Articoli marcati con tag ‘FS’

Sciarrone, AD NTV, apprezza le proposte sulle ferrovie della UE

"Non possiamo che apprezzare le proposte dell'Unione europea - ha dichiarato Giuseppe Sciarrone, AD di NTV-contenute nel IV pacchetto ferroviario,
e le motivazioni con le quali il  Commissario ai Trasporti Siim Kallas le ha illustrate. E siamo orgogliosi di come l'Italia, ancora una volta,
abbia dimostrato di essere assoluta protagonista nelle grandi innovazioni. La concorrenza sull'Alta Velocità avviata da meno di un anno con
l'ingresso di NTV ha prodotto risultati rilevanti per il Paese e riconosciuti dalla stessa Ue, con un crescita del mercato Av nel  2012
di circa il 15%  sull'anno precedente: un trend dunque in netta controtendenza rispetto agli altri settori economici, che a causa della
recessione in atto hanno fatto registrare quasi tutti un andamento negativo. Con l'avvio della concorrenza l'incumbent Trenitalia quindi
non solo non ha registrato alcuna perdita di traffico, ma ha, addirittura, aumentato il numero di viaggiatori trasportati del 6-7%.
E per la prima volta in Italia il trasporto pubblico (treno AV) ha sottratto traffico al trasporto privato (automobile), con effetti positivi
sulla sicurezza, sull'ambiente e sui consumi energetici".

FS: caso Antonini si va al processo

La proposta di conciliazione (che come noto si esperisce a tutela del lavoratore) tra RFI e il sig. Riccardo Antonini, avanzata martedì scorso dal Giudice dott. Nannipieri del Tribunale di Lucca e accettata da Rete Ferroviaria Italiana e dall’ing. Mauro Moretti, non è stata firmata dal sig. Antonini.

Tale rifiuto apre necessariamente, e per unica volontà dello stesso sig. Antonini, la strada al processo vero e proprio, e mantiene in vita il procedimento penale a suo carico.

L’ipotesi di intesa proposta dal Giudice prevedeva il riconoscimento da parte del Sig. Antonini di aver partecipato a Genova il 9 settembre di due anni fa ad una manifestazione a margine di un dibattito pubblico e di aver contestato la presenza di Moretti quale relatore, scandendo ad alta voce slogan e frasi offensive nei suoi confronti, anche con l’ausilio di un megafono. Prevedeva anche che il sig. Antonini riconoscesse la gravità del proprio comportamento accettando sia il precedente provvedimento disciplinare di sospensione dal servizio per 10 giorni, sia una nuova sanzione di sospensione per 10 giorni che avrebbe sostituito il licenziamento. Il sig. Antonini avrebbe dovuto impegnarsi, infine, a non assumere l’incarico di Consulente Tecnico di Parte o ad abbandonare l’incarico ove in essere, in alcun procedimento penale, nessuno escluso, in qualsiasi fase o grado nel quale siano coinvolti società o dirigenti del Gruppo FS.

La conciliazione proposta dal dott. Nannipieri prevedeva anche che l’ing. Mauro Moretti ritirasse la querela nei confronti del sig. Antonini e non attivasse alcuna azione di risarcimento danni per le gravi ed offensive frasi pronunciate dallo stesso Antonini a Genova (ove è pendente un procedimento penale a suo carico presso la locale Procura). RFI inoltre avrebbe revocato il licenziamento sostituendolo con la sospensione per 10 giorni e avrebbe provveduto alla reintegrazione del sig. Antonini nel posto di lavoro precedentemente occupato, con corresponsione delle retribuzioni medio tempore maturate.

Martedì scorso, al termine di 6 ore di lavoro servite per accogliere anche diverse proposte avanzate dal sig. Antonini e dai suoi legali, si era giunti ad un testo – concluso ed accettato dallo stesso sig. Antonini – che attendeva solo la formalizzazione della firma autenticata dell’ing. Moretti (non presente in aula) per la remissione della querela.

L’ing. Moretti ieri ha accettato e sottoscritto la proposta del giudice, nonostante l’aggressione patita e a conferma dell’assenza di pregiudizi o di alcun intento persecutorio nei confronti del sig. Antonini.

Oggi il colpo di scena con il rifiuto da parte del sig. Antonini a sottoscrivere la proposta di conciliazione del Giudice dott. Nannipieri firmata dall’ing. Moretti e da RFI, che porterà inevitabilmente al processo.

Sconti sul biglietto e fermate straordinarie delle Frecce Trenitalia in occasione della prossima BIT.

Trenitalia, grazie a un’intesa con Fiera Milano e Borsa Internazionale del Turismo, sarà il vettore ufficiale della classica manifestazione fieristica milanese, in programma dal 14 al 17 febbraio 2013.

L’accordo prevede una riduzione del 50% sul prezzo del biglietto del treno, riservata agli operatori turistici ( Agenzie di Viaggio e Tour Operators ) del settore accreditati, fermate straordinarie per sei Frecce a Rho Fiera, due Frecciarossa della direttrice Torino, Milano, Roma e quattro Frecciabianca sulla direttrice Torino – Milano – Venezia/Trieste. Le fermate speciali sono state programmate al mattino e nel pomeriggio, per favorire la partecipazione agli eventi previsti in calendario.

Negli altri orari sarà possibile comunque raggiungere il Polo fieristico con i treni regionali in partenza da Milano Centrale.

I biglietti a prezzo speciale per Agenti di Viaggio e Tour Operators che operano in Italia sono validi su tutti i treni a media e lunga percorrenza con fermate nelle stazioni di Milano e Rho Fiera; ad esclusione dei convogli Regionali, inclusi quelli TRENORD.

I biglietti possono essere acquistati esclusivamente negli Uffici Gruppi Trenitalia della Divisione Passeggeri Nazionale e Internazionale con moneta elettronica (bancomat e carta di credito) o bonifico bancario.

RFI: il piano antineve e gelo in funzione. Traffico regolare.

Traffico ferroviario regolare sulla rete ferroviaria nazionale nonostante l’ondata di maltempo che sta interessando la Penisola e in particolare le regioni del Nord, dove sono attivi i piani antineve e antigelo di Rete Ferroviaria Italiana. Sulla direttrice Milano-Bologna possibili riduzioni di velocità a 250 km/h a causa della nevicata in corso:

Questa la situazione nelle regioni interessate dal maltempo:

Liguria: neve sulla Torino/Milano-Genova tra Ronco ed Arquata

Triveneto: neve lungo la Udine-Tarvisio

Emilia Romagna: nevica lievemente nel nodo di Bologna e sulle direttrici Bologna-Piacenza e Bologna-Padova.

Rete Ferroviaria Italiana, Gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, comunica che il servizio potrà ridursi qualora la situazione dovesse peggiorare oltre le normali condizioni di circolabilità, in base alle previsioni meteorologiche della Protezione Civile.

RFI invita a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni in relazione all’evolversi delle condizioni meteorologiche, anche attraverso il sito web rfi.it e i mezzi di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it, FSNewsRadio e LaFreccia.tv dal sito web FSItaliane.it, e su twitter @Lefrecce e @FSnews_it.

Inaugurata la nuova stazione FS di Torino Porta Susa

A fare gli onori di casa il Sindaco del Comune di Torino Piero Fassino e i vertici del Gruppo FS Italiane, il Presidente Lamberto Cardia e l’Amministratore Delegato Mauro Moretti.

Durante la cerimonia è stata anche svelata, nella Galleria centrale, una stele con inciso il Decreto Fondamentale dell’8 febbraio 1848 alla base dello Statuto Albertino, promulgato da Carlo Alberto di Savoia. Al monarca sabaudo è dedicato il nuovo hub piemontese, per sottolineare il valore simbolico e il ruolo che la città di Torino ha avuto nell’Unità d’Italia.

Presenti il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo, il Ministro della Salute Renato Balduzzi, il Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota, insieme con l’Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana Michele Mario Elia.

A Torino Porta Susa AV crescono le modalità di accesso alla nuova stazione e viene attivato un nuovo collegamento diretto al piano della strada, dopo l’attivazione della fermata della metropolitana nel nuovo fabbricato e di diversi servizi ai viaggiatori.

Il nuovo hub AV piemontese ha ricevuto il premio Solare Europeo 2012 per la volta di copertura della stazione, realizzata con un sistema fotovoltaico che consente di recuperare parte del fabbisogno elettrico dell’intero corpo stazione. Il premio è stato assegnato dall’Associazione Eurosolar.

I livelli che nella stazione Torino Porta Susa AV ospitano le diverse modalità di trasporto (AV, treni regionali, metropolitana, taxi, auto, autobus, tram, moto e biciclette) sono connessi attraverso collegamenti pedonali che garantiscono la continuità con i percorsi urbani limitrofi. All’interno della Galleria urbana, le aree dei servizi dedicati ai viaggiatori e alla città sono ospitate in volumi trasparenti in acciaio e vetro e nei due livelli sottostanti ci sono parcheggi e locali tecnici.

L’architettura del progetto reinterpreta in chiave moderna le magnifiche gallerie urbane delle città italiane del XIX secolo e le hall ferroviarie delle stazioni ottocentesche.

Torino Porta Susa AV è uno spazio urbano in continuità con la città. Il nuovo terminal, che attraversa la città da Nord a Sud, rappresenta un’occasione per ricucire tessuti urbani divisi, da oltre 150 anni, dall’asse ferroviario e, al tempo stesso, per ridisegnare un settore in profonda trasformazione all’interno della Cinta Daziaria.

L’hub inaugurato oggi, progettato da Gruppo AREP (J.M. Duthilleul, E. Tricaud) – Silvio D’Ascia e Agostino Magnaghi, è una delle cinque nuove stazioni Alta Velocità pensate dai più importanti architetti internazionali: Roma Tiburtina (ABDR di Paolo Desideri), Bologna Centrale (Arata Isozaki), Firenze Belfiore (Foster e Arup) e Napoli Afragola (Zaha Hadid).

Le Ferrovie dello Stato Italiane si confermano così come principali promotori in Italia dell’architettura di qualità.

Trenitalia è pronta ad attivare il “Piano Neve e Gelo”

Trenitalia è pronta ad attivare il “Piano Neve e Gelo” in analogia a quanto già fatto in occasione delle ultime ondate di maltempo.

Il Piano prevede un programma di riduzione progressiva dei treni in circolazione, in stretta relazione all’andamento delle condizioni meteorologiche, oltre a specifiche misure tecniche e organizzative per garantire la regolarità del servizio ripianificato, preservare l’efficienza di locomotori e automotrici e il regolare funzionamento dei sistemi di sicurezza, delle porte di accesso alle vetture, degli impianti di riscaldamento.

La riduzione dell’offerta sarà attuata – in base a piani già predisposti in dettaglio – sulla base del continuo monitoraggio sia delle previsioni meteo e delle condizioni oggettive (quantità delle precipitazioni nevose, diminuzione delle temperature) sia dello stato di efficienza e disponibilità dell’infrastruttura (funzionalità di stazioni, scambi, binari, linea elettrica aerea), sulla base delle indicazioni di RFI, Gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale.

Questa riduzione produrrà una rimodulazione dei flussi in transito sulle linee e nei nodi tale da assicurare la continuità della mobilità ferroviaria, unita a un’accettabile regolarità della circolazione. La rimodulazione dell’offerta sarà anche finalizzata a preservare un’ottimale efficienza della flotta, così da poter assicurare, a emergenza finita, una più rapida ripresa del regolare servizio.

Le variazioni a quanto previsto dall’orario ufficiale saranno tempestivamente comunicate ai clienti, utilizzando tutti i media del Gruppo FS (siti web trenitalia.com e fsnews.it, @LeFrecce; @Fsnews_it; e FSNewsRadio e LaFreccia.TV dal sito web fsitaliane.it), a cui si aggiungono i tradizionali canali delle biglietterie, degli Uffici di Assistenza di Trenitalia, dei tabelloni elettronici e delle locandine affisse nelle stazioni.

Dal 14 gennaio nuovo look per i biglietti FS Regionali

Dal prossimo 14 gennaio gli attuali tagliandi di corsa semplice a fasce saranno progressivamente sostituiti con biglietti caratterizzati da una grafica rinnovata e da numerosi sistemi anticontraffazione, fra cui la così detta calcografia con effetto OSI (Overt Security Image), un sistema che consente una verifica visiva e tattile del titolo di viaggio.

I nuovi biglietti andranno in affiancamento a quelli attualmente in circolazione, fino all’esaurimento delle scorte del vecchio formato.

Ancora atti vandalici ai danni dei treni regionali dell’Emilia Romagna.

All’alba del 3 gennaio scorso un gruppo di giovani, saliti sul Regionale 12000 partito da Pesaro e diretto a Ravenna con arrivo alle 6.02, hanno gravemente danneggiato 5 delle 8 vetture in composizione al treno, approfittando del convoglio quasi vuoto e dell’allontanamento del personale di bordo verso le vetture di testa occupate da alcuni passeggeri.
Ancora al vaglio dell’autorità giudiziaria la dinamica del raid, probabilmente avvenuto fra le stazioni di Gatteo Mare e Ravenna. I risultati sono: 3 finestrini infranti, la distruzione di 4 porte interne, due estintori svuotati e alcuni arredi strappati.
La Polizia Ferroviaria, intervenuta nella stazione di Ravenna ha identificato sei giovani sui quali sono in corso accertamenti per stabilire se si tratta degli stessi autori della distruzione a bordo del treno. Trenitalia sporgerà denuncia.
Oltre al danno economico, pari a circa oltre 4.000 euro, quanto successo ha comportato la cancellazione di due importanti collegamenti pendolari, il Regionale 2984 in partenza alle 6.28 da Ravenna per Bologna e il R 2997 in partenza alle 7.54 da Bologna per Rimini. Inoltre, la riparazione dei danni comporterà un fermo del treno in officina di una vettura per almeno due giorni.
La Direzione Regionale di Trenitalia Emilia Romagna nel 2011 ha sostenuto una spesa di oltre 1 milione di euro per riparare i danni esterni e interni alle carrozze e ai locomotori.
L’incidenza economica e sociale degli atti vandalici (graffiti, rottura vetri e plafoniere, tagli e scritte ai sedili, scarico di estintori, ecc.) e di inciviltà (scarpe sui sedili, rifiuti abbandonati in treno, ecc.) è elevata e comporta grossi sprechi di tempo e di denaro, “rubati” alle attività migliorative del servizio.

Al via la cassa mutua integrativa per i ferrovieri

Tutti i ferrovieri usufruiranno, dal 1° gennaio, di un’assistenza sanitaria integrativa, prevista dal nuovo Contratto di lavoro. Fornitore dei servizi sarà la Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo, vincitrice della gara europea, del valore di circa 5 milioni di euro, indetta dal Gruppo FS Italiane. La firma della Convenzione per l’esecuzione delle prestazioni, con la formale aggiudicazione, è avvenuta  fra il Direttore Centrale Risorse Umane e Organizzazione delle Ferrovie dello Stato Italiane, Domenico Braccialarghe, e il Presidente della Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo, Giovanni Sica. L’innovativa forma di welfare aziendale, introdotta con il nuovo Contratto di lavoro siglato lo scorso luglio, coprirà i grandi interventi chirurgici e l’assistenza infermieristica domiciliare, le spese per la diagnostica e le terapie di alta specializzazione, alcune prestazioni odontoiatriche, il rimborso dei ticket. Ne beneficeranno circa 65 mila lavoratori, dipendenti dalle principali società del Gruppo FS Italiane: FS, Trenitalia, RFI, Ferservizi, Italferr, FS Sistemi Urbani e Italcertifer e “costituirà – come ha sottolineato Domenico Braccialarghe – soprattutto in questo particolare momento di crisi, un elemento di tranquillità in più per i nostri lavoratori.” La gara europea, indetta immediatamente dopo l’approvazione del nuovo contratto, si è conclusa in soli quattro mesi, rispettando così l’impegno contrattuale che prevedeva l’avvio dell’assistenza proprio a partire dal 1° gennaio 2013. Le prestazioni garantite dalla Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo, sono risultate quelle qualitativamente migliori, tra le tre pervenute, rispetto a quanto previsto dal capitolato tecnico di gara.

Quasi esauriti i treni natalizi

Saranno quattro milioni gli italiani in viaggio con Trenitalia da oggi fino all’Epifania.

È in crescita nelle ultime ore il flusso di passeggeri nelle principali stazioni ferroviarie mentre si preannuncia il tutto esaurito per i treni e le Frecce Trenitalia di Natale che, dalle prime stime, vedono crescere del 10% i viaggiatori rispetto allo scorso anno.

Molto richiesti i biglietti Economy e Supereconomy e quelli legati alle ultime iniziative commerciali di Trenitalia, l’Andata e Ritorno in giornata sulle rotte medio-lunghe, e le riduzioni fino al 50% per i ragazzi fino a 15 anni.

Tutte le sale operative e i servizi di assistenza e di informazione ai clienti sono stati nell’occasione potenziati. Informazioni su servizi e offerte saranno diffusi dai new media del Gruppo FS Italiane: FSNews, La Freccia.TV e FSNews Radio, la radio di Ferrovie dello Stato Italiane che trasmette sul web, on air nei FrecciaClub di Trenitalia e in oltre 400 stazioni.





Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

City Mobility Edition… la mostra

Mostra City Mobility all’interno del programma del PhotoFestival 2014 Istituto Italiano di Fotografia, via Enrico Caviglia 3 - tel 0258105598 dal 20 al 30 Maggio - opening il 20 maggio h 19[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner