Articoli marcati con tag ‘formula E’

PRIMO TITOLO DELLA STORIA PER E.DAMS-RENAULT!

Teatro dell’ultimo appuntamento della stagione inaugurale del Campionato FIA di Formula E, il Battersea Park di Londra ha premiato il lavoro realizzato dal team e.dams-Renault.

Partner di Renault Sport, che ha curato l’architettura e l’ottimizzazione delle 40 Spark-Renault SRT_01E per tutta la stagione, con totale e trasparente imparzialità, la struttura si è assicurata il titolo, grazie alla vittoria di Sébastien Buemi.

Arrivato a Londra in testa alla classifica Team, e.dams-Renault era l’unica scuderia ad avere ancora i suoi due rappresentanti in lizza per il titolo piloti. Fin dalle prime prove, entrambi si sono piazzati nella top ten, per poi salire nella top sei prima delle qualifiche, dominate da Sébastien Buemi. Al termine del giro iniziale, sotto l’egida della safety car, lo Svizzero restava in testa accentuando il vantaggio ad ogni giro e risparmiando energia meglio degli altri concorrenti al titolo.

Sébastien Buemi effettuava il cambio di auto obbligatorio a metà corsa, uscendo dalla pitlane in prima posizione. Nonostante l’intervento della safety car, il pilota e.dams-Renault conservava il comando imponendosi senza esitazioni davanti a Jérôme d’Ambrosio (Dragon Racing) e Jean-Eric Vergne (Andretti).

Il suo terzo successo, associato al settimo posto di Nicolas Prost, assicurava a e.dams-Renault il primissimo titolo della storia del Campionato FIA di Formula E.

Domenica, l’ePrix conclusivo della prima stagione del Campionato FIA di Formula E si terrà a Londra, sullo stesso tracciato di oggi, con Nelson Piquet, Lucas di Grassi e Sébastien Buemi che si giocheranno il titolo piloti.

«Abbiamo vissuto numerosi successi dall’inizio del campionato e questo titolo ne rappresenta uno supplementare», dichiara Patrice Ratti, Direttore Generale di Renault Sport Technologies. «Premia il difficile lavoro realizzato durante tutta la stagione dagli uomini di Alain Prost e Jean-Paul Driot in una categoria estremamente competitiva, dove tutti i concorrenti beneficiavano di materiale identico. Ci felicitiamo, tra l’altro, con tutti i team per la loro combattività, che ci ha consentito di assistere a bellissime gare durante tutta la stagione! La collaborazione con Spark ha permesso di raggiungere livelli d’imparzialità, di performance e di affidabilità degni di nota. Siamo già proiettati verso il futuro della disciplina. Dopo un anno in cui abbiamo sperimentato la realtà della competizione elettrica, siamo impazienti di dimostrare il nostro know-how in una formula aperta».

Formula E: nuovo succeso per Renault a Monaco

Sabato scorso 9 maggio, Giornata dell’Europa, il Campionato FIA di Formula E aveva scelto per il suo debutto sul Vecchio Continente il Principato di Monaco, cornice leggendaria per lo sport automobilistico e particolarmente coinvolto nello sviluppo sostenibile.

Su un’inedita versione del celebre tracciato monegasco, Renault Sport dimostrava ancora una volta il successo del lavoro di architettura e supervisione realizzato sulle Spark-Renault SRT_01E: sicurezza, affidabilità e performance.

Nelle prove libere, Nicolas Prost (e.dams-Renault) e Bruno Senna (Mahindra Racing) si alternavano in testa alla gara, ma Sébastien Buemi si aggiudicava la pole position davanti a Lucas di Grassi e Jérôme d’Ambrosio (Dragon Racing).

Il terzetto restava al comando al termine di un primo giro, segnato dallo spettacolare incidente senza conseguenze di Bruno Senna. Dopo l’intervento della safety car, Sébastien Buemi e Lucas di Grassi si distaccavano nettamente, mentre Nelson Piquet sorprendeva Jérôme d’Ambrosio conquistando il terzo posto.

Nonostante un cambio auto anticipato, Lucas di Grassi non riusciva a trovare un’apertura per superare Sébastien Buemi, che trionfava al passaggio della bandiera a scacchi. Primo pilota a trasformare la pole in vittoria, lo svizzero diventava anche il primo pilota della storia del campionato a vincere due ePrix. Alle sue spalle, Lucas di Grassi resisteva all’attacco di Nelson Piquet, conservando così la leadership in classifica generale. Nella classifica team, e.dams-Renault aumenta il vantaggio.

In apertura dell’ePrix, Renault metteva in scena le sue Renault ZOE e Twizy per uno show spettacolare. Il numeroso pubblico presente ha potuto beneficiare delle numerose animazioni proposte nell’eVillage, ed ammirare da vicino le showcar con i colori dell’e.dams-Renault.

Il 23 maggio, Berlino accoglierà l’ottava prova del Campionato FIA di Formula E nell’area dell’Aeroporto di Tempelhof.

LA FORMULA E ALLA CONQUISTA DEL WEST

Impegnato a fondo in questa sfida fin dalla genesi, il personale di Renault Sport si fa apprezzare da mesi per la competenza e la qualità del lavoro realizzato con i maggiori player dell’industria, assicurando alle Spark-Renault SRT01_E un’affidabilità e una sicurezza ottimali.
Sempre in anticipo sui tempi, gli ingegneri continuano a lavorare per offrire il miglior prodotto a tutti i concorrenti, preparandosi, parallelamente, alla stimolante sfida costituita dall’apertura alla concorrenza, prevista per la stagione 2.
Dopo il successo dell’anteprima della Formula E sul suolo americano, a Miami, Il campionato fa ora rotta verso la California. Nel cuore di una regione tra le più ricche e diversificate al mondo, questo Stato dimostra da sempre grande sensibilità per le questioni ambientali e le iniziative a favore dello sviluppo sostenibile. Svolgendo entrambe un ruolo pionieristico nel campo delle energie alternative, la California e la Formula E erano destinate a unire le proprie forze nella promozione del veicolo elettrico.
Il tracciato di Long Beach accoglierà la sfida. Su una versione accorciata (2,1 km) del mitico circuito che ha ospitato in passato la F1 e il fior fiore delle monoposto nordamericane, i piloti si affronteranno per 39 giri prima di superare il traguardo lungo la Marina e il Rainbow Lagoon Park. Con sette curve che associano angoli retti, chicane, curve rapide e una a gomito, questo circuito esigerà una minuziosa gestione del Fanboost e delle batterie. La sfida sarà resa più ardua anche dai cambiamenti di fondo stradale e dalla pista sconnessa.
L’azione si trasferirà poi nel cuore dell’eVillage con numerose animazioni: concerti, sessione di autografi, giochi e acrobazie spettacolari delle eBike che conquisteranno grandi e piccini insieme all’ePrix e alla Formula E School Series. Da notare, l’ingresso per gli spettatori sarà gratuito.
«È un vero piacere correre su un circuito iconico come Long Beach», dichiara Roberto Dlacic, ingegnere Renault Sport Technologies distaccato al Campionato FIA Formula E. «Su questo tracciato i piloti dovrebbero divertirsi molto, e anche gli spettatori. La pista è ampia e rapida, caratteristiche che promettono spesso gare interessanti ed avvincenti. Long Beach non rientra tra i circuiti più energivori e i concorrenti potranno, quindi, giocare d’attacco e scegliere tra diverse strategie. L’ePrix si annuncia già come un grande classico del campionato che ha proposto fin dall’inizio corse agguerrite, vivaci ed energiche!».

Campionato FIA Formula E –ePrix Miami Direzione Stati Uniti per la Formula E

Da settembre, il partenariato tecnico tra la disciplina e le équipe di Renault Sport segue i tre orientamenti che si sono rivelati vincenti: affidabilità, sicurezza ed equità. Missione compiuta per il costruttore francese, il cui know-how ha dato i suoi frutti.

Renault Sport è stata prescelta, infatti, tra gli otto costruttori che potranno lavorare, dalla stagione 2, su motore, trasmissione, inverter e impianto di raffreddamento. Nel frattempo, gli uomini di Les Ulis continuano ad impegnarsi affiancando tutti i concorrenti, per consolidare il crescente successo di questa prima campagna.

Teatro del quinto appuntamento dell’anno, Miami, la cosiddetta “Porta dell’America”, è il principale centro abitato della Florida. Particolarmente proattiva in tema di sviluppo sostenibile, ha favorito iniziative che completano la rete del trasporto pubblico, dove il Metromover elettrico detiene un ruolo chiave. La mobilità sostenibile è sensibilmente sviluppata, con un servizio di bike-sharing integralmente elettrico e soluzioni di car-sharing in cui è coinvolta l’Alleanza Renault-Nissan.

Situato nel cuore di Miami, tra le Everglades e il parco nazionale della Baia di Biscayne, il tracciato di 2.170 metri alterna lunghi rettilinei a otto curve a 90°. Le Spark-Renault SRT01_E percorreranno 39 volte questo circuito temporaneo, in cui la gestione dell’aspirazione e dell’energia assumerà un ruolo cruciale.

La giornata sarà ritmata da numerose animazioni. Nell’eVillage, il pubblico potrà far conoscenza con il veicolo elettrico più potente del mondo, oppure partecipare alla sessione di autografi dei piloti. Dopo il bel debutto di Buenos Aires, torna la Formula E School Series schierando dieci scuole locali al volante di monoposto elettriche su cui saliranno numerosi studenti. La corsa si svolgerà in apertura dell’ePrix.

«Siamo tutti impazienti di ritrovarci a Miami, una tappa cruciale per lo sviluppo del campionato e la visibilità dei veicoli elettrici sul mercato americano», dichiara Roberto Dlacic, ingegnere Renault Sport Technologies distaccato al Campionato FIA Formula E. «La configurazione del circuito, molto corto e senza chicane, rende cruciali la gestione dell’energia e la sua rigenerazione. Viceversa, la temperatura sarà più mite rispetto a Buenos Aires. D’altra parte, i concorrenti dovranno adattarsi a una maggiore aderenza, grazie ad un rivestimento di migliore qualità. Infine, continueremo a lavorare sull’affidabilità e su una sicurezza ottimale per i venti piloti e le dieci scuderie iscritte, come abbiamo sempre fatto dall’inizio della stagione».

GRANDE SPETTACOLO ALL’APPUNTAMENTO ARGENTINO

Proseguendo il periplo americano iniziato in Uruguay, le équipe e i piloti del Campionato FIA Formula E si sono fermati in Argentina. La quarta prova si disputava appunto a Buenos Aires, metropoli mondialmente apprezzata per l’impegno profuso a favore della mobilità sostenibile.
Impegnato nella disciplina fin dalla genesi, Renault Sport lavora come sempre per offrire ai concorrenti, delle monoposto Spark-Renault SRT_01E sempre più affidabili, sicure ed efficienti. Missione compiuta sul tracciato disegnato nel Parco Micaela Bastidas, a due passi dalla riserva ecologica Costanera Sur.
Nella sessione di apertura dell’ePrix, Lucas Gambarte e Diego Guarachi Guzman si sono imposti rispettivamente nelle categorie Power ed Eco della corsa di Formula E School Series, disputata dai licei di Buenos Aires.
Pilota più veloce nelle due sessioni di prove libere, Sébastien Buemi (e.dams-Renault) centrava la sua prima pole position prima di realizzare una partenza perfetta. Sempre leader dopo le sostituzioni di veicoli, lo Svizzero commetteva un errore, messo sotto pressione da Lucas di Grassi, leader del campionato. Dopo quattro giri, il Brasiliano finiva a muro, avvantaggiando così Nick Heidfeld (Venturi), le cui speranze di vittoria erano sfumate dopo la penalità per eccesso di velocità nella pit lane.
Habitué delle World Series by Renault, Antonio Felix da Costa (Amlin Aguri) riusciva a tenere duro fino alla vittoria. Dopo la volata che gli ha permesso di rimontare dalla settima posizione nella seconda parte della gara, Nicolas Prost (e.dams-Renault) si assicurava il secondo gradino del podio davanti a Nelson Piquet Jr (China Racing), dopo una battaglia agguerrita negli ultimi passaggi.
La Formula E si concede ora una pausa prima di raggiungere Miami, dove l’ePrix del 14 marzo segnerà la metà della stagione 2014-2015.
Thierry Koskas, Presidente Direttore Generale di Renault Argentina: «L’ePrix di Buenos Aires ha rappresentato un’occasione ideale per dimostrare il forte impegno di Renault a favore della mobilità sostenibile. Su pista, abbiamo assistito a uno spettacolo affascinante e convincente in cui Renault, pioniere su scala mondiale nella commercializzazione di una gamma completa di veicoli elettrici, ha svolto un ruolo di spicco. Con il secondo posto ottenuto, Nico Prost e l’e.dams-Renault ci hanno offerto una duplice soddisfazione durante questo evento».

LA FORMULA-E ELETTRIZZA PECHINO!

Dopo mesi di preparazione, il campionato FIA di Formula E si concretizza con la prima delle dieci gare di una stagione che si concluderà a giugno 2015 a Londra. Snodandosi attorno allo stadio costruito in occasione delle Olimpiadi 2008, il circuito di Pechino ha offerto gli ingredienti abituali di un tracciato urbano, con una successione di rettilinei, chicane e curve a 90°.

Per questa prima stagione tutte le scuderie sono equipaggiate con Spark-Renault STR01E. I mesi di preparazione con i team ed il lavoro di tutti i partner sono stati coronati da successo in questo primo week-end che vede 35 delle 40 auto impegnate varcare il traguardo senza inconvenienti.
Le equipe di Renault Sport, molto coinvolte sin dall’inizio del progetto nel 2012, nell’architettura e la sicurezza delle monoposto, sono particolarmente orgogliose di aver vinto questa sfida. La validazione delle scelte tecniche ha consentito a tutte le auto impegnate di essere performanti, affidabili e sicure sin dal primo ePrix (gara).

Disputata su 25 giri, la corsa si è svolta sotto un sole radioso e di fronte a tribune al completo.
In pole position, Nicolas Prost (e.dams Renault) riusciva perfettamente nel suo intento arrivando in testa alla prima curva; dopo aver condotto gran parte della corsa, subiva un piccolo incidente nell’ultimo giro lasciando la vittoria a Lucas di Grassi (Audi Sport ABT).

Lo spettacolo non è mancato e malgrado la vicinanza con i muri di protezione, le caratteristiche delle Spark-Renault SRT01_E hanno permesso ai piloti di “stuzzicarsi” in frenata, per il divertimento degli spettatori.

Bravi a tutti i Team coinvolti in questo primo e sensazionale ePrix di Beijing 2014!
Oggi si scrive una nuova pagina della storia dello sport automobilistico e tutta Renault è orgogliosa di parteciparvi.

Patrice Ratti, Direttore Generale di Renault Sport Technologies : « Ricca di emozioni, questa prima corsa di Formula-e rappresenta un traguardo per tutti i partner che hanno lavorato al progetto. Malgrado le prove effettuate in queste ultime settimane, restava un’incognita legata all’inizio della competizione vera e propria. Concentrando le prove libere, le qualifiche e la gara, la giornata è stata densa per le equipe, i piloti e l’organizzazione. Il bilancio è positivo per Renault Sport, poiché non abbiamo avuto problemi tecnici di rilievo sulle quaranta monoposto.»

FORMULA E: LE PRIME MONOPOSTO ELETTRICHE RENAULT CONSEGNATE ALLE SCUDERIE

Il campionato FIA di Formula E, che debutterà il 13 settembre prossimo a Pechino, si mette progressivamente in moto. Dopo un periodo di messa a punto sui circuiti, che si è svolto a gennaio e che ha permesso di convalidare la scelta architettonica e di verificare il buon funzionamento di tutti gli elementi, le prime monoposto 100% elettriche Spark-Renault SRT_01 E sono state consegnate giovedì 15 maggio a Donington (GB) alle dieci scuderie impegnate in questo Campionato. Spark Racing e Renault sono quindi pronte per l’apppuntamento cruciale.

Patrice Ratti (Direttore Generale di Renault Sport Technologies) : «Siamo lieti di essere al fianco di Spark per consegnare i primi 10 modelli di Spark-Renault alle scuderie di Formula E. E questa non è certo una cosa da poco, perchè si tratta della prima monoposto 100% elettrica al mondo ad offrire questo nuovo livello di prestazioni e ad essere prodotta in piccola serie. Ciò dimostra ancora una volta la passione che anima il team di esperti di Renualt Sport e la loro eccellente padronanza delle nuove tecnologie della trazione elettrica.

Frédéric Vasseur (Presidente di Spark Racing Technologies) : «Lo sviluppo, la messa a punto e la produzione di un’auto da corsa così innovativa, come la Spark-Renault SRT_01 E, in un tempo così breve è stata una sfida che siamo particolarmente orgogliosi di aver colto». La cooperazione con i diversi partener è stata significativa e l’apporto dei team di Renault Sport è stato particorlamente decisivo per sviluppare un veicolo affidabile, sicuro e performante.

Alain Prost, co-direttore della scuderia francese E-Dams, e anche ambasciatore Renault, ci ha tenuto ad esser presente a Donington per questo momento memorabile.

noltre, Renault ha dato ad Alejandro Agag, amministratore delegato di Formula E Holding, le chiavi di una Renault ZOE, che sarà la sua vettura personale. Potrà così attestare lui stesso i punti di forza dei veicoli a zero emissioni: assenza di rumori, riprese a basso regime, piacere di guida, e fare parte così del 98% dei clienti soddisfatti di Renault Z.E.

Nasce la Formula E

Si accende il semaforo verde sulla ‘Formula E’, campionato riservato alle monoposto alimentate esclusivamente da energia elettrica.
La Fia – Federazione internazionale di automobilismo – ha  annunciato di avere raggiunto un accordo per la cessione dei diritti commerciali del nuovo campionato ad un consorzio di investitori internazionali chiamato Formula E Holdings Ltd.
La nuova Formula E “rappresenta il futuro del settore automobilistico nei prossimi decenni”, spiega in una nota la Fia, che da tempo ha avviato una svolta ecologica anche in F1.
FEH, il nuovo promoter ha fissato il quartier generale e Londra ed ha tra i suoi investitori l’imprenditore Enrique Bañuelos, e come CEO e azionista Alejandro Agag.
Fanno parte del progetto anche Lord Drayson, Managing Partner di Drayson Racing Technologies, ed Eric Barbaroux, presidente della compagnia automotive francese “Electric Formula”.

Il campionato della Formula E sarà lanciato il prossimo anno con una serie di dimostrazioni e partirà ufficialmente nel 2014.
L’obiettivo della Fia e’ di avere 10 team e 20 piloti al via nella prima stagione. Le gare, nei piani della federazione, saranno “nel cuore delle più importanti città del mondo”.
“Vorrei ringraziare tutte le parti coinvolte” ha sottolineato con entusiasmo Jean Todt, presidente della FIA.
“Questa nuova competizione nel cuore delle maggiori città di certo attirerà un nuovo pubblico. Siamo contenti di questo accordo con Formula E Holdings dal momento che porteranno la loro esperienza nel motorsport. Questa serie spettacolare offrirà divertimento e nuove opportunità di condividere i valori della FIA e gli obiettivi di un energia pulita e mobilità sostenibile ad un pubblico più ampio e giovane”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner