Articoli marcati con tag ‘Geodis’

Geodis questo Natale sostiene il Comitato Maria Letizia Verga Onlus impegnata per lo studio e la cura della leucemia nei bambini

Il Gruppo Geodis, attraverso la divisione Geodis Logistics Italia, ha scelto quest’anno di sostenere il Comitato Maria Letizia Verga (www.comitatomarialetiziaverga.it), associazione non lucrativa per lo studio e la cura della leucemia del bambino, fondata nel 1979, riunisce genitori, amici e operatori sanitari con l’obiettivo di offrire ai bambini malati di leucemia le migliori cure presso la Clinica Pediatrica dell’Università Milano Bicocca dell’Ospedale S. Gerardo di Monza. In oltre 30 anni, il Comitato Maria Letizia Verga ha contribuito alla guarigione di oltre 1800 bambini e adolescenti malati di leucemia, finanziando la ricerca e supportando le famiglie.

Grazie al sostegno del Gruppo Geodis, che ha deciso di devolvere a favore dell’associazione l’intero ammontare previsto per l’acquisto dei doni natalizi ai proprio clienti, il Comitato Maria Grazia Verga porterà avanti i suoi progetti di assistenza medica e psico-sociale realizzata all’interno della struttura ospedaliera dove opera al fine di garantire ai bambini malati di leucemia e alle loro famiglie le più elevate possibilità di guarigione e la miglior qualità di vita. Tutto questo sulla base di un’Alleanza tra medici, operatori sanitari, genitori e volontari.

Quale simbolo di questa collaborazione e del sostegno dato da Geodis al Comitato Maria Letizia Verga, quest’anno l’azienda omaggerà i suoi 370 dipendenti con un ‘presepe di cioccolato’, strenna natalizia realizzata proprio dall’associazione per raccogliere fondi a sostegno dei suoi progetti.

Geodis lancia un programma di continuous improvement per Bosch Power Tools

Geodis Logistics, la divisione Logistica del Gruppo Geodis, ha studiato ed implementato un progetto di miglioramento continuo basato sull’approccio LEAN.
Il progetto si basa sul coinvolgimento diretto e la formazione del personale ritenendo che questa ‘cultura’ sia un elemento chiave per massimizzare il valore apportato ai Clienti.
Geodis Logistics, nello specifico, ha lanciato dei progetti LEAN per le attività di logistica a favore della Divisione Power Tools del Gruppo Bosch, presente nel polo logistico di Castel San Giovanni.
Nello specifico per Bosch Power Tools, Geodis ha attuato i seguenti progetti:
ü approccio metodologico a 5S che ha come principale obiettivo l’ottimizzazione delle aree standard di lavoro;
ü la mappatura del valore all’interno dei processi, al fine di identificare il valore aggiunto creato e opportunità di miglioramento;
ü l’impiego di segnalazioni visive e pubblicazioni delle performance del processo il cui scopo è stimolare l’attivo coinvolgimento degli operatori.

Altresì per i magazzini delle Divisioni Bosch “Automotive” e “Termotecnica” verrà condotto lo stesso processo entro il 2015.

Geodis nuovo contratto con Zobele per il triennio 2014/2016

Il Gruppo Zobele, player mondiale nel campo dei profumatori e insetticidi ad uso domestico, affida a Geodis la gestione delle attività logistiche e distribuzione su gomma della Business Unit Zobele Retail Solutions, per il triennio 2014-2016.

Con 5.000 dipendenti, 6 stabilimenti industriali, 4 centri di sviluppo e 2 poli di innovazione in 8 Paesi, il Gruppo Zobele, con HQ a Trento, ha trovato nelle divisioni logistica e trasporto su gomma del Gruppo Geodis il partner più adatto a supportare le gestione delle attività di supply chain e di distribuzione per l’Italia e l’Europa, grazie soprattutto alla capacità di Geodis di studiare soluzioni ad hoc sulla base delle particolari esigenze della Business Unit di Zobele Group per lo stoccaggio dei suoi prodotti e di consegna.

Le attività di warehousing si svolgeranno presso due siti logistici in cui opera Geodis: Castel San Giovanni (Piacenza) e Copiano (Pavia).

Nato nel 2004, il polo logistico di Castel San Giovanni, che si colloca tra le autostrade A21 e A1, grazie alla sua posizione strategica è diventato in pochi anni uno dei siti più appetibili da parte delle aziende. Sono infatti molti i grandi marchi che lo hanno scelto come punto di riferimento per le proprie merci appoggiandosi, tra gli altri, a Geodis, società del Gruppo SNCF che si posiziona tra i primi quattro Global Logistics Services Provider in Europa e che grazie alla divisione logistica di Geodis svolge all’interno di questo polo le attività di gestione logistica nei magazzini che occupano quasi il 70% dell’intera area di Castel San Giovanni.

Geodis: “La sicurezza del personale e delle merci prima di tutto”

Un impegno sempre costante nel garantire la sicurezza del proprio personale e di chi viene coinvolto nelle attività operative nei propri magazzini logistici e nelle fasi di trasporto delle merci: questi gli obiettivi che si pone Geodis.

La Business Unit italiana punta sulla sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso la formazione di tutto il proprio personale che deve conoscere le basi della legislazione vigente, indipendentemente dal settore di attività o dalle mansioni svolte, oltre che garantire le procedure di sicurezza legate allo svolgimento dell’attività specifica.
A tal proposito, proprio in questi giorni, ha preso il via un programma di formazione per tutti i dipendenti Geodis in Italia (circa 1000 dipendenti diretti).
“Geodis, per realizzare questo impegnativo programma di training, si sta avvalendo di strumenti innovativi come le piattaforme e-learning e le “aule virtuali”, in cui è possibile, grazie allo strumento della video conferenza, un’interazione diretta tra docente e lavoratore, aumentando in questo modo il livello generale di sicurezza sul lavoro grazie alla preparazione dei lavoratori” – commenta Mario Supin, Safety Manager Gruppo GEODIS Italia e Responsabile del programma di formazione realizzato da Geodis per tutti i suoi dipendenti.

Per quanto riguarda le merci, Geodis ha seguito un percorso che ha innalzato ulteriormente gli standard di sicurezza per soddisfare le esigenze dei propri clienti anche sulla base dei differenti mercati nei quali essi operano e dei servizi richiesti.

“Sono state infatti elaborate specifiche procedure per i fornitori a cui si affida l’azienda. Questo ha permesso di incrementare notevolmente la sicurezza dei trasporti e di identificare le responsabilità in caso di eventuali incidenti. Oltre al divieto di sub-appalto del servizio, sono infatti presenti indicazioni sui mezzi utilizzabili che, ad esempio, devono essere provvisti di antifurto satellitare, portelloni allarmati, pulsante anti rapina, dispositivi anti jamming, tutti collegati alla centrale operativa. Altre istruzioni riguardano il percorso del vettore, stabilito dalla direzione Geodis, così come le aree di sosta, rigorosamente custodite e con accessi controllati” – dichiara Francesco Cantile, Security Manager Gruppo GEODIS Italia.

Geodis sbanca e vince ben 2 premi de ‘Il logistico dell’anno’ organizzato da Assologistica

Grande soddisfazione quest’anno per Geodis che anche nell’edizione 2013 de “Il Logistico dell’anno” – il principale premio della logistica in c/terzi in Italia, che per primo ha introdotto un riconoscimento nazionale per gli operatori di questo settore strategico – si aggiudica il massimo riconoscimento sia nella categoria “Innovazione e Tecnologia” con il progetto firmato dalla divisione logistica “Il magazzino automatizzato Geodis a prova di errore” che nella categoria “Progetto Innovativo in ambito ambientale” con il progetto curato invece dalla divisione trasporti messaggeria e groupage “Paperless Company”.
Creato ed organizzato da Assologistica insieme alle sue ramificazioni, la testata giornalistica Euromerci e Assologistica Cultura e Formazione, il concorso, che ha l’obiettivo di portare a livello nazionale l’evoluzione innovativa dei processi nel settore della logistica in c/terzi ad opera delle imprese, dando valore aggiunto all’economia del Paese in termini di sostenibilità e competitività, è partecipato dai più importanti operatori logistici sulla scena internazionale.
I Premi assegnati alle due divisioni italiane del Gruppo Geodis sono stati consegnati questa mattina al temine del convegno “Internazionalizzazione e PMI, il ruolo della logistica nell’esportazione del Made in Italy” organizzato da Assologistica/Euromerci in collaborazione con Camera del Commercio di Milano e Promos.
“Quest’anno la nostra soddisfazione è doppia – ha dichiarato l’ing. Cazzaniga – Ricevere il Premio “Logistico dell’Anno” per i progetti realizzati dalla nostre divisioni di logistica e di trasporti messaggeria e groupage rappresenta per noi la conferma che l’impegno del nostro Gruppo sia riconosciuto e appoggiato dai principali operatori del settore e questo ci sprona a continuare il percorso che abbiamo intrapreso e che ci permette oggi di posizionarci tra i primi quattro Global Logistics Services Provider in Europa”.

Geodis rafforza la propria offerta overland: nuove linee Baltici, Russia e Paesi dell’Est

Il Gruppo Geodis rafforza la sua offerta in Italia aprendo nuove linee dirette verso Russia, Paesi dell’Est e Paesi Baltici.
Con l’aumento del numero di partenze già offerte dagli hub italiani, Geodis Züst Ambrosetti amplia ulteriormente la gamma di servizi di groupage, LTL e FTL. Geodis – grazie al know-how acquisito attraverso una serie di collaborazioni di successo con società di primaria importanza su scala europea – ha sviluppato negli anni un forte livello di specializzazione che consente oggi di proporre servizi dedicati, studiati su misura e in grado di soddisfare le richieste del cliente garantendo efficienza e flessibilità.

Il nuovo servizio di Groupage offerto da Geodis coinvolge tutte le filiali italiane con consolidamento su linee dedicate in partenza dai 4 hub internazionali presenti a Milano, Torino, Bologna e Verona, per garantire consegne door-to-door in 48/96 ore in base alla destinazione.
Grazie alle partenze regolari su base settimanale e plurisettimanale, ai tempi di resa performanti (solo per fare qualche esempio: 48h tutta l’Ungheria, 72h le principali destinazioni in Polonia, Romania, e Lituania) e al network di partner in grado di garantire un servizio di assoluta qualità, la nuova offerta groupage Geodis Züst Ambrosetti punta ad accompagnare i propri clienti verso l’Est Europa come sta già facendo, in qualità di leader storico e indiscusso del settore, sui principali Paesi dell’Europa occidentale.

Geodis Logistics al servizio di QVC, il canale tv dedicato allo shopping!

La divisione logistica italiana del Gruppo Geodis, con oltre 100 risorse, per i prossimi 4 anni affiancherà QVC nella gestione dei prodotti acquistati dai telespettatori di tutta Italia ogni giorno.
Nel polo logistico di Castel San Giovanni (PC), dove Geodis gestisce circa 250.000 mq, sarà dedicata a QVC una superficie di circa 20.000 mq con un’area segregata per lo stoccaggio e la gestione dei prodotti high-value. Per tali attività Geodis ha implementato un impianto di smistamento automatizzato in logica PTL (Put To Light) che attraverso led luminosi guida l’attività dell’operatore, velocizzando e semplificando il suo lavoro. Questa tecnologia ha portato un duplice vantaggio: l’aumento della produttività di ogni tecnico e un’ottimizzazione di spazi e flussi.
Paolo Penati (COO e CFO di QVC Italia) commenta “in questi 2 anni e mezzo, abbiamo utilizzato lo stesso polo logistico di QVC Germania, a Hückelhoven. Siamo sempre stati veloci nelle consegne ai nostri clienti, guadagnandoci la loro fiducia e la loro piena soddisfazione. L’apertura di un nostro magazzino in Italia ci consentirà maggiore controllo e coinvolgimento nei processi logistici del nostro business. Una maggiore integrazione, una maggiore efficienza che premia l’eccellenza. E questo investimento è la testimonianza più tangibile dei progressi della nostra Azienda”. Gregg Bertoni (Chief Merchandising Officer) aggiunge “anche per i nostri partner commerciali, la possibilità di avere a diposizione un centro logistico in Italia, rappresenterà un ulteriore elemento di coinvolgimento nel nostro business e faciliterà i processi di ordine e consegna dei prodotti.”
“Il design della soluzione, frutto di una lunga e proficua collaborazione tra il Team di progetto Geodis, il Team QVC Italia e la divisione Supply Chain di QVC US” – commenta Laurent Parat, Presidente e CEO di Geodis Logistics – “garantisce una capacità produttiva outbound di circa 40.000 pezzi/giorno ed è stata studiata alla luce di una futura evoluzione del magazzino”.
“Geodis Logistics” – continua Parat – “sarà coinvolta oltre che nella gestione del magazzino anche nelle attività di gestione dei resi, elemento chiave del servizio al Cliente e nelle attività di Controllo Qualità sul prodotto in ingresso dove un Team specializzato Geodis verificherà l’idoneità dei prodotti rispetto alle specifiche del prodotto”.

Geodis vince il premio Il Logistico dell’anno 2012

Geodis è nuovamente protagonista della cerimonia di premiazione dell’ottava edizione de “Il Logistico dell’anno”, principale riconoscimento pubblico della logistica in c/terzi in Italia.

Creato ed organizzato da Assologistica insieme alle  sue due ramificazioni, la testata giornalistica Euromerci ed Assologistica Cultura e Formazione, il concorso, che ha l’obiettivo di portare a livello nazionale la continua evoluzione e modernizzazione dei processi nel settore della logistica ad opera delle imprese,  è partecipato dai più importanti operatori logistici sulla scena internazionale.

Al termine del convegno “Logistica e trasporto merci per Expo 2015, attori a confronto” organizzato da Assologistica/Euromerci in collaborazione con Assolombarda, l’Ing. Francesco Cazzaniga, Presidente e Amministratore Delegato di Geodis, ha dichiaratoQuest’anno siamo stati premiati per il progetto Distripolis, un progetto internazionale dedicato alla logistica dell’ultimo miglio, la cui implementazione in Italia è in fase di studio”.

Distripolis rappresenta nuovo modo di organizzare il trasporto urbano delle merci, promuovendo un approccio all’ultimo miglio più rispettoso dell’ambiente e degli abitanti delle grandi città. L’implementazione di Distripolis, che prevede la realizzazione di “basi blu” in prossimità delle grandi aree commerciali e l’utilizzo di veicoli ecologici quali furgoni e tricicli elettrici, si riflette in una riduzione significativa delle emissioni di CO2, insieme ad una riduzione dell’inquinamento acustico.

Bruno Mandrin, Vice Presidente della Divisione Espresso e Groupage, spiega che “L’obiettivo di Geodis nei prossimi cinque anni è di sviluppare il progetto Distripolis nelle principali città d’Europa nella prospettiva di integrare una network multimodale europeo per un più efficiente ed eco-friendly trasporto merci dell’ultimo miglio”.

La Green Strategy di Geodis per una logistica sostenibile

Geodis, fin dai primi anni del 2000, ha avviato una serie di iniziative e progetti in ottica sostenibile creando così una vera e propria
Green Strategy dapprima in Francia e oggi in espansione in tutta Europa e in italia in particolare - dove l'azienda è presente con 9
Francia e oggi in espansione in tutta Europa e in Italia in particolare - dove piattaforme di trasporto internazionale, 59 piattaforme
di distribuzione nazionale, 18 magazzini logistici e 8 magazzini fiscali.
L’impegno profuso dal Gruppo Geodis per uno sviluppo sostenibile è stato
caratterizzato negli anni dal raggiungimento di molteplici obiettivi e progetti.
I progetti ideati per i prossimi anni puntano a una riduzione delle emissioni di CO2
di 13.000 tonnellate in 3 anni. Inoltre, il Gruppo mira ad accrescere la
consapevolezza di collaboratori, clienti e partner riguardo la salvaguardia
dell’ambiente.

Geodis installa 13 mila pannelli fotovoltaici sui suoi magazzini milanesi

Geodis ancora uan volta in prima linea per l'ambiente

Geodis occupa oggi a Castel San Giovanni, nei pressi di Milano, 230.000 mq di aree coperte per le operazioni, a monte e a valle, di stoccaggio e logistica per i suoi clienti del settore automotive, tessile e beni di largo consumo.

Il nuovo magazzino di 32.000 mq, fornito dall’immobiliare Vailog, è stato studiato e disegnato per disporre di pannelli solari portando così a 54.000 mq le superfici di magazzino dotate di pannelli fotovoltaici, quasi il 25% della superficie totale.

Più di 13.000 pannelli fotovoltaici, posizionati sul tetto, produrranno annualmente 3MWh di energia elettrica, sufficienti per coprire il fabbisogno annuale di quasi 1.000 case *.

Questo progetto si allinea alle politiche delle autorità italiane per lo sviluppo delle energie rinnovabili e consentirà a Geodis di ridurre i costi energetici e delle emissioni di CO2 di oltre di 1.300 tonnellate all’anno.

Questo risultato si iscrive nell’approccio allo sviluppo sostenibile di Geodis, che, al di là delle emissioni di CO2, legate ai flussi di trasporto, si impegna nella riduzione di emissione di carbone dei suoi 650 siti nel mondo. Il Gruppo mira per ciascuno dei suoi siti a controllare il  consumo grazie a miglioramenti in isolamento, riscaldamento o illuminazione, ma è altresì in studio l’opportunità di fare uso di fonti energetiche rinnovabili.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner