Articoli marcati con tag ‘Francia’

Francia: 6-10 marzo, sciopero controllori traffico aereo. Cancellazioni

Incrociano le braccia i controllori del traffico aereo francesi aderenti ai sindacati Unsa-Icna, da oggi al 10 marzo. Cinque giorni di sciopero che provocheranno la cancellazione dal 25 al 33% dei collegamenti aerei verso sud ed ovest del Paese, sia in arrivo che in partenza. Nello specifico è interessato il personale impiegato nei centri di navigazione aerea (Acc) di Brest e di Bordeaux. Ma l’agitazione è estesa anche a quelli di Aix-en-Provence dal 7 al 9 sempre di questo mese.
Dgac, Direzione generale dell’aviazione civile d’Oltralpe ha chiesto alle aviolinee di ridurre il loro programma di voli -secondo il flusso controllato dalle rimanenti Acc non interessate dallo sciopero-, del 25% quelli che servono o attraversano il sud del Paese, e del 33% quelli diretti ad occidente.
Particolari disagi dunque si prevedono per quelle tratte aventi destinazione-partenza gli aeroporti di Parigi (Roissy-”Charles de Gaulle” e Orly), e da/verso Beauvais. Ugualmente interessati gli scali del sud e dell’ovest della Nazione.
Come di consueto Dgac invita i passeggeri a consultare la propria compagnia sullo stato del volo, prima di recarsi in aeroporto

Ryanair condanna gli scioperi dei controllori del traffico aereo

“Ryanair ha nuovamente sollecitato oggi l’intervento della Commissione europea per evitare che i cieli europei vengano nuovamente chiusi questa sera e domani a causa dei sindacati dei controllori del traffico aereo francesi.
Il vettore aereo ha dovuto suo malgrado cancellare 22 voli mercoledì sera (14 settembre) e 72 voli giovedì (15 settembre), oltre a possibili ulteriori ritardi, a causa del 14esimo sciopero organizzato dai controllori del traffico aereo francesi quest’anno.
La low-cost ed altre compagnie aeree europee hanno più volte invitato la Commissione ad introdurre semplici misure che allevierebbero l’impatto di questi frequenti scioperi dei controllori del traffico aereo sui cittadini europei come segue:
- richiedere ai sindacati dei controllori del traffico aereo di agire con arbitrato vincolante invece che con scioperi
- permettere agli altri controllori del traffico aereo europei di gestire i voli in sorvolo durante gli scioperi dei sindacati dei controllori di volo
- esigere che i voli in sorvolo siano protetti quando i controllori del traffico aereo sono in sciopero
- consentire alle compagnie aeree di recuperare i costi EU261 dai promotori dello sciopero dei controllori del traffico aereo
L’aviolinea si scusa vivamente con tutti i clienti che subiranno disagi a causa di questi scioperi ingiustificati; ogni cliente è stato contattato via e-mail e con Sms e sono state proposte loro alternative tra rimborso completo, cambio di prenotazione al successivo volo disponibile o cambio di prenotazione su un percorso alternativo.
La compagnia consiglia ai clienti in viaggio stasera e domani, di verificare lo stato del proprio volo sul sito prima di recarsi in aeroporto, e ha esortato tutti i clienti a firmare la petizione promossa da Airlines For Europe (A4E) “Keep Europe’s Skies Open”, che sarà presentata alla Commissione europea non appena sarà raggiunto un milione di firme”.

Iveco partecipa al primo rivoluzionario progetto pilota in Francia per la conversione delle acque reflue in Bio-LNG

In occasione dell’inaugurazione del sito industriale pilota BioGNVAL presso lo stabilimento di Valenton
(Val-de-Marne), Iveco ha presentato uno Stralis AT 440 S33 T/P (LNG/C) alimentato con Bio-LNG
prodotto attraverso il processo di trattamento delle acque reflue dello stabilimento stesso. La cerimonia,
alla quale hanno preso parte anche SIAAP e Suez, è stata l’apice di un progetto lanciato nel febbraio 2013
allo scopo di convertire il biogas prodotto durante il processo di trattamento delle acque reflue in
biocarburante liquido (Bio-LNG).
Questa fonte rinnovabile, facile da stoccare e da trasportare, viene utilizzata, tra l’altro, per il trasporto di
beni e di passeggeri. Si tratta di una novità assoluta per la Francia.
Iveco, partner del progetto sin dall’inizio, ha dimostrato il potenziale per una transizione energetica
immediata nel settore dei trasporti utilizzando la silenziosità, la pulizia e l’assenza di emissioni di carbonio
dello Stralis Bio-LNG. Grazie all’impiego di questo carburante pulito e senza emissioni di particolati, lo
Stralis riduce le emissioni di CO2 del 90% e le emissioni sonore del 50% (certificazione PIEK) rispetto a un
normale veicolo diesel.
Thierry Kilidjean, Business Director di Iveco France, ha precisato: “Nel 2016, la volontà di Iveco France è
quella di supportare gli operatori del settore dei trasporti durante la loro transizione energetica. I motori a
gas si trovano in una fase di notevole sviluppo e il nostro obiettivo è la loro promozione come l’unica
alternativa al diesel. Siamo stati precursori in questo mercato e abbiamo consolidato la nostra leadership
con una quota di mercato del 71% nel 2015 confermando il nostro posizionamento in qualità di partner
chiave per il trasporto sostenibile”.
Tra le istituzioni presenti, Chantal Jouanno, Vice Presidente della regione dell’Île-de-France, ha potuto
constatare di persona l’ampia gamma di vantaggi offerta dallo Stralis nonché confermare il forte impegno
di Iveco per un trasporto sostenibile. Nel corso dell’evento, un autobus articolato Urbanway ha fornito il
servizio navetta. Questo veicolo, equipaggiato con un motore a gas prodotto in Francia (Bourbon-Lancy),
è stato fabbricato nello stabilimento di Annonay (Ardèche) e porta l’etichetta OFG (Origine France
Garantie).

l Re e la Regina di Svezia visitano la sede Airbus durante una visita di Stato in Francia

Nell’ambito della visita di Stato di tre giorni in Francia di Sua Maestà Re Carlo XVI Gustavo e Sua Maestà la Regina Silvia di Svezia hanno partecipato a un tour guidato presso la Final Assembly Line (FAL) dell’A350 XWB a Tolosa. Il Re e la Regina, alla presenza degli ambasciatori svedesi e francesi, sono stati accompagnati da Ylva Johansson, Ministro del Lavoro svedese, Ibrahim Baylan, Ministro dell’Energia svedese, e Carole Delga, Segretario di Stato francese. I Reali sono stati ricevuti all’ingresso della Final Assembly Line dell’A350 da Thierry Baril, Chief HR Officer Airbus Group & Airbus, e Didier Evrard, Executive Vice President e Head of A350 XWB Programme.

Durante la visita guidata da Didier Evrard, Il Re e la Regina si sono intrattenuti con alcuni dipendenti di Airbus di nazionalità svedese. I Reali hanno anche visitato l’aeromobile A350 MSN5 adibito ai test di volo. Scandinavia Airline Service (SAS) ha siglato un ordine fermo per otto A350-900 che saranno consegnati nel 2018.

Estate Trenitalia, agevolazioni sulle Frecce in unione con i viaggi Thello Italia – Francia

Riduzioni sulle Frecce Trenitalia in unione con i collegamenti notte Thello per viaggi Italia – Francia.

Promo Thello è l’offerta estiva Trenitalia che prevede agevolazioni per viaggi su Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca per i viaggiatori che scelgono i treni notte Thello, in partenza e arrivo a Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Brescia e Milano e con destinazione Parigi e Digione.

La promozione è in vendita fino al 30 settembre su tutti i canali di Trenitalia ad esclusione del canale self service, anche in modalità ticketless.

La combinazione Frecce – Thello permette di collegare in maniera efficace, comoda, e oggi ancora più conveniente, la Francia con gran parte dei capoluoghi italiani e con i principali centri a più alto interesse turistico e commerciale, serviti dalle Frecce Trenitalia.

UN RENAULT TRUCKS T HIGH SLEEPER CAB PER LA DECIMA EDIZIONE DEL “WORD TRUCK” TOUR

Partner del “Word Truck” dal 2008, Renault Trucks, ancora una volta contribuisce a questa iniziativa e, Lunedì 23 giugno, ha consegnato agli organizzatori dell’evento le chiavi di un Renault Trucks T520 High Sleeper Cab, strumento indispensabile per questa operazione itinerante.

Da Settembre, il Renault Trucks T “Word Truck” girerà la Francia in lungo e in largo, e sosterà in 130 città diverse per incontrare gli alunni di età compresa tra gli 8 e i 10 anni. Il “Word Truck” offre ai bambini una formazione divertente in lingua francese e attraverso l’utilizzo di immagini. Un progetto pedagogico a pieno titolo con lezioni preparatorie svolte in aula e applicate concretamente all’interno del camion. Accompagnati dalla loro insegnante, gli alunni scelgono un testo per metterlo in scena e poi fare un video all’interno del veicolo, trasformato in un studio di registrazione mobile. Alla fine dell’anno scolastico, una giuria di professionisti assegnerà un premio ai video migliori.

Julie Marconnet, responsabile delle Sponsorizzazioni & Corporate Communication in Renault Trucks, spiega: “Questa operazione mostra come il camion sia l’unico mezzo per portare uno studio di registrazione proprio nell’ambiente scolastico. La nostra nuova ammiraglia, il Renault Trucks T, progettato e prodotto in Francia, si fermerà ogni giorno in una città diversa.”

Francia: incentivi per chi va in bici al lavoro

Il progetto ha visto l’adesione volontaria di una ventina di aziende francesi su tutto il territorio nazionale, e interesserà circa diecimila persone. In caso di successo, ha anticipato il ministro, ci sarà una seconda fase più ampia. Il tentativo è di aumentare la quota di lavoratori che usa la bici, ora ferma al 2,4% con una distanza media percorsa di 3,5 chilometri. ”Spero che questo mezzo di trasporto ecologico e sano – scrive il ministro – raggiunga la stessa dignità degli altri”.

Diversi paesi, soprattutto nel nord Europa, hanno incentivi all’uso della bici che hanno portato ad esempio la percentuale dei lavoratori che la adotta in Olanda al 25%, mentre nelle Fiandre sono il 12% e in Germania il 9%. Uno studio del governo francese in preparazione del progetto ha mostrato che l’incentivo di 25 centesimi a chilometro dovrebbe essere sufficiente a raddoppiare la quota di lavoratori che usa questo mezzo, con dei costi di 109 milioni di euro l’anno largamente compensati dai benefici in termini di minori spese sanitarie, inquinamento e incidenti, stimati intorno a 570 milioni di euro.

Iveco al Salon de vehicules de loisir

Iveco partecipa alla 48^ edizione del Salone “Véhicules de Loisir” (VDL), fiera annuale dedicata ai camper, attualmente in corso e aperta al pubblico fino al 6 ottobre, a Parigi – La Bourget, presso Parc des Expositions. Il Salone rappresenta un importante momento di visibilità per Iveco, che, da sempre, crede fortemente in questo settore. All’evento è prevista la partecipazione di 300 espositori e di oltre 100mila visitatori.
Iveco è presente al Salone con uno stand di 400 mq ubicato nella Hall 2, stand 2A, in uno spazio condiviso con Fiat Professional. Esposto nella versione 70C17L, è il Daily il vero protagonista, un veicolo che si conferma leader nell’alto di gamma del segmento camper e unico leggero in grado di arrivare a un peso complessivo di 7 tonnellate.
Il modello esposto è un Daily scudato ridotto, modificato strutturalmente per ottenere un passo allungato di 5,100 mm. È equipaggiato con un motore da 3 litri, 170 cv e cambio Agile.
Iveco: un’offerta di prodotto specifica, anche per il tempo libero
Iveco offre una vasta gamma di basi di trasformazione per camper, assolutamente all’avanguardia con le più recenti tendenze del settore, per rispondere a tutte le esigenze di una vacanza all’aria aperta. In questa direzione, l’azienda si è dotata di un nuovo Dipartimento interno specificamente dedicato al settore del tempo libero, per un’offerta di prodotto dedicata e dalle prestazioni eccellenti.
Iveco è il brand di riferimento nel segmento alto di gamma dei camper, grazie alla flessibilità dello chassis Daily che garantisce un’ampia possibilità di modifiche per i veicoli con massa totale a terra superiore a 3,5 tonnellate.

DKV Euro Service: tutto pronto per la registrazione online per l’Ecotaxe francese.

Da oggi  aziende di trasporto, fleet manager e autisti possono utilizzare il modulo di registrazione online di DKV Euro Service per la registrazione Ecotaxe, la tassa francese introdotta a partire dal 1 ottobre 2013 sulle strade nazionali,  e ricevere così il nuovo DKV Box, che può essere utilizzato anche per pagare i pedaggi autostradali TIS PL.
La registrazione online è disponibile in italiano, tedesco, inglese, francese, spagnolo, polacco, ceco e olandese. Facile e e veloce, consiste in 4 semplici schermate nelle quali immettere i dati relativi all’azienda, ai veicoli, le opzioni aggiuntive ed un riepilogo  finale, che consente di controllare le informzioni inserite.

Se la compilazione viene interrotta o se l’utente non ha l’immediata disponibilità dei dati da inserire, è possibile salvare temporaneamente la registrazione e completarla in un secondo momento.

Una volta terminata l’immissione dei dati richiesti, è necessario stampare i documenti di registrazione, firmarli e spedirli a DKV. Sarà DKV a completare la pratica di registrazione.

Telewatt la ricarica al lampione

Uno dei limiti della diffusione dell’auto elettrica oltre dal prezzo è rappresentato dall’inesistente rete omogenea di ricarica.

Il progetto TeleWatt, proposto in Francia dall’agenzia francese per l’energia ADEME, per sopperire a tale mancanza, prevede di localizzare i punti di ricarica sui pali dei lampioni. Tali pali possono esser localizzati tramite apposite applicazioni per gli smartphone.

Il progetto prevede anche la collaborazione della Citeleum, uno dei principali operatori mondiali dell’illuminazione pubblica.

Tutto dovrebbe essere controllato attraverso lo smartphone che individuerà la presa di ricarica del lampione più vicina. La presa plug&play permetterà di ricaricare l’auto attraverso un sistema di pagamento  con password o carta di credito con cui attivare l’erogazione.

Il progetto si sta sperimentando ad Aix-en-Provence, in Francia. Il problema è capire se questo sistema di ricarica può avere qualche effetto negativo  sulla rete elettrica di illuminazione. Al momento tutto sembra funzionare per il meglio e quindi tale sistema potrebbe essere realizzato e attivato in tempi brevi. La Francia insomma non sta con le mani in mano se si tratta di viabilità elettrica, l’Italia invece sta ancora a guardare…

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner