Articoli marcati con tag ‘Enav’

Nasce Enav Asia Pacific

ENAV Asia Pacific, la nuova società di diritto malese che dovrà gestire le attività commerciali di ENAV nell’area Asia Pacific, è stata presentata oggi a Kuala Lumpur.
La cerimonia di inaugurazione è avvenuta alla presenza di Sua Eccellenza l’Ambasciatore italiano in Malesia, Mario Sammartino, del Direttore Generale del Department Civil Aviation (DCA) malese, Dato’ Azharuddin Abdul Rahman, e di una nutrita rappresentanza industriale italiana ed internazionale che opera in Malesia.
L’Amministratore Unico di ENAV, Massimo Garbini, il Direttore Generale Massimo Bellizzi e l’Amministratore Delegato della nuova società ENAV Asia Pacific, Mauro Iannucci (che mantiene la responsabilità dello Sviluppo Commerciale di ENAV), hanno mostrato la nuova sede ed illustrato le principali motivazioni dell’iniziativa industriale intrapresa da ENAV.

Enav: approvato progetto di bilancio 2012. Contenimento costi e utile netto di 46 mln

Enav ha approvato il progetto di bilancio d’esercizio 2012, che chiude con un utile netto di 46 milioni di euro. Tale valore, segnala l’azienda, “anche depurato dell’effetto del rimborso Ires, evidenzia un risultato che con i suoi 23 mln di euro posiziona l’esercizio 2012 come uno dei migliori conseguiti dalla società in assoluto”.
La performance assume ancor più rilievo “se si considera lo scenario nel quale la società si è trovata ad operare nel corso del 2012″. Il contesto operativo è stato infatti caratterizzato da una congiuntura economica negativa “i cui effetti hanno avuto impatti anche sul trasporto aereo, con una riduzione del traffico assistito,l -3% sulla rotta e -5,7% sugli aeroporti”.
“In tale difficile contesto – prosegue l’Enav -, l’attenta politica economica perseguita dal vertice della Società, improntata a logiche finalizzate all’efficacia, efficienza ed economicità, ha permesso di raggiungere a fine anno un contenimento dei costi della produzione del 3,6% rispetto a quanto condiviso con la Commissione europea nel piano di performance nazionale”.
“Siamo molto soddisfatti del risultato di contenimento dei costi �”ha dichiarato l’amministratore unico di Enav, Massimo Garbini- perché ottenuto anche attraverso specifici interventi organizzativi volti allo snellimento delle strutture e alla revisione dei processi di funzionamento, congiuntamente ad una importante e oculata revisione delle attività di investimento. Il tutto in piena adesione alla centralità istituzionale di Enav, che è quella di garantire la sicurezza e regolarità dei voli”.
Enav si conferma quindi tra i service provider più efficienti in Europa, anche secondo il nuovo schema di prestazioni comunitario sia in campo operativo che economico.
Inoltre, con l’obiettivo di incrementare i propri ricavi, la società ha sviluppato nuove strategie di business sui mercati internazionali, conseguendo risultati di rilievo. Enav ad oggi gestisce progetti in 16 Paesi del mondo, triplicando il valore delle acquisizioni rispetto al 2011 e contribuendo così al risultato economico della società.

ASAV/Enav rinnovato protocollo d’intesa

L’agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv), nella persona del presidente Bruno Franchi, e l’Enav, rappresentata dall’amministratore unico Massimo Garbini, hanno rinnovato, per un altro biennio, il protocollo tecnico d’intesa già sottoscritto il 3 agosto 2010.
Il rinnovo del protocollo, che definisce le modalità di segnalazione all’Ansv degli eventi di interesse per la sicurezza del volo, le procedure di interfaccia tra i due soggetti ed il reciproco scambio di informazioni, «conferma la volontà dell’Ansv e dell’Enav di continuare a collaborare concretamente nell’interesse della sicurezza del volo, anche alla luce di quanto previsto dal Regolamento UE n. 996/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 ottobre 2010», sottolinea una nota congiunta.
«Il protocollo in essere con l’Enav – ha dichiarato Bruno Franchi – «è di fondamentale importanza per l’Ansv per venire tempestivamente a conoscenza degli eventi di interesse per la sicurezza del volo ed assumere conseguentemente le decisioni di competenza. Rappresenta inoltre uno strumento efficace per contribuire al miglioramento dei livelli di sicurezza del volo e conferma il positivo rapporto di collaborazione istituzionale da anni esistente tra Ansv ed Enav». Per Massimo Garbini
«in una prospettiva di crescita e consolidamento di Enav nel panorama nazionale ed internazionale il rapporto di collaborazione da anni attivato con l’Ansv costituisce un fondamentale sostegno e facilitazione alla prevenzione applicata alla sicurezza del volo, in particolare nel dominio dell’aviazione civile, sulla base di una consapevole cultura della trasparenza e della sicurezza».

Aeroporti: MIT, scalo Comiso operativo nel primo semestre 2013

E’ stato firmato  presso l’ufficio di gabinetto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la convenzione per l’attivazione del servizio di navigazione aerea dell’aeroporto “Vincenzo Magliocco” di Comiso. Tale convenzione, segnala il ministero, “consentirà l’effettiva operatività dello scalo siciliano nel corso del primo semestre dell’anno 2013″.
Alla firma del documento, sottoscritto da Enav S.p.A., il Comune di Comiso e la società di gestione SOACO S.p.A., hanno presenziato le autorità locali, l’ENAC e il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Trasporto aereo: lunedì al ministero tavolo per fare il punto sul settore

Confronto lunedì¬ prossimo alle 10 al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tra governo e operatori per fare il punto sul trasporto aereo. A convocare il tavolo il sottosegretario Guido Improta che incontrerà rappresentanti di Enac, Enav, Assaereo, Assaeroporti, Assohandlers, Assocatering e sindacati di categoria. Obiettivo del confronto, fare il punto sull’industria del trasporto aereo nel nostro Paese e sulle sue prospettive industriali e occupazionali.

Alessio Quaranta apre il Meeting Ecac sulla formazione

L’Enac rende noto che il Direttore Generale Alessio Quaranta, Focal point per la formazione dell’Ecac (European Civil Aviation Conference), ha aperto la terza riunione della rete degli organismi di formazione dell’Ecac.

Nel corso del meeting ciascun membro dell’organismo europeo ha provveduto a presentare un aggiornamento sulle recenti attività svolte.Sulla base del programma di lavoro 2012 i partecipanti alla riunione hanno valutato i progressi su temi relativi alle aeree di formazione non regolamentatee sugli obiettivi comuni  di training con priorità rivolta alla protezione ambientale e alla safety.
Tra i temi affrontati anche quelli relativi alle qualifiche richieste per  i formatori e per la formazione dei formatori stessi oltre all’elenco delle future necessità formative in Europa. Nel corso del meeting sono state inoltre analizzate le migliori pratiche per la misurazione della qualità della formazione.

La Libia torna a volare, grazie all’Italia

Controllori di volo libici a scuola in Italia, più precisamente all’Academy

A Forlì la scuola per controllori di volo

Enav di Forlì, dotata delle più avanzate tecnologie di simulazione. Riaprire lo spazio aereo chiuso dalla Nato ormai un anno fa, rimettere la Libia in contatto con il mondo: questi gli obiettivi dell’addestramento italiano. I controlli di volo addestrati nel nostro Paese illustreranno a loro volta le normative internazionali ai propri colleghi in patria.

L’Academy Enav non è nuova ad esperienze come questa: negli anni scorsi sono passati di qui controllori di volo cinesi, ucraini e albanesi, mentre i docenti hanno esportato le metodologie anche in Germania.

L’offerta formativa di Academy si rivolge sia alle figure professionali strettamente connesse al Controllo del Traffico Aereo, sia a soggetti che, operando a vario titolo nel settore aeronautico, necessitano di corsi di formazione specifici nel campo della navigazione aerea (compagnie aeree, società di gestione aeroportuale, gestori di servizi per il traffico aereo, industrie aeronautiche ed enti governativi del settore del trasporto aereo, ecc.). Il centro ha rilevanza internazionale.

50 mila ore di volo per Radiomisure

Garbini celebra le 50 mila ore di volo di Radiomisure

Si è svolta nei giorni scorsi all’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino, alla presenza dell’Amministratore Unico di ENAV, Massimo Garbini, la cerimonia celebrativa delle 50.000 ore di volo della flotta Radiomisure ENAV e dell’inaugurazione del nuovo Hangar 127.
L’obiettivo del servizio Radiomisure è quello di validare i segnali radioelettrici trasmessi nelle fasi di decollo e atterraggio dai principali sistemi di navigazione aerea a terra e certificare, in accordo ai più alti standard di sicurezza aerea, la precisione delle indicazioni emesse e la rispondenza alle normative internazionali.
Il servizio Radiomisure  viene svolto con una flotta di 3 aeromobili P180 Avanti II, appositamente allestiti, che effettuano una media di 1800 ore di volo l’anno e consentono di eseguire controlli in volo ottenendo risultati in tempo reale.
Il tetto delle 50mila ore di volo rappresenta un traguardo tradizionale che si usa festeggiare in ambito aeronautico, ma è soprattutto un importante risultato per questa attività di ENAV.

Quaranta alla riunione dell’Ecac

Alessio Quaranta alla riunione internazionale dell'EcacSi è svolta ieri, 15 dicembre 2011, a Parigi, la 137a riunione dei Direttori Generali dell’Ecac,
European Civil Aviation Conference, a cui hanno preso parte il Direttore Generale dell’Ente
Nazionale per l’Aviazione Civile, Alessio Quaranta, e il Vice Direttore Generale, Benedetto
Marasà.
I direttori dei quarantaquattro Paesi aderenti si sono confrontati su vari temi inerenti
l’aviazione civile del continente europeo, soffermandosi in particolare sulla definizione delle
strategie che costituiranno il programma di lavoro dell’Ecac per il periodo 2013-2015.
Il Direttore Quaranta, Focal Point per le attività di Training, ha presentato sia l’aggiornamento
sulle ultime iniziative in materia di formazione, sia la costituzione di una vera e propria rete
delle organizzazioni che si occupano di formazione, illustrando i temi oggetto della prima
riunione del nuovo network.

Scioperi aerei, il 2 dicembre sarà caos

Previsti tre scioperi lo stesso giorno.

Non sono pochi i disagi che si prospettano per la giornata di venerdì 2 dicembre, quando ben tre agitazioni sindacali interesseranno il comparto del trasporto aereo. Ad incrociare le braccia per quattro ore dalle 10.00 alle 14.00 – si legge in una nota del Ministero dei Trasporti – saranno gli assistenti di volo Alitalia-Cai. Sempre dalle 10.00 alle 14.00 si fermerà il personale Enav dell’Acc di Padova. Per tutte le 24 ore, infine, sciopererà il personale aeroportuale delle società Sea e Sea Handling degli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner