Articoli marcati con tag ‘Inchiesta’

Roma Tiburtina risorge, apre il 28 la nuova palazzina

La stazione di Roma Tiburtina risorge dalle ceneri di quel famoso 24 luglio, quando un devastante incendio provocò il caos sull’intera rete ferroviaria italiana. Sarà inaugurata il 28 novembre, esattamente tra una settimana, la nuova palazzina, costruita a pochi passi da quella distrutta dal rogo, la cui demolizione è in corso da alcuni giorni.

Un'immagine dell'incendio dello scorso luglio

Sulle cause dell’incendio ci sono ancora tre inchieste aperte, una della procura della Repubblica di Roma, un’altra del ministero dei Trasporti e una terza di Rete ferroviaria italiana (Rfi), ma ancora nessuna risposta. Tra le varie ipotesi avanzate, il cattivo funzionamento di un impianto o il furto di cavi di rame. Non è stata esclusa però una causa dolosa.

FS-Inchiesta Firenze, avviate da anni verifiche su appalti

Il primo dirigente Trenitalia è stato allontanato nel 2007.

“Da tempo è stata avviata un’attività di profonda verifica dei processi, in modo particolare quelli relativi all’affidamento degli appalti. L’attività svolta ha portato alla luce irregolarità nelle procedure di affidamento per le quali già nel febbraio 2007 un primo dirigente di Trenitalia è stato allontanato dalla società”. Così le Fs commentano in una nota l’inchiesta sulla fornitura di materiali e servizi che coinvolge la struttura tecnica di viale Spartaco Lavagnini a Firenze.

“Le attività di trasparenza avviate – continua la nota – hanno portato nel 2009 allo scioglimento dell’Ucrifer, cioè l’associazione di rappresentanza dei fornitori del settore ferroviario”. Inoltre, precisano le Fs, sono stati allontanati ben 39 dirigenti e 10 quadri e sono circa 100 le ditte depennate dal sistema di qualificazione mentre, dal 2009, l’accesso alle gare è stato interdetto a tutti gli intermediari.

Corretto stoccaggio pneumatici, si salva solo la Pirelli

Pneumatici sotto accusa

A due anni dall’avvio dell’inchiesta sugli pneumatici potenzialmente pericolosi che girano sulle strade d’Italia, la Procura di Torino ha disposto una nuova serie di controlli su case produttrici e centri di stoccaggio. Il risultato? Solo la Pirelli ha passato l’esame.

A parziale rassicurazione dei consumatori arriva la precisazione del pm Raffaele Guariniello, secondo il quale anche gli altri principali costruttori stanno per adottare le precauzioni richieste.

Se stoccate in maniera non adeguata o troppo a lungo (il limite imposto dalla legge è di 5 anni o in alcuni casi di 7), le gomme tendono infatti a deteriorarsi. Un processo che è ancor più pericoloso in quanto all’esterno gli pneumatici sembrano ancora in ottime condizioni. Sono molti i depositi in cui, invece, le gomme vengono conservate per circa 10 anni, in alcuni casi addirittura all’aperto.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner