Articoli marcati con tag ‘enac’

ENAC E GEASAR PRESENTANO IL PROGETTO “AUTISMO – IN VIAGGIO ATTRAVERSO L’AEROPORTO DI OLBIA”

L’ENAC e la GEASAR, società di gestione dell’Aeroporto di Olbia, hanno presentato il progetto “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” ideato dall’Ente con la collaborazione di Assaeroporti, delle società di gestione aeroportuale e delle associazioni di settore.
Il progetto ha l’obiettivo di facilitare gli spostamenti aerei delle persone autistiche e dei loro accompagnatori, permettendo loro di poter visitare anticipatamente i percorsi e gli ambienti in cui il viaggio si realizzerà e di disporre di materiale informativo pubblicato sul sito internet della società (foto, video, ecc.) appositamente studiato e progettato per affrontare un viaggio con più serenità.
La Geasar ha adottato il protocollo pubblicandolo sul proprio sito web (www.geasar.it) nella sezione dedicata ai passeggeri con mobilità ridotta.
Nel dettaglio il progetto è così articolato:
- Brochure informativa “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto”
dedicata a chi dovrà organizzare il viaggio e accompagnare la persona autistica.
La brochure è stata realizzata in formato cartaceo ed è disponibile nel sito internet della società.
- Visita dell’aeroporto nei giorni prima del viaggio
contattando la società di gestione, sarà possibile, qualche giorno prima del viaggio, programmare per gli accompagnatori e per le persone autistiche una visita in aeroporto con il supporto del personale dedicato.
- “Storia Sociale”
breve e semplice descrizione dell’Aeroporto che racconta attraverso un video tutti i vari momenti che si susseguono quando si intraprende un viaggio aereo.
La “Storia Sociale” è stata adattata da Geasar al contesto locale grazie alla preziosa collaborazione di associazioni di settore quali l’Associazione Sensibilmente Onlus e Studio Kreis, nonché del contributo dei familiari delle persone con autismo.
Il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, soddisfatto del proseguo di questo innovativo progetto ad alto valore sociale, avviato in forma sperimentale lo scorso anno sull’Aeroporto di Bari, ha commentato l’iniziativa attuata ad Olbia dichiarando: “Ringrazio tutti i soggetti che con impegno e grande spirito di solidarietà contribuiscono allo sviluppo di questo importante progetto. L’ENAC segue sempre con particolare attenzione la tutela del passeggero e in particolare delle persone con disabilità. Siamo certi che molti altri aeroporti aderiranno al progetto e si impegneranno a garantire ai soggetti autistici e ai loro accompagnatori l’assistenza e i servizi necessari per affrontare al meglio il viaggio aereo”.

CENTRO STUDI DEMETRA XI CORSO DI FORMAZIONE GIURIDICO–AMMINISTRATIVA

Il 12, 13 e 14 dicembre presso la Sala Tamburro dell’ENAC, in via Gaeta, a Roma, si terrà il Corso di formazione giuridico-amministrativa organizzato dal Centro Studi Demetra in collaborazione con l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), “Trasporto aereo e comparto aerospaziale – Nuovi assetti derivanti dal diritto comunitario”.
Il corso, giunto all’undicesima edizione, rappresenta un importante appuntamento per il confronto tra il mondo delle Istituzioni, delle imprese e quello accademico, in cui i relatori sono chiamati a trattare, in una prospettiva ampia, le principali novità del settore, con particolare attenzione all’aspetto dell’innovazione tecnologica correlata al mondo degli aerei a pilotaggio remoto (APR).
Il corso è articolato in quattro sessioni:
I Sessione “L’evoluzione degli assetti istituzionali del trasporto aereo” (Lunedì 12 dicembre, ore 08.30 – 14.00);
II Sessione “Gli APR e l’aerospazio – regolamentazione e nuove prospettive” (Lunedì 12 dicembre, 14.30 – 19.30);
III Sessione “La filiera del trasporto aereo” (Martedì 13 dicembre, ore 14.30 – 19.30);
IV Sessione“Casi e questioni di diritto aeronautico” (Mercoledì 14 dicembre ore 14.30 – 19.30).

L’ENAC PRESENTA IL NUOVO SISTEMA DI SORVEGLIANZA SUGLI OPERATORI AERONAUTICI

Il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, nella mattinata di oggi, 5 dicembre 2016, ha aperto i lavori dell’incontro che si è svolto presso l’Aeroporto di Roma Fiumicino, per la presentazione del nuovo sistema per la sorveglianza dell’Ente sugli operatori aeronautici, sistema basato su indicatori di prestazione.
Ai lavori hanno partecipato le imprese titolari di certificato di operatore aereo (COA), cui era dedicata questa prima giornata di incontro. Altri incontri sono previsti il 6, 12, 13, 15 dicembre e fine gennaio, ciascuno di essi dedicato a una diversa tipologia di operatori.
Il programma di sorveglianza, basato su un approccio di maggiore vicinanza tra l’Autorità aeronautica e le organizzazioni sorvegliate. è sviluppato tenendo conto della natura specifica dell’organizzazione, della complessità delle sue attività, dei risultati delle attività di certificazione e/o di sorveglianza passate, nonché sulla valutazione dei rischi associati.
In questo modo l’ENAC affianca all’approccio prescrittivo, che prevede il controllo della rispondenza alla normativa tecnico-operativa, un approccio basato sulla prestazione (performance based oversight) dell’operatore.
Il nuovo metodo prevede indicatori che permettono all’ENAC di modulare l’intensità della sorveglianza, che potrà essere pianificata adeguando la frequenza e la tipologia delle verifiche in funzione della qualità della performance.
Per le certificazioni COA i cicli di verifica potranno essere estesi in caso di buona prestazione, ridotti in caso contrario, tenendo conto dei risultati dei precedenti periodi di sorveglianza. Alle organizzazioni più virtuose dal punto di vista prestazionale sarà, quindi, riconosciuta una maggiore affidabilità.
La nuova impostazione della sorveglianza ha riscosso molto interesse tra gli addetti ai lavori, che hanno apprezzato l’intenzione dell’ENAC di stabilire i rapporti con l’utenza in modo sempre più trasparente e collaborativo, nella convinzione che l’apporto degli stakeholder sia fondamentale per costruire un sistema di trasporto aereo sempre più sicuro, moderno ed efficiente.
“Pur essendo consapevoli del ruolo istituzionale dell’ENAC nel campo della sicurezza aerea, sono convinto che essa sia un patrimonio comune di tutti gli operatori del settore“ ha dichiarato Roberto Vergari, Direttore Centrale Vigilanza Tecnica ENAC a margine dell’incontro. “Per questo – ha continuato – tutti siamo chiamati, ENAC per primo, a dare il contributo alla crescita del settore, che dipende anche dalla fiducia nei rapporti tra Ente vigilante e gli operatori vigilati. Dal 2017 in poi, ciascuno avrà una sorveglianza ‘taylor made’, che terrà conto delle eccellenze, alleggerendo le ingerenze; una sorveglianza che interverrà a sostegno in caso di difficoltà, fermo restando il rispetto delle regole tecnico-operative. Tengo a sottolineare che la performance based oversight dovrà segnare anche un cambio di mentalità, passando dalla sorveglianza intesa come controllo volto alla sanzione, alla sorveglianza intesa come percorso comune di miglioramento degli standard di sicurezza”.

IL DIRETTORE GENERALE DELL’ENAC PARTECIPA AI LAVORI DELLA 46 A RIUNIONE DEL PROVISIONAL COUNCIL DI EUROCONTROL

Nelle giornate del  1° e 2 dicembre 2016, si è svolta a Bruxelles la 46a riunione del Provisional Council (PC) di Eurocontrol, Organizzazione intergovernativa che gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo, a cui hanno partecipato il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, e il Vice Direttore Generale, Alessandro Cardi, insieme a una delegazione composta, tra gli altri, dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e dall’ENAV. I principali temi sui quali si sono confrontati i membri del Provisional Council, l’organo responsabile dell’attuazione della politica generale e dell’implementazione e supervisione degli atti adottati, hanno riguardato:  il report conclusivo dell’attività del Gruppo di studio degli alternati della Commissione Permanente di Eurocontrol, creato nel 2013 al fine di affrontare le questioni fondamentali della riforma amministrativa dell’Organizzazione (governance, funzioni, assetto istituzionale, principi di finanziamento, convenzione);  la cooperazione tra Eurocontrol e Agenzia Europea della Sicurezza Aerea (EASA);  il futuro del Network Manager, ovvero il gestore della rete del traffico aereo, oltre il 2019; la valutazione dell’analisi costi-benefici e la decisione sull’evoluzione dei Servizi Centralizzati a sostegno della gestione del traffico aereo;  gli aspetti finanziari e amministrativi concernenti il budget dell’Agenzia per il periodo 2017-2021, la riduzione dei costi per il 2017, la ridefinizione degli obiettivi strategici e l’applicazione del principio UPP – User Pays Principle;  le questioni riguardanti l’uso civile militare dello spazio aereo discusse in seno al Civil and Military Interface Standing Committee (CMIC) e al Military Air Traffic Management Board (MAB).
Gli argomenti trattati saranno oggetto di sviluppo e approfondimento nell’ambito della prossima riunione del Provisional Council prevista per marzo 2017. Eurocontrol è un’Organizzazione intergovernativa fondata nel 1960 di cui l’Italia fa parte dal 1996. Sono quarantuno i Paesi membri, oltre la rappresentanza dell’Unione Europea. Eurocontrol, il cui scopo principale è di sviluppare e mantenere un efficiente sistema di controllo del traffico aereo a livello europeo, ha un ruolo chiave anche nella gestione di situazioni di crisi che coinvolgono l’aviazione civile e che richiedono coordinamento e decisioni uniformi per tutti gli aderenti.

Enac: inaugurazione nuova aerostazione aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari

“L’Ente nazionale per l’aviazione civile rende noto che oggi, 25 novembre 2016, alla presenza delle istituzioni centrali e territoriali, dell’Enac, dei vertici della società di gestione, degli operatori e della stampa, si è svolta la cerimonia di inaugurazione della nuova aerostazione dell’aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari.
I lavori si sono svolti nell’arco di circa sei mesi, per un importo di appalto di circa 2 milioni e mezzo di Euro, comprensivo degli oneri per la sicurezza (di 56.300 Euro circa), previsto dal Piano degli interventi, della qualità e della tutela ambientale contenuto nel Contratto di Programma in essere tra l’Enac e l’Aeroporto Friuli Venezia Giulia SpA, la società di gestione dello scalo di Trieste-Ronchi dei Legionari.
Le opere hanno riguardato la riqualifica strutturale, funzionale e logistica delle zone partenze ubicate al piano terra ed al piano intermedio dell’aerostazione passeggeri. Nel contesto dei lavori sono stati eseguiti anche interventi di miglioramento sismico delle strutture, che erano state costruite negli anni ‘70, e di adeguamenti impiantistici conseguenti all’entrata in vigore di nuove normative.
L’intero intervento riguarda una superficie totale di 5700 metri quadrati, di cui oggi ne sono stati aperti all’utenza circa 2600 posti al piano terra dell’aerostazione. Entro la fine del mese di dicembre è prevista la conclusione dei lavori e la totale disponibilità delle aree per i passeggeri.
L’obiettivo della riqualifica dell’Enac e della società di gestione, è quello di consegnare al passeggero una struttura moderna ed efficiente sotto il profilo della qualità dei servizi offerti all’utenza e della logistica, grazie anche all’analisi dei flussi operativi, migliorando al contempo gli standard di sicurezza e contribuendo a ridurre l’impatto ambientale con l’inserimento di sistemi di illuminazione a Led e di gestione automatica di alcuni servizi presenti negli edifici”

AEROPORTO DI PESCARA CHIUSO PER LAVORI DI MANUTENZIONE E RIQUALIFICA INFRASTRUTTURE DI VOLO DAL 15 AL 24 NOVEMBRE

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che dal 15 al 24 novembre 2016 l’Aeroporto di Pescara resterà temporaneamente chiuso per consentire l’esecuzione di lavori di riqualifica e di manutenzione della pista di volo. In particolare, i lavori riguarderanno il rifacimento della pavimentazione bituminosa della pista di volo, della via di rullaggio, dei raccordi e la riqualificazione superficiale di pavimentazione (in calcestruzzo) per circa 11.000 metri quadrati. L’ammontare totale degli interventi è di circa 4,4 milioni di Euro. Tali opere sono ricomprese in una specifica convenzione sottoscritta tra l’ENAC, la Regione Abruzzo e la società di gestione SAGA S.p.A. Le compagnie aeree operative sullo scalo di Pescara hanno già riprogrammato la propria attività in base al periodo di chiusura. Per ulteriori informazioni in merito alla programmazione dei voli, l’ENAC invita i passeggeri interessati a contattare preventivamente le compagnie aeree di riferimento e la società di gestione SAGA S.p.A.

ENAC: SOCIETÀ IN GARA PER LA GESTIONE DEGLI AEROPORTI DI REGGIO CALABRIA E DI CROTONE

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, all’esito delle verifiche sulle domande di partecipazione e sulla correlata documentazione amministrativa prodotta dalle società che hanno presentato la domanda di partecipazione, rende noto che le società ammesse alla gara ad evidenza pubblica bandita dall’ENAC per l’affidamento della concessione trentennale della gestione totale degli Aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone, sono: – ASE S.p.A. – Sacal S.p.A. Il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) ha già inviato le relative comunicazioni alle società interessate. I lavori proseguiranno con la seduta pubblica convocata per domani, del 10 novembre, per la verifica, da parte del RUP, della completezza delle offerte delle società ammesse, contenute nelle rispettive Buste B, che verranno consegnate alla Commissione giudicatrice che proseguirà i lavori in sedute riservate.

Incontro del Presidente dell’ENAC con il Presidente della Regione Calabria in merito all’Aeroporto di Crotone

Il Presidente dell’ENAC Vito Riggio rende noto che nella mattinata di oggi, 27 ottobre, si è svolto un incontro con il Presidente della Regione Calabria Gerardo Mario Oliverio, alla presenza anche dell’On. Nicodemo Oliverio, in merito all’Aeroporto di Crotone. Il Presidente della Regione ha chiesto all’ENAC di rivedere la decisione relativa alla chiusura dell’Aeroporto di Crotone disposta dall’ENAC a partire dal 1° novembre p.v.. Il Presidente Riggio ha evidenziato che, dato che la società di gestione Sant’Anna S.p.A. è fallita da un anno, la Curatela Fallimentare non ha ritenuto ci fossero più le condizioni per prorogare l’esercizio provvisorio d’impresa, decisione di cui l’ENAC ha preso atto, come peraltro già da tempo annunciato. Il Presidente Riggio, inoltre, ha ribadito l’impegno dell’Ente a concludere nel più breve tempo possibile la gara per l’affidamento della concessione trentennale della gestione totale per gli Aeroporti di Reggio Calabria e Crotone in modo da permettere, all’esito della gara, la ripresa delle attività di volo sullo scalo di Crotone.

Gli aeroporti delle Regioni coinvolte dal sisma non hanno subito danni e sono regolarmente operativi

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile comunica che, da una prima ricognizione effettuata attraverso le proprie direzioni territoriali, le strutture aeroportuali delle Regioni Marche, Toscana, Umbria e Abruzzo, interessate dal sisma della serata di oggi, 26 ottobre, non hanno riportato danni e sono tutte operative. La zona del Lazio interessata dal sisma, invece, non ha infrastrutture aeroportuali aperte al traffico commerciale. L’operatività dei voli dunque, al momento, è regolare. L’ENAC continua a monitorare la situazione nelle aree coinvolte.

ENAC IN MERITO ALLA RIUNIONE DEL 18 OTTOBRE DELLA COMMISSIONE AEROPORTUALE DELL’AEROPORTO DI BERGAMO PER LA DEFINIZIONE DELLA ZONIZZAZIONE ACUSTICA

Con riferimento ad alcuni articoli pubblicati ieri, 19 ottobre 2016, in merito alla riunione della Commissione Aeroportuale dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio che si è tenuta ieri, 18 ottobre, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile precisa alcuni passaggi sia in merito alla ripartizione delle competenze, sia sulle azioni avviate finalizzate alla definizione della nuova zonizzazione acustica.
Ai sensi del Decreto Ministeriale del 31 ottobre 1997 la Commissione Aeroportuale è istituita e presieduta dall’ENAC. La Commissione, tra i cui componenti vi sono, tra gli altri, i rappresentanti dei Comuni interessati dal traffico dell’Aeroporto di Bergamo, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare e del Territorio, della Regione Lombardia, della Provincia di Bergamo e dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA), è competente per la definizione della cosiddetta zonizzazione acustica e delle procedure antirumore.
L’Ente, inoltre, non è competente nella definizione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) il cui iter, in senso generale, è individuato dal Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n.152. Allo scopo di dare attuazione a quanto richiesto dalla sentenza del TAR n. 00668/2013, depositata il 15/07/2013 successivamente confermata dalla sentenza del Consiglio di Stato n.01406/2014, depositata il 02/04/2014 che per la prima volta hanno imposto che la zonizzazione acustica aeroportuale dovesse essere assoggettata a VAS, l’ENAC si è fatto carico di verificare con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare e del Territorio la procedura da applicare nella specifica fattispecie.
Le indicazioni ricevute da tale dicastero furono comunicate ai membri della Commissione Aeroportuale già nella seduta del 28 aprile 2016 e in particolare, la parte con la quale il Ministero dell’Ambiente aveva individuato, per l’avvio del procedimento di VAS, il gestore aeroportuale come soggetto proponente, l’ENAC come autorità procedente e la Regione come autorità competente.
Nello specifico della riunione di ieri, peraltro, è stato il rappresentante della Regione Lombardia a dar lettura di un documento nel quale la Regione sostiene che “ai sensi del D.lgs. 152/2006, che pone il principio di corrispondenza tra livello dell’autorità procedente e dell’autorità competente, si evincerebbe la competenza statale e non regionale rispetto al ruolo di autorità competente in materia di VAS”, dichiarando, al contempo, la disponibilità della Regione Lombardia a un incontro con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, al fine di chiarire le rispettive competenze in materia. Sempre in occasione dell’incontro di ieri, la Commissione Aeroportuale ha dato mandato al Gruppo Tecnico, che si riunirà il 28 ottobre prossimo, di avviare comunque i lavori preliminari.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner