di alberi sulla sede stradale.

Nevica anche in Sicilia in A19 nel tratto palermitano compreso tra Tre Monzelli e Scillato e nella provincia di Catania sulla SS117 il traffico è bloccato per neve tra Nicosia e Mistretta (dal km 17 al km 40). La SS289 è chiusa per neve dal km 15 al km 52 tra San Fratello e Cesarò.

Previsioni

L’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento della Protezione Civile prevede per le prossime 12-24 ore il persistere di nevicate:

- fino a quota di pianura su Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, settori orientali della Toscana, settori orientali e centro-meridionali del Lazio, Molise e Campania;

- fino a quote di 100-300 su Sardegna, Basilicata, sulle zone centro-settentrionali della Puglia e quelle settentrionali della Calabria;

- al di sopra dei 400/600 metri sui restanti settori della Calabria e sulla Sicilia;

- quantitativi cumulati deboli sul Lazio o localmente moderati sui rilievi, generalmente moderati sulle restanti regioni, fino a localmente elevati sui settori interni delle regioni meridionali.

Roma e Lazio

Il transito sull’Autostrada del Grande Raccordo Anulare, Autostrada Roma Fiumicino e su tutte le strade statali della regione, a seguito di ordinanza di proroga emessa dal Compartimento Anas per il Lazio, è consentito solamente ai mezzi con catene a bordo o con pneumatici invernali fino alle ore 24.00 di oggi 7 febbraio.
Sulle tre strade consolari che si diramano da Roma (Nomentana, Laurentina ed Ardeatina) e su tutte le altre strade provinciali, sino alle ore 12.00 odierne, la circolazione è consentita solo agli autoveicoli provvisti di pneumatici invernali o catene a bordo, mentre è vietata a motoveicoli e ciclomotori.

Fonte: Ministero dell’Interno – Viabilità Italia

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner