Articoli marcati con tag ‘expo 2015’

Logistico dell’anno 2015: a Federico Oneto, responsabile della logistica di Expo 2015 e Segretario Generale del FLC, il prestigioso riconoscimento di Assologistica

Federico Oneto, responsabile della logistica di Expo 2015 e Segretario del Freight Leaders Council, ha ricevuto oggi l’importante premio di “Logistico dell’anno” assegnato da Assologistica per aver ideato, disegnato e pianificato la logistica delle merci a Expo Milano 2015.

“Siamo onorati che un riconoscimento così autorevole sia andato quest’anno a un membro di rilievo della nostra organizzazione” ha detto il presidente del FLC, Antonio Malvestio.

“La positiva esperienza in Expo – ha aggiunto Federico Oneto –  è stata un traguardo che abbiamo conquistato giorno dopo giorno. In questi mesi abbiamo saputo gestire situazioni molto complesse anche sotto il profilo della security che sono sicuro, visti gli ultimi accadimenti, potranno avere applicazione nell’immediato futuro. Ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutato ed in particolare, i Soci del Freight Leaders Council che non mi hanno mai fatto mancare il loro supporto”.

Federico Oneto è il Segretario del Freight Leaders Council dal 2010. Ingegnere elettrotecnico, è nato a Milano, sposato, ha due figlie. Senior executive con una lunga esperienza nel mondo della supply chain, ha ricoperto funzioni operative e dirigenziali in gruppi multinazionali del largo consumo (P&G e J&J), nel Gruppo Poste Italiane, partecipando anche alla fase di start-up di una delle più innovative aziende nel settore TLC. Dopo un’esperienza nel settore bio-medicale, da oltre due anni è responsabile della logistica e della supply chain di Expo 2015 S.p.A. partecipando sin dall’inizio al design ed alla gestione logistica dell’evento.

All’EXPO con il treno: 10 milioni i passeggeri trasportati da Trenitalia e Trenord

Questa mattina il Commissario Straordinario di Expo, Giuseppe Sala, ha incontrato l’amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano e l’amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisè.

Al centro dell’incontro i risultati eccezionali ottenuti dal trasporto ferroviario durante il semestre: alla stazione Rho Fiera Expo Milano 2015 sui convogli di Trenitalia e di Trenord sono arrivati e partiti circa 10 milioni di passeggeri.

Un visitatore su quattro di Expo ha quindi scelto il treno per raggiungere il sito espositivo.

«Durante i sei mesi dell’Esposizione Universale l’intero sistema di trasporto pubblico – ha dichiarato il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala – ha funzionato in modo impeccabile rispondendo positivamente alle varie esigenze. Tutto ciò ci ha reso molto soddisfatti e per questo ringraziamo Trenitalia e Trenord che, con il loro servizio ferroviario, hanno consentito a tantissimi visitatori, provenienti da ogni città, di raggiungere il sito espositivo e di vivere l’esperienza della visita attraverso un mezzo ecologico e sostenibile, perfettamente in linea con i valori espressi dal tema di Expo Milano 2015».

Nel dettaglio, circa un milione i passeggeri che hanno raggiunto direttamente la stazione porta di Expo con le Frecce Trenitalia, ma anche con Intercity e treni internazionali.

A questi si aggiungono gli 800mila passeggeri trasportati dai treni regionali di Trenitalia, da e per il Piemonte.

Un servizio potenziato per fare fronte alla crescente e incessante domanda degli ultimi giorni.

Infine, ci sono i più di 8,1 milioni di passeggeri di Trenord da tutta la Lombardia, 1,5 milioni dei quali dalle stazioni di Milano, in particolare attraverso il Passante ferroviario milanese.

Di assoluto rilievo anche il flusso di passeggeri dalla Svizzera: in sei mesi sono stati oltre un milione e mezzo su Milano, di cui 300mila scesi proprio a Rho Fiera Expo Milano 2015.

La stazione ha registrato un incremento di traffico del 67%, in particolare per i collegamenti suburbani dell’area metropolitana e, in sei mesi, la Sala Blu di Rete Ferroviaria Italiana ha gestito 2.020 interventi di assistenza a persone con ridotta mobilità e con disabilità.

Il 64% a viaggiatori che per raggiungere l’Esposizione Universale hanno utilizzato i convogli di Trenitalia, il 32% a passeggeri di Trenord.

Nello stesso periodo la Sala Blu di Milano Centrale ha visto crescere del 26% i servizi di assistenza.

Del resto l’incremento di viaggiatori in treno ha riguardato l’intera città.

In sei mesi sono stati ben 14 milioni i passeggeri su Milano a bordo dei convogli nazionali e internazionali di Trenitalia, 6 milioni soltanto sulle Frecce.

Per quanto riguarda Trenord, nel mese di ottobre un visitatore su tre ha usato le 380 corse giornaliere con cui Trenord ha servito Expo, per un totale di 3 milioni di passeggeri trasportati.

In alcune giornate di ottobre Trenord ha trasportato oltre 100mila passeggeri da e per Expo, che si sono aggiunti alle 700mila persone che ogni giorno in Lombardia si muovono in treno.

La maggior parte dei Clienti sono giunti ad EXPO utilizzando le linee Suburbane, S5, S6, S11 e S14 che da attraversano la Città Metropolitana, provenendo da Varese, Gallarate, Legnano, Novara, Como, Monza, Seregno e Gallarate.

Ricordando EXPO: Ban Ki-moon in cabina di guida del Frecciarossa 1000

Sono passati cinque giorni dalla chiusura di Expo.
Il Gruppo FS Italiane vuole ricordare i momenti più belli di questa importante manifestazione che ha restituito orgoglio al Paese agli occhi di tutto il mondo.

Nelle foto scattate da Rick Bajornas, il Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-moon visita la cabina di guida del Frecciarossa 1000 durante il viaggio che lo ha portato, il 16 ottobre scorso, da Torino a Milano accompagnato dal ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni, dal sindaco di Torino Piero Fassino e dall’amministratore delegato di FS Italiane Michele Mario Elia.

Era la prima volta che il numero uno delle Nazioni Unite, di ritorno dal Forum Mondiale dello Sviluppo Sostenibile, viaggiava su un treno italiano. Ban Ki-moon ha potuto così apprezzare la tecnologia d’avanguardia del supertreno di FS Italiane destinato a cambiare il concetto di mobilità ferroviaria in Italia e all’estero.

Dall’inizio della manifestazione milanese sono stati sei milioni i viaggiatori in visita a Expo che hanno scelto le Frecce di Trenitalia per raggiungere il capoluogo lombardo.

In Frecciarossa da Roma a Milano per unire le culture del mondo

L’integrazione e il dialogo tra culture viaggiano sul Frecciarossa. È stato infatti un convoglio di Trenitalia a ospitare un gruppo di giovani rifugiate della Fondazione “Il Faro di Susanna Agnelli” che, nei giorni scorsi, si sono recate da Roma a Milano per raggiungere il sito espositivo di Expo 2015.

Presso lo spazio eventi “The Waterstone” di Intesa Sanpaolo le donne hanno presentato una performance sul tema del cibo come strumento privilegiato di incontro tra culture. Mali, Nigeria, Mauritania, Congo, Serbia, Senegal i paesi di provenienza delle protagoniste, che hanno raccontato al pubblico della manifestazione milanese la loro esperienza in Italia.

Le giovani sono tutte allieve del corso di cucina professionale del Faro, realtà no profit di Roma impegnata nel contrasto alla marginalità sociale di ragazzi in difficoltà socio-economiche.

Sono stati sei milioni i visitatori di Expo che dall’inizio dell’Esposizione Universale hanno scelto le Frecce di Trenitalia per raggiungere Milano.

Tra gli ospiti illustri che hanno utilizzato il Frecciarossa, il 16 ottobre scorso, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.

EXPO Milano 2015: con Trenitalia in sei mesi 14 milioni di passaggeri su Milano

Quattordici milioni di viaggiatori su Milano, di cui sei milioni soltanto sulle Frecce Trenitalia. Un milione i passeggeri che, sempre con le Frecce, ma anche con Intercity e treni internazionali, hanno raggiunto direttamente la stazione porta di Expo: Rho Fiera Expo Milano 2015.

Il semestre dell’Esposizione Universale di Milano si chiude per Trenitalia con numeri da record. Nelle ultime settimane di ottobre i convogli da e per Milano, soprattutto i Frecciarossa, hanno segnato il tutto esaurito. Così come i treni regionali sull’asse Torino – Milano, con un potenziamento dell’offerta, chiesto dalla Regione Piemonte,  per soddisfare la crescente domanda degli ultimi giorni.

Di assoluto rilievo anche il flusso di passeggeri dalla Svizzera: in sei mesi sono stati oltre un milione e mezzo su Milano, di cui 300mila scesi proprio a Rho Fiera. Sessantanove, ogni giorno, i treni nazionali e internazionali che hanno collegato l’Italia e alcune capitali europee con Expo, facendo scalo proprio a Rho Fiera Expo Milano 2015.

Proprio la stazione Rho Fiera Milano Expo 2015 ha registrato ogni giorno un incremento di traffico del 67% per i collegamenti suburbani dell’area metropolitana. Oltre 120 i treni del trasporto regionale e 81 quelli dei collegamenti nazionali e internazionali che quotidianamente hanno fermato nella stazione.

Sono stati complessivamente 2.020 gli interventi di assistenza a persone con ridotta mobilità e con disabilità effettuati dalla Sala Blu di Rete Ferroviaria Italiana nella stazione Rho Fiera durante i sei mesi di Expo Milano 2015. Il 64% dei servizi è stato chiesto da viaggiatori che per raggiungere l’Esposizione Universale hanno utilizzato i convogli di Trenitalia, il 32% i treni di Trenord. Nello stesso periodo la Sala Blu di Milano Centrale ha registrato un incremento di circa il 26% dei servizi di assistenza effettuati.

Inoltre, Centri operativi per gestire le attività di circolazione e di security; assistenza a terra e orientamento dei viaggiatori in arrivo o in partenza, circa 70 persone ogni giorno al lavoro; presidi per la manutenzione nelle stazioni nevralgiche del Nodo di Milano, attivi dalle 6 alle 22 con oltre 3.000 fra tecnici e operai in azione nei sei mesi di Expo Milano 2015.

Il contributo di Trenitalia alla buona riuscita di Expo, sul fronte della mobilità internazionale e nazionale, non va disgiunto da quello delle altre società del Gruppo FS Italiane, a iniziare da RFI, che ha gestito un flusso intenso e ininterrotto di convogli di Trenitalia, Trenord e di altre compagnie europee, e ha garantito l’informazione nelle stazioni e l’assistenza ai passeggeri diversamente abili e a mobilità ridotta nella stazione di Rho Fiera Expo Milano 2015, come nelle altre stazioni del nodo meneghino.

Senza trascurare, infine, il ruolo di Italferr che, dopo aver assunto la responsabilità dei lavori a meno di un anno dall’avvio di Expo, è riuscita a portare a compimento, nei tempi previsti, la predisposizione dei padiglioni, garantendone poi l’efficienza per tutto il semestre dell’evento.

IV Pacchetto ferroviario: come cambia il trasporto in Europa

Giornata importante, lunedi 26 ottobre, per il trasporto ferroviario europeo.

Nella cornice di Expo Milano 2015, avrà luogo il Workshop Internazionale sul IV Pacchetto Ferroviario organizzato da Ferrovie dello Stato Italiane e CER – Community of European Railway and Infrastructure Companies.

Il Workshop rappresenta una tappa molto significativa per il futuro della liberalizzazione dei servizi ferroviari in Europa perché è la prima volta che Parlamento e Consiglio europeo si confrontano fuori delle sedi istituzionali, in modo informale, per discutere sui nodi cruciali della riforma con l’obiettivo di accelerare i tempi sull’iter che porterà al disegno di legge definitivo.

Molti e tutti di grande importanza i temi da affrontare; vanno infatti definite le regole per il futuro mercato unico europeo del trasporto ferroviario che dovrà portare a un miglioramento globale del servizio con un utilizzo razionale delle risorse pubbliche e motivi di appeal per il capitale privato.

Si discuterà su governance e liberalizzazione, revisione del regolamento dei servizi pubblici, nuove direttive su interoperabilità e sicurezza, revisione del regolamento sull’Agenzia Ferroviaria Europea (ERA).

Oltre all’amministratore delegato FS, Michele Mario Elia e quello Trenitalia, Vincenzo Soprano, il Workshop vedrà la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del Commissario europeo per i Trasporti, Violeta Bulc, il Presidente dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti, Andrea Camanzi, il Presidente della Commissione europea per i Trasporti e il Turismo Michael Cramer, il Vice Presidente del Parlamento Europeo, David Maria Sassoli, il Direttore Esecutivo del CER, Libor Lochman.

FS Italiane considera il IV Pacchetto Ferroviario un passo avanti molto importante verso la liberalizzazione in Europa dei servizi a mercato ed auspica che l’apertura alla concorrenza, in un contesto di reciprocità delle regole, sia la più rapida possibile.

Il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki – moon in viaggio sul Frecciarossa 1000

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon in viaggio sul Frecciarossa 1000 da Torino Porta Susa a Rho Fiera Milano Expo 2015.

Il numero uno dell’ONU – per la prima volta su un treno italiano – è partito dalla stazione piemontese di Porta Susa alle 10.10, per raggiungere il capoluogo meneghino, alle 10.47, e visitare l’Esposizione Universale, dove sarà accolto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A fare gli onori di casa a Torino, il Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, il Sindaco Piero Fassino, e l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane Michele Mario Elia, in viaggio insieme all’alto rappresentante ONU a bordo del più bel treno al mondo.

Ban Ki-moon ha voluto visitare la cabina di pilotaggio del Frecciarossa 1000 alla velocità di 300 Km/h.

Il Frecciarossa 1000 e Expo Milano 2015 dunque: due storie di un successo tutto italiano che ha visto protagonista il Gruppo FS Italiane. Dall’inizio della manifestazione le Frecce di Trenitalia hanno trasportato più di 10 milioni di visitatori che si sono recati nel sito espositivo milanese.

Un modello, quello di Expo Milano 2015, da esportare anche a Roma in vista del Giubileo della Misericordia.

EXPO, da Maggio 10 milioni di passeggeri. E ora aumenta l’offerta: lo sconto sale al 30%

Dall’inizio dell’Esposizione Universale i passeggeri che hanno scelto i servizi Trenitalia per raggiungere Milano sono stati 10 milioni e di questi ben 5 milioni hanno viaggiato su Frecciarossa.

In occasione dell’ultimo periodo di Expo e per consentire a tutti di visitare la kermesse internazionale, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – Official global rail carrier dell’evento – offre il 30% di sconto sui treni con destinazione Milano o Rho Fiera Expo Milano 2015 grazie alla promozione A/R Speciale Expo.

Sui canali Trenitalia è possibile acquistare l’ingresso all’Esposizione Universale direttamente insieme al biglietto ferroviario.

Per tutte le scuole che viaggiano sulle Frecce con destinazione Milano o Rho Fiera Expo Milano 2015 è stata inoltre attivata la promozione sull’acquisto del box Easyfood Snack che sarà venduto a 3 euro anziché a 5,5 euro fino al 31 ottobre. Per aderire all’iniziativa, è necessario prenotare il box prima della partenza attraverso il sito Itinere.

Ogni giorno sono 236 i treni che arrivano nel capoluogo lombardo da tutta Italia, di cui 148 Frecce con un’offerta complessiva di 130 mila posti, mentre sono 69 i convogli che fermano a Rho Fiera Expo Milano 2015.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane è presente in Expo nel Padiglione 112 – Expo Partner 1 (viale 25): al piano terra c’è un’area lounge dove è possibile acquistare i biglietti Trenitalia e Trenord e un’edicola che offre gratuitamente tutti i magazine delle edizioni La Freccia.

Al primo piano del Padiglione c’è poi la mostra interattiva “MOVEAT EXPO – Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa Moderna” promossa dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sull’alimentazione e le abitudini della cucina di duemila anni fa aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20.

IL COLOSSO CINESE DELLE AUTO ELETTRICHE JINLONG VOCH INCONTRA LE AZIENDE E ISTITUZIONI VENETE AD EXPO VENICE AQUAE

Il gruppo cinese Jinlong Voch, attivo nella produzione di vetture elettriche per circuiti interni quali complessi industriali, resort, centri urbani con limitazioni per il traffico, sarà a Venezia – Marghera, al Padiglione della grande esposizione Universale dedicata all’acqua, ad Expo Venice Aquae domani, venerdì 18 settembre alle ore 16:30 per presentare la propria realtà aziendale a rappresentanti del mondo imprenditoriale e delle istituzioni del territorio.

L’iniziativa si inserisce nel ciclo di incontri culturali e commerciali tra Cina e Italia promossi da Expo Venice S.p.a. e dal partner First Italy Ltd, società italo-cinese che ha come obiettivo la facilitazione delle relazioni tra i due Paesi.
Parteciperanno all’incontro la sig.ra Cheng Ping, Amministratore Delegato del gruppo, e i capi area per l’Europa.
Fondata nel 2013, Jinlong Voch è una società per azioni costituita dalla holding Jinlong, Taiyougu investment group e Wocheng group, attiva nella progettazione, produzione e vendita di automotive elettrico, specializzata in navette turistiche, golf car club, carrelli elettrici, auto di pattuglia, camion, veicoli antincendio igienico-sanitari.
Jinlong Voch, che dispone di un impianto di fabbricazione di 300mila metri quadri nel centro della Cina, ha puntato sin dall’inizio nella ricerca, nello sviluppo e nel controllo di qualità, al fine di individuare nuove soluzioni per il settore energetico; in breve tempo è già una delle aziende cinesi più avanzate dal punto di vista dell’innovazione tecnologica.

“Le strade ferrate del gusto”: itinerari enogastronomici a bordo dei treni d’epoca

Parte la nuova iniziativa della Fondazione FS Italiane “Le Strade Ferrate del Gusto”: una serie di eventi speciali, da nord a sud del Belpaese, con itinerari che coniugano il fascino di un viaggio nel tempo a bordo di carrozze d’epoca, volutamente lento per apprezzare i suggestivi paesaggi attraversati, con manifestazioni e degustazioni di prodotti enogastronomici tipici dei luoghi dove il treno arriverà.

Sette viaggi, organizzati in occasione dell’Expo di Milano 2015, che si aggiungono al programma di treni storici già promossi dalla Fondazione FS.

La prima tappa sulle strade ferrate del gusto parte domenica 21 giugno, da Palermo Centrale, con destinazione Marsala.

“Il treno del vino”, così è stato battezzato l’evento, prevede un’inedita visita alle storiche Cantine Florio, a Marsala, con una particolare e ricca degustazione di prodotti tipici locali accompagnata dai vini della rinomata Cantina siciliana e seguita dallo spettacolo “In vino veritas” che racconta il vino celebrato in letteratura, poesia e musica.

I partecipanti potranno vivere l’esperienza unica di un’affascinante viaggio sulle “Centoporte”, carrozze degli anni ‘30 così chiamate per la presenza sulle fiancate delle vetture di numerosi sportelli di accesso, trainate da locomotiva diesel d’epoca.

Informazioni dettagliate sul programma dell’evento, modalità di partecipazione, orari e costi, sono disponibili su www.fondazionefs.it; i biglietti sono acquistabili anche presso i canali di vendita Trenitalia.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner