Articoli marcati con tag ‘italscania’

Anno nuovo, 25 nuovi veicoli Scania per Conserva S.p.A.

Da oltre 50 anni la Conserva S.p.A. è impegnata nel settore dei trasporti nazionali ed internazionali e nella logistica. Un parco veicoli di proprietà, officine interne specializzate, ampio magazzino ricambi e un proprio servizio di rifornimento di carburante, uniti alla collaborazione con imprese di primaria importanza nel panorama continentale sono gli elementi chiave che hanno determinato il successo dell’azienda di Bari.

Un percorso di crescita continuo che prosegue a gonfie vele con la scelta di affidarsi, per la prima volta nella storia, a Scania.
Conserva S.p.A., infatti, ha atteso l’avvento del nuovo anno per portare una ventata di novità con il rinnovo del proprio parco veicoli. L’azienda pugliese, in particolare, ha scelto Scania per l’acquisto di 25 nuovi veicoli: 15 trattori R450 LA 4×2 MNA e 10 motrici R450 LB 6×2*4 LNA.
“Siamo orgogliosi di annunciare che un’importante realtà del trasporto quale Conserva S.p.A., per la prima volta nella sua storia, abbia deciso di affidarsi a Scania”, ha evidenziato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania S.p.A., intervenuto nel corso della cerimonia di consegna dei veicoli, avvenuta presso la sede dell’azienda a Bitonto. “I veicoli Scania garantiranno a Conserva S.p.A. i massimi livelli di profittabilità, consentendole di continuare a rispondere al meglio alle esigenze di un mercato in continua evoluzione”.
“Abbiamo seguito nuove strade, ampliato i nostri confini, tracciato nuovi percorsi di crescita, perché innovare significa cambiare modo di pensare e di vedere. E’ questa la filosofia che ci guida da oltre 50 anni”, ha evidenziato Donato Conserva, Amministratore Unico della Conserva S.p.A.. “Ci siamo affidati a Scania per la comprovata efficienza ed affidabilità dei veicoli. L’obiettivo è quello di continuare a movimentare merci e informazioni all’interno di una rete internazionale che opera secondo la logica “customer oriented”, svolgendo un ruolo di partner strategico per importanti gruppi multinazionali . Grazie a Scania proseguiremo nel nostro percorso di crescita perseverando nel dare risposte concrete ad una committenza sempre maggiormente esigente”.
“Un motivo di grande orgoglio per la nostra impresa è il monitoraggio costante dei nostri veicoli grazie alla connettività. Tramite la nostra centrale operativa, attiva 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, siamo in grado di monitorare la nostra flotta con importanti vantaggi dal punto di vista della sicurezza ed efficienza complessiva della nostra impresa”, ha concluso Donato Conserva.

Record 2016: oltre 630 autisti a scuola di guida efficiente con Scania

Anno 2016, anno di record per Scania che ha chiuso con eccellenti risultati un anno da incorniciare sotto numerosi aspetti. Un esempio su tutti i servizi dedicati agli autisti: sono 633 infatti i conducenti di veicoli industriali che, nel corso del 2016, hanno preso parte al programma di Driver Training di Scania.

Un numero record che, rispetto al 2015, registra un incremento del 17%. Eccellenti i risultati conseguiti durante i training: in media i partecipati al programma di formazione hanno registrato un risparmio medio di carburante del 12%, dato significativo dal punto sia economico che ambientale.

I conducenti di veicoli industriali hanno un ruolo determinante nell’assicurare i massimi livelli di efficienza, di questo ne è fortemente convinta Scania che da diversi anni offre ai propri clienti servizi di training e coaching degli autisti con l’obiettivo di istruirli ad uno stile di guida più attento ai consumi e rispettoso dell’ambiente. Una convinzione che, nel corso degli anni, è stata trasmessa con successo anche ai propri clienti: sono oltre 100 infatti le imprese di trasporto che nel 2016 hanno deciso di far partecipare i propri autisti ad una giornata di formazione per ottimizzare le loro prestazioni di guida, con importanti benefici sul fronte della sostenibilità ambientale ed economica.

Quello del Driver Training è un servizio che nel corso degli anni ha visto accrescere il proprio successo: nel 2016 sono stati ben 633 i conducenti di veicoli che hanno preso parte alle attività di training, il 17% in più rispetto all’anno precedente.

Un ritorno sui banchi di scuola, o meglio, alla guida con un obiettivo chiaro: apprendere uno stile di guida maggiormente efficiente, con importanti benefici dal punto di vista dei consumi di carburante, delle emissioni di CO2, del corretto funzionamento del mezzo, dei costi di riparazione e manutenzione e dei livelli di sicurezza. Eccellenti i risultati conseguiti dagli oltre 630 partecipanti: nel corso della formazione hanno ottenuto una riduzione del consumo di carburante media del 12%, un dato estremamente significativo sia dal punto di vista economico che ambientale. Ma non basta, grazie ai suggerimenti degli istruttori Scania, i conducenti hanno potuto apprendere uno stile di guida con ricadute positive dal punto di vista della sicurezza complessiva, dell’usura dei componenti e dell’operatività.

Al fine di mettere in atto un miglioramento continuo, le imprese di trasporto hanno potuto contare anche sul servizio di Driver Coaching. Grazie alla connettività, Scania è in grado di comparare le prestazioni di un autista con quelle di una popolazione di autisti con analoghi parametri operativi, distanze medie, topografie e pesi complessivi paragonabili. Questo, accanto alla consolidata esperienza degli istruttori, consente di determinare i margini di miglioramento e le azioni da intraprendere per correggere le abitudini di guida poco performanti, contribuendo così ad incrementare la sostenibilità ambientale ed economica delle imprese di trasporto.

Scania: investire nei giovani per continuare a crescere

Bisogna investire nel fattore umano e nei giovani per continuare a crescere”, di questo ne è fortemente convinta Italscania, costantemente alla ricerca di giovani talenti. Per farlo Italscania ha stipulato accordi con importanti Università, in particolare il Politecnico di Milano e Torino e le Università di Trento e Verona per accogliere studenti in azienda. A tal fine, Italscania ha da poco partecipato alla giornata di Porte Aperte del Politecnico di Milano cogliendo l’occasione per presentarsi ai numerosi ingegneri presenti all’evento. Un processo di ricerca e selezione che vedrà alcuni di loro entrare a far parte del team Italscania, per un percorso di crescita e formazione e di eventuale inserimento in azienda.

Ma non basta: è necessario offrire percorsi di crescita per far sì che anche i dipendenti decidano di investire nell’azienda. Un fattore che emerge chiaramente guardando agli anni di anzianità dei dipendenti. 20 anni: è questa, infatti, la media degli anni di permanenza in Italscania. Un numero da record, unito al fatto che tra i collaboratori sono presenti persone che hanno iniziato a lavorare in azienda oltre 40 anni fa.

Giancarlo Perlini è il nuovo responsabile Marketing di Italscania

Giancarlo Perlini, 36 anni, una carriera come Manager nel settore automotive, è arrivato in Italscania S.p.A nel gennaio 2016 assumendo la carica di responsabile Vendite e Sviluppo dei segmenti Costruzione, Distribuzione, Public&Special. A distanza di un anno dal suo ingresso in azienda, Giancarlo Perlini è pronto ad assumere la carica di Responsabile Marketing dell’azienda. Prima del suo ingresso in Scania ha ricoperto diversi incarichi in ambito Vendite, Marketing, Dealer Network&Business Development con responsabilità a livello internazionale in importanti aziende del settore quali Fiat Auto, Fiat Powertrain Technologies e Piaggio, basato prima in Europa poi negli Stati Uniti.

All’interno del team Marketing, Elisa Casagrande si occuperà delle relazioni esterne ed ufficio stampa di Italscania. A pochi mesi dal suo ingresso in Scania Elisa Casagrande avrà il compito di gestire le relazioni tra l’azienda e i diversi referenti esterni promuovendo l’immagine e la cultura aziendale attraverso i diversi canali di comunicazione.

La nuova organizzazione Marketing e Comunicazione di Italscania, sotto la guida di Perlini, avrà la mission di rafforzare la brand identity e il posizionamento di Scania quale partner di riferimento nel settore dei trasporti, capace di offrire soluzioni di trasporto integrate su misura per garantire la massima profittabilità, sempre nel segno della sostenibilità.

Un nuovo volto per il mondo dei motori industriali e marini di Scania Italia

Soffia un vento di novità all’interno dell’organizzazione di Scania e a portare quest’aria di cambiamento è il sempre più importante segmento dei motori industriali e marini. Lo sviluppo di questo business, a partire dallo scorso gennaio, è stato affidato ad un nuovo team.

Italscania S.p.A. ha, infatti, deciso di integrare tutte le attività di vendita e di assistenza dei motori industriali e marini all’interno della propria organizzazione di distribuzione italiana. Questo ha portato alla nascita di un team appositamente dedicato alla cura dei vari aspetti e processi specifici: dalla consulenza pre sales alla vendita, dal follow-up dell’installazione al supporto tecnico.

La direzione della business unit è affidata a Paolo Carri, mentre Riccardo Moraglia, professionista con una ventennale esperienza nel campo dei motori, assume la funzione di responsabile vendite. Ad affiancarli, una squadra affiatata di professionisti di Italscania S.p.A., alla quale sono affidate le responsabilità delle aree dell’application engineering, del supporto post vendita, della logistica e della comunicazione.

Scania a Transpotec Logitec

L’appuntamento con Scania è a Transpotec Logitec, il salone proposto per offrire risposte concrete a tutti gli operatori del settore: autotrasportatori, responsabili della logistica, proprietari di flotte, grande distribuzione, corrieri e padroncini. Nel corso delle quattro giornate di manifestazione, dal 16 al 19 aprile, Scania presenterà l’intera gamma di prodotti e servizi e organizzerà vari approfondimenti all’interno dello stand dislocato nel padiglione 11 della Fiera di Verona.

Il mondo dell’autotrasporto sta vivendo un momento cruciale e sceglie la fiera veronese per incontrare e confrontarsi con tutta la propria filiera.
«Un’occasione per fare sistema e dimostrare come questo mondo sia un settore centrale, fucina di continui miglioramenti e innovazioni. Aggiornamenti costanti che ancora una volta, portano il timbro di Scania – afferma Franco Fenoglio, Amministratore Delegato di Italscania S.p.A.- Quindi, partecipare a Transpotec ha per noi un’importanza strategica. Permette di avere la giusta visibilità e di offrire l’opportunità di toccare con mano i prodotti Scania, tecnologicamente all’avanguardia nell’economia dei consumi e nella sostenibilità ambientale, e al tempo stesso illustreremo l’ampio portafoglio di servizi Scania, che è sempre più orientato ad assecondare le specifiche necessità del Cliente. In una situazione di mercato che continua a mantenersi impegnativa, infatti, oggi più che mai, è per noi fondamentale proporre delle soluzioni complete e flessibili per supportare al meglio le attività dei nostri Clienti. Una vetrina internazionale come il salone di Verona ci consentirà di presentare il nostro approccio».

Il progetto “Una vita da social” viaggia in Scania

Partito dalla piazza del Quirinale, a Roma il 13 gennaio, uno Scania V8 allestito con un’aula didattica sta incontrando gli scolari d’Italia per sensibilizzarli sui rischi e i pericoli della Rete. Si tratta della seconda edizione di “Una vita da social” la campagna realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il garante per l’infanzia e l’adolescenza. Un progetto al quale Scania ha nuovamente aderito con entusiasmo.

«Crediamo nel valore della formazione e sentiamo la responsabilità verso tutto ciò che condizioni o che potrebbe migliorare il futuro della società – spiega Chiara Vaccari, Responsabile Comunicazione di Italscania S.p.A. -. Per questo abbiamo accolto con enorme piacere l’opportunità di aderire ad un progetto rivolto ai più piccoli e dal così nobile fine, come quello della Polizia di Stato. È indispensabile, non solo per i più giovani, aver la consapevolezza che strumenti potentissimi, come quelli offerti dalle nuove tecnologie, possano anche trasformarsi in armi pericolose».

L’obiettivo è superare i numeri della scorsa edizione, che ha visto coinvolti circa 100mila studenti, 15mila genitori e 8mila insegnanti. Un totale di 1.800 istituti toccati da un itinerario che, nel 2014, aveva attraversato oltre 9mila km di strade italiane fermandosi in ben 42 città. Il viaggio è ripartito a gennaio. Anche in questa seconda edizione, il progetto viene spinto dal nobile obiettivo di fare in modo che i gravissimi episodi di cronaca, ed il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più.

Da nord a sud, passando per le principali città di regioni quali la Puglia, Emilia-Romagna, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto, il veicolo Scania sta diffondendo con successo questo messaggio dal linguaggio semplice ma esplicito e adatto a tutte le fasce di età.

Un progetto che ha saputo conquistare, in occasione del Festival, anche Sanremo, coinvolgendo cantanti, presentatori e ospiti importanti. Con i loro interventi hanno aiutato ad amplificare la portata di “Una vita da social” diventando testimonial attivi di questa campagna sociale della quale anche Scania è fiera di esserne parte.

Le proposte ecosostenibili di Scania a Ecomondo

All’edizione 2014 di Ecomondo, a Rimini dal 5 al 8 novembre, Scania mostrerà come, in un mondo in continuo cambiamento, il suo approccio innovativo stia raccogliendo successi e continue soddisfazioni.

Il rispetto per l’ambiente, infatti, anche nel mondo dell’automotive, ha bisogno di innovazioni e soluzioni tecnologiche; se a queste si aggiungono miglioramenti nell’operatività, i risultati positivi sono garantiti. Scania ha così intrapreso da tempo e con successo questo percorso di fusione traeccellenza tecnica, abbattimento dei costi e impatto ambientale. Successi, prestazioni e idee rivolti con un occhio attento al settore dell’igiene ambientale.

Centro di questa fucina di novità sarà, in occasione di Ecomondo, il padiglione fierisitico C7, stand 6 di Rimini Fiere. Un luogo catalizzatore nel quale gli ospiti troveranno le risposte alle loro curiosità confrontandosi con i tecnici di Italscania S.p.A e con il ricco materiale informativo. Un modo per conoscere fino in fondo il meglio delle proposte della casa svedese.

Scania, infatti, continua a farsi portavoce del cambiamento, a invogliare tutti i protagonisti della filiera a diventare artefici di questo percorso verso l’impatto zero. Per questo a Ecomondo gli ospiti incontreranno le storie di successo di persone e realtà che hanno visto in Scania il partner ideale. Durante le giornate di giovedì 6 e di venerdì 7 novembre, nello stand si alterneranno una serie di incontri, di dibattiti e di tavole rotonde durante i quali verranno approfonditi temi sensibili come i consumi, le novità di prodotto, i servizi di assistenza e alcuni casi di successo legati da un filo rosso con i carburanti alternativi.

Giovedì mattina alle 11 sarà l’ing. Michele Tenuti, responsabile Fleet Management e Driver Training di Italscania S.p.A., a presentare il tema “Ecosostenibilità, economia dei consumi, migliori performance: focus sull’autista”. Nel pomeriggio della stessa giornata, alle 14.30, l’attenzione verrà posta sugli aspetti tecnici con l’appuntamento “Innovazioni tecnologiche: soluzioni Scania per gli allestitori” durante il quale l’ing. Alessandro Girardi, responsabile Sales Engineering di Italscania S.p.A., analizzerà vantaggi e soluzioni permesse dal sistema modulare del marchio del Grifone. Saranno invece le storie personali e l’importanza di un servizio a 360 gradi e sempre presente ad arricchire la giornata d’incontri del venerdì. La mattina alle 11 la dott.ssa Alessandra Bonetti, del reparto Contracted Services di Italscania S.p.A., parlerà di “Operatività e affidabilità: i servizi di manutenzione e riparazione Scania dedicati all’igiene urbana”. Le storie di successo saranno invece al centro del talk show delle 14.30 di venerdì pomeriggio. Il dott. Daniele Celere, Transport Manager di HAVI Logistics Italia e il dott. Loris Fusconi, Responsabile produzione Area Centro Nord del Consorzio Formula Ambiente, racconteranno dei positivi risultati ottenuti dai loro veicoli Scania alimentati a metano e di come questo carburante alternativo possa rappresentare la via ecosostenibile, ed economicamente vantaggiosa, per il futuro dei mezzi dedicati al settore dell’igiene ambientale.

Nello stand Scania gli ospiti avranno l’opportunità di visionare uno di questi veicoli. Il P340 LA4X2MNA è un veicolo Euro 6, tecnologicamente all’avanguardia, spinto da propulsori a gas di ultima generazione. Una soluzione innovativa con la stessa guidabilità dei motori diesel, grazie alla coppia elevata disponibile già a bassi giri. A caratterizzarlo sono, però, le emissioni, ben inferiori agli stessi Euro 6 a gasolio, ed una rumorosità drasticamente ridotta, che lo rende particolarmente adatto per molteplici impieghi. Il metano, inoltre, consente di abbattere i costi del carburante, mantenendo un’autonomia di tutto rispetto, rivelandosi la soluzione green del momento. A fare bella mostra di sé vi sarà anche un P320 DB6X2*4MNA CP 14, passo 4300, che rappresenta, invece, la configurazione ideale per applicazioni legate all’ecologia come la raccolta e la gestione dei rifiuti.

Fratelli Carli S.p.A. sceglie Scania per il trasporto dei propri prodotti

Fratelli Carli S.p.A., notissima azienda alimentare che dal lontano 1911 produce olio di oliva di alta qualità, ha scelto Scania quale partner per il trasporto dei propri prodotti. L’Amministratore Delegato della società ligure Gian Franco Carli ha ricevuto le chiavi del veicolo Scania R520 Euro 6 dall’Amministratore Delegato di Italscania S.p.A. Franco Fenoglio, in presenza dei rappresentanti della concessionaria Scania Milano. La consegna è avvenuta presso la sede di Fratelli Carli a Imperia, con la partecipazione anche dei vertici di Rolfo Plastic Gall, l’azienda che ha fornito il semirmorchio isotermico Zhero.
“Siamo onorati di poter annoverare tra i nostri Clienti un’azienda come Fratelli Carli, che con i propri rinomati prodotti è presente da oltre un secolo sulle tavole di tante famiglie. Serietà, competenza e qualità sono caratteristiche che accomunano Scania e Fratelli Carli e che rendono ancora più solido il sodalizio recentemente suggellato” sono state le parole dell’A.D. di Italscania.
“Abbiamo scelto di affidarci ad un veicolo Scania perché per noi la qualità e soprattutto la puntualità nella consegna sono dei fattori imprescindibili nella nostra attività quotidiana e con il brand svedese siamo certi di poter contare su un mezzo assolutamente affidabile e dai consumi molto contenuti. La partnership con Scania, inoltre, ci permette anche di condividere una particolare attenzione all’ecologia, potendo contare sulla nuova motorizzazione Euro 6 che consente di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale” ha affermato Gian Franco Carli, A.D. di Fratelli Carli.

La Rete Scania Italia si amplia con l’ingresso di Ribatti Veicoli Industriali

Italscania S.p.A. annuncia con soddisfazione il nuovo ingresso nella propria Rete di Vendita e Assitenza, che ora annovera 23 Concessionarie e 101 Officine, distribuite capillarmente sull’intero territorio italiano. “Fin dai primi contatti c’è subito stata comunione d’intenti fra Italscania e gli imprenditori pugliesi ed è risultato facile raggiungere l’accordo con Ribatti Veicoli Industriali” ha affermato Franco Fenoglio, Amministratore Delegato di Italscania S.p.A. “Per noi è fondamentale e strategico essere presenti in maniera adeguata in una regione ricca di opportunità commerciali come la Puglia. A Ribatti Veicoli Industriali abbiamo affidato la competenza delle province di Foggia, Barletta Andria Trani e Bari” ha poi concluso Fenoglio.

La storia di Ribatti Veicoli Industriali nasce all’inizio degli anni ’70 con l’intraprendenza di Michele Ribatti, attivo nel commercio dei veicoli industriali. Nel corso degli anni Antonio Ribatti, figlio di Michele, muove i primi passi nel campo dell’imprenditoria e cresce insieme all’azienda, fino a sostituire il padre alla guida. La terza generazione è oggi già attiva con il giovane Michele, che porta il nome del nonno e da qualche tempo lavora attivamente nell’organizzazione pugliese. Ribatti Veicoli Industriali ha saputo ovviare brillantemente alle difficoltà legate alla recessione economica e con tenacia è riuscita a mantenere inalterato il numero di addetti e al tempo stesso fiorente il proprio mercato, affiancando con costante serietà la Clientela. “Dopo differenti esperienze con altri marchi, che ci hanno permesso di maturare e acquisire professionalità, abbiamo deciso di mettere l’esperienza della nostra squadra al servizio di un brand premium come Scania, in quella che consideriamo la nostra età adulta” sono state le prime parole di Antonio Ribatti dopo l’accordo, mentre Michele Ribatti ha aggiunto: “Il progetto è per noi assolutamente interessante e ricco di stimoli, e intraprendiamo con molto entusiasmo questo nuovo percorso con Scania”.

La nuova Concessionaria Scania ha sede ad Andria, conta su uno staff composto da 30 persone ed ha un’officina specializzata in tutti i servizi dedicati ai veicoli industriali e agli autobus, inclusi carrozzeria, servizio tachigrafo e revisioni.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner