Articoli marcati con tag ‘IVECO BUs’

Iveco Bus, leader nella mobilità sostenibile, consegna i primi autobus ibridi Euro VI in Italia alla città di Bologna

Iveco Bus ha consegnato oggi, a Bologna, i primi Urbanway Full Hybrid 18 metri di una flotta di nove autobus a Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna), la società di trasporti pubblici nata dalla fusione dei rami-trasporto di ATC, azienda di trasporti su gomma di Bologna e Ferrara, e FER, società regionale ferroviaria.
Si tratta dei primi autobus ibridi Euro VI a essere immatricolati in Italia e destinati al trasporto pubblico: Tper è infatti la prima azienda in Italia a dotarsi degli Urbanway Full Hybrid Iveco Bus, che operano con successo in altre città europee e si posizionano ad altissimi livelli di sostenibilità ambientale dei trasporti pubblici urbani.
Ha commentato Pierre Lahutte, Iveco Brand President: “Siamo fieri di essere i primi a far circolare in Italia degli autobus Full Hybrid, per un trasporto urbano sempre più virtuoso. L’Urbanway Full Hybrid di Iveco Bus soddisfa tutte le esigenze della mobilità sostenibile: meno emissioni, meno rumore e più produttività. Il know-how e le competenze di Iveco Bus in materia di veicoli con trazioni alternative ci hanno consentito di fidelizzare numerose municipalità e di attirarne molte altre alla ricerca di un’alternativa alla motorizzazione Diesel. Il 2015 è stato un anno record con una produzione di Urbanway di cui oltre la metà in versioni CNG e ibridi elettrici, dimostrando come la transizione energetica sia per noi già una realtà”.
I primi veicoli della flotta sono stati presentati oggi dalla Presidente di Tper, Giuseppina Gualtieri, insieme all’Assessore alla Mobilità della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, all’Assessore alle attività produttive ed economia verde della Regione Emilia-Romagna, Palma Costi, e al Sindaco di Bologna, Virginio Merola, alla presenza dei vertici di Iveco e del Presidente del CAAB, Andrea Segrè.

Iveco e Sadem per un trasporto sicuro ed ecosostenibile

I primi 10 Crossway Pro 12 mt. Iveco Bus, che rientrano in una fornitura totale di 40 veicoli, sono stati consegnati a SADEM S.p.a., Società di Trasporto Pubblico Locale che gestisce oltre 35 linee nella provincia di Torino. I veicoli saranno destinati ai collegamenti extraurbani e scolastici nel Pinerolese.
I nuovi veicoli Iveco Bus hanno iniziato a circolare ufficialmente lunedì 14 settembre, proprio in occasione dell’inizio dell’anno scolastico 2015/2016.
La flotta dell’azienda di Grugliasco, oggi partecipata del gruppo Arriva, uno dei leader mondiali nei servizi di trasporto passeggeri, è composta da oltre 200 autobus e si amplierà con l’entrata in servizio dei nuovi mezzi Iveco Bus di ultima generazione, equipaggiati con motore Euro VI, che consentono una riduzione delle emissioni e di consumo di combustibile. La scelta commerciale di Sadem è il risultato di una gara europea vinta da Iveco Bus, a testimonianza del fatto che il brand sposa perfettamente i valori di tutela dell’ambiente, da sempre ai primi posti nella mission aziendale di SADEM S.p.a. Tra i vantaggiosi servizi offerti dai nuovi veicoli Iveco Bus ai viaggiatori spiccano la climatizzazione computerizzata, il sistema audiovisivo e sonoro di annuncio/informazione, la rampa elettrica per far salire in carrozza i disabili, lo spazio interno dedicato alle persone a ridotta capacità motoria e i vetri oscurati atermici a forte colorazione per un minore trasmissione termica dei raggi solari.

Iveco Bus e Tper: Bologna festeggia la consegna del primo Crealis Neo

È stato presentato ufficialmente oggi il primo Crealis Neo, il filobus
che farà parte della flotta di 49 veicoli destinati al trasporto pubblico urbano di Bologna. Si tratta
del primo importante risultato concreto in seguito all’accordo siglato nel novembre del 2012 tra
Tper S.p.A. e Irisbus Italia S.p.A., oggi sotto il marchio Iveco Bus, per la ripresa del progetto
“Trasporto Pubblico a Guida Vincolata”.
Sono intervenuti alla cerimonia di presentazione del veicolo, alla presenza delle autorità locali,
tra gli altri, Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer EMEA FCA; Pierre Lahutte, Iveco
Brand President e Giuseppina Gualtieri, Presidente di Tper.
L’intesa ha consentito di riprendere i lavori per il completamento del sistema di trasporto nei
comuni di Bologna e di San Lazzaro di Savena. L’accordo conferma l’impegno di Iveco Bus e di
Tper per realizzare un innovativo e complesso sistema di trasporto pubblico, nell’interesse dei
cittadini e prevede la fornitura di 49 veicoli Crealis Neo, equipaggiati con sistema di guida ottico.
“Siamo molto orgogliosi di questo risultato e di poter finalmente vedere presto questo veicolo in
azione sulle strade della città di Bologna. Iveco Bus e TPER hanno collaborato in questi anni nel
rispetto dei propri impegni contrattuali per portare a compimento questo importante progetto per
la città” – ha dichiarato Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer EMEA FCA.
“Accessibilità, flessibilità, design moderno e innovativo concorrono a rendere il Crealis il sistema
di trasporto ideale per tutte le città che dedicano attenzione alla qualità della vita dei propri
cittadini, come Bologna. Ancora una volta Iveco Bus dimostra il proprio impegno nell’ambito
della mobilità urbana sostenibile, ma anche sicura, efficiente e confortevole” – ha commentato
Pierre Lahutte, Iveco Brand President.
Iveco Bus e CCC, Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna, fra i principali gruppi del
settore delle costruzioni a livello nazionale, completeranno la realizzazione delle infrastrutture
essenziali alla movimentazione dei mezzi su un percorso di circa 18 chilometri.
La Presidente di Tper, Giuseppina Gualtieri, ha dichiarato: “L’arrivo del primo Crealis è
l’ulteriore passo avanti di un progetto a cui abbiamo dato una svolta importante con il
raggiungimento dell’intesa per nuovi veicoli e con la ripresa di lavori stradali che stanno
procedendo in modo deciso. Oggi inizia una nuova fase, che porterà all’arrivo di tutti i 49 Crealis
previsti; i nuovi mezzi concretizzano la collaborazione piena tra Tper e l’azienda produttrice,
oltre al sostegno delle Istituzioni locali che non è mai mancato in questi anni di lavoro. Abbiamo
raggiunto un risultato positivo e forse non previsto solo qualche anno fa. Alla soddisfazione si
unisce così la consapevolezza che essendoci ancora tanto lavoro da fare non dovranno
mancare nei prossimi mesi la determinazione, l’impegno e la collaborazione di tutti i soggetti
coinvolti”.

Iveco Bus, il marchio di autobus di CNH Industrial, si aggiudica un’importante gara d’appalto per RATP

RATP, l’operatore del trasporto pubblico di Parigi, ha decretato il marchio Iveco Bus di CNH Industrial vincitore di due dei quattro lotti della gara d’’appalto per la fornitura della nuova generazione di autobus urbani a gas naturale compresso (CNG) e ibridi elettrici.
La scelta di RATP è stata motivata dalle qualità ambientali di queste tecnologie e dal fatto cheIveco Bus ha saputo anticiparele esigenze di RATP per quanto riguarda la riduzione dell’inquinamento urbano, che attualmente rappresenta un problema per molte città europee.
È questo un nuovo capitolo nella storica partnership tra RATP e Iveco Bus. Con quasi 5.000 autobus in servizio in tutta Europa, Iveco Bus è da molti anni leader europeo nella produzione di veicoli alimentati a gas naturale compresso (CNG ). I livelli di emissione del motore Cursor 8 CNG, noto per la sua eccellenza tecnologica, sono inferiori a quelli imposti dalla normativa Euro VI. Per un maggior comfort acustico urbanoi e per i passeggeri, il Cursor 8 CNG offre, a tutte le velocità, livelli di rumorosità dimezzati, oltre a vibrazioni attenuate.
Il motore Cursor 8 CNG di Iveco è prodotto da FPT Industrial, il brand di CNH Industrial che produce gruppi propulsori, presso lo stabilimento di Bourbon-Lancy, in Francia, dovedal 2003sono stati prodotti 24mila motori Cursor 8 CNG, per applicazioni stradali e industriali di tutto il mondo, compresa una recente fornitura per ripotenziare le flotte di autobus a Pechino.
Iveco Bus ha vinto la gara di appalto di RATP grazie a Urbanway, il suo nuovo autobus urbano disponibile anche in versione Full Hybrid. Come un “vero e proprio salotto in città”, Urbanway unisce sistemi tecnologicamente avanzati a un design accattivante e innovativo, una nuova area conducente sviluppata in conformità con le più recenti specifiche di EBSF (European Bus System of the Future), sotto l’egida dell’associazione internazionale del trasporto pubblico (UITP), per offrire il meglio in fatto di ergonomia, spazio e comodità.
Corporate Communications.

La versione Full Hybrid di Urbanway conferma l’impegno di Iveco Bus per la mobilità sostenibile e per soddisfare le città che hanno scelto di adottare autobus “più puliti”. Il sistema di trazione utilizza un motore Euro VI ridotto nelle dimensioni ma superiore in termini di efficienza del combustibile e adotta l’esclusiva tecnologia Hi-eSCR di post-trattamento dei gas di scarico, oltre a un generatore elettrico. L’energia accumulata in fase di decelerazione viene recuperata e immagazzinata in batterie agli ioni di litio di ultima generazione; questa energia viene poi rilasciata durante l’accelerazione. L’eliminazione della scatola del cambio consente di ottenere una guida più fluida e un’accelerazione senza scatti, garantendo il massimo comfort ai passeggeri e al conducente.
Questa tecnologia ibrida riduce le emissioni di CO2 e il consumo di carburante tra il 25% e il 35%. L’Utilizzo del 30% di carburante in meno equivale a una riduzione di oltre 25 tonnellate di emissioni di gas serra per veicolo all’anno, cioè più del doppio del peso del veicolo.
La versione Full Hybrid di Urbanway ha una nuova funzione “Arrive & Go”, che garantisce arrivi e partenze “elettrici” al 100% e silenziosi alle fermate dell’autobus, senza inquinamento né vibrazioni, a beneficio sia della comunità di abitanti che dei passeggeri.

Iveco Bus e Seta insieme per il trasporto pubblico a Modena

Iveco Bus ha consegnato oggi i primi dieci Citelis 12 metri a metano a Seta S.p.A., Società Emiliana
Trasporti Autofiloviari. I veicoli fanno parte di una più ampia fornitura di ventisette autobus, che
saranno destinati alle linee di trasporto pubblico locale di Modena, Reggio Emilia e Piacenza. La
presentazione dei veicoli ai rappresentanti istituzionali di Seta e alle autorità locali di Modena si è
tenuta oggi in occasione dell’evento organizzato presso la Sala di Rappresentanza del Palazzo
Comunale di Modena.
I Citelis di Iveco Bus oggetto della fornitura sono autobus sostenibili, a basso consumo energetico,
equipaggiati con motori CNG Cursor 8 da 290 cv. A conferma dell’attenzione di Iveco Bus al tema
della sostenibilità ambientale, questa motorizzazione risulta particolarmente efficiente per le sue
qualità di rispetto dell’ambiente e le sue emissioni sono allineate, e per alcuni parametri anche
inferiori, alla normativa vigente Euro VI. Anche le emissioni acustiche e le vibrazioni di tale
motorizzazione, a qualsiasi velocità di esercizio, sono decisamente ridotte rispetto ad un veicolo
Diesel.
Al fine di garantire i più alti standard di comfort ai passeggeri, i veicoli sono dotati di sedili
ergonomici, luci interne full led, impianto di climatizzazione e dispositivo supplementare per il
riscaldamento interno. Inoltre, per assicurare la sicurezza di chi viaggia, i Citelis dispongono dei più
innovativi sistemi di safety multimediali, tra cui impianto di videosorveglianza, display e sistema di
annunci vocali. L’autobus, per l’intera lunghezza, è inoltre dotato di un pianale ribassato che
garantisce ai passeggeri la massima accessibilità in fase di salita e di discesa dal veicolo.
Con questa importante consegna Iveco Bus conferma, ancora una volta, la propria leadership in
Europa in materia di veicoli a basso impatto ambientale, con un parco circolante di circa 5mila
veicoli a metano.
Iveco Bus è un brand di CNH Industrial, gruppo leader mondiale nel settore dei capital goods che
riunisce le macchine agricole e per il movimento terra di CNH, con i camion, i veicoli commerciali,
trasporto persone e speciali di Iveco e i motori di FPT Industrial. CNH Industrial è presente in 190
Paesi attraverso 12 brand, con 64 stabilimenti produttivi e 49 centri di ricerca e sviluppo, oltre 68mila
dipendenti e circa 6mila concessionari.

Iveco Bus consegna 36 nuovi autobus nella Città di Alba

Si è svolta  presso la sala consigliare del Comune di Alba, allapresenza delle massime Autorità locali e regionali, la cerimonia per la consegna di trentaquattro Crossway 12 metri e due Arway 15 metri fornitida Iveco Bus ad A.T.I. e SEAG, società operanti nel settore del trasporto pubblico locale della provincia di Cuneo.
Gli autobus Crossway di Iveco Bus da 12 metri sono equipaggiati conmotori FPT Industrial Cursor 8 EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicles) da 330 CV (243 kW) e cambio automatico a 4 marce conrallentatore integrato; sono inoltre dotati dei sistemi di sicurezza EBS (Electronic Braking System) ed ESP (Eletronic Stability Program) epossono trasportare fino a 49 passeggeri.
I veicoli Iveco Bus Arway da 15 metri dispongono di motori FPT IndustrialCursor 10 Euro 5 da 380 CV (279 kW) e cambio automatico a 4 marce, anch’essi corredati coi sistemi di sicurezza EBS (Electronic BrakingSystem) ed ESP (Eletronic Stability Program), possono invece trasportare
fino a 63 passeggeri.
Entrambi i modelli sono allestiti con una pedana per agevolare l’accesso ai disabili e dispongono di uno spazio dedicato a bordo per la sedia a rotelle.
L’evento è stato organizzato in partnership con la concessionaria Iveco Orecchia ed è stato l’occasione per presentare gli elevati standard qualitativi degli autobus Iveco Bus applicati all’innovativo sistema BIP per trasporto intelligente, recentemente adottato dalla “provincia granda”, che consente l’integrazione tra i vari mezzi di trasporto (autobus, bici e in futuro anche i treni).
La consegna di oggi s’inserisce in una più ampia fornitura di oltre cinquanta veicoli da parte di Iveco Bus al consorzio Buscompany cui A.T.I. S.p.A. e SEAG S.r.l. fanno parte unitamente alle società FOGLIATI S.r.l., TM S.r.l.,e Linea Verde Giachino S.r.l..

Iveco Bus all’edizione 2013 dell’UITP World Congress & Mobility and City Transport Exhibition

Iveco Bus esordisce con un nuovo nome, un nuovo veicolo per il trasporto passeggeri e servizi e soluzioni innovative alla 60esima edizione dell’UITP  World Congress & Mobility and City Transport Exhibition, che si svolge dal 26 al 30 maggio 2013 a Ginevra, in Svizzera. L’esposizione è organizzata dall’UITP – International Association of Public Transportation, la rete internazionale per le autorità e gli operatori del settore del trasporto pubblico, gli organi decisionali, gli istituti scientifici e i fornitori del settore del trasporto pubblico e dell’industria dei servizi. L’evento dedicato alla mobilità urbana accoglie i rappresentanti della comunità della mobilità sostenibile globale che parteciperanno a cinque giorni di lavori con esposizioni sulla mobilità e sul trasporto urbano e forum di discussione sul futuro modello di business del settore. Iveco Bus è presente alla manifestazione con uno stand di 450 metri quadrati, a fianco di FPT Industrial. Lo stand evoca un’atmosfera di comforte design, valori intrinseci a Iveco Bus. Le linee e le curve sinuose dell’allestimento dello stand si ispirano alla forma arrotondata della “I” del logo Iveco, trasmettendo l’idea di un ambiente accogliente.Tra le principali novità esposte: il nuovissimo autobus urbano URBANWAY, il primo veicolo passeggeri Euro VI presentato da Iveco Bus nella versione da 12 metri; un’area FPT Industrial con un gruppo completo di post-trattamento Euro VI e una sezione dedicata alla tecnologia ibrida, in cui sono esposti un motore ibrido Tector 7 da 286 Cv insieme al generatore e al motore elettrico della linea di trasmissione ibrida serie Iveco Bus. Completano la presenza di Iveco Bus alla manifestazione un punto informativo e di assistenza clienti.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner