Articoli marcati con tag ‘Kangoo Z.E’

Frankfurt e il Sistema Germania

Francoforte è destinato a segnare, tra i Motorshow europei, il cambio di passo dell’innovazione tecnologica e l’apertura verso il nuovo.

Nell’edizione 2009 (la kermesse tedesca si tiene ogni due anni alternata con Parigi) fu la Renault a stupire con la presentazione di 4 modelli elettrici tutti oggi attualmente in produzione e con il Kangoo EV che ha appena festeggiato i 10.000 esemplari venduti.

Quest’anno è la VW a stupire con le sue dichiarazioni chiare, nette, prive di possibili fraintendimenti sulle motorizzazioni future: ibride ed elettriche.

A dire il vero è stato il Salone che ha celebrato, a 15 anni di distanza dal lancio della prima Toyota Prius, l’apoteosi di questa tecnologia che oggi permea la gamma di (quasi) tutti i costruttori. All’appello manca il Gruppo Fiat che, dopo aver scoperto il mondo del lusso con un decennio di ritardo, probabilmente attenderà che gli altri abbiano ben acquisito la leadership su queste tecnologie per inseguire.

Quello che è interessante rilevare è la capacità della Germania di muoversi come sistema Paese. Se analizziamo il percorso vediamo che tutta la parte dell’innovazione parte da Bosch, compresa la pressione lobbystica a livello europeo per normare le nuove tecnologie.

I car makers tedeschi condividono ed interpretano con le loro caratteristiche di brand e la politica gestisce e indirizza le scelte del Paese in un’ottica di supremazia tecnologica tedesca.

Non a caso la signora Merkel a giugno, insieme al Presidente degli industriali tedeschi, hanno ripetuto la convinzione che la mobilità elettrica sia destinata a crescere dando come obiettivo 1 milione di auto elettriche in dieci anni sulle strade tedesche.

Anche Obama aveva dichiarato numeri oggi irraggiungibili, ma il fatto che vi sia stato un endorsement così rilevante da parte anche dell’industria è un indicatore forte di quanto e come la Germania sappia muoversi in maniera coordinata.

Vale la pena di ricordare che Siemens e Bosch sono anche tra i principali players nel settore delle colonnine di ricarica e che stanno lavorando sulla cybermobility.

Inutile negare che l’Italia ha perso anche questa opportunità tecnologica essendo incapace di guardare proattivamente al futuro, vincolata, da un’industria automotive che vive di finanza, di promesse e di visione di breve termine e da una politica che traccheggia tra magistratura, cavilli, pandette e battute.

Pensare che sulla mobilità elettrica eravamo dei precursori.

Legge 19 giugno 1940-XVIII, n. 839

Il 19 giugno del 1940 venne infatti promulgata una legge da Vittorio Emanuele III che imponeva, dal 1 gennaio del 1941, per determinate tipologie di veicoli in servizio nei centri urbani la trazione elettrica ad accumulatori!

Erano tempi…

Renault al Green Social Festival di Bologna

Con il proprio programma di mobilità a zero emissioni, Renault partecipa in qualità di sponsor ufficiale al Green Social Festival 2012, che si svolge a Bologna fino al 5 maggio, importante momento di riflessione sulle evoluzioni delle città di oggi in un’ottica di sostenibilità sociale ed ambientale. Con la sua presenza al Green Social Festival, Renault punta i riflettori sulla strategia messa in atto per fare dei  veicoli elettrici una soluzione di mobilità sostenibile accessibile e concreta, già oggi sulle strade.

In occasione del Green Social Festival un’apposita area Renault in via Manzoni vede esposti due dei modelli elettrici (l’innovativo urban crosser Twizy e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E., detentrice del titolo Van of the Year 2012) di Renault, unico costruttore automobilistico a proporre sul mercato una gamma completa di veicoli elettrici, che comprende anche la berlina Fluence Z.E., e, da fine 2012 la berlina compatta ZOE.

Grazie ad un business model innovativo Renault è in grado di proporre sul mercato per la prima volta veicoli elettrici ad un prezzo accessibile. A distinguere la soluzione di mobilità elettrica proposta da Renault, anche il noleggio della batteria, e l’innovativa logica del “One Stop Shopping”, cioè l’offerta presso l’intera Rete Renault di tutti i servizi utili al Cliente.

Renault illustrerà i propri programmi per uno sviluppo diffuso della mobilità elettrica anche in occasione del convegno “Impariamo a muoverci meglio: dalla pianificazione ai progetti regionali in favore della mobilità sostenibile”, in programma venerdì 4 maggio (dalle 14,30 alle 17 presso il Museo Medioevale – Via Manzoni 4).

L’impegno di Renault nell’offerta e nella diffusione sul mercato dei veicoli elettrici a zero emissione trova nei piani sviluppati dalle amministrazioni di Bologna e dell’Emilia Romagna in generale un terreno fertile di sinergie per un comune intento di sviluppo di una mobilità più rispettosa dell’ambiente.

Lo sviluppo della mobilità elettrica vede Bologna protagonista, insieme ad altre città della regione, dell’innovativo progetto “Mi muovo elettrico”, promosso dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con le società energetiche Enel ed Hera, per l’introduzione di un’infrastruttura di ricarica efficiente ed interoperabile e la diffusione dei veicoli elettrici quale soluzione di mobilità eco-compatibile.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner