Articoli marcati con tag ‘FLC’

Logistico dell’anno 2015: a Federico Oneto, responsabile della logistica di Expo 2015 e Segretario Generale del FLC, il prestigioso riconoscimento di Assologistica

Federico Oneto, responsabile della logistica di Expo 2015 e Segretario del Freight Leaders Council, ha ricevuto oggi l’importante premio di “Logistico dell’anno” assegnato da Assologistica per aver ideato, disegnato e pianificato la logistica delle merci a Expo Milano 2015.

“Siamo onorati che un riconoscimento così autorevole sia andato quest’anno a un membro di rilievo della nostra organizzazione” ha detto il presidente del FLC, Antonio Malvestio.

“La positiva esperienza in Expo – ha aggiunto Federico Oneto –  è stata un traguardo che abbiamo conquistato giorno dopo giorno. In questi mesi abbiamo saputo gestire situazioni molto complesse anche sotto il profilo della security che sono sicuro, visti gli ultimi accadimenti, potranno avere applicazione nell’immediato futuro. Ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutato ed in particolare, i Soci del Freight Leaders Council che non mi hanno mai fatto mancare il loro supporto”.

Federico Oneto è il Segretario del Freight Leaders Council dal 2010. Ingegnere elettrotecnico, è nato a Milano, sposato, ha due figlie. Senior executive con una lunga esperienza nel mondo della supply chain, ha ricoperto funzioni operative e dirigenziali in gruppi multinazionali del largo consumo (P&G e J&J), nel Gruppo Poste Italiane, partecipando anche alla fase di start-up di una delle più innovative aziende nel settore TLC. Dopo un’esperienza nel settore bio-medicale, da oltre due anni è responsabile della logistica e della supply chain di Expo 2015 S.p.A. partecipando sin dall’inizio al design ed alla gestione logistica dell’evento.

Logistica, Assotir invita il FLC a predisporre un lavoro condiviso sui rapporti committenza-vettori. Malvestio: “Ipotesi interessante”

Predisporre un lavoro condiviso di analisi e approfondimento sul mondo dell’autotrasporto e della logistica, con particolare riferimento all’evoluzione dei rapporti tra committenza e vettori. E’ questo l’invito lanciato al Freight Leaders Council dalla vasta platea di imprenditori che sabato 7 novembre ha partecipato al Convegno organizzato a Roma da Assotir dal titolo “Autotrasporto 2.0. Capitani coraggiosi. Per ripartire”.

“E’ un’ipotesi che la nostra associazione deve prendere in considerazione – ha detto Antonio Malvestio, Presidente del Freight Leaders Council intervenendo al convegno – e ringrazio Assotir per l’invito a lavorare insieme. I rapporti tra committenza e trasportatori hanno subito e stanno subendo molte evoluzioni negli ultimi anni. Si tratta di un argomento interessante, da indagare avvalendosi delle competenze tecniche, scientifiche e imprenditoriali che il Flc può mettere a disposizione”.

Per aiutare gli imprenditori del trasporto a preparare il futuro, FLC ha collaborato al convegno con due interventi: il socio, prof. Paolo Volta, ha illustrato l’andamento del mercato dei trasporti rispetto agli indicatori economici e ai trend dell’outsourcing. Il Presidente Antonio Malvestio ha invece focalizzato il suo intervento sulle aspettative dei committenti internazionali per quanto riguarda i servizi di trasporto nel nostro Paese. Malvestio ha ricordato i benefici della riduzione dell’impronta ecologica del trasporto anche con l’adesione al programma Lean & Green.  E’ intervenuta in sala anche la vicepresidente Clara Ricozzi.

L’incontro è stato l’occasione per illustrare casi di eccellenza sia sul fronte della committenza che su quello dei vettori italiani mostrando come sia in realtà possibile realizzare le buone pratiche. Da questo l’invito a FLC a collaborare per un miglioramento nelle relazioni tra committenza e operatori del trasporto.

FLC PARTECIPA AGLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY

Anche quest’anno il Freight Leaders Council partecipa ai lavori degli Stati Generali della green economy, che si terranno alla Fiera di Rimini nell’ambito di Ecomondo – Key Energy – Cooperambiente, il 6 e il 7 novembre prossimi.

Il Freight Leaders Council è membro del Consiglio nazionale degli Stati generali della green economy e collabora alle attività relative al gruppo di lavoro 6, «Sviluppo della mobilità sostenibile».

Il tema di quest’anno sarà “Un Green New Deal per l’Italia”, con la presentazione della Roadmap per la Green Economy e un Pacchetto di misure di stimolo all’economia in chiave green, alla presenza del Ministro Orlando e del Ministro Zanonato, oltre che di rappresentanti di organismi internazionali (OCSE, UNEP, UE) e numerosi esperti del settore.

Per partecipare agli Stati Generali è necessario compilare il form di iscrizione online seguendo la seguente procedura:

1. collegarsi a www.ecomondo.com/ticket
2. inserire la password: F7STG
3. completare la registrazione inserendo i dati personali
4. stampare il biglietto e conservarlo per l’ingresso in fiera (il biglietto consente anche l’accesso gratuito alla Fiera il 6 e 7 novembre)

Premio sviluppo sostenibile 2012 anche al FLC Plus

Il Freight Leaders Council Plus ha ottenuto il riconoscimento di «impresa segnalata tra le 10 migliori per il settore Energia e mobilità» dalla Commissione per il Premio Sviluppo Sostenibile 2012, promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo sostenibile insieme a Ecomondo-Fiera di Rimini.

Il Premio, giunto alla sua quarta edizione, con l’adesione del Presidente della repubblica, Giorgio Napolitano, è stato assegnato quest’anno a tre aziende che hanno fatto del fattore ambiente una delle leve essenziali per essere competitive, si tratta di Policarta di Bassano in Teverina (VT), Poste Italiane e Eco Wordlhotel di Milano.

Accanto alle tre aziende vincitrici, che riceveranno la medaglia del Presidente della Repubblica, ci sono altre 27 aziende segnalate – tra le quali, appunto, FLC Plus – che riceveranno una targa  di riconoscimento.

La cerimonia di premiazione avverrà a Rimini il 9 novembre prossimo all’interno di Ecomondo-Key Energy, nel corso dei lavori degli Stati generali della Green Economy, ai quali hanno assicurato la partecipazione i ministri per l’Ambiente, Corrado Clini, e per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera.

L’amministratore unico di FLC Plus, Roberta Gili, si è detta «onorata e compiaciuta» del riconoscimento che, ha aggiunto, «premia il ventennale impegno del sistema Freight Leaders Council a sostegno di una più razionale organizzazione della mobilità delle merci, le cui conseguenze più dirette sono il miglioramento della qualità ambientale contemporaneamente l’abbassamento dei costi complessivi del trasporto».

«Apprezzamento» per la segnalazione del Premio per lo Sviluppo Sostenibile, è stata espressa anche dal presidente del Freight Leaders Council, Antonio Malvestio, che ha ricordato come  FLC sia «l’unica organizzazione che si occupa di trasporto merci, invitata a far parte del Comitato organizzatore degli Stati generali della Green Economy».

Ad Ecomondo 2012: gli stati Generali della Green Economy

Trecento esperti impegnati in 8 gruppi di lavoro su temi strategici, circa 2.000 tecnici e rappresentanti della società civile coinvolti in Assemblee nazionali tematiche, 39 organizzazioni di imprese, decine di incontri preparatori. Questo il vasto processo partecipativo che si concluderà a Rimini nell’ ambito di Ecomondo, il 7 e 8 novembre prossimi, con gli Stati Generali della Green Economy, dove sarà presentato un Programma per lo sviluppo di una green economy, quale contributo per far uscire l’Italia dalla crisi.

L’avvio di questo percorso, promosso dal Ministero dell’Ambiente e dal Comitato Organizzatore degli Stati Generali della Green Economy, è stato presentato nel corso di una conferenza stampa, cui ha partecipato il Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini – rientrato dal Summit delle Nazioni Unite di Rio+20, dedicato proprio alla green economy – alla presenza dei rappresentanti delle associazioni di imprese promotrici dell’iniziativa.

Anche la Conferenza Onu Rio+20 sulla sostenibilità, che si è chiusa la settimana scorsa a Rio de Janeiro – ha dichiarato il Ministro dell’Ambiente, Corrado Clini - ha confermato che la green economy è lo strumento per consentire la crescita, soprattutto in questi anni di crisi, e per aiutare a uscire dalla povertà i Paesi in via di sviluppo senza gravare in modo irreparabile sul pianeta”.

FLC protagonista a Rimini degli Stati generali della Green Economy

– Il Freight Leaders Council – associazione privata, apartitica, fondata nel 1991, che riunisce esperienze e professionalità di aziende leader della filiera della logistica (produttori, caricatori, operatori, trasportatori, gestori di infrastrutture per tutte le modalità) – è stato invitato a partecipare all’organizzazione e ai lavori degli Stati generali della Green Economy, che si svolgeranno il 7  e l’ 8 novembre a Rimini – Fiera di Ecomondo, su iniziativa della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e con il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Oltre a far parte del Comitato organizzatore, con il suo Segretario Operativo, Federico Oneto, il Freight Leaders Council parteciperà direttamente al Gruppo di lavoro 6, «Sviluppo della mobilità sostenibile», un tema particolarmente sensibile, dal momento che, come illustra il documento di presentazione del Gruppo, « l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di veicoli privati per abitante e fra gli ultimi per utilizzo dei mezzi pubblici e del trasporto ferroviario. Il trasporto, da solo, produce un quarto delle emissioni totali di CO2. Le città europee più avanzate, che uniscono benessere economico e qualità ambientale, hanno già sviluppato innovative iniziative per una mobilità sostenibile che coinvolge diversi e integrati aspetti: di gestione, di reti e mezzi, di scelte e politiche urbanistiche».

Il 3 luglio a Roma l’Assemblea programmatica

In vista degli Stati generali di Rimini, è stata convocata per il prossimo 3 luglio, a Roma, dal ministero per l’Ambiente, d’intesa con il Comitato organizzatore degli Stati Generali della «Green Economy», l’Assemblea programmatica «Sviluppo della mobilità sostenibile.

I risultati della consultazione saranno utilizzati per il documento finale da presentare, con il ministero dell’Ambiente, all’Assemblea di Rimini.

FLC esprime soddisfazione per l’approvazione del Piano della Logistica

- La «soddisfazione» del Freight Leaders Council per l’approvazione da parte della Consulta per l’autotrasporto e la logistica della prima fase di attuazione del Piano della Logistica è stata espressa da Roberta Gili, presidente dell’associazione che raggruppa i principali utenti ed operatori della logistica nazionale, da Procter&Gamble a Polimeri Europa Gruppo ENI, da Trenitalia a Numer 1 Gruppo Barilla, da Johnson & Johnson a Solvay, dagli Interporti di Bologna, Parma, a SBB, da Ignazio Messina all’Autorità portuale di Taranto, da Solvay a Chep Italia.

Roberta Gili ha inviato al presidente della Consulta, Bartolomeo Giachino, un messaggio di «apprezzamento» per il lavoro svolto dall’organismo e dallo stesso presidente in questa fase di elaborazione del Piano ed ha anche espresso l’auspicio che «il governo voglia raccogliere rapidamente le indicazioni della Consulta che, essendo a costo zero, non incidono sulla spesa pubblica ed hanno la possibilità di agire rapidamente sulla funzionalità del nostro sistema logistico: misure come l’introduzione dello sportello unico doganale, l’ottimizzazione del trasporto urbano delle merci e l’impiego della telematica per ridurre viaggi a vuoto e tempi morti non hanno bisogno di ulteriori spiegazioni per comprenderne l’efficacia sull’intero sistema trasportistico nazionale».

Lean and Green ampia partecipazione al 2° workshop

Sono stati una ventina i partecipanti al secondo workshop organizzato lo scorso 8 marzo dal Freight Leaders Council per illustrare il programma «Lean and Green». che promuove la logistica sostenibile attraverso un riconoscimento alle aziende che adottano programmi di riduzione del CO2 e contemporaneamente di contenimento dei costi.

La partecipazione a questo secondo evento dimostra il crescente interesse della logistica italiana verso le tematiche ambientali. Oltre alle sei aziende che in Italia hanno già aderito al programma (TNT Global Express, Huntsman, IMCD, Heinz, SCA, CHEP), altre imprese o enti – produttori, operatori logistici, gestori di infrastrutture – tutti gli altri partecipanti si sono, infatti, mostrati estremamente interessati al programma «Lean and Green»

Al workshop hanno preso parte, fra gli altri, produttori come Heinz Italia (alimentari) Ferriere Nord (acciai) e SCA, (carta); trasportisti, come GMC (intermodalità) e TNT Global Express (distribuzione); logistici come Number 1 (Barilla); associazioni come Indicod-ECR (grande distribuzione); servizi come Terminal Italia (ferrovie), CHEP (pallet blu) e RINA RINA (il Registro navale italiano, come ente di certificazione);

L’incontro ha avuto luogo a Milano, nelle sede italiana della Heinz, ed è stato aperto dal presidente dell’azienda, Stefano Clini. Per la Heinz ha partecipato anche Tom Tillemans, responsabile Operazioni Europa dell’azienda, nonché ambasciatore di «Lean and Green»

Tutti i partecipanti, che si sono dati appuntamento al prossimo workshop che si terrà tra circa un mese per rivedere l’avanzamento dei lavori, vista l’importanza del progetto hanno concordato di adoperarsi per coinvolgere nuovi possibili prospect.

Ue: obiettivo de-carbonizzare i trasporti

Un nuovo libro bianco sui trasporti

Parola d’ordine de-carbonizzare. E’ ormai prossima la pubblicazione di un nuovo Libro bianco sui Trasporti in Europa, che terrà conto del bisogno di ridurre la CO2. A partire dalla ricerca.

È quanto emerso nel corso di un incontro fra rappresentanti del gabinetto del commissario europeo ai Trasporti, l’estone Siim Kallas e un numero selezionato di imprese e associazioni italiane del settore tra cui il Freight Leader Council, per illustrare le linee strategiche del vice-presidente Kallas in materia di de-carbonizzazione.

Alla riunione hanno partecipato anche il segretario generale del FLC, Federico Oneto e il tesoriere, Massimo Marciani, che hanno fatto presente come il passaggio a carburanti sempre più poveri di carbonio non possa prescindere da nuove soluzioni di Modal Shift e dalla ricerca su nuovi carburanti. Ma anche i comportamenti individuali contano, così come la gestione intelligente delle infrastrutture già esistenti.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner