Articoli marcati con tag ‘investimenti’

Liguria, Trenitalia investe due milioni in restyling e pulizia

Realizzati interventi di restyling ai cinque Taf e alle carrozze di "media distanza".

Oltre due milioni di euro sono stati spesi da Trenitalia per il restyling e la pulizia delle carrozze del trasporto regionale ligure. La nuova “filosofia del pulire” innalza il livello igienico-sanitario a bordo treno, accostando alle pulizie quotidiane interventi più profondi di disinfezione e sanificazione.

La prima tranche di finanziamento – un milione di euro – ha portato a termine la sostituzione del rivestimento di sedute e schienali con materiale in ecopelle. Il rimanente milione è stato invece investito nel restyling dei cinque treni ad alta frequentazione e delle carrozze di “media distanza”.

I Taf sono stati totalmente pellicolati esternamente ed è stato eseguito il trattamento di tutte le pareti interne con una speciale vernice anti-graffiti. “Oltre a questi interventi sui treni già circolanti – ha spiegato il direttore regionale di Trenitalia, Enrico Melloni – sono in arrivo, come previsto dal contratto di servizio con la Regione Liguria, 10 nuovi treni da qui al 2015-2016″.

Venezia, 30 milioni di investimenti per 3 anni

Panoramica del Porto di Venezia.

Dal 1997 ad oggi l’investimento del Venezia Terminal Passeggeri, società responsabile dell’attività passeggeri nel Porto di Venezia, ammonta a 32 milioni di euro. Cifra destinata a crescere dato che per il prossimo triennio sono stati stanziati 30 milioni di euro per il potenziamento delle infrastrutture e dei servizi dello scalo.

Ecco i principali lavori previsti: ristrutturazione dei fabbricati 109/110 della Marittima, destinati ad uso crocieristico; demolizione della Scassa Isonzo, che garantirà ulteriori cento metri all’omonima banchina; ristrutturazione del terminal San Basilio, con rinnovo dell’impiantistica e razionalizzazione degli spazi.

Venezia Terminal Passeggeri prevede inoltre la riqualificazione dell’edificio che ospitava l’Orient Express, ricevuto recentemente in concessione.

Focus sulle tecnologie duali al Convegno Demetra

Necessario competere sui mercati dei Paesi emergenti.

Nel settore aerospaziale l’Italia oggi deve essere competitiva soprattutto con i Paesi emergenti, che stanno investendo ingenti risorse in tecnologie. Per anticipare, anche di poco, questi Paesi l’Europa deve fare sistema e mettere in comune le poche risorse che possiede dimenticando antiche rivalità.

Questo il monito lanciato dal Presidente di Finmeccanica Giuseppe Orsi e ribadito anche dagli altri relatori intervenuti ieri al Convegno annuale del Centro Studi Demetra e della Fondazione 8 ottobre 2001 dal titolo “Il sistema duale per lo sviluppo del comparto aerospaziale” organizzato in collaborazione con ENAC, ENAV e ASI.

Al centro del dibattito – moderato dal direttore de “Il Tempo” Mario Sechi e presieduto dal Presidente Demetra Pierluigi De Palma - le tecnologie duali caratterizzate dalla sempre più stretta compenetrazione tra interessi civili e militari (come il sistema satellitare COSMO-SkyMed).

Un ruolo importante gioca anche la politica nel contrastare la burocrazia e creare un quadro legislativo chiaro e stabile nel settore, la cui mancanza è lamentata in particolare dal Presidente SAVE Enrico Marchi che minaccia: “se nei prossimi anni il quadro non si stabilizzerà investiremo in altri Paesi”.

Avanzo di amministrazione e nuovi investimenti per l’autorità portuale di Venezia

porto di venezia

Per l’autorità Portuale di Venezia il 2010 si è concluso con un avanzo di amministrazione pari a 7,1 milioni di Euro. La situazione patrimoniale dello scorso anno ha presentato un valore complessivo delle immobilizzazioni pari a 292 milioni di euro con un utile pari a 135 mila euro, con un risultato di parte corrente di 13,3 milioni di euro utilizzati per investimenti e la gestione del conto capitale. Il valore degli investimenti è in linea con quello del 2009 e raddoppiato rispetto a 2008, investimenti finanziati con risorse proprie e ricorrendo a programmi europei con un co-finanziamento di 13 milioni di euro. I dati di traffico di marzo confermano il trend positivo segnando un +37,7% nel settore dei container. Gli investimenti riguardano gli escavi, nuove infrastrutture, manutenzioni straordinarie e adeguamenti e per ultimo l’acquisizione di nuove aree.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner