Articoli marcati con tag ‘FS’

Ministero Economia e Finanze, FS Italiane: a l’AD Elia le deleghe di definizione strategie e privatizzazione

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che in data odierna si è tenuta l’assemblea di Ferrovie dello Stato Italiane per assumere le necessarie determinazioni a seguito dell’avvenuta rinuncia da parte del Presidente del Consiglio di Amministrazione, Prof. Marcello Messori, a deleghe e incarichi attribuiti lo scorso maggio dallo stesso Consiglio, fatta eccezione per la delega in materia di coordinamento delle attività di controllo interno.

Il Mef, di intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ritenuto opportuno un assetto di governance che possa assicurare una più completa unitarietà nella conduzione aziendale della Società e del Gruppo, invitando quindi il Consiglio di Amministrazione ad attribuire all’Ing. Michele Mario Elia, in qualità di Amministratore Delegato della Società, le deleghe in materia di definizione delle strategie e relazioni esterne e istituzionali, nonché l’incarico per lo svolgimento delle attività di impulso e di coordinamento per l’assunzione di ogni iniziativa funzionale alla valorizzazione del Gruppo, anche nell’ottica della privatizzazione.

In questo contesto il Ministero dell’Economia e delle Finanze, in qualità di azionista, assumerà, in raccordo con le altre competenti autorità di Governo, ogni opportuna determinazione di indirizzo per la realizzazione del suddetto processo di valorizzazione e privatizzazione della Società. Al fine di accelerare tale processo sarà creato uno specifico Gruppo di lavoro presso il Mef.

Svizzera, Mercatini di Natale: come raggiungerli con le agevolazioni Trenitalia

Agevolazioni per i viaggi in treno da Milano alla Svizzera, per raggiungere e visitare i tradizionali mercatini di Natale.

Grazie all’offerta Promo Mercatini, fino al 17 dicembre sarà possibile acquistare, a prezzi particolarmente vantaggiosi, biglietti con destinazione Basilea, Berna, Losanna, Lucerna, Montreux e Zurigo per viaggi di andata e ritorno da compiere nel periodo 20 novembre – 20 dicembre 2014.
Si tratta della terza edizione della promozione congiunta Trenitalia e Ferrovie Svizzere che permette di viaggiare al prezzo di soli 25 € in seconda classe da Milano utilizzando i 30 collegamenti Eurocity giornalieri.
I biglietti per l’offerta Promo Mercatini sono in vendita su trenitalia.com, nelle biglietterie di stazione, nelle Agenzie di Viaggio convenzionate e chiamando il Call Center Trenitalia 89 20 21.

Nel 2013 Ferrovie dello Stato 13esima società italiana per fatturato

Nella Top 20 delle principali società Italiane per fatturato nel 2013, FS Italiane si piazza al 13esimo posto con un balzo di tre posizioni e 7,6 miliardi di euro. Questi i dati elaborati dal Centro Studi di Mediobanca che ha analizzato 3.533 bilanci societari del 2013.

Alla guida della classifica, con 114,7 miliardi di euro (nonostante una flessione del 9,8% sul 2012), si conferma Eni, seguita dal gruppo Exor-Fiat (113,7 mld di cui 54,3 mld in capo a Chrysler). Il terzo posto sul podio è di Enel (78 mld), mentre al quarto troviamo Gse (34,3mld) la società pubblica che svolge attività di compravendita di energia elettrica, che consolida così la sua posizione davanti a Telecom Italia (quinta con 22,9 miliardi).

Guardando alle prime 20 posizioni, si nota che sette gruppi italiani a maggiore fatturato hanno proprietà pubblica (otto volendo contare anche Edison, che è controllata dalla francese Edf), mentre cinque hanno un controllo straniero. Analizzando il quadro dal punto di vista settoriale: nove delle prime 20 svolgono attività nel comparto energetico (petrolifero o elettrico), cinque gestiscono infrastrutture o servizi e sei operano nella manifattura.

Le prime cinque posizioni della Top 20 italiana (per fatturato 2013) sono le stesse dell’anno precedente e una conferma si trova anche al sesto posto, dove si piazza Finmeccanica (16 mld nel 2013).

Le variazioni si registrano tutte dalla settima posizione in poi. Qui sale dal nono posto Edison (12,3 mld), grazie anche alla flessione di Esso Italiana (12,28 mld), passata dalla settima all’ottava posizione, mentre perde una posizione anche Edizione (gruppo Benetton, comprese Autogrill, Atlantia e World Duty Free), con 12,27 miliardi di euro di fatturato. La Top 10 è chiusa dalla Saras della famiglia Moratti con un fatturato di 11,1 miliardi di euro, che conferma la posizione. Si attesta undicesima Poste Italiane (9,4 mld). Kuwait Petroleum sale al 12esimo posto (7,8 mld), grazie soprattutto all’uscita di Erg (passata al 22esimo posto). Al 13esimo, come già visto, si piazza il Gruppo FS Italiane con un balzo di tre posizioni, seguito da Luxottica, anch’essa salita di tre posti (7,3 mld). Scende invece dal 14esimo al 15esimo Prysmian (7,2 mld), mentre Supermarkets Italiani (Esselunga) – la società di Caprotti – sale al 16esimo con 6,8 miliardi e TotalErg cala al 17esimo dal 15esimo con ricavi per 6,17 miliardi. Le ultime tre posizioni della Top 20 sono di Pirelli & Co (società che vede arrivare il 94% dei suoi ricavi – pari a 6,14 mld – dai mercati esteri), Ge Italia Holding (ex Nuovo Pignone), unica nuova entrata balzata dal 29esimo posto, grazie all’aumento del perimetro di consolidamento, e A2A (5,4 mld).

Nel 2013, Eni ha confermato il primo posto anche per utili (5,2 miliardi di euro) – seguita da Enel (2,1 mld), Avio (1,3 mld) e Poste Italiane (1 mld) – ma nel primo semestre 2014 ha invece subìto il sorpasso del gruppo Fiat-Exor. Se il dato dovesse essere confermato a fine 2014, si tratterebbe per la società della perdita di una supremazia decennale.

Frecce Trenitalia regolari durante lo sciopero di venerdì 24 ottobre

Circoleranno regolarmente le Frecce Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS, indetto dai sindacati Or.S.A. e USB dalle 9 alle 17 di venerdì 24 ottobre, in adesione ad un’astensione dal lavoro generale.
Sarà assicurato il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il “Leonardo Express”.
Saranno inoltre garantiti tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web della società nella sezione “In caso di sciopero”.
Il programma di circolazione di alcuni treni Intercity che non rientrano tra quelli “garantiti” e di alcuni convogli regionali potrà invece essere oggetto di cancellazioni o limitazioni di percorso.

Vendite record su trenitalia.com: quasi 19 milioni i biglietti acquistati online nel 2014

Diciannove milioni di biglietti ferroviari venduti on-line da inizio 2014. Con una crescita percentuale del 26% rispetto al 2013. Oggi, un biglietto su due per viaggiare sulle Frecce AV viene acquistato sul sito web di Trenitalia. E il sito conta stabilmente, ogni mese, circa 8 milioni e mezzo di accessi.

Sono cifre da record che hanno portato il sito di Trenitalia a scalare le classifiche dei siti e-commerce più popolari in Italia e ne fanno il più visitato tra quelli del settore “turismo”.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo straordinario risultato – ha dichiarato Gianfranco Battisti, Direttore della Divisione Passeggeri e Alta Velocità di Trenitalia – che ci ripaga del grande lavoro svolto e degli investimenti effettuati nel settore. Ma consideriamo questo risultato non un traguardo, bensì l’inizio di un nuovo percorso con l’obiettivo di migliorare ancora di più la qualità dei servizi e offrire ai nostri clienti prodotti e soluzioni sempre più innovative.”

L’attenzione di Trenitalia al mondo dell’e-commerce riguarda anche il fronte della telefonia mobile, dove i numeri assoluti sono più contenuti ma la crescita delle transazioni è progressiva e continua, tanto da raggiungere il 52% in più rispetto al 2013. ProntoTreno, l’app ufficiale Trenitalia, è stata infatti scaricata da oltre due milioni e mezzo di clienti ed è oggi disponibile per iOS, Android, Blackberry, Smart TV.

Eletta da Apple tra le migliori app del 2013, ProntoTreno consente di acquistare biglietti, modificare le prenotazioni, inserire il viaggio nella propria agenda elettronica, controllare la puntualità del treno, leggere le news di Trenitalia.

Accordo Trenitalia/Singapore Airlines: agevolazioni sulle Frecce per i passeggeri della compagnia asiatica

Trenitalia e Singapore Airlines insieme per rafforzare l’integrazione fra treno e aereo.

Al via una partnership che prevede tariffe dedicate sulle Frecce per i passeggeri di Singapore Airlines in arrivo o partenza dagli aeroporti internazionali di Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Le agevolazioni, frutto dell’accordo fra Trenitalia (la principale Società italiana di trasporto ferroviario) e il vettore Singapore Airlines (la compagnia aerea più premiata al mondo) si applicano sul prezzo Base dei livelli Business e Standard del Frecciarossa e 1a e 2a classe di Frecciargento e Frecciabianca con origine o destinazione Roma e Milano, dove fanno scalo gli aerei della compagnia.

L’accordo, inoltre, consente ai soci CartaFRECCIA, la carta fedeltà di Trenitalia, di beneficiare di promozioni per l’acquisto di biglietti aerei direttamente sul sito della Singapore Airlines. Le tariffe speciali saranno prenotabili in classe “V” (Economy).

“Con questo accordo – commenta Gianfranco Battisti, Direttore Divisione Passeggeri Alta Velocità Trenitalia – dimostriamo ancora una volta di essere un’azienda globale che si sta sempre più integrando con i maggiori player internazionali del trasporto internazionale e rappresenta uno straordinario volano per sostenere la domanda turistica del paese ”.

“Siamo felici di iniziare questa collaborazione con un partner così importante per il mercato italiano come Trenitalia e di offrire nuovi vantaggi ai nostri passeggeri con agevolazioni sul prezzo dei biglietti ferroviari” – dichiara Jerry Seah, General Manager di Singapore Airlines Italia.

Hupac e Gruppo FS Italiane insieme per la sfida di Alptransit

Adeguare l’infrastruttura ferroviaria alle esigenze di traffico che il tunnel di base del Gottardo determinerà, sia a Nord che a Sud delle Alpi, nell’ottica del completamento del Corridoio Reno-Alpi: questo l’intento comune di Hupac SpA e del Gruppo FS Italiane, ribadito oggi nel corso di un incontro a Busto Arsizio.

Gli interventi in corso riguardano il potenziamento infrastrutturale e tecnologico delle linee di Chiasso, Luino e Sempione per l’upgrading delle prestazioni, nonché la costruzione di nuovi terminal intermodali. “Per quanto riguarda i lavori in Italia siamo tranquilli – sottolinea Bernhard Kunz, presidente del Consiglio d’Amministrazione di Hupac SpA, nonché CEO di Hupac SA – Rete Ferroviaria Italiana sta facendo un ottimo lavoro, in sintonia con la parte svizzera e in anticipo sui tempi programmati”.
Alptransit, opportunità da sfruttare. L’entrata in esercizio della galleria di base del Gottardo, prevista per dicembre 2016, comporterà un netto miglioramento delle condizioni quadro per il trasporto combinato e per la logistica italiana. La nuova ferrovia di pianura “Alptransit” farà risparmiare sui costi, ad esempio con l’accorciamento del percorso e la soppressione della trazione tripla, effettuata con tre locomotori.

Diventa fondamentale, quindi, potenziare le linee di accesso ad Alptransit come previsto dal recente accordo sul traffico merci sottoscritto dall’Italia e dalla Svizzera, che disciplina anche il finanziamento delle opere. Particolare importanza riveste la linea ferroviaria Bellinzona-Luino-Gallarate-Novara, che permette di sfruttare le opportunità del tunnel di base del Gottardo sin dal 2017.

“I lavori in corso riguardano l’allungamento dei binari di precedenza e incrocio per treni lunghi fino a 700/750 metri e l’adeguamento della sagoma sulla linea che consentirà il trasporto su ferro sia dell’autostrada viaggiante sia del trasporto combinato, con altezza massima allo spigolo di quattro metri per i veicoli stradali – ha dichiarato Maurizio Gentile, AD di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) – La Convenzione attuativa per il cosiddetto Corridoio dei quattro metri, sottoscritta lo scorso 18 settembre a Genova fra Rete Ferroviaria Italiana e l’Ufficio Federale dei Trasporti Svizzero, per l’adeguamento del Corridoio di Luino, è solo l’ultimo step di un percorso sinergico che mira all’aumento della competitività del trasporto ferroviario. Senza dimenticare che anche il traffico passeggeri beneficerà dei lavori previsti sulla linea di Luino”.

Proseguono inoltre, in sintonia con il potenziamento delle linee ferroviarie, i progetti inerenti ai terminal di Milano Smistamento, Piacenza e Brescia, oggetto del Memorandum of Understanding sottoscritto nel 2012 tra FS Italiane, FS Logistica, CEMAT e Hupac. Una nuova società è stata creata proprio a questo scopo, la TERALP Srl. In questi giorni l’Ufficio Federale dei Trasporti della Svizzera ha approvato il cofinanziamento del progetto per il nuovo terminal di Milano Smistamento mentre sono in corso studi di prefattibilità per i terminal di Piacenza e di Brescia. Nuovi sviluppi sono attesi anche per il Terminal di Busto Arsizio-Gallarate: RFI e Hupac stanno analizzando le sinergie per migliorare le performance del terminale, con interventi infrastrutturali e tecnologici volti a rendere il trasporto intermodale ancora più efficiente.

Maltempo Liguria: riaperta alle 14 la Linea Ferroviaria Genova – Milano/Torino

Riaperte al transito dei treni, alle 14, le linee ferroviarie Genova – Milano e Genova – Torino sull’itinerario via bivio Fegino
I tecnici del Gruppo Fs Italiane hanno terminato le attività di recupero del locomotore e delle carrozze del Frecciabianca 9764, sviato venerdì 10 ottobre, e il ripristino di circa 300 metri di binari danneggiati.
I treni della linea Genova-Torino e Genova-Milano percorreranno il tratto interessato ad una velocità di 30 km/h che potrebbe determinare un allungamento dei tempi di viaggio fino a 10 minuti.
Durante il periodo dell’interruzione i treni hanno percorso l’itinerario alternativo via Busalla.

FS Italiane approva semestrale 2014: risultati in linea con le previsioni

Il Consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane SpA ha approvato la Relazione finanziaria semestrale della capogruppo e consolidata di Gruppo al 30 giugno 2014, elaborata secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS.

Nel corso del primo semestre 2014 il Gruppo FS Italiane ha proseguito la propria attività in pieno allineamento con gli obiettivi.

I dati del periodo, confrontati con quelli analoghi del primo semestre 2013, confermano l’andamento positivo della gestione registrato negli ultimi anni; in particolare: il Margine operativo lordo (EBITDA) si attesta a 1.027 milioni di euro e cresce di 77 milioni (+8,1%); tale risultato deriva, tra l’altro, dall’aumento dei ricavi operativi pari a 44 milioni (+1,1%), trainato dalla crescita dei ricavi da servizi di trasporto che vedono la positiva performance dei prodotti a marchio “Freccia” (+ 58 milioni di euro), cui va ad aggiungersi il decremento registrato dai costi operativi pari a 33 milioni, anch’essi in calo di circa l’1% rispetto al corrispondente semestre precedente.

Nel confronto con i dati dello stesso periodo 2013 continuano inoltre a crescere, con andamento pressoché costante, anche gli altri risultati intermedi di periodo; il risultato operativo (EBIT), pari a 438 milioni di euro, si incrementa infatti di 52 milioni (+13,5%), nonostante l’aumento degli ammortamenti (+8 milioni ), delle svalutazioni e perdite di valore (+4 milioni ), e degli accantonamenti (+13 milioni ),mentre il risultato prima delle imposte aumenta, rispetto all’analogo dato 2013, di 5 milioni (+1,5%).

Il risultato netto di periodo, pur scontando il peggioramento del saldo proventi e oneri finanziari di 47 milioni, in parte connesso agli interessi verso i sottoscrittori dei prestiti obbligazionari quotati emessi da FS SpA nel luglio e nel dicembre 2013, si attesta in questo primo semestre dell’anno a un valore di 285 milioni con una crescita del 2,5% rispetto al 30 giugno 2013.

Nella sezione del sito: http://www.fsitaliane.it/fsi/Investor-relations/Bilanci è in corso di pubblicazione un documento di sintesi sui principali risultati conseguiti nel 1° semestre 2014 dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Roberto Mannozzi, dichiara ai sensi del comma 2 dell’articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente documento corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Fondazione FS: ferrovie secondarie, esperti discutono proposte di recupero e riutilizzo

Esperti a confronto nella sede FS di Villa Patrizi a Roma per analizzare e discutere proposte finalizzate al riutilizzo delle ferrovie secondarie, di quelle storiche-turistiche e delle tratte dismesse.

Questo il tema del convegno “Le reti secondarie: analisi e prospettive” organizzato dalla Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e dal CIFI – Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani.

Responsabili FS ed esperti hanno fatto il punto sull’attuale stato delle linee ferroviarie non più interessate da consistenti flussi di traffico ed il loro possibile riutilizzo sia per una mobilità sostenibile sia per scopi turistici. Al dibattito ha partecipato la senatrice Laura Cantini – prima firmataria di un disegno di legge che riguarda il possibile riutilizzo delle ferrovie dismesse.

Grazie ad un lavoro congiunto con Rete Ferroviaria Italiana, la Fondazione FS Italiane è riuscita a riattivare tronchi di ferrovie dismesse. Si tratta di quattro spettacolari linee ferroviarie ad alto valore storico e paesaggistico, per bellezza dei territori attraversati dai tracciati e per i manufatti, spesso arditi, che vi insistono.

Oltre alla ferrovia della Valle dei Templi di Agrigento infatti la Fondazione intende valorizzare altre tre linee per farne un vero e proprio “museo dinamico”: la “Ferrovia del Lago”, da Palazzolo sull’Oglio a Paratico/Sarnico sulle rive del Lago d’Iseo; la “Ferrovia della Val d’Orcia”, da Asciano a Monte Antico nell’incantevole paesaggio delle “Crete Senesi”; la “Ferrovia del Parco”, da Sulmona a Castel di Sangro, la seconda ferrovia più alta d’Italia – dopo il Brennero – passando per Roccaraso e i boschi della Majella.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner