Articoli marcati con tag ‘FS’

Il treno dei bambini arriva in vaticano

Arriverà domenica 23 giugno, poco prima delle 12, all'interno di Città del Vaticano,
nella stazione San Pietro, il Treno dei Bambini, uno speciale Frecciargento che
trasporterà a Roma oltre 250 bambini in difficoltà. Ad attenderli in stazione e a
salutare il loro arrivo nella Capitale ci sarà direttamente Papa Francesco, assieme
al presidente del Gruppo FS Italiane Lamberto Cardia e all'ad Mauro Moretti.
Il convoglio, sui cui viaggeranno anche circa 150 adulti accompagnatori, partirà
dalla stazione di Milano Centrale di primo mattino e fermerà anche a Bologna e
Firenze, creando nelle stazioni particolari momenti di festa. A bordo del treno,
invece, i bambini saranno impegnati in percorsi educativi ed artistici, organizzati
dal personale FS Italiane.
Per l'ingresso nella Stazione Vaticana, che non è dotata di rete elettrica, il
Frecciargento, composto da 7 carrozze, sarà agganciato a un locomotore diesel. Dopo
l'incontro con il Santo Padre, il convoglio ripartirà alla volta di Milano.
Il Gruppo FS Italiane metterà in campo tutte le forze produttive necessarie per
assicurare un viaggio sereno ai bambini e per lasciare loro un ottimo ricordo
dell'esperienza, attraverso il lavoro delle donne e degli uomini di Rete Ferroviaria
Italiana e di Trenitalia.
Questo "viaggio attraverso la bellezza", promosso dal Cortile dei Bambini, conferma
ancora una volta l'impegno sociale del Gruppo FS Italiane, reso concreto dalle
numerose iniziative intraprese negli ultimi anni.

Antonini : la sicurezza deve rimanere una priorità per le ferrovie

A poche settimane dal quarto anniversario della tragedia di Viareggio, il Corriere
dei Trasporti intervista Riccardo Antonini, l'addetto alla manutenzione delle
Ferrovie dello Stato licenziato in seguito alla sua partecipazione al processo sulla
strage contro i vertici del Gruppo Fs come Consulente tecnico di parte per i
famigliari delle vittime. Sulle pagine dell’intervista l’ex-dpendente Fs ripercorre
i fatti che l’hanno portato all’allontanamento insieme ad altri responsabili della
sicurezza. Il problema della sicurezza resta quindi uno dei principali nodi
irrisolti nelle ferrovie italiane, fatto che, oltre ai lavoratori, non è sfuggito
nemmeno all'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria che ha sottolineato, nel
suo ultimo rapporto annuale, come il 39% degli incidenti in ferrovia sia dovuto alla
mancata manutenzione. "Il punto grave qual è? Che vengono continuamente avanzate
proposte - spiega Rccardo Antonini -, ma poi succede come all’inaugurazione del
Frecciarossa dedicato a Mennea alla Breda di Pistoia, quando a Moretti è stata
rivolta una domanda sul processo di Viareggio (il giorno prima era cominciata
l’udienza preliminare) e lui ha dichiarato che “in questo momento non esiste un
problema di sicurezza”. Peccato che il giorno dopo un locomotore ha preso fuoco a
Signa, in provincia di Firenze, con 450 passeggeri a bordo del treno, che per
fortuna non era in galleria. A cosa si può addebitare un fatto del genere se non
alla mancanza di manutenzione?".

FS: In vigore orario estivo 2013

E' in vigore il nuovo orario estivo di Trenitalia. Resterà in vigore fino al 14 dicembre.
Tra le novità di maggiore rilievo l'attivazione della stazione AV di Bologna, dove
fermeranno i Frecciarossa in servizio fra Milano/Torino e Roma/Napoli/Salerno e i
Frecciargento fra Bolzano/Verona e Roma e quella di Reggio Emilia AV - Mediopadana,
dove fermeranno 10 Frecciarossa al giorno, quattro sulla rotta Milano - Ancona, 6
sulla Milano - Roma/Napoli.
Le due stazioni sono state inaugurate oggi alla presenza, tra gli altri, del
ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, e dell'amministratore
delegato di FS Italiane, Mauro Moretti.
Le nuove rotte Frecciarossa che faranno scalo a Reggio Emilia sono acquistabili con
prezzi da 9 euro (prezzo supereconomy livello Standard) a 70 (prezzo base livello
Executive) per viaggiare tra Reggio E. e Milano; da 9 euro a 52 per viaggiare tra
Reggio E. e Bologna; da 19 euro a 137 per viaggiare tra Reggio E. e Roma; da 29 euro
a 186 per viaggiare tra Reggio E. e Napoli; da 9 euro a 75 per viaggiare tra Reggio
E. e Rimini;  da 19 euro a 105  per viaggiare tra Reggio E. e Ancona; da 19 euro a
93  per viaggiare tra Reggio E. e Pesaro.
Gli orari e le fermate dei treni che compongono la nuova offerta Trenitalia sono
consultabili su trenitalia.com.
A disposizione dei clienti, ogni mese, oltre un milione di biglietti economy e
supereconomy con prezzi a partire da 9, 19 e 29 euro oltre a convenienti soluzioni
di viaggio dedicate alle famiglie e ai viaggi del fine settimana, con biglietti di
andata e ritorno a partire da 69 euro e con la possibilità di modificare l'orario di
partenza senza costi aggiuntivi.

Napolitano inaugura la stazione AV di Bologna

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato tra i primi viaggiatori ad arrivare
domenica scorsa 9 giugno, insieme alla moglie Clio, alle 12.37 al binario 19 di Bologna Centrale Alta
Velocità.
Il Presidente e la consorte sono stati accompagnati da Roma dall’Amministratore Delegato di Ferrovie
dello Stato Italiane, Mauro Moretti, nel loro viaggio a bordo del Frecciarossa 9520 (Napoli – Milano).
Al Capo dello Stato e la signora Clio, tra i primi viaggiatori ad arrivare a Bologna nella nuova
stazione dedicata ai treni veloci, la cui prima fase di apertura è avvenuta domenica scorsa,
l’AD di FS Italiane ha illustrato, nel corso di una breve visita al piano binari e nella hall AV,
le caratteristiche della nuova stazione AV che, con la diversificazione dei flussi di traffico
e con linee in superficie dedicate prevalentemente ai treni regionali e metropolitani, migliorerà
sensibilmente il traffico ferroviario nel Nodo di Bologna.
Il Presidente della Repubblica ha poi lasciato, accompagnato dalle Autorità locali,
la stazione uscendo dal nuovo atrio di via de’ Carracci.

FS: Tariffe speciali per i ballottaggi delel amministrative 2013

Tariffe speciali per chi si sposta con Trenitalia in occasione dei ballottaggi delle elezioni amministrative in programma domenica 9 e lunedì
10 giugno 2013.
Le agevolazioni sono previste, nel dettaglio, per le elezioni di 67 Comuni nelle regioni a statuto ordinario e in Sardegna.
Gli elettori che raggiungeranno in treno i Comuni sede di votazione potranno ottenere  riduzioni del 70% rispetto al prezzo Base, solo per
viaggi di andata e ritorno livello Standard dei Frecciarossa e in 2a classe dei treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciargento,
Frecciabianca, Intercity, Intercity Notte e Espressi) e servizio cuccette.
Per i treni Regionali è prevista una riduzione del 60% sul prezzo del biglietto.
Gli elettori residenti all'estero potranno usufruire della tariffa "Italian Elector" (viaggi internazionali da/per l'Italia).
Per ottenere le riduzioni gli elettori dovranno recarsi nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio convenzionate esibendo un documento
d'identità e la tessera elettorale.
Per il viaggio di ritorno è necessaria la timbratura della tessera elettorale che attesti l'avvenuta votazione. Questi documenti, insieme ai
biglietti relativi al viaggio di andata e ritorno, dovranno essere esibiti al personale di Trenitalia che effettua i controlli.
Informazioni di dettaglio sulle norme che disciplinano l'uso dello speciale biglietto ferroviario previsto per le consultazioni elettorali
sono disponibili su fsnews.it e trenitalia.com, oltre che nelle biglietterie Trenitalia e nelle agenzie di viaggio abilitate.

FS espone le offerte immobiliari ad EIRE 2013

FS Italiane presenta la propria rete di sviluppo immobiliare: 41 aree e spazi di diverse tipologie (in vendita o affittabili), per un totale di oltre 4 milioni di metri quadrati, su tutto il territorio nazionale.

Questi i numeri principali del patrimonio immobiliare che FS Italiane, attraverso le Società controllate FS Sistemi Urbani, Ferservizi e Centostazioni, propone al mercato nazionale e internazionale nell’edizione 2013 di Expo Italia Real Estate (EIRE), a Milano dal 4 al 6 giugno 2013.

Un’offerta importante per le caratteristiche che la contraddistinguono: la capillarità delle aree in vendita e degli spazi commerciali da allocare, da Nord a Sud, Isole comprese; la centralità di tali aree nelle città, grazie anche alla vicinanza con le stazioni ferroviarie; il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente, evitando il consumo di nuovo suolo e rigenerando il tessuto urbano esistente.

Nello stand di FS Italiane saranno presentati i più importanti progetti immobiliari che il  Gruppo ha oggi in corso, attraverso FS Sistemi Urbani: dalla vendita dei lotti adiacenti alla stazione di Roma Tiburtina AV ai due lotti (Torre e Stazione storica) del nuovo Terminal AV di Torino Porta Susa; dai quasi 100mila m2 destinati a edilizia residenziale e housing sociale di Bologna Ravone al piano di recupero per le aree ferroviarie adiacenti il Nuovo Parco della Musica a Firenze Porta al Prato; dalla riqualificazione delle aree adiacenti alla stazione di Venezia Mestre (circa 2 ettari) ai tre lotti di Napoli Campi Flegrei che rientrano nell’ampio progetto di Bagnoli Futura e che sono destinati ad attività produttive, residenze e attività commerciali.

Centostazioni propone invece spazi commerciali nelle stazioni di Trieste Centrale, Ventimiglia, Messina Centrale e Marittima, Termoli e Pescara Centrale: 10mila m2 complessivi di superfici, disponibili da subito in tagli diversificati che consentono investimenti vantaggiosi.

Il 6 giugno, inoltre, FS Italiane promuove, sempre nella cornice dell’EIRE, un convegno dal titolo “Milano: l’AV e gli scenari della regione urbana”, coordinato da Carlo De Vito, Amministratore Delegato di FS Sistemi Urbani. Focus del convegno sarà il riassetto urbano dei nodi metropolitani, in particolare quello di Milano, soprattutto dopo l’introduzione dell’Alta Velocità, che ha modificato gli usi e i costumi di milioni di persone, riducendo le distanze e diminuendo i tempi di viaggio nel Paese. L’incontro è organizzato dal Gruppo di Studi Interdisciplinare QVQC (Quali Velocità Quale Città), di cui fanno parte, oltre al Gruppo FS Italiane, anche diversi Atenei universitari e importanti Istituzioni nazionali.

La posizione di FS sul dossier NTV all’antitrust

In relazione alle capziose informazioni diffuse nei giorni scorsi dalla società NTV,
e al dossier presentato all'Antitrust, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane
ritiene doveroso replicare quanto segue:

1)      i prezzi delle Frecce stanno seguendo il normale corso di un servizio posto
in un mercato in concorrenza. La flessione registrata nel periodo di massima
competizione - e cioè i prezzi applicati da Trenitalia nel primo quadrimestre
dell'anno in corso (quello in cui NTV opera a flotta completa) confrontati con
quelli dello stesso periodo dell'anno precedente in cui NTV ancora non operava - è
stata di circa il 9% e i margini sono rimasti ampiamente positivi. Una flessione ben
lontana da quel 30-35% denunciato più volte da NTV;

2)      l'aumento del 6% annuo dei prezzi dei biglietti Intercity è previsto dal
Contratto di Servizio 2009-2014 firmato dal Ministero dei Trasporti. Si tratta di
treni in perdita per 124 milioni nel 2011;

3)      il prezzo di un biglietto di un Frecciarossa per la tratta Milano - Roma non
è 29 euro, come strumentalmente sostiene NTV (che comunque applica un prezzo minimo
di 30 euro) per dimostrare la sua accusa di dumping, cioè di vendita sottocosto: i
prezzi delle Frecce per quel tragitto infatti vanno dai 200 a 29 euro (quelli di
Italo da 130 a 30). Semplicemente stupefacente sostenere che Trenitalia se lo può
permettere perché il suo mercato - su cui lucrare (!) - comprende anche i settori
del merci, degli interregionali e del trasporto locale. Casomai è vero il contrario
e cioè che con i guadagni dell'Alta velocità Trenitalia può andare a compensare
quelle tratte che sono economicamente meno redditizie;

4)      falso affermare che Trenitalia può permettersi di applicare i 29 perche i
"privati devono pagare anche il prezzo dei binari". Il prezzo delle tracce orarie è
stabilito dal Ministero ed è ovviamente lo stesso per tutti gli operatori,
Trenitalia compresa.

Per le ragioni su esposte il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha dato mandato ai
suoi legali al fine di intraprendere tutte le iniziative, incluse quelle
giudiziarie, volte a ristabilire la verità dei fatti ed a garantire la migliore
tutela del Gruppo a fronte della gravità delle falsità attribuite.

FS Italiane e le Frecce Trenitalia per sFRECCIA CONTRO IL FUMO.

È il Programma di prevenzione e salute contro le malattie provocate dal tabacco.
L'iniziativa è promossa dal Gruppo FS Italiane insieme al Ministero della Salute,
all'Istituto Superiore di Sanità (ISS) e alla Fondazione Umberto Veronesi (FUV) e si
concluderà il 31 maggio, Giornata mondiale senza fumo.
Il Programma è stato presentato oggi, a Roma Termini, dal professor Umberto Veronesi
Fondatore della Fondazione Veronesi, da Fabrizio Oleari Presidente dell'Istituto
Superiore della Sanità insieme a Mauro Moretti, AD di FS Italiane.
Per tutta la settimana (28 - 31 maggio) le Frecce Trenitalia e le stazioni di Roma
Termini e Milano Centrale ospitano iniziative di comunicazione per prevenire i
rischi causati dal fumo e fornire consigli utili per smettere di fumare.
Un team di 32 tra medici e specialisti dei Centri antifumo del Servizio Sanitario
Nazionale, in collaborazione con lo staff dell'Osservatorio Fumo Alcol e Droga
dell'Istituto Superiore Sanità, fornirà da martedì 28, a bordo di sei Frecciarossa
(rotta Torino - Milano - Bologna - Firenze - Roma - Napoli - Salerno), consulenze
mediche gratuite in materia di prevenzione e cura delle malattie provocate dal fumo;
diagnosi preventive con controllo dell'ossigenazione sanguigna; e analisi delle
abitudini dei fumatori che si sottoporranno al controllo.

Bologna : in dirittura d’arrivo i lavori per la stazione AV sotterranea

I lavori per la nuova stazione AV sotterranea di Bologna, che sarà operativa da domenica 9 giugno 2013, sono giunti alla fase conclusiva.
Per consentire il rispetto del termine del 9 giugno, Rete Ferroviaria Italiana (Gestore della rete nazionale) ha programmato che fino a sabato
8 giugno 2013 a Bologna Centrale i collegamenti AV no stop Milano - Roma, e viceversa, percorrano i binari di superficie, invece che il
Passante sotterraneo.
Ciò comporterà un allungamento dei tempi di viaggio di circa 5 minuti per i treni di tutte le Imprese che attraversano il nodo ferroviario
di Bologna.
RFI, scusandosi per il temporaneo disagio, sottolinea che la separazione dei flussi di traffico con linee dedicate al trasporto locale e
binari specializzati per i treni AV, conseguente all'attivazione della stazione sotterranea, garantirà sensibili benefici al traffico
regionale e metropolitano del nodo ferroviario bolognese a partire dal 9 giugno.

FS: approvato il bilancio 2012. Segno positivo.

Bilancio di esercizio 2012 con segno positivo, per il quinto anno consecutivo, per
il Gruppo FS Italiane e trend dei risultati economici in crescita, con un utile
netto a 381 milioni di euro (+33,7%).
Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane ha approvato il
Bilancio di esercizio della Società e il consolidato del Gruppo FS Italiane al 31
dicembre 2012, redatti secondo i principi contabili internazionali (IAS/IFRS)
adottati a partire dalla chiusura dell'Esercizio 2010.
La performance 2012, nonostante l'approfondirsi della crisi economica nazionale e
internazionale, in particolare in Europa, conferma l'impegno di FS Italiane e del
Gruppo per raggiungere, anche anticipatamente, gli obiettivi del Piano industriale
2011-2015.
Il risultato economico si attesta a 381 milioni di euro (di cui 379 milioni di euro
di pertinenza del Gruppo FS Italiane e 2 milioni di euro di terzi), in crescita di
96 milioni di euro rispetto al 2011. La crescita sottolinea l'impegno nel
raggiungere gli obiettivi prefissati a fronte di un dato stabile nei ricavi
operativi: confermati i circa 8,3 miliardi di euro del 2011.
EBITDA: supera per la prima volta la soglia di 1,9 miliardi di euro (EBITDA Margin
al 23,3%), con un +7,6% rispetto ai 1.782 milioni di euro di chiusura dell'anno
precedente.
EBIT in crescita: 719 milioni di euro (+8,3%), incremento di 55 milioni sul 2011.
Risultato netto, prosegue il trend in crescita: in utile per il quinto anno
consecutivo; il risultato netto sconta il peso della gestione finanziaria negativa
per 290 milioni di euro, in leggero peggioramento rispetto all'Esercizio 2011 (43
milioni).

I costi operativi scendono di 172 milioni di euro (-2,7%).

I ricavi delle vendite e delle prestazioni superano la soglia dei 7,5 miliardi di
euro, di cui: 5.938 milioni di euro ricavi da servizi di trasporto, 1.340 milioni di
euro ricavi da servizi di infrastruttura e 233 milioni di euro da altri ricavi.

In tale contesto questa la performance economica delle due maggiori Società del Gruppo:

·      Trenitalia chiude l'esercizio 2012 con un utile netto di 206,5 milioni di
euro, rispetto ad un utile 2011 di 156 milioni di euro, accompagnato da un EBITDA
Margin passato dal 24,4 al 24,6%. I ricavi da servizi di trasporto (5.129 milioni di
euro), pur nella situazione congiunturale di crisi economica, tengono con una
diminuzione di dimensione contenuta (-3% circa).
·      RFI-Rete Ferroviaria Italiana contribuisce al miglioramento dei risultati del
Gruppo chiudendo il 2012 con un risultato netto di 160 milioni di euro, in crescita
di 62 milioni di euro rispetto al 2011, consolidando la sua performance positiva
grazie ad un EBITDA pari a 377 milioni e a un EBIT pari a 246 milioni di euro. I
ricavi da servizi di infrastruttura aumentano di 188 milioni di euro (+9,2%)
raggiungendo quota 2.235 milioni di euro (2.046 nel 2011). Si segnala in particolare
l'aumento dei ricavi da pedaggio (+59 milioni di euro), determinato dagli introiti a
più alto valore (AV/AC).
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

15.979 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso raccolte e trattate da Ecopneus in Lombardia nei primi nove mesi del 2014

15.979 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso raccolte in Lombardia dall’inizio del 2014 ad oggi, grazie alla partnership con le società di raccolta e trasporto e con gli impianti di trattamento su tut[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner