Articoli marcati con tag ‘Global Market Forecast’

Airbus: nei prossimi 20 anni la Cina necessiterà di oltre 5.300 nuovi aeromobil

Entro 10 anni il traffico domestico cinese diventerà il più importante a livello mondiale

Airbus prevede che la Cina necessiterà di oltre 5.300 nuovi aeromobili passeggeri e cargo nel periodo tra il 2014 e il 2033, per un valore di mercato pari a USD 820 miliardi, rappresentando il 17% della domanda mondiale stimata in oltre 31.000 nuovi aeromobili nei prossimi 20 anni.

In base al Global Market Forecast 2014-2033 di Airbus, le nuove consegne di aeromobili passeggeri e cargo per la Cina raggiungeranno 5.363 unità nell’arco dei prossimi 20 anni, di cui 3.567 aeromobili a corridoio singolo, 1.477 a doppio corridoio e 319 di grandi dimensioni.

La Cina diventerà così il primo paese in termini di traffico aereo passeggeri per entrambi i mercati – domestico e internazionale – poiché il traffico passeggeri in Cina crescerà ben oltre la media mondiale.

Nell’arco di dieci anni il traffico aereo domestico in Cina diventerà il più importante a livello mondiale. La Cina sorpasserà gli Stati Uniti nel 2023, in termini di numero di passeggeri, e nel 2027 in termini di RPK (Revenue Passenger Kilometre – ricavi per passeggero-chilometro). Nei prossimi 20 anni il tasso di crescita media annuale previsto per il mercato domestico cinese sarà del 7,1%, ma crescerà ancora più velocemente nei prossimi 10 anni con una media annuale dell’8,3%. Entro il 2033, il mercato domestico cinese rappresenterà l’11,9% del traffico mondiale in termini di RPK.

Nel periodo tra il 2013 e il 2023 il tasso di crescita medio annuale per il traffico internazionale da e per il territorio cinese sarà pari all’8,1%. Quattro dei 20 maggiori flussi (RPK) saranno da e per la Repubblica Popolare Cinese. Il tasso di crescita medio annuale per i mercati tra i paesi asiatici emergenti e la Cina è stimato al 7,5%, per le rotte tra la Cina e gli USA al 6,6%, mentre per le rotte tra l’Europa Occidentale e la Cina al 5,6%.

“Negli ultimi 10 anni il traffico passeggeri domestico sul territorio cinese è più che quadruplicato, ed è destinato a diventare il più importante mercato dell’aviazione a livello mondiale entro i prossimi 10 anni”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus. “La quota della flotta di aeromobili Airbus con oltre 100 posti a sedere in servizio sul territorio cinese ha raggiunto nel 2013 il 50%. Nei prossimi 20 anni, la domanda per aeromobili passeggeri più forte verrà proprio dalla Cina”.

Tra i fattori alla base della crescita del trasporto aereo in Cina vi sono anche le prospettive di sviluppo economico a lungo termine del paese. Tra il 2013 e il 2023 la crescita economica media annuale in Cina raggiungerà il 7,4%. Nel 2023 la Cina diventerà la principale economia al mondo, con il proprio PIL che rappresenterà il 19% del totale mondiale.

L’urbanizzazione della Cina è una delle principali forze trainanti della crescita economica del paese. La popolazione urbana sul territorio cinese ha raggiunto 711 milioni nel 2013, rappresentando il 54% della popolazione totale. La popolazione urbana raggiungerà 1.014 milioni nel 2033, rappresentando il 71% della popolazione.

Nello scorso decennio le retribuzioni medie sono cresciute in Cina di cinque volte e continueranno a crescere nei prossimi anni, generando livelli di reddito disponibile e di consumi privati più elevati che, si stima, rappresenteranno il 41% del PIL cinese nel 2023.

“Airbus offre la più completa linea di aeromobili da 100 a oltre 500 posti a sedere. Saremo quindi in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile a lungo termine del trasporto aereo cinese, fornendo ai vettori cinesi i migliori aerei al momento giusto”, ha dichiarato John Leahy.

Il Global Market Forecast di Airbus è disponibile come App per dispositivi Android e Apple. Il report è disponibile anche all’indirizzo www.airbus.com

In base al Global Market Forecast 2014-2033 di Airbus, le nuove consegne di aeromobili passeggeri e cargo per la Cina raggiungeranno 5.363 unità nell’arco dei prossimi 20 anni, di cui 3.567 aeromobili a corridoio singolo, 1.477 a doppio corridoio e 319 di grandi dimensioni.

La Cina diventerà così il primo paese in termini di traffico aereo passeggeri per entrambi i mercati – domestico e internazionale – poiché il traffico passeggeri in Cina crescerà ben oltre la media mondiale.

Nell’arco di dieci anni il traffico aereo domestico in Cina diventerà il più importante a livello mondiale. La Cina sorpasserà gli Stati Uniti nel 2023, in termini di numero di passeggeri, e nel 2027 in termini di RPK (Revenue Passenger Kilometre – ricavi per passeggero-chilometro). Nei prossimi 20 anni il tasso di crescita media annuale previsto per il mercato domestico cinese sarà del 7,1%, ma crescerà ancora più velocemente nei prossimi 10 anni con una media annuale dell’8,3%. Entro il 2033, il mercato domestico cinese rappresenterà l’11,9% del traffico mondiale in termini di RPK.

Nel periodo tra il 2013 e il 2023 il tasso di crescita medio annuale per il traffico internazionale da e per il territorio cinese sarà pari all’8,1%. Quattro dei 20 maggiori flussi (RPK) saranno da e per la Repubblica Popolare Cinese. Il tasso di crescita medio annuale per i mercati tra i paesi asiatici emergenti e la Cina è stimato al 7,5%, per le rotte tra la Cina e gli USA al 6,6%, mentre per le rotte tra l’Europa Occidentale e la Cina al 5,6%.

“Negli ultimi 10 anni il traffico passeggeri domestico sul territorio cinese è più che quadruplicato, ed è destinato a diventare il più importante mercato dell’aviazione a livello mondiale entro i prossimi 10 anni”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus. “La quota della flotta di aeromobili Airbus con oltre 100 posti a sedere in servizio sul territorio cinese ha raggiunto nel 2013 il 50%. Nei prossimi 20 anni, la domanda per aeromobili passeggeri più forte verrà proprio dalla Cina”.

Tra i fattori alla base della crescita del trasporto aereo in Cina vi sono anche le prospettive di sviluppo economico a lungo termine del paese. Tra il 2013 e il 2023 la crescita economica media annuale in Cina raggiungerà il 7,4%. Nel 2023 la Cina diventerà la principale economia al mondo, con il proprio PIL che rappresenterà il 19% del totale mondiale.

L’urbanizzazione della Cina è una delle principali forze trainanti della crescita economica del paese. La popolazione urbana sul territorio cinese ha raggiunto 711 milioni nel 2013, rappresentando il 54% della popolazione totale. La popolazione urbana raggiungerà 1.014 milioni nel 2033, rappresentando il 71% della popolazione.

Nello scorso decennio le retribuzioni medie sono cresciute in Cina di cinque volte e continueranno a crescere nei prossimi anni, generando livelli di reddito disponibile e di consumi privati più elevati che, si stima, rappresenteranno il 41% del PIL cinese nel 2023.

“Airbus offre la più completa linea di aeromobili da 100 a oltre 500 posti a sedere. Saremo quindi in grado di contribuire allo sviluppo sostenibile a lungo termine del trasporto aereo cinese, fornendo ai vettori cinesi i migliori aerei al momento giusto”, ha dichiarato John Leahy.

Il Global Market Forecast di Airbus è disponibile come App per dispositivi Android e Apple. Il report è disponibile anche all’indirizzo www.airbus.com

Global Market Forecast di Airbus: mercati emergenti e urbanizzazione guidano la crescita del traffico aereo

Oltre 31.000 nuovi aeromobili saranno necessari nei prossimi 20 anni, per un valore di USD 4,6 trilioni

Sono trascorsi 100 anni da quando, nel 1914, il primissimo passeggero ha preso il volo per la prima volta. Oggi, 32 milioni di voli trasportano 3 miliardi di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci ogni anno. A livello globale, l’impatto economico annuale dell’industria dell’aviazione è stimato a USD 2,4 trilioni. Oggi, l’aviazione è così fondamentale per il lavoro, gli affari e il commercio internazionale che è diventata una necessità. Inoltre, volare è diventato così facilmente accessibile che le persone scelgono di volare su richiesta.

In base al Global Market Forecast pubblicato da Airbus, nel corso dei prossimi 20 anni (2014-2033) il traffico passeggeri crescerà a livello annuale del 4,7%, rendendo necessari circa 31.400 nuovi aeromobili adibiti al trasporto passeggeri (da 100 posti a sedere e oltre) e merci per un valore di USD 4,6 trilioni. La flotta di aeromobili per il trasporto passeggeri e merci crescerà dagli attuali 18.500 aeromobili a 37.500 entro il 2033, un incremento di circa 19.000 aeromobili. Al contempo, circa 12.400 vecchi aeromobili meno efficienti in termini di consumo di carburante saranno ritirati.

I tassi di crescita economica nei mercati emergenti quali Asia, America Latina, Africa ed Estremo Oriente stanno sorpassando le regioni più economicamente sviluppate. Un effetto significativo di questo sorpasso è che la classe media in Asia quadruplicherà entro il 2033, mentre a livello globale duplicherà dal 33% al 63% della popolazione mondiale. A causa della crescita dell’urbanizzazione e della concentrazione di ricchezza, il numero delle mega-città* in tutto il mondo raddoppierà fino a 91. Queste città diventeranno centri di ricchezza mondiale, in cui si concentrerà il 35% del PIL globale, e registreranno il 95% dell’intero traffico a lungo raggio.

Nelle economie avanzate, i flussi del traffico internazionale registreranno la crescita più significativa. Nelle economie emergenti quali America Latina, Africa e la regione dell’Asia-Pacifico, i flussi regionali e domestici cresceranno più velocemente. A titolo di esempio, la simulazione del nuovo traffico e la crescente accessibilità del viaggio aereo vedrà l’India detenere il record dei flussi domestici che crescono più velocemente, diventando così entro il 2033 uno dei 10 maggiori mercati mondiali.

“L’industria dell’aviazione cresce in maniera imponente e le nostre ultime previsioni ne confermano la crescita a lungo termine. Mentre le regioni sviluppate quali Europa e America del Nord continueranno a crescere, l’Asia e i mercati emergenti registreranno uno sviluppo dinamico”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti di Airbus. “Questo andamento di crescita è confermato dal traffico domestico cinese che diventerà nei prossimi 10 anni il principale mercato al mondo”.

Nel mercato degli aeromobili widebody, Airbus prevede un trend continuo verso l’adozione di modelli più grandi, con aeromobili che percorrono rotte a lungo raggio ma anche una gamma sempre più ampia di rotte regionali e domestiche. Di conseguenza, Airbus prevede nei prossimi 20 anni un fabbisogno di circa 9.300 aeromobili widebody per il trasporto passeggeri e merci, per un valore di USD 2,5 trilioni. Questo rappresenta il 55% del mercato in valore e il 30% in unità.

“In particolare, vediamo una forte crescita per gli aeromobili widebody a doppio corridoio, come l’A350 XWB e l’A330neo. La domanda per questi aeromobili di nuova generazione supera i tassi di produzione, soprattutto per il periodo 2017-2022 e oltre. Per questo motivo stiamo valutando aumenti di produzione per entrambi i modelli”, ha dichiarato John Leahy. “Il primo A350 XWB sarà consegnato nel corso di questo anno, mentre il primo A330neo nel 2017”.

La domanda per aeromobili widebody includerà circa 7,800 aeromobili a doppio corridoio che potranno ospitare dai 250 ai 400 passeggeri e circa 1.500 aeromobili di grandi dimensioni con oltre 400 posti a sedere per operazioni sulle rotte a maggiore densità. Riflettendo una maggiore crescita media e una concentrazione delle popolazioni attorno alle città, circa la metà dei nuovi aeromobili widebody adibiti al trasporto passeggeri saranno consegnati ai vettori con base nella regione Asia-Pacifico, seguita dall’Estremo Oriente (16%), Europa (15%) e America del Nord (9%).

Grazie all’A330, A350 e A380, che rappresentano la più moderna e completa linea di aeromobili disponibile oggi sul mercato con una capacità di trasporto tra i 200 a gli oltre 500 passeggeri, Airbus è idealmente posizionata per assicurarsi la quota maggiore del mercato widebody.

Nel mercato degli aeromobili a corridoio singolo, in cui la Famiglia A320 e la Famiglia A320neo di ultima generazione guidano il mercato globale, le ultime previsioni di Airbus registrano nei prossimi 20 anni un fabbisogno per oltre 22.000 nuovi aeromobili per un valore di USD 2,1 trilioni, un incremento di 2.000 aeromobili rispetto alla previsione precedente, pari al 45% del mercato in termini di valore e 70% in unità.

La domanda per aeromobili a corridoio singolo continuerà a rimanere elevata nei mercati dell’Europa e dell’America del Nord, che riceveranno, rispettivamente, circa il 22% e il 21% di questa tipologia di aeromobili. Entrambe le regioni saranno tuttavia superate da una domanda crescente da parte dell’Asia. Questa domanda sarà spinta dai mercati domestici di Cina e India, e dal crescente segmento low cost nella regione del Sud Est Asiatico, con circa il 37% di tutte le unità a corridoio singolo verso la Regione Asia-Pacifico.

La crescita del traffico aereo ha portato anche alla crescita del 40% della dimensione media degli aeromobili rispetto agli anni ’80, con i vettori che scelgono aeromobili più grandi o decidono di accrescere le dimensioni di quelli già ordinati. Aeromobili di più grandi dimensioni come l’A380 insieme a percentuali di carico più elevate rendono l’utilizzo di un numero limitato di slot più efficiente e contribuiscono a far crescere il numero dei passeggeri senza voli aggiuntivi come annunciato dall’aeroporto di London Heathrow. Un focus sulla crescita sostenibile ha consentito riduzioni di rumori e di consumo di carburante di almeno il 70% negli ultimi 40 anni e questo trend prosegue con innovazioni come l’A320neo, l’A330neo, l’A380 e l’A350 XWB.

Sempre più trasporto aereo nel futuro dei viaggi

Un settore dell’aviazione sempre più accessibile in tutte le regioni del mondo
porterà ad un maggiore utilizzo dei viaggi in aereo, in particolare da e verso i
mercati emergenti. Secondo l’ultimo Global Market Forecast (GMF) pubblicato da
Airbus, nei prossimi 20 anni (2013-2032) il traffico aereo crescerà a un tasso annuo
del 4,7%, creando la domanda per oltre 29.220 nuovi aeromobili passeggeri e cargo
del valore di USD 4,4 trilioni. Circa 28.350 di questi saranno aeromobili adibiti al
trasporto passeggeri, per valore di USD 4,1 trilioni. Di questi, 10.400
sostituiranno degli aeromobili già esistenti con modelli più efficienti.
Considerando la flotta attuale di 17.740 aeromobili, questo significa che entro il
2032 la flotta disponibile a livello mondiale raddoppierà per raggiungere un totale
di quasi 36.650 aeromobili.

Lo sviluppo economico, la crescita della classe media, l’accessibilità, la facilità
con cui si viaggia, l’urbanizzazione, il turismo e le migrazioni sono alcuni dei
fattori che portano ad una maggiore interconnessione fra le persone e le regioni
geografiche e a un incremento della frequenza dei viaggi. Con la crescente
urbanizzazione il numero di megalopoli raddoppierà passando dalle attuali 42 a 82
entro il 2032 e il 99% del traffico aereo mondiale a lungo raggio avverrà fra o
attraverso di loro. 

La crescita del traffico ha comportato a una crescita media della dimensione degli
aeromobili del 25%, inducendo i vettori a scegliere degli aeromobili più grandi o a
incrementare le dimensioni degli aeromobili ordinati e non ancora consegnati. Gli
aeromobili più grandi, quali l’A380, uniti a capacità di carico più elevate,
garantiscono l’uso più efficiente di un numero di slot limitato, e contribuiscono a
incrementare il numero di passeggeri senza aumentare il numero di voli – stando a
quanto ha dichiarato l’aeroporto di Londra Heathrow. L’obiettivo della crescita
sostenibile ha portato a una diminuzione nel consumo del carburante e dei livelli di
rumore di almeno il 70% nel corso degli ultimi 40 anni. Si tratta di una tendenza
che continua nel tempo, grazie a innovazioni quali l’A320neo, l’A320 dotato di
Sharklet, l’A380 e l’A350 XWB.

“Entro il 2035 la regione Asia-Pacifico si troverà al primo posto al mondo in
termini di traffico, superando sia l’Europa sia il Nord America. Oggi, in media, un
quinto della popolazione dei mercati emergenti vola una volta all’anno. Entro il
2032 questo sarà vero per ben due terzi della popolazione. L’attrattiva dei viaggi
aerei significa che assisteremo a ben più di un raddoppiamento del numero di
passeggeri, che passeranno dagli attuali 2,9 miliardi a 6,7 miliardi entro il 2032,
dimostrando chiaramente il ruolo essenziale dell’aviazione nella crescita
economica”, ha dichiarato John Leahy, COO Clienti.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner