Articoli marcati con tag ‘klm’

Air France-Klm: i dati a febbraio 2017

Air France-Klm ha presentato ieri i dati relativi al traffico aereo registrati nel mese di febbraio 2017.

- L’attività-passeggeri del Gruppo: aumento del traffico (+2,7%), del load factor (+1.6%) e dei passeggeri (+2,9%)

I dati salienti del traffico:

- rispetto a febbraio 2016 che ha avuto 29 giorni
- 5,7 milioni di passeggeri, +0,1%
- Rask (Revenue per Available Seat Kilometer) unitario ex-currency confermando il miglioramento della tendenza osservata a partire dalla fine del 2016
- 0,8 milioni di passeggeri, +30,2%
- forte aumento della capacità e del traffico guidato da nuove rotte
- 6,5 milioni di passeggeri, +2,9%
- Ratk (Revenue per Available Ton Kilometer) unitario ex-valuta di febbraio 2017 in calo rispetto allo stesso mese del 2016.

Airbus effettua con KLM il suo volo più lungo utilizzando carburante sostenibile

Un A330-200 operato da KLM Royal Dutch Airlines (volo KL767) ha portato a termine il più lungo volo di linea mai realizzato da un aeromobile Airbus alimentato con carburanti sostenibili. L’aeromobile, grazie a una miscela di carburante composta per il 20% da oli da cucina, ha compiuto un volo di 10 ore dall’aeroporto di Schipol all’isola di Aruba, nelle Antille Olandesi.

Il ruolo principale di Airbus in questo progetto è quello di raccogliere dati prima, durante e dopo il volo (analisi delle prestazioni del motore, del circuito di carburante, ecc) per meglio comprendere gli effetti dell’utilizzo di carburanti non derivati da petrolio rispetto a quelli tradizionali.

Questo volo è il primo di una serie di circa 20 voli di linea a lungo raggio utilizzando aeromobili Airbus nel contesto dell’iniziativa europea IATAKA (Initiative Towards sustAinable Kerosene for Aviation) che mira a velocizzare il commercio di biocarburanti per l’industria dell’aviazione in Europa.

Finanziato dall’Unione europea, ITAKA è un progetto di collaborazione il cui scopo è quello di creare carburante sostenibile per l’industria dell’aviazione, e testarlo sui sistemi esistenti e durante le normali operazioni di volo in Europa assieme a KLM. Il progetto permetterà inoltre di stabilire un legame tra la domanda e l’offerta, stabilendo quindi relazioni tra produttori di materie prime, produttori di biocarburanti, distributori e compagnie aeree.

“Quale costruttore di aeromobili leader di mercato, la partecipazione di Airbus all’iniziativa ITAKA insieme a KLM tramite l’impiego di un A330-200 – l’aeromobile più efficiente in termini di risparmio di carburante nella sua categoria – è fondamentale per il suo ruolo di catalizzatore nella commercializzazione di carburanti sostenibili”, ha dichiarato Andrea Debbané, Vice President of Environment Affairs di Airbus. “Siamo lieti che l’Unione europea ci sostenga appieno nel progetto ITAKA, supportando così l’iniziativa al fine di sviluppare biocarburanti per l’industria dell’aviazione”.

Airbus partecipa ai maggiori progetti finanziati dall’Unione europea, tra cui il Single European Sky (SES), il SESAR, per modernizzare il sistema di gestione del traffico aereo, e CleanSky, un programma che mira ad accelerare gli sviluppi delle tecnologiche innovative e a ridurre i tempi di commercializzazione di soluzioni più innovative e più efficienti dal punto di vista ambientale testate su dimostratori di larga scala. Airbus contribuisce così a ridurre l’impatto ambientale dell’aviazione in maniera significativa.

Alitalia: Anpac, merger Air France-KLM non fa paura. E’ opportunità per crescere

“L’italianità è un valore se produce posti di lavoro in Italia, così va bene. Se è solo una bandierina o una coccarda e poi i passeggeri vengono trasportati con la rumena Carpatair allora non siamo d’accordo”. Per Giovanni Galiotto, presidente dell’Anpac, l’organizzazione sindacale riunificata dei piloti italiani, un’Alitalia sempre più targata Air France-KLM non sarebbe un problema nazionale, anzi un’opportunità. Lo ha detto oggi a Roma nel corso della cerimonia per la firma, con le rappresentanze dei piloti di Air France, KLM e Delta, del protocollo di collaborazione derivante dalla Transatlantic Joint Venture, accordo sulle rotte atlantiche già siglato dai rispettivi vettori a partire dal primo agreement tra KLM e Northwest Airlines del 1997. Oggi quell’accordo, Alitalia inclusa, vale il 26% della capacità totale transatlantica europea, 17 milioni di passeggeri nel 2011, un fatturato di 11 miliardi di dollari l’anno. Essere tra i firmatari per la componente piloti AZ rappresenta dunque una tappa determinante per l’Anpac, che ancora “vive l’ostracismo” da parte di Alitalia” nonostante una recente sentenza del tribunale di Civitavecchia che di fatto l’ha riconosciuta soggetto rappresentativo delle istanze sindacali dei piloti della compagnia italiana (e di un totale di 1800 piloti italiani in servizio attivo, più gli oltre 550 finiti in mobilità ex Alitalia Linee Aeree Italiane). L’accordo infatti, proprio guardando agli scenari connessi all’ormai prossima (12 gennaio) scadenza del lock up per gli attuali azionisti della cordata tricolore che fece nascere CAI nel 2008, vede i forti sindacati piloti di KLM ed Air France riconoscere proprio l’Anpac come unico alter ego in campo italiano. Se Air France-KLM alla fine sarà, insomma, l’Anpac si vede garantito il sostegno alle proprie rivendicazioni da parte delle “unions” dei comandanti degli altri vettori partner del merger. Su queste basi ai piloti Anpac l’ipotesi Air France non fa paura, anzi rappresenterebbe un nuovo percorso di crescita “dopo quattro anni senza aver raggiunto i risultati promessi”. “Se le prospettive sono il rafforzamento della compagnia ” aggiunge Galiotto ” con sinergie importanti a tutto tondo ed accettando anche meccanismi di asciugatura connessi con la difficoltà generale del momento mi sento ottimista”. Il leit motiv dei rappresentanti dei sindacati dei piloti riuniti a Roma è lo stesso per tutti, “il management passa, i lavoratori restano”, ma sul tema specifico del possibile merger Air France-KLM con Alitalia interviene anche il presidente della rappresentanza dei piloti del vettore olandese, Evert Van Zwol: “Dieci anni fa eravamo in condizioni simili ” ammette ” e senza Air France KLM non ci sarebbe più stata. Queste sono opportunità per crescere, il mercato italiano ha un forte potenziale per il gruppo. Certo Alitalia si deve adattare all’attuale situazione economica, anche attraverso processi di dimagrimento però sempre volti a garantire una prospettiva di crescita. Passando dal confronto con le rappresentanze dei propri dipendenti. In

Air France-Klm, rosso da oltre un miliardo

Air France in rosso

Oltre un miliardo di euro di perdita: è il risultato della compagnia aerea franco-olandese Air France-Klm nel primo semestre 2012. Un rosso ben più consistente rispetto a quello realizzato l’anno scorso (1,26 miliardi contro 564 milioni), con un risultato operativo negativo per 663 milioni di euro.

Sui conti, precisa la società in una nota, pesa in particolare un accantonamento legato al piano di ristrutturazione in corso, da 368 milioni di euro, contabilizzato nel secondo trimestre. Ma anche un aumento del costo del carburante, cresciuto di oltre 460 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2011.

Per quanto riguarda i ricavi, crescono quelli del segmento passeggeri, +7,7% a 9,56 miliardi di euro, pari a un aumento del traffico del 3,9%, ma calano quelli del cargo, -3,8% a 1,508 miliardi, a causa di una contrazione del traffico del 6,5%. Il gruppo prevede di registrare i primi effetti positivi del piano di riassetto nel secondo semestre di quest’anno. Ma la strada è in salita.

Il compagno di viaggio lo scelgo su Facebook

Meet&Seat

Viaggiare? Un’attività sempre più social. Inteso come social network. Se Facebook è diventato uno dei principali alleati nello scegliersi le mete per le vacanze (ma anche il compagno di viaggio sull’aereo), nasce anche un’applicazione apposita per condividere spese, percorsi e storie: si chiama Travellution e nasce come rete di viaggiatori. Non più solitari.

MEET&SEAT. Pioniera su questo fronte è stata la compagnia aerea Klm, che, lo scorso febbraio, ha lanciato un nuovo servizio chiamato Meet&Seat. Tradotto: il vicino di posto te lo scegli su Facebook. Per il momento il servizio è attivo solo sulle rotte intercontinentali: d’altronde è sulla lunga distanza che si apprezzano pregi e difetti di un buon compagno di viaggio. E chi vorrebbe ritrovarsi per delle ore accanto a una persona noiosa o, ancora peggio, fastidiosa? Ecco allora che nasce l’idea: nel momento della prenotazione sarà possibile consultare i profili Facebook e Linkedin degli altri passeggeri e scegliere il proprio Flight Mate.

DATING ON BOARD. C’è chi ha intravisto dietro questa novità il tentativo della compagnia aerea di sostituirsi alle agenzie di dating online, chi ha pensato a un’altra strategia per accedere ai dati dei clienti, ma Klm rassicura: si tratta solo di un servizio aggiuntivo pensato per rendere più gradevole la traversata. La compagnia ha pensato proprio a tutto: il posto si può cambiare fino all’ultimo minuto, scegliendosi un partner di viaggio diverso. Klm, infatti, aggiornerà via mail i clienti con i profili dei nuovi possibili compagni di viaggio.

PRIVACY. La privacy resta comunque garantita: entro 48 ore dalla partenza del volo, tutti i dati relativi a chi ha usufruito di Meet&Seat saranno rimossi dal server. Con buona pace di mogli e compagni gelosi.

Facebook-viaggi

DIARIO FACEBOOK DI VIAGGIO.

Non stupisce il collegamento diretto tra la compagnia aerea e Facebook. Secondo recenti sondaggi online, infatti, “faccia libro” è anche uno dei maggiori canali di ricerca per la programmazione dei viaggi. Lo conferma Skyscanner.it, il portale dedicato ai voli low cost. Leggi il resto di questo articolo »

KLM: i voli a biokerosene come alternativa ai biocarburanti.

Il biokerosene potrebbe sostituire i biocombustibili.

KLM: da settembre i voli Amsterdam-Parigi saranno alimentati a biokerosene. Prodotto da Dynamic Fuels con SkyNRG , è un derivato da oli usati in cucina (Used Cooking Oil) che ha ricevuto la certificazione ASTM.

SkyNRG è nato nel 2009 per sviluppare biocarburanti. I fondatori: KLM, North Sea Group Spring Associates, la sezione olandese del WWF,Solidaridad e l’Istituto Copernico dell’Università di Utrecht.

Secondo l’Energy Report del WWF sarebbero proprio i biocarburanti l’alternativa ai combustibili fossili per l’aeronautica.

Alitalia, Air France e Delta tagliano i voli a stelle e strisce

Meno voli verso gli Usa

Meno 8% annuo sull’offerta di voli tra Europa, Stati Uniti e Canada. E’ la risposta di Alitalia, Klm-Air France e Delta al rincaro del carburante.

“L’intervento riguarderà la prossima stagione winter – afferma Andrea Stolfa, executive vice president network, marketing e revenue marketing di Alitalia -. La nuova offerta consentirà di mantenere un portafoglio di destinazioni, orari, coincidenze e prezzi estremamente competitivo, sviluppando al contempo una maggiore efficienza rispetto alla scorsa stagione winter che ha evidenziato fenomeni di capacità eccessiva in relazione all’andamento dei flussi stagionali”.

Oltre a ridurre il numero delle frequenze durante la stagione autunno-inverno, le quattro compagnie aeree hanno intenzione di introdurre voli stagionali verso destinazioni calde.

Nuovo volo Alitalia Firenze-Amsterdam, già prenotati 40mila biglietti da qui all’estate

Nuove rotte Alitalia dalla Toscana

Sono già 40mila i biglietti prenotati da qui ad agosto per il nuovo volo Firenze-Amsterdam. Aumentano così i collegamenti Alitalia dagli aeroporti toscani. Già attive le rotte da Firenze verso Amsterdam e Catania, mentre a luglio, grazie all’apertura della seconda base Air One in Italia, saranno inaugurati collegamenti da Pisa verso otto destinazioni, di cui cinque internazionali.

I voli sono parte integrante del pacchetto sottoscritto da Regione Toscana e Alitalia. “Si tratta di un ulteriore passo in avanti – afferma Rocco Sabelli, Ad di Alitalia – della strategia di Alitalia di presidiare il mercato nazionale con collegamenti diretti e prodotti dedicati Alitalia/Air One, integrando il network del Gruppo Alitalia con la rete SkyTeam e della joint venture transatlantica che vede la Compagnia partner di Delta, Air France e KLM, la più importante al mondo nel settore del trasporto aereo”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner