Articoli marcati con tag ‘ferrovia’

Alstom, utile da 403 milioni di euro e mire sull’Italia

Alstom cresce

I francesi di Alstom chiudono i primi sei mesi dell’esercizio 2012-2013 con un utile netto pari a 403 milioni di euro. E puntano su Trenitalia, aggiudicandosi una commessa da 100 treni per le ferrovie italiane.

Tra il primo aprile e il 30 settembre 2012 Alstom ha registrato una progressione dell’11% dell’utile, rispetto ai 363 milioni conseguiti nello stesso periodo dell’esercizio precedente. In aumento del 19% gli ordini, pari a 12,1 miliardi di euro, grazie in particolare all’intensa attività nel settore trasporti.

Nello stesso periodo, Alstom ha registrato un aumento del fatturato del 4%, pari a 9,7 miliardi di euro. In un contesto economico ancora difficile, commenta il presidente e ad di Alstom, Patrick Kron, ”il gruppo ha realizzato una buona performance commerciale nel primo semestre”. Questi risultati, aggiunge, ”fanno si’ che l’azienda sia in linea con le previsioni a tre anni: il fatturato dovrebbe aumentare del 5% annuo in questo esercizio e nei prossimi due, il margine operativo dovrebbe progressivamente migliorare e raggiungere l’8% nel marzo 2015, e il free cash flow dovrebbe essere positivo in ognuno dei tre esercizi”.

Per quanto riguarda la commessa italiana, Alstom preannuncia 500 assunzioni in Italia, di cui in parte destinati al nuovo polo di Sesto San Giovanni.

Livorno lancia la sfida, “Saremo l’Anversa d’Italia”

Il porto di Livorno

Livorno lancia la sfida verso il futuro: “potremmo diventare il primo scalo ferroviario d’Italia, un po’ come Anversa in nord Europa”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità portuale Giuliano Gallanti, presentando il piano regolatore del porto labronico. “Tra non molto – ha sottolineato, richiamando l’accordo raggiunto tempo addietro con la Regione Toscana e Rfi per l’infrastrutturazione ferroviaria delle banchine – saremo finalmente collegati via ferro ai principali mercati di riferimento”.

“I porti del Nord Europa – dichiara Gallanti – hanno capito prima di noi che uno scalo marittimo non è un semplice porto emporio ma un anello di una complessa catena logistica: per questo hanno cominciato ad investire sugli ‘inland terminal’, facendoli diventare dei veri e propri centri di smistamento e manipolazione della merce”.

Per Gallanti infatti le Autorità portuali non possono essere semplici gestori del demanio pubblico, ma dovrebbero invece essere ‘business oriented’ e avere la facoltà di fare investimenti al di fuori dell’area portuale.

Trenitalia e Veolia Transdev danno vita a TVT

Il nuovo servizio Thello coprirà la tratta Parigi-Milano-Venezia.

È la prima società ferroviaria privata autorizzata ad operare in Francia per il trasporto passeggeri. Il suo nome è TVT – che sta per Trenitalia-Veolia Transdev – ed è il frutto della partnership tra la società di trasporto delle FS Italiane e Veolia Transdev. L’accordo era stato firmato il 19 gennaio 2011 ma, per partire, TVT doveva attendere la licenza di Impresa ferroviaria, rilasciata il 30 settembre dal Ministero francese dei Trasporti.

La nuova società si inserisce subito sul mercato internazionale lanciando Thello, un servizio destinato alla rotta notturna Parigi-Milano-Venezia, che si propone di sfidare la concorrenza dell’aereo puntando su convenienza, comfort, qualità dei servizi e sulla comodità di partire ed arrivare in centro città. Thello inizierà a circolare dall’11 dicembre ma da ieri è possibile effettuare le prenotazioni su tutti i canali di vendita Trenitalia.

Aperta la stazione Porta Susa della metro di Torino

La nuova stazione prevede un un collegamento diretto con la stazione sotterranea Porta Susa FS.

È stata inaugurata venerdì scorso a Torino la stazione di Porta Susa, la 21° della linea 1 della metropolitana. La nuova stazione prevede la completa integrazione tra metro e ferrovia sfruttando un collegamento diretto con la stazione sotterranea Porta Susa FS. In questo modo, i passeggeri potranno evitare di risalire al piano strada per spostarsi dalla stazione metro alla stazione ferroviaria.

L’apertura della stazione “integrata” non è ancora completa: al momento sono attivi solo gli ingressi su corso d’Inghilterra e su corso Bolzano. Tutti gli accessi sono dotati di scale mobili e ascensori e nella stazione è presente un moderno sistema di videosorveglianza che prevede l’intervento tempestivo di personale in caso di necessità.

Alstom Italia, Antonio Turicchi è il nuovo presidente

Antonio Turicchi, nuovo presidente Alstom Italia.

Antonio Turicchi, 46 anni di Viterbo. È lui il nuovo presidente della holding italiana della multinazionale Alstom, attiva nei settori della produzione e trasmissione di energia e del trasporto ferroviario.

Prima di approdare ad Alstom Turicchi era Direttore Esecutivo del Comune di Roma. I numerosi incarichi svolti presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze – dal 2002 al 2009 è stato Direttore Generale della Cassa Depositi e Prestiti – gli hanno conferito un solido bagaglio di conoscenze economico-finanziarie.

Il nuovo presidente si propone di far crescere Alstom Italia nei quattro settori attivi: Thermal Power (energia da fonti termiche), Renewable Power (energia da fonti rinnovabili), Grid (trasmissione di energia) e Transport (trasporti su rotaia).

Alstom, 7 nuovi treni X’Trapolis per l’Australia

Savigliano avrà la responsabilità del progetto

Aggiudicata ad Alstom la fornitura di sette treni suburbani X’Trapolis per la rete ferroviaria della città australiana di Melbourne.

I convogli, da sei carrozze ciascuno, saranno in grado di viaggiare tra i 100 e i 130 km/h e dovrebbero entrare in servizio entro il 2014.

La produzione avverrà in Australia mentre Savigliano – centro di eccellenza mondiale di Alstom per i treni suburbani – sarà responsabile di progetto, logistica e sourcing. Con il nuovo contratto sale a 74 il numero dei treni X’Trapolis di Alstom operativi nello stato di Victoria, per una capacità di trasporto di oltre 100 mila pendolari.

Porto Trieste. La Regione assegna 5milioni di euro a sostegno del trasporto merci su rotaia

 La decisione – informa una nota della Regione – fa seguito alla comunicazione che l’assessore regionale ai Trasporti, Riccardo Riccardi, aveva fatto lo scorso 29 dicembre, sostenendo l’urgenza di un intervento a sostegno degli oneri derivanti dal trasporto merci su rotaia, curato da Alpe Adria spa. Le risorse serviranno a garantire l’operatività e la competitività della società, partecipata dall’Autorità portuale, dalla Finanziaria Friulia e da Trenitalia. Riccardi ricorda in proposito che la legge finanziaria per il 2011 autorizza l’Amministrazione regionale a intervenire con propri fondi al sostegno delle attività di sviluppo della portualità e dell’intermodalità, anche concedendo finanziamenti all’Autorità portuale di Trieste, da finalizzare a iniziative attuate direttamente e realizzate da società partecipate.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner