Articoli marcati con tag ‘gomme’

I CENTO ANNI DI YOKOHAMA RUBBER

Yokohama Rubber Company festeggia i sui primi cento anni di storia. Un traguardo importante, ricco di significato e fonte di grande orgoglio e prestigio per la casa giapponese.

Yokohama Rubber venne fondata il 13 ottobre 1917 nell’omonimo sobborgo di Tokyo come produttore nazionale di manufatti in gomma rivelatisi preziosi per la crescita e alla modernizzazione del Giappone, ma ben presto gli pneumatici diventano il suo core business.

Nel corso del ventesimo secolo Yokohama Rubber si è trovata ad affrontare tutti i grandi fatti storici che hanno interessato non solo il Giappone, ma il mondo intero: il grande terremoto Kanto nel 1923, la seconda guerra mondiale, la recessione economica del 1965 e la crisi del petrolio del 1970, oltre ai fatti di più recente memoria come il collasso dell’economia giapponese nel 1980 e la crisi mondiale del 2008.

Yokohama ha saputo rinnovarsi di fronte a tutti questi epocali avvenimenti ricercando sempre il massimo della tecnologia e della qualità per i suoi prodotti, che nel frattempo si sono diversificati ed evoluti. La gamma di pneumatici è stata suddivisa in numerose famiglie dedicate a diversi utilizzi ed è stata creata la divisione chiamata Multiple Business, destinata alla produzione di varie tipologie di prodotti fra cui componenti antisismici, materiali aerospaziali, tubi per il trasporto di petrolio e nastri trasportatori per l’uso in miniere estrattive. La cultura della casa madre è sempre stata guidata da un valore fondamentale: quello di creare prodotti di ottima qualità in grado di arricchire e migliorare la vita delle persone.

Nell’anno del centenario quindi, in cui Yokohama ricorda tutti questi fondamentali passaggi della sua storia, il logo che lo celebra cerca di racchiudere i valori principali che hanno sempre contraddistinto la mission aziendale: le linee rosse, che ricordano anche la Y del logo, richiamano il movimento, la dinamicità, la propensione al futuro e al progresso che hanno sempre guidato Yokohama. I due zeri intersecati trasmettono invece la propensione di Yokohama al rispetto per la società e per l’ambiente e al lavoro in team: ne sono esempi il progetto Forever Forest a tutela della sostenibilità ambientale e la continua collaborazione tecnica con le più prestigiose case auto in tutto il mondo. Yokohama è prima di tutto una grande squadra che persegue obiettivi comuni, esattamente come il Chelsea FC, di cui è partner dal 2015.

Auguri quindi a Yokohama Rubber per il raggiungimento di questo storico traguardo: altri 100 anni di successi!

Viaggiare di inverno, analisi delle diverse marche di pneumatici invernali

La scelta dei migliori pneumatici invernali
Montare le gomme termiche diventa un’esigenza non solo quando si vive in zone dove facilmente nevica o ghiaccia ma anche perché lo impone la legge.

Gli automobilisti sanno che il 15 novembre è la data
entro la quale devono effettuare questo cambio, ma tutti si domandano quali possono essere quelli più adatti, di qualità e con prestazioni eccellenti.
Gli esperti sono concordi nel puntare ai prodotti di grandi marche, che garantiscano sicurezza e prestazioni elevate anche in termini di minore consumo di carburante. Ovviamente però, una buona marca equivale ad un costo superiore, che non tutti sono capaci di sostenere. Per fortuna Internet ci viene incontro grazie ai codici sconto, che ci permettono di risparmiare notevolmente sull’acquisto di molti prodotti, tra cui ovviamente gli pneumatici. Diversi siti offrono questi sconti, tra questi va citato codice-sconto365.it che permette ai suoi utenti di usufruire di diversi
codici sconto da usare su Gommadiretto
, uno dei leader nella vendita di gomme online.
Vediamo quali sono quelli tra i quali poter scegliere anche rispamiando on line, dove potete trovare per esempio il codice sconto per Gommadiretto.it, un sito che commercializza pneumatici di qualità e tra i quali ci sono occasioni convenienti che soddisfaranno le vostre esigenze.

Pneumatici invernali Bridgstone
Sono le Bridgestone Blizzak LM001 le gomme proposte da questo marchio noto, che propone la tecnologia avanzata delle lame di cui porta il nome.
La stabilità che garantiscono è davvero eccellente e vale anche sui percorsi asciutti.
Buona la performance su strade innevate o ghiacciate, dove anche la trazione è garantita nella fase di partenza in modo stabile.
La zona superiore di questi pneumatici è caratterizzata da molte lame per cui l’aderenza è di buon livello.
Anche la distanza di frenata è ridotta e migliorata rispetto ad altri brand, specie sulla neve. Ottime anche per contrastare il fenomeno dell’acquaplannig. Costo medio 90 euro per misure 205/55 R16 91H.

Pneumatici invernali Pirelli
Il marchio italiano propone invece le Winter SnowControl Serie III con un disegno a “V” che direziona acqua e neve con un alto livello di drenaggio e presenta un arrotondamento del battistrada. Si favorisce così la trazione e l’aderenza al suolo ,con un livello decisamente elevato di grip.
Il costo è di circa 85 euro per misure 205/55 R16 91H.

Pneumatici invernali Goodyear
Sono un buon prodotto le Goodyear UltraGrip 8 che si presentano con un battistrada dal disegno simmetrico e dal quale si notano subito le scanalature a doppia “V”.
E’ questo particolare che promette un ottimo drenaggio per acqua e neve, anche quando il pneumatico si avvicina alla durata massima.
Il sistema di costruzione si basa su una struttura rigida e per lo stesso modello di gomme si può richiedere la tecnologia Run Flat. On line il prezzo si aggira intorno ai 100 euro con le misure già citate e da 155/70 R13.

Pneumatici invernali Michelin
Le Michelin Alpin A4 sono tra gli pneumatici dell’eccellenza del marchio francese. Il livello di sicurezza che offrono infatti è molto alto, con una perfetta aderenza anche in presenza di neve o ghiaccio, la distanza di frenata corta, la stabilità su strada.
Una qualità così alta è dovuta al sistema “Helio Compound +” che garantisce il 35% in più di km percorsi rispetto ad altre marche. Significa che potrete probabilmente utilizzarle per più inverni. Gomme al top della qualità.
Il prezzo online è in media di 90 euro con misure 205/55 R16 91H.

Pneumatici invernali Yokohama
Facciamo riferimento al modello W.drive V905, che secondo gli esperti è quello con la migliore performance.
Il drenaggio è eccellente per le scanalature ai lati e l’angolatura che è variabile.
Sono fatte in silicio con l’aggiunta di succo d’arancia, che ha la capacità di rendere il pneumatico più elastico e meno rigido al rotolamento, anche con la neve e temperature decisamente fredde.
Il prezzo per misure 205/55 R16 91H è di 78 euro.

Generazione 2+: i nuovi pneumatici ad asse sterzante di Continental

Continua l’innovazione proposta in casa Continental e la generazione 2 di pneumatici aumenta la disponibilità di pneumatici per asse sterzante proponendo la misura 385/65 R 22.5 e già disponibile in altre dieci misure facilmente confrontabili online. Continental Truck, da sempre attenta al settore ricerca e sviluppo per l’ottimizzazione dei suoi prodotti, ha migliorato l’offerta disponibile per la Generazione 2+, con pneumatici dal chilometraggio complessivo migliorato e con elevate performance di manovrabilità grazie alle nuove microlamelle presenti nelle scalanature longitudinali.

I nuovi pneumatici, HSL2+ e HDL2+, utilizzano la tecnologia brevettata di Airkeep che mantiene, rispetto agli altri pneumatici disponibili sul mercato, il 50% in più della pressione di gonfiaggio nel tempo e diminuisce l’usura del materiale comportando anche un risparmio per l’ambiente grazie al suo utilizzo prolungato. Ottime performance anche per quanto riguarda l’aderenza sul bagnato e l’efficienza consumo carburante, inserite, secondo i regolamenti UE, rispettivamente alla categoria “B” e categoria “C”, nonché per quanto riguarda la rumorosità esterna particolarmente silenziosa nello srotolamento sull’asfalto.

Questa gamma comprende inoltre quattro misure in versione XL, per l’asse anteriore di autocarri con capacità di carico fino a otto tonnellate e adatti anche ai camion EURO6. Ma non solo “truck” per godere dell’innovazione Continental: le gomme auto Continental sono infatti disponibili in varie misure e modelli e incorporano le ultime tecnologie in fatto di tenuta e consumo. Puoi scegliere comodamente da casa con un click confrontando prezzi e offerte speciali sul sito specializzato nella vendita online dei migliori pneumatici http://www.offerte-pneumatici.it/, scegliendo sulla base delle tue esigenze tra pneumatici estivi ed invernali, per veicoli da città o da corsa o addirittura auto d’epoca, e, una volta andato a buon termine l’acquisto, informati sul punto di montaggio più vicino casa, anche questo ti permetterà di risparmiare tempo e denaro senza rinunciare ad una guida in tutta sicurezza e a norma di legge.

Fino a mille euro di risparmio, con le gomme intelligenti

Pneumatici

Arrivano gli pneumatici che fanno risparmiare. Li ha lanciati Pirelli, in questi giorni presente alla Fiera di Essen. Grazie ad un sensore elettronico e una telecamera il sistema Cyber Fleet è in grado di segnalare in tempo reale al guidatore i dati relativi alla pressione e alla temperatura delle gomme.
Il Cyber Fleet, noto anche come pneumatico intelligente, ha superato la prima fase di sperimentazione, tuttora in corso in Brasile, su camion e tir. Il sistema è in grado di far risparmiare notevolmente al gestore di una flotta: alla pressione corretta degli pneumatici, infatti, corrisponde un minor consumo di carburante. Al tempo stesso si risparmia sul personale e si ottiene una maggior durata degli pneumatici.

La sperimentazione in corso in Sudamerica ha evidenziato che Cyber Fleet consente un risparmio di carburante pari a mille euro l’anno per mezzo pesante e che l’investimento per l’acquisto del sistema viene interamente ripagato dopo appena 6 mesi di utilizzo. I test, effettuati in partnership con una flotta privata impegnata nel settore della fornitura di servizi municipali, trasporto merci e persone, sono incominciati lo scorso aprile e interessano 13 mezzi pesanti, in particolare, 3 bus intermunicipali, 3 bus municipali, 3 per il trasporto maestranze, 2 mezzi della nettezza urbana e 2 motrici.

Così si risparmiano 12 grammi di CO2 al km

Con pneumatici a bassa resistenza al rotolamento si tagliano di 5 g/km le emissioni di CO2

Pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e strumenti di monitoraggio della pressione delle gomme. Il loro utilizzo congiunto, secondo il Centro Ricerche Continental Autocarro, potrà permettere di tagliare 12 grammi di CO2 al km.

Il dato assume grande rilievo considerati i nuovi limiti ai consumi energetici varati dall’Ue per i veicoli commerciali leggeri, cioè fino a 3,5 tonnellate di peso. La media di emissioni dovrà passare da 200 a 175 grammi di CO2 al km tra il 2014 e il 2017 per giungere a 147 g/km nel 2020.

I pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e i dispositivi di monitoraggio della pressione delle gomme farebbero ridurre le emissioni rispettivamente di 5 e 7 g/km per un totale, appunto, di 12 g/km. Con risvolti positivi per l’ambiente ma anche per le tasche degli automobilisti.

Crescono i pneumatici green in Italia, uno su 5 è riciclato

In Italia quasi un pneumatico su 5 è ricostruito

Italia regina dei pneumatici green: quasi uno su cinque è ricostruito. E la percentuale è in costante crescita. Dal 14% del 2006 siamo passati al 15% del 2007 e al 16,6% del 2008, fino a raggiungere la lusinghiera quota 19%. Una percentuale ben superiore rispetto alla media dei paesi europei.

I dati emergono da un’elaborazione effettuata dal Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Etrma (European Tyre and Rubber Manifacturers’ Association), basati sui cinque maggiori paesi europei (Germania, Francia, Spagna e Regno Unito oltre all’Italia): in questa classifica l’Italia si piazza saldamente al primo posto, contro una media di riciclo delle gomme di poco superiore al 10%. Non solo: mentre nel Belpaese la percentuale continua ad aumentare, oltreconfine il trend è in calo, soprattutto a partire dal 2009.

Tuttavia il dato italiano può ancora migliorare, con evidenti benefici economici ed ecologici. Basti pensare che solo nel 2009 grazie alla ricostruzione quasi 33mila pneumatici hanno evitato di finire in discarica. “Per quello che riguarda invece i vantaggi economici – dice Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT – è da precisare che gli utilizzatori finali nel 2009 hanno potuto risparmiare 222 milioni di euro grazie all’utilizzo di pneumatici ricostruiti”.

Vantaggi a maggior ragione validi per le aziende di trasporto che hanno a disposizione una flotta di veicoli. Proprio per loro Continental Autocarro, leader nel settore della ricostruzione, con 30 anni di esperienza alle spalle, ha creato un pneumatico ricostruito praticamente indistinguibile da uno nuovo in quanto a prestazioni chilometriche, sicurezza e ridotto consumo di carburante. Destinato al segmento truck, Conti Re è realizzato attraverso una metodologia che prevede l’uso di mescole e materiali originali ed una produzione equivalente a quella usata per realizzare pneumatici nuovi.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner