Articoli marcati con tag ‘FS’

Gli azzuri in FrecciaRossa per la sfida con l’Armenia

La Nazionale di calcio, il CT Cesare Prandelli e tutto lo staff hanno viaggiato ieri  in Frecciarossa per raggiungere Napoli.
Gli Azzurri sono partiti da Firenze Santa Maria Novella, dove sono arrivati a bordo di un pullman di Busitalia SITA Nord, dopo l’allenamento fatto in mattinata a Coverciano.
L’arrivo nel tardo pomeriggio a Napoli, dove martedì 15 ottobre alle 20.45, allo stadio San Paolo, la Selezione azzurra disputerà il match con la Nazionale armena per il girone di qualificazione per i Mondiali 2014.

Treitalia sostiene il pellegrinaggio delle famiglie

Trenitalia sosterrà il Pellegrinaggio Internazionale delle Famiglie, in programma a San Pietro il 26 e 27 ottobre, alla presenza di Papa Francesco.
I pellegrini potranno beneficiare nell’occasione di speciali agevolazioni sul prezzo del biglietto ferroviario se decideranno di raggiungere Roma con i treni di Trenitalia.
E’ quanto prevede un accordo siglato fra la Società di trasporto del Gruppo FS Italiane e il Pontificium Consilium Pro Familia.
Le agevolazioni, che variano in base al numero dei componenti della famiglia, permetteranno di spostarsi a prezzi vantaggiosi con Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e Intercity Notte e saranno fruibili per viaggi di andata e ritorno effettuati dal 24 al 29 ottobre 2013.
I biglietti del treno a prezzo ridotto potranno essere acquistati negli Uffici Gruppi Trenitalia, presentando la e-mail che attesti la partecipazione all’evento, ricevuta dopo l’iscrizione al sito web family.va.
Questa collaborazione con il Pontificium Consilium Pro Familia costituisce un ulteriore tassello di quel più ampio mosaico di iniziative che vede Trenitalia impegnata a favorire la mobilità in occasione sia dell’Anno della Fede sia, più in generale, dei pellegrinaggi verso luoghi di culto e preghiera. Ogni anno Trenitalia organizza mediamente oltre 100 pellegrinaggi in treno accompagnando, con impegno e professionalità, più di 80mila persone verso mete religiose.
In collaborazione con i principali operatori turistici del settore, Trenitalia offre soluzioni di viaggio per raggiungere Roma, Loreto, Padova, San Giovanni Rotondo e, a fianco di Unitalsi, numerosi treni diretti a Lourdes, in partenza da oltre 50 città italiane.

Le Frecce Trenitalia a ottobre si tingono di rosa: prende il via la terza edizione di Frecciarosa .

FS Italiane conferma anche quest’anno il suo impegno nel promuovere la campagna di sensibilizzazione e prevenzione delle malattie femminili condotta insieme all’ Associazione IncontraDonna onlus, con il patrocinio del Ministero della Salute.
Una campagna che allarga i suoi orizzonti all’intero universo femminile mettendo al centro dell’attenzione, per un intero mese, le donne, la loro salute, i loro diritti, il loro mondo.
A sostenere l’intero progetto, che vedrà la collaborazione di vari partner, anche la Consigliera Nazionale di Parità.
L’edizione 2013 di Frecciarosa, inaugurata oggi a Roma Termini alla presenza dell’Amministratore Delegato di FS Italiane Mauro Moretti, punterà a consolidare il successo e l’attenzione raccolta nelle precedenti edizioni, quando ha raggiunto oltre 2 milioni di clienti, coinvolgendo centinaia di loro in consulenze e visite gratuite e distribuendo oltre 100mila vademecum sulla salute.
Il programma di Frecciarosa 2013 riproporrà quindi le consulenze mediche a bordo treno – per tutto il mese di ottobre, dal lunedì al venerdì,  bordo di due Frecciarossa Roma-Milano -  e la diffusione di vademecum ricchi di consigli e indicazioni utili non solo per le donne ma per tutta la famiglia.
Si parlerà infatti di prevenzione anche al maschile, di buone abitudini alimentari, stili di vita, con un’attenzione particolare ai bambini e al tema del rischio genetico, tema quanto mai attuale dopo il caso mediatico di Angelina Jolie.
FSNews.it, giornale online del Gruppo FS Italiane, ospiterà per l’intero mese un filo diretto con le clienti interessate ad approfondire i temi trattati dal vademecum e a rivolgere domande agli specialisti dell’Associazione IncontraDonna onlus. Le risposte saranno pubblicate in pagine dedicate facilmente raggiungibili dalla Home Page.
Un’attenzione particolare sarà riservata anche ai temi dei diritti, delle pari opportunità e della sicurezza sul lavoro con un convegno in programma a fine ottobre organizzato in collaborazione con l’Università LUISS e iniziative promosse da INAIL.
Frecciarosa sarà anche divertimento, bellezza e glamour:  ritratti fotografico scattati da un fotografo professionista di Donna Moderna, consulenze di bellezza e una fashion blogger accompagneranno le donne in viaggio con suggerimenti sul make up e consigli di stile e tendenze
Un concorso, legato al lancio dell’atteso film “Grace di Monaco”, Mette in palio premi per le viaggiatrici, mentre la partnership con lo spettacolo “Romeo e Giulietta” offrirà sconti per assistere al musical, in scena a Roma dal 18 ottobre.
Attenzione anche al mondo della cultura, con l’istituzione da parte di FS Italiane di uno speciale premio Frecciarosa nell’ambito della quinta edizione del Premio letterario De Sanctis.
Migliaia di buoni sconto verranno infine distribuiti, nel mese di ottobre, alle clienti Trenitalia. Potranno usarli per acquistare biglietti per viaggi con Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca.

Italcertifer certificherà la nuova linea ferroviaria Irmak – Zonguldak (oltre 420 km) delle Ferrovie Turche (TCDD).

Italcertifer certificherà la nuova linea ferroviaria Irmak - Zonguldak (oltre 420 km) delle Ferrovie Turche (TCDD).
La Società del Gruppo FS Italiane focalizzerà il suo lavoro sull’aspetto tecnico della conformità di sicurezza (assessment) dei sottosistemi Infrastruttura e Sovrastruttura e Telecomunicazioni e dei sistemi di controllo, gestione e segnalamento del traffico ferroviario (Control Command & Signalling).
L’incarico è stato affidato a Italcertifer da Yapi-Merkezi, Compagnia di costruzioni turca, e da Bombardier, le due imprese che stanno costruendo la nuova linea ferroviaria. L’importo complessivo della commessa è di un milione di euro. Il processo di certificazione durerà un anno, compatibilmente con i tempi di costruzione della linea ferroviaria.
Italcertifer consolida così la sua presenza in Turchia, iniziata nel 2010 con l’assessment della linea Ankara – Konya (210 km), prima tratta alta velocità attivata sulla rete ferroviaria turca. La Società ha poi certificato la linea alta velocità Gezbe - Kosekoy (56 km) e quelle convenzionali Ankara - Sinkhan (16 km), Mersin - Toprakkale (210 km) e Bogazkopu - Yenica (200 km).
L’insieme delle competenze di Italcertifer come certificatore in ambito internazionale e le sue conoscenze del processo ferroviario sono i fattori chiave che hanno consentito alla Società del Gruppo FS Italiane di mantenere e accrescere nel tempo il suo ruolo di riferimento per le Ferrovie Turche (TCDD).

3 ottobre 1839: la locomotiva Vesuvio inaugura la Napoli – Portici e fa il suo ingresso nella storia d’Italia

Era il 3 ottobre del 1839 quando la locomotiva a vapore Vesuvio inaugurava la prima linea ferroviaria italiana percorrendo il tratto tra Napoli – Portici.

Alle 10 del mattino di 174 anni fa, alla presenza del re Ferdinando II di Borbone e delle più alte cariche del Regno delle Due Sicilie, la locomotiva sbuffò la sua prima nuvola nera iniziando il suo viaggio su quel tratto a doppio binario della lunghezza di 7,25 km che da lì avrebbe cambiato la storia d’Italia.

L’evento segnò l’inizio della gloriosa storia delle strade ferrate italiane, che dalla Napoli – Portici iniziarono quel lungo percorso che negli anni avrebbe infatti mutato le abitudini sociali, culturali ed economiche dell’intero Paese.

La fortunata intuizione regale di Ferdinando II, che diede il via alla costruzione delle nuova ferrovia, fece intravedere ampie prospettive economiche, motivo per cui nacque il famoso edificio borbonico di Pietrarsa – oggi tra i musei ferroviari più importanti del mondo – che presto divenne un’officina specializzata nella costruzione di locomotive e materiale rotabile.

Il 3 ottobre del 1839 la locomotiva Vesuvio non inaugurò solo una moderna concezione di trasporto, ma seguì l’inizio di un periodo storico dove il Sud Italia fu un florido modello di industria meccanica e siderurgica.

Autostrada viaggiante: completato l’itinerario merci fra Trieste e Milano

Completato l’itinerario della cosiddetta Autostrada viaggiante Trieste – Milano. Con la realizzazione degli interventi di adeguamento infrastrutturale sulla sagoma delle gallerie dell’ultimo tratto fra Brescia e Milano, RFI ha concluso gli interventi sugli oltre 400 km di linea dell’itinerario esistente Trieste – Milano Smistamento.

La nuova infrastruttura consente ora il transito su carri di semirimorchi con larghezza fino a 2 metri e 50 e altezza fino a 4 metri e 10. Le imprese ferroviarie presenti sul mercato italiano potranno così trasportare semirimorchi, casse mobili e container high cube sull’intero percorso.

Ogni treno che percorrerà l’autostrada viaggiante libererà la rete stradale da circa 10mila camion/anno, trasferendo dall’asfalto al ferro oltre 250mila tonnellate di merce e riducendo le emissioni di CO2 di circa 6mila tonnellate, l’83% in meno rispetto alla gomma.

FS Italiane: approvata la semestrale 2013

Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane SpA ha approvato la relazione finanziaria semestrale di Gruppo al 30 giugno 2013, elaborata secondo i principi contabili internazionali IAS (International Accounting Standard).
I dati confermano l’andamento positivo registrato negli ultimi anni.
In evidenza il RISULTATO NETTO che si attesta a 278 milioni di euro, in crescita del 53% circa rispetto al risultato registrato al 30 giugno 2012 (182 milioni di euro).
L’EBIT di Gruppo si mantiene in sostanziale tenuta: 388 milioni di euro, rispetto a 392 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente (-1%).
L’EBITDA (MOL) ammonta a 952 milioni di euro, in crescita del 2,3% rispetto ai 931 milioni dell’analogo periodo 2012.
Tale andamento deriva da un solido incremento dei ricavi operativi – cresciuti complessivamente dell’1,5% grazie all’incremento dei ricavi delle vendite e prestazioni (+55 milioni di euro pari al +1,5%) – e dalla diminuzione dei costi operativi di 38 milioni di euro (-1,2%).
Tutte le società del Gruppo hanno contribuito alla positiva performance economica di questa prima metà del 2013.

Nuovo bici park a Santa Maria Novella

In occasione dei mondiali di ciclismo, per facilitare le esigenze di mobilità di cittadini, viaggiatori e turisti, Grandi Stazioni apre in via straordinaria durante i Mondiali di Ciclismo, che si terranno dal 22 al 29 settembre, il nuovo parcheggio bici interrato della Stazione di Santa Maria Novella.

Realizzata sopra l’area del parcheggio esistente, la struttura è una grande opera di carpenteria metallica prodotta totalmente in Italia. L’area, ancorata attraverso tiranti alla Piazza sovrastante, è arredata con stalli in acciaio a doppio piano di carico, prodotti anch’essi totalmente in Italia, che uniscono estrema facilità di utilizzo a maggiore disponibilità di parcheggio.

Circa 800 posti bici, contro i 150 esistenti nella stessa area. Il nuovo spazio di sosta risolverà l’esigenza di parcheggio di bici che vengono collocate disordinatamente nelle piazze e nelle strade limitrofe alla stazione.

In attesa del termine della costruzione della rampa di accesso dedicata, l’ingresso al bici park rimane come oggi dalla galleria commerciale di Firenze Parcheggi, tramite le rampe di via Alamanni.

I lavori di costruzione della rampa dedicata riprenderanno il 30 settembre e, al termine dei collaudi, la struttura tornerà di nuovo completamente a disposizione della Città.

Si ricorda che il bici park è gratuito e aperto per i Mondiali di Ciclismo con orario non stop, dal 22 al 29 settembre.

Proseguono anche i lavori per le opere esterne: sono in corso gli interventi su Piazza della Stazione per la realizzazione di una zona per il kiss&ride ed il rifacimento delle aree a verde e dei percorsi carrabili e pedonali.

Sono in corso anche i lavori su Piazza della Stazione lato via Valfonda per il rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi e della zona ex pensilina Toraldo di Francia.

Nell’area prospiciente Piazza Adua sarà realizzato un nuovo parcheggio a raso con il rifacimento completo del piano stradale.

Tutti gli interventi verranno completati entro il prossimo autunno 2013.

Mondiali ciclismo, crescono i viaggiatori in arrivo a Firenze in treno

E’ cresciuto mediamente del 10%, con punte del 20% su alcune linee, il flusso di viaggiatori in arrivo a Firenze sui treni regionali di Trenitalia. Oggi sono stati oltre 4mila i passeggeri in più, rispetto a un normale giorno feriale. Gli aumenti più consistenti si sono registrati questa mattina e il flusso è stato sostenibile anche grazie all’utilizzo di molti treni Vivalto a doppio piano. E’ il dato che emerge dopo i primi due giorni dei Mondiali di ciclismo, in corso a Firenze.
Tante le persone che hanno quindi scelto il treno per raggiungere il capoluogo toscano, aderendo a un invito che puntava proprio sul mezzo pubblico per facilitare la mobilità collettiva, contenendo al massimo il traffico privato.
Per garantire il funzionamento del complesso meccanismo di potenziamento del servizio ferroviario nei giorni del Mondiale – 266 treni in più – Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana hanno attivato, all’interno delle sale operative, centri di coordinamento delle attività h 24 per l’intera settimana di durata della manifestazione. Contestualmente sono previsti presidi congiunti di personale del Gruppo FS, Polizia Ferroviaria e Protezione Civile per la gestione dei flussi dei passeggeri nelle stazioni e nei momenti di maggiore traffico.
Presidi di manutenzione, per interventi sia sull’infrastruttura sia su locomotori e carrozze, sono dislocati nelle principali stazioni ed è stata prevista l’apertura straordinaria domenicale delle officine per la riparazione dei convogli, nonché delle principali biglietterie.
Potenziati inoltre gli interventi di pulizia nelle stazioni e a bordo dei treni e intensificati i controlli della funzionalità delle macchine self service per l’acquisto dei biglietti, delle obliteratrici e dei sistemi di informazione al pubblico.
L’impegno delle società del Gruppo FS Italiane si somma alle attività svolte in preparazione dell’evento: oltre alla programmazione dei servizi ferroviari aggiuntivi, interventi di miglioramento del decoro delle stazioni – fra cui tinteggiatura dei fabbricati e rimozione dei graffiti, e di pulizia straordinaria – incluse le aree verdi.

Moretti: “FS Italiane in salute, è il momento di investire”

Stiamo investendo 10 miliardi in autofinanziamento, di questi 5 per treni nuovi, dei quali 3 per il trasporto regionale. Possiamo spendere perché siamo un’Azienda in salute, una delle poche imprese che in Italia ha un trend positivo da qualche anno.
Così Mauro Moretti, a margine del convegno Nostra Madre Terra, ad Assisi. L’AD di FS Italiane ha descritto un’Azienda solida, “una sorta di singolarità nel settore dei trasporti”. Una singolarità che ha permesso alla Società di uscire da una crisi profonda e approdare oggi alla migliore efficienza europea. “Essere in salute – ha detto l’AD – significa che adesso dobbiamo spendere, facendo interventi in autofinanziamento, dal momento che lo Stato ha scarse risorse e le Regioni ancora meno.
Il top manager ha indicato in particolare due campi d’azione: il trasporto integrato nelle grandi città e quello delle merci, facendo altresì notare che non si può andare avanti in un Paese in cui è incentivato solamente il trasporto su gomma. “Noi stiamo facendo importanti investimenti per il trasporto locale: per l’acquisto di nuovi treni ci sono 3 miliardi, anche se ce ne vorrebbero 6, ma ci vorrebbe anche la mano pubblica come succede negli altri Paesi, perché non bastano le sole iniziative di impresa”.
L’incontro ad Assisi è stato soprattutto l’occasione per discutere di ambiente e trasporto ecocompatibile: “Occorre favorire la gente che va a piedi e in bicicletta – ha detto Moretti sottolineando la necessità di politiche mirate – ed riorganizzare per cellule le città in modo tale che riescano ad avere sfogo sulle vie di comunicazione fondate o sulla tramvia, o sulla metropolitana, sulla ferrovia leggera o su quella regionale”.

Intervenendo poi al meeting dedicato a energia sostenibile, cura e custodia dell’ambiente, Moretti ha ricordato come “il trasporto su rotaia sia il più compatibile con l’ambiente, per due buoni motivi: consuma poca energia – risparmiando per unità di persone o cose trasportate – e può utilizzare, soprattutto in Italia, tutte le modalità di produzione di energia elettrica, quindi anche le forme rinnovabili. Pochi sanno – ha aggiunto – che l’Italia è in Europa il Paese che ha il più alto tasso di elettrificazione, l’80% della nostra rete, mentre ad esempio la Germania, che tutti prendono come riferimento, ha poco più del 50%”. Si tratta di un grande patrimonio già costruito e perfettamente utilizzabile da tutte le forme di energia”.
Parlando con i giornalisti, Moretti ha poi manifestato il suo interesse per la Società Umbria Mobilità, ritenendo che il trasporto locale “sia una cosa che va ricomposta e che non si può gestire con migliaia di imprese fallite. Noi siamo in grado di poter esprimere una professionalità in campo molto elevato come abbiamo dimostrato a Firenze, e possiamo farlo anche in altre realtà”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Abrogata la scheda che accompagnava la merce

Con la Legge di Stabilità 2015 sono state introdotte diverse novità per il settore dell’autotrasporto. Per quanto di interesse delle imprese committenti riteniamo significativa [...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner