Articoli marcati con tag ‘giovani’

Scania: investire nei giovani per continuare a crescere

Bisogna investire nel fattore umano e nei giovani per continuare a crescere”, di questo ne è fortemente convinta Italscania, costantemente alla ricerca di giovani talenti. Per farlo Italscania ha stipulato accordi con importanti Università, in particolare il Politecnico di Milano e Torino e le Università di Trento e Verona per accogliere studenti in azienda. A tal fine, Italscania ha da poco partecipato alla giornata di Porte Aperte del Politecnico di Milano cogliendo l’occasione per presentarsi ai numerosi ingegneri presenti all’evento. Un processo di ricerca e selezione che vedrà alcuni di loro entrare a far parte del team Italscania, per un percorso di crescita e formazione e di eventuale inserimento in azienda.

Ma non basta: è necessario offrire percorsi di crescita per far sì che anche i dipendenti decidano di investire nell’azienda. Un fattore che emerge chiaramente guardando agli anni di anzianità dei dipendenti. 20 anni: è questa, infatti, la media degli anni di permanenza in Italscania. Un numero da record, unito al fatto che tra i collaboratori sono presenti persone che hanno iniziato a lavorare in azienda oltre 40 anni fa.

Trenitalia Regionale Lazio: in arrivo nuovi giovani capitreno

La grande squadra del personale di bordo della Direzione Regionale Lazio di Trenitalia si arricchisce di 28 giovani capitreno.

Tutti di età compresa fra i 20 e i 30 anni, i neo assunti si aggiungono ad altri 73 entrati in azienda nel 2015. Un totale di 101 nuovi operatori, 59 ragazze e 45 ragazzi. Gli ultimi arrivati saliranno a bordo entro il prossimo agosto, dopo un primo periodo di formazione.

L’assunzione da parte di Trenitalia dei giovani tecnici, oltre a rientrare in un normale turnover, è funzionale all’obiettivo di curare sempre meglio il proprio core-business attraverso un esteso programma di revisione dei processi industriali, finalizzato ad accrescere affidabilità e qualità del servizio regionale. Sono performance che stanno registrando un progressivo miglioramento e sulle quali incidono anche la professionalità e le qualità del personale di front-line.

Cresce, infatti, il giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso, lo esprime il 66,8% dei viaggiatori nell’ultimo sondaggio periodico condotto da una società demoscopica esterna al Gruppo FS Italiane.

Mercedes-Benz Vans sponsor del Convegno dei Giovani di Confagricoltura

Il 23 e 24 ottobre, a Palermo, Mercedes-Benz Vans scende in campo a fianco delle nuove leve dell’agricoltura italiana in occasione del XVI Convegno Quadri dei Giovani di Confagricoltura. Un evento che pone nuovamente l’attenzione sull’importanza di realizzare le condizioni economiche, sociali e culturali per guardare con ottimismo al futuro di un settore strategico per il nostro Paese. La partnership con Confagricoltura Anga è una nuova conferma dell’impegno di Merced

Airbus e UNESCO partner per il concorso studentesco internazionale Fly Your Ideas

Airbus, il costruttore di aeromobili leader di mercato, e UNESCO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, hanno siglato una partnership formale nell’ambito di Fly Your Ideas, il concorso studentesco internazionale organizzato da Airbus.

Questo nuovo accordo costituisce un ulteriore passo avanti nella collaborazione tra Airbus e UNESCO, e fa seguito al patrocinio, da parte dell’organizzazione, del concorso biennale per gli studenti, che ha avuto luogo nel 2012. La partnership ha quale obiettivo ispirare e motivare una nuova generazione di ingegneri e innovatori, sviluppando al contempo delle relazioni tra università e aziende attraverso Fly Your Ideas. L’accordo fonda le proprie basi sul successo ottenuto nelle tre precedenti edizioni del concorso.

Per celebrare questo accordo, Airbus ha prorogato la scadenza della registrazione al concorso: gli studenti che desiderano partecipare all’edizione 2015 di Fly Your Ideas hanno così tempo fino al 1°dicembre 2014 per registrarsi online e presentare le proprie idee all’indirizzo www.airbus-fyi.com

“Motivare le giovani generazioni provenienti da parti del mondo e da ambienti diversi è fondamentale per sviluppare soluzioni innovative e migliorare la qualità della vita di ciascuno di noi”, ha dichiarato Flavia Schlegel, Assistant Director General of Natural Sciences presso l’UNESCO. “Il concorso di Airbus Fly Your Ideas svolge un ruolo eccezionale poiché mette alla prova studenti di tutto il mondo affinché sviluppino idee innovative che rispondano alle complesse sfide poste dall’aviazione, e contribuisce a rafforzare il lavoro dell’UNESCO a favore dell’insegnamento dell’ingegneria”.

Da lancio del concorso, nel 2008, Airbus è stato fonte di ispirazione per più di 11.000 studenti provenienti da oltre 600 università situate in un centinaio di paesi. “Fly Your Ideas, che riunisce studenti di molteplici discipline e origini, interessati all’innovazione e alla collaborazione all’interno di team internazionali e multidisciplinari, rispecchia la realtà del nostro lavoro all’interno di questo settore industriale, internazionale e appassionante”, ha dichiarato Charles Champion, Executive Vice President Engineering di Airbus, patrono di Fly Your Ideas e co-firmatario della partnership con UNESCO. “Con il concorso Fly Your Ideas desideriamo ispirare i giovani di tutto il mondo affinché colgano questa opportunità e sottopongano delle idee in grado di fare la differenza. La partnership con UNESCO contribuisce ampiamente al raggiungimento di questo obiettivo”.

Il concorso Fly Your Ideas, giunto ora alla sua quarta edizione, invita gli studenti di tutto il mondo a innovare per il futuro dell’aviazione. In una serie di prove di difficoltà crescente, le squadre lavorano con mentori ed esperti di Airbus fino alla finale, in programma a giugno 2015. I partecipanti avranno l’opportunità di lavorare al fianco di innovatori di Airbus per approfondire ulteriormente le proprie idee per tutta la durata del concorso. La squadra vincitrice riceverà un premio di EUR 30.000. Le registrazioni sono aperte fino al 1°dicembre.

Ambiente, 40mila ragazzi con l’Ecopatente

Giovani "ecopatentati"

Sono 40mila i ragazzi che si sono conquistati non una semplice patente di guida, ma un’Ecopatente. L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, ha già coinvolto più di 1.800 autoscuole e oltre 800 formatori in tutta Italia. In pratica di che si tratta? Corsi gratuiti di guida non solo prudente sulla strada, ma anche sostenibile.

Anche quest’anno (da oggi fino a giugno) saranno le Autoscuole a promuovere direttamente il progetto presso le scuole secondarie di secondo grado per incoraggiare la partecipazione dei ragazzi. E proprio per rispondere alle esigenze di questa fascia di età, il sito www.ecopatente.it è stato oggetto di un restyling grafico per tablet e smartphone.
Tra le novità di questa IV edizione, la possibilità per i ragazzi di diventare protagonisti di uno spot che sarà lanciato sul web il prossimo anno. A scegliere i volti dello spot Ecopatente saranno proprio i ragazzi attraverso le loro preferenze, espresse nella pagina dedicata al progetto Green face.

Auto, i giovani scelgono quelle eco-friendly

I giovani snobbano benzina e diesel

Più usato e meno nuovo, minore impatto ambientale e più eco-coscienza: è questo il trend negli acquisti delle auto in Italia in tempo di crisi. Secondo i dati UNRAE relativi a giugno 2012 le immatricolazioni di auto nuove si attestano a 128.388, con un calo del 24,42% rispetto a un anno fa, mentre cresce il volume del mercato dell’usato.

Non solo: benzina e diesel scendono rispettivamente del 23,8% e 20,5%, mentre salgono GPL (+166% in maggio), metano (+46%), vetture ibride (+50%) ed elettriche (+56%).

E il dato più confortante riguarda il target dei “motori alternativi”: secondo un recente sondaggio di Frost&Sullivan, sono i giovani e i giovanissimi a sviluppare la “coscienza ambientale”. La cosiddetta “generazione Y”, ovvero i nati tra gli anni Novanta e i primi anni 2000, si rivela attenta alla tutela dell’ambiente: oltre il 50% degli intervistati dichiara che, quando potrà guidare, sceglierà alimentazioni alternative, ma anche i neopatentati tendono sempre più preferire soluzioni di mobilità eco-compatibile. Addirittura, molti sostengono che sarebbero disposti a pagare di più per un veicolo “verde”. E i ragazzi italiani, insieme ai francesi, sarebbero molto più orientati al green dei coetanei tedeschi e inglesi, nonostante le severe politiche ambientali messe in atto in Germania e Inghilterra.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner