Articoli marcati con tag ‘H2R’

FORD ALL’H2R DI RIMINI – ECOMONDO 2015 CON LA NUOVA MONDEO HYBRID E LA STRATEGIA PER LA SMART MOBILITY

Ford Italia partecipa ad H2R – Mobility for Sustainability, l’evento sulla mobilità sostenibile che si svolge a Rimini dal 3 al 6 novembre nell’ambito della kermesse fieristica EcoMondo dedicata alla ‘green economy’. Dopo aver già svelato in anteprima nazionale la Ford Focus Electric nelle edizioni passate di H2R, quest’anno Ford è presente con la Mondeo Hybrid, declinazione ibrida della nuova ammiraglia dell’Ovale Blu. Ford Italia interverrà alla conferenza ‘Mobilità e sostenibilità’, nel corso della quale descriverà la strategia globale dell’Ovale Blu per il futuro della Smart Mobility. La conferenza si svolgerà il 4 novembre dalle 10.30 alle 13.30 presso l’agorà della Hall Sud di H2R.

All’inizio di quest’anno, Ford ha delineato la propria strategia in merito alla mobilità intelligente del domani, per trasformare il modo in cui il mondo si sposta e affrontare le sfide della crescente urbanizzazione grazie alle tecnologie cloud e di connettività. La strategia ruota intorno alla produzione di innovazione nel campo dell’integrazione dei dispositivi mobili a bordo dell’auto, dell’esperienza di trasporto e dello sviluppo della guida autonoma. Ford sta attualmente portando avanti oltre 25 sperimentazioni, condotte in tutto il mondo, che creeranno le basi per l’evoluzione dell’ecosistema globale dei trasporti, affrontando le diverse sfide che i differenti contesti presentano nelle varie aree geografiche. Di recente, inoltre, Ford ha implementato programmi di supporto agli sviluppatori di app mettendo a disposizione gratuitamente le piattaforme di interfacciamento con il sistema SYNC AppLink, per incentivare l’implementazione dei comandi vocali all’interno delle app e permetterne l’utilizzo, in sicurezza, anche in auto.

La Volkswagen elettrizza H2R 2014

Le Volkswagen a trazione elettrica saranno le protagoniste di H2R 2014. e-up! ed e-Golf sono l’espressione più concreta della filosofia di vita ecosostenibile Volkswagen “Think Blue.”, il tratto distintivo di tutte le attività ecologicamente sostenibili del brand. I visitatori potranno effettuare test per toccare con mano l’interpretazione Volkswagen dell’auto elettrica. Le Volkswagen 100% elettriche e-up! ed e-Golf sono sul mercato da qualche mese e il prossimo passo sarà l’introduzione della Golf GTE, la prima ibrida plug-in della Casa

Proprio la Golf GTE, è disponibile per i test drive per la prima volta in Italia. Con il TSI 1.4 sovralimentato da 150 CV abbinato al motore elettrico da 102 CV, dispone di una potenza di sistema pari a 204 CV e di 350 Nm di coppia. Caratterizzata dallo stesso DNA sportivo della mitica Golf GTI, accelera da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e raggiunge 222 km/h; tuttavia, nel ciclo combinato NEDC consuma soltanto 1,5 l/100 km e 11,4 kW/100 km, per soli 35 g di CO2 emessi. Utilizzando la presa domestica, le batterie che alimentano il motore elettrico si ricaricano in 3 ore e 45 minuti, mentre bastano invece solo 2 ore e 15 minuti con la “wallbox” da 3,6 kW (a richiesta). L’autonomia in modalità 100% elettrica è di 50 chilometri, quella complessiva raggiunge 940 chilometri.

Passando alla e-Golf, la ricarica completa richiede 13 ore utilizzando la rete di casa, che con la “wallbox” scendono a 8 ore. Con il sistema rapido CCS (Combined Charging System), si recupera l’80% della carica già dopo circa 35 minuti. Con il “pieno” (24,2 kWh), la e-Golf arriva a percorrere fino a 190 km con un consumo medio pari a 12,7 kWh per 100 km. Tre modalità di marcia intuitive (Normal, Eco, Eco+) e quattro livelli di recupero dell’energia attivabili con altrettanta facilità (D1, D2, D3 e B) agevolano la gestione ottimale dell’autonomia.

Il motore della e-Golf ha 115 CV che, così come il cambio monomarcia e la batteria, è frutto di uno sviluppo interno. La coppia disponibile, 270 Nm, permette alle e-Golf di passare da 0 a 100 km/h in 10,4 secondi e la velocità massima è limitata elettronicamente a 140 km/h.

La e-up!, la prima vettura elettrica di serie della Volkswagen, ritorna alla rassegna di Rimini dopo il debutto della scorsa edizione. La city car a 4 posti identifica un innovativo concetto di automobile, ideale per l’utilizzo quotidiano in ambito urbano.

È equipaggiata con un motore elettrico da 82 CV che sviluppa 210 Nm di coppia e permette alla e-up! di accelerare da 0 a 100 km/h in 12,4 secondi. La velocità massima è di 130 km/h. Eccezionale il consumo: con soli 11,7 kWh, ovvero circa 3 Euro, percorre 100 chilometri. Con una carica completa la e-up! può percorrere fino a 160 km, grazie anche alle due modalità di guida improntate alla massima efficienza (Eco ed Eco+) e ai quattro livelli di recupero dell’energia in frenata (D1, D2, D3 e B), che aiutano a gestire nel migliore dei modi l’autonomia.

Per “rifornire” la e-up! è sufficiente collegarla a una comune presa domestica. Con una potenza di 2,3 kW per la ricarica completa servono 9 ore (7 per l’80%), con la “wallbox” da 3,6 kW il tempo scende a 6 ore (4 per l’80%). Con il sistema rapido CCS a corrente continua in soli 30 minuti viene ripristinato l’80% della carica.

Ad H2R 2014 la Volkswagen espone sullo stand la XL1, la Volkswagen costruita in serie limitata (250 esemplari) in grado di consumare soltanto 0,9 litri di gasolio per percorrere 100 chilometri. Caratterizzata da un’aerodinamica perfetta, è costruita con materiali leggeri high-tech (tra cui fibra di carbonio rinforzata) e sfrutta un sistema ibrido plug-in che unisce un Turbodiesel TDI bicilindrico da 48 CV con un motore elettrico da 27 CV. Il cambio è un DSG a 7 rapporti mentre ad alimentare il motore elettrico ci pensa una batteria agli ioni di litio da 5,5 kWh. La XL1 è in grado di raggiungere la velocità massima autolimitata di 160 km/h e passa da 0 a 100 km/h in soli 12,7 secondi. Il consumo pari a 0,9 l/100 km equivale a emissioni di CO2 di appena 21 g/km.

I have a dream. Elettric, Hybrid, Range Exthended Motorshow in Turin. Autumn 2014!

Ecomondo 7 novembre 2013 ore 14.30; una piccola folla di persone attende il Ministro Zanonato per un intervento di apertura del convegno pomeridiano proposto da H2R.

Insomma ci sarebbero tutte le premesse per un bell’annuncio sulla visione che l’Italia ha della mobilità sostenibile in chiave XXI secolo, invece nulla; solo un crescente imbarazzo sulla sua impreparazione man mano che le domande poste dall’amico Tommasi di Interauto News divenivano più stringenti, al punto che in alcuni casi ci è voluta la “traduzione” dell’Ingegner Orecchini della Sapienza per poter permettere al Ministro di riuscire a balbettare qualche parola.

Se questa è la premessa potete immaginare cosa potrà sortire la Consulta dell’automobile di cui ho già parlato 15 gg orsono.

Al pressapochismo della politica si contrappone l’esuberanza degli organizzatori fieristici.

All’annuncio doloroso del mancato svolgimento del Motorshow 2013 hanno fatto eco nel giro di pochi giorni:

-annuncio di Alfredo Cazzola (inventore della formula Motorshow) di un nuovo “Salone Internazionale dell’auto” da tenersi a Milano la cui conferenza stampa è prevista per il 15 novembre

-rilancio da parte del sistema fieristico bolognese del Motorshow in versione francese (GL Events ne ha rilevato il nome e la manifestazione nel 2007)

-provocazione da parte dell’Assessore Agostino Ghiglia di un Salone dedicato alle auto elettriche a Torino.

Tutto questo senza fare i conti con chi queste fiere le dovrebbe sostenere: le case auto.

Se i soldi non ci sono per Bologna difficilmente si troveranno per Milano e l’annuncio come “Salone Internazionale” sembra presagire non un fiera commerciale tipo “Motor Match” ma qualcosa di più importante.

Al contempo, forte di un sondaggio promosso da Interauto News presso i concessionari che vedono al 43% nell’ibrido e nell’elettrico il futuro della mobilità e forte dei risultati eccellenti ottenuti da Smart Mobility World,  l’Assessore Ghiglia rilancia con l’idea di un Salone completamente e solo dedicato ad elettrico (e ibrido suggerisco) da tenersi a Torino nel prossimo autunno.

Smart Mobility World. L'opportunità per crescere.

L’idea, oltre che essere provocatoria visto l’allergia del noto produttore torinese per l’elettrico e l’ibrido, è l’unica ad avere una sua validità proprio perché settoriale e quindi potrebbe permettere ai costruttori che credono in queste nuove tecnologie di essere presenti in una manifestazione che si differenzia da quelle blasonate ed internazionali come Ginevra, Parigi e Francoforte proprio per questo.

Ci sarebbe spazio e dignità anche per i piccoli produttori alternativi che a Ginevra sono presenti ma vengono stritolati dal confronto con i megastand dei grandi car makers mentre in un salone dedicato potrebbero competere ad armi “quasi pari”. Inoltre la focalizzazione potrebbe accompagnare l’aspetto commerciale con una serie di confronti e dibattiti su queste modalità di trazione che ancora devono essere completamente normate, oltre che rappresentare la soluzione ideale per le Smart cities future sia per il ridotto impatto ambientale in termini di emissioni e di inquinamento acustico, sia per la facilità da parte di questi mezzi di essere parte di un mondo interconnesso e digitale.

Insomma la proposta potrebbe avere un senso a patto che tutte le istituzioni lavorino compatte per dare quella forza e dignità internazionale che questo evento potrebbe avere.

Per parte mia lancio la provocazione di creare in quei giorni il “Plug-in day” per sensibilizzare nelle grandi città sui vantaggi della mobilità elettrica, sull’onda di quanto già accade negli USA da alcuni anni.

Digitale, interattiva, sostenibile la mobilità cittadina del XXI secolo.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner