Articoli marcati con tag ‘Lazio’

Ferrovie, più treni tra Abruzzo e Lazio

Accordo interregionale Abruzzo-Lazio

Aumentano i treni tra Abruzzo e Lazio, diminuiscono i tempi di percorrenza e cresce la qualità del servizio. E’ il nuovo modello di mobilità interregionale lanciato dalle due regioni confinanti. Si tratta dei primi risultati del protocollo di intesa firmato dai rispettivi governatori lo scorso settembre.

Per l’Abruzzo la nuova integrazione dei trasporti su ferro con il Lazio significa rinnovata offerta sulla Pescara-Roma, in particolare sulla Roma-Avezzano. ”Il passaggio è importante – evidenzia l’assessore abruzzese ai trasporti Morra – perché dopo anni vengono previsti nuovi treni in ragione delle esigenze di pendolari, lavoratori e studenti”.

Non solo istituzione di nuovi treni, ma anche riduzione dei tempi di percorrenza, quantificati in una media di 20 minuti con punte di 26 e 32. ”Abbiamo nella disponibilità immediata 100 milioni di euro derivanti dal sisma e su questi abbiamo progettato la realizzazione del CTC di Sulmona che governerà tutta la linea fino a Guidonia, con ulteriore riduzione dei tempi di percorrenza, mentre sempre sul fronte dei tempi il raddoppio della Lunghezza-Guidonia, i cui lavori Trenitalia mi ha assicurato verranno presto affidati, rappresenterà un vero e proprio punto di svolta”.

Lazio, a Carta Tutto Treno si fa in quattro

Torna la Carta Tutto Treni

Torna la Carta Tutto Treno e si fa in quattro. A partire da giugno la card diventa di prima e seconda classe, annuale e semestrale. Fortemente volute dalla Regione Lazio, che ne sosterrà i relativi oneri, le Carte sono valide in appoggio all’abbonamento Metrebus Lazio su tutti i treni FrecciaBianca e Intercity che circolano sulle linee regionali: FR1 (Orte -Fiumicino), FR5 (Roma -Civitavecchia), FR6 (Cassino – Frosinone – Roma) e FR7 (Roma -Latina -Formia).

In questo modo ci sarà più flessibilità rispetto a quella dello scorso anno che consentiva l’accesso solo nella seconda classe di alcuni treni della lunga percorrenza e l’acquisto in un’unica tranche annuale. Alla consueta offerta di servizi regionali, quindi, si aggiungono treni della lunga percorrenza sui quali i pendolari potranno viaggiare, se utili alle loro esigenze di mobilità, ampliando la gamma dell’offerta e il numero di collegamenti utili. Capitolo prezzi: la carta annuale di prima classe costerà 500 euro, mentre quella di seconda classe 150 euro; la semestrale di prima classe costerà 275 euro, mentre quella di seconda 80 euro.

Lazio, 3 milioni di euro per smacchiare i treni

Un treno "dipinto"

Un graffito da 85mila mq, grande quanto 10 campi di calcio. E’ la superficie smacchiata da Trenitalia solo sui regionali del Lazio. A caro prezzo: 3,3 milioni di euro, serviti a riparare anche altri danni come vetri spaccati, plafoniere rotte, sedili intagliati. Un conto profumato in cui finiscono anche lo studio per la progettazione e la realizzazione di un depuratore a Orte, 820mila euro per il reintegro dei materiali e 1 milione per la manodopera.

Per sensibilizzare i cittadini al costo economico e sociale degli atti vandalici ai danni dei convogli Trenitalia si è inventata una mostra, che adesso fa tappa a Frosinone. Intitolata “Operazione treni puliti”, la mostra resterà qui fino al 18 maggio, con orario al pubblico dalle 8 alle 17.30.

Ripercorrendo un processo iniziato nel 2010, l’esposizione spiega l’evoluzione delle tecniche di pulizia adottate e chiarisce, attraverso cifre e costi, l’impegno assunto da Trenitalia. Alle spese va poi aggiunto il danno di immagine: con la stessa cifra si sarebbe potuto acquistare un nuovo treno regionale.

Fiumicino, continua la protesta dei lavoratori Argol

Lavoratori Argol in protesta

Non accenna a placarsi la protesta dei lavoratori della Argol, la società che da 18 anni si occupa della movimentazione di componenti aeronautici e logistica per conto di Alitalia. Oggi è previsto un incontro in Regione tra l’assessore regionale al lavoro, la presidente del Lazio Polverini, i sindacati e una delegazione dei lavoratori.

L’agitazione fa seguito all’annuncio del licenziamento di tutti e 76 i dipendenti, a causa della scadenza, alla fine di gennaio, del contratto di lavoro con Alitalia, che non verrà rinnovato. Quattro dipendenti sono incatenati per protesta all’interno della hall Partenze del terminal 1 di Fiumicino, ormai da settimane, e distribuiscono volantini ai passeggeri che si imbarcano. Altri hanno trascorso la notte all’addiaccio arrampicati su una scala antincendio.

Roma, sciopero generale a Ciampino e Fiumicino il 27 gennaio

L'aeroporto di Fiumicino

Si terrà il 27 gennaio dalle 13.30 alle 17.30 il primo sciopero generale regionale del trasporto aereo. A rischio i voli in programma a Ciampino e Fiumicino. Ad annunciarlo Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti di Roma e Lazio. Alla base della protesta “i livelli occupazionali a rischio, più di 1.000 posti nel 2012 sugli aeroporti laziali; il rispetto delle regole condivise; l’integrità della filiera produttiva e quindi la sicurezza sui posti di lavoro e il rispetto del Contratto Collettivo di Lavoro Nazionale scaduto e da rinnovare, la presenza su Fiumicino, in questo unico hub d’Europa, di 7 handlers e quindi di una concorrenza principalmente fondata su corsa a ribasso di qualità e costi”. I primi a rischiare il posto sono i lavoratori di Argol, “i quali – annunciano i sindacati – per una determinazione univoca e irrevocabile di Alitalia, il prossimo 31 gennaio 2012, rischiano di perdere, definitivamente e senza soluzione alternativa, il proprio posto di lavoro dopo oltre 16 anni di attività”.

Roma, giovedì nero dei trasporti pubblici

Triplo sciopero a Roma

Triplo sciopero nella Capitale, giovedì 17 novembre. Il servizio di trasporto pubblico locale Roma e Lazio sarà interessato da due scioperi di 24 ore, indetti da Faisa Cisal per Atac e dal Sul in Roma Tpl, e uno di 4 ore, indetto invece da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Faisa Cisal e Sul. Quest’ultimo stop riguarda tutto il servizio di trasporto nella regione.

Mezzi pubblici a rischio per tutta la giornata, dunque, a partire dai bus (comprese le 73 linee periferiche gestite da Roma Tpl), fino a tram, metro e ferrovie urbane. Il servizio sarà assicurato solo nelle fasce di garanzia, da inizio corsa fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Per i passeggeri, comunque, i disagi si concentreranno principalmente nella fascia oraria 8.30-12.30 per effetto combinato delle proteste. Nella notte di mercoledì 16 novembre saranno possibili disagi nel servizio dei bus notturni, ovvero le 27 linee identificate dalla lettera ‘n’.

Alle proteste potranno aderire tutti i lavoratori, compresi, tra gli altri, gli addetti alla verifica dei titoli di viaggio, gli addetti ai parcheggi, gli ausiliari del traffico e i lavoratori delle biglietterie.

Rincari sui trasporti nel Lazio

Francesco Lollobrigida

Francesco Lollobrigida, assessore regionale del Lazio ai trasporti: “Se dovesse permanere l’attuale situazione di tagli sarà necessario adottare un provvedimento di aumento delle tariffe”. Per tenere in piedi il servizio a partire dal 2012, bisognerà agire prima di tutto con l’aumento dei biglietti.
“Le tariffe regionali cresceranno del 15%” forse già da dicembre. Nel 2012 dallo Stato arriveranno 160 milioni di euro in meno, questo significherà anche meno treni e bus sostitutivi. Si parla anche di ottimizzazione del servizio e di lotta all’evasione con tornelli ai capolinea di Roma. Un’iniziativa simile darebbe più di 10 milioni i euro l’anno a Cotral, la Regione ha infatti firmato un contratto di 5 anni da 233 milioni di euro l’anno che non permette fusioni (salvando Cotral).

Trenitalia cancella otto campi di calcio

Graffiti su un treno in sosta alla stazione di Roma Ostiense.

Nei primi otto mesi del 2011, Trenitalia ha speso 360mila euro per rimuovere dalle fiancate dei treni regionali ben 58mila mq di graffiti (pari a otto campi di calcio). Quello dei writers è un fenomeno in costante aumento: quest’anno infatti la Direzione Regionale Lazio di Trenitalia ha già sborsato 10mila euro in più rispetto all’intero 2010.

Le stazioni maggiormente colpite dall’azione notturna sui treni in sosta sono Roma Ostiense, Roma Tuscolana, Ciampino, Civitavecchia, Nettuno e Viterbo. Imbrattare i mezzi di trasporto è un reato punibile con la reclusione fino a 6 mesi o a multe dai 300 ai 1.000 euro. Trenitalia cerca di combattere il problema anche attraverso la prevenzione, coinvolgendo Protezione Ambientale che collabora con le forze di Polizia Ferroviaria.

TAR del Lazio: nuovi calendario per i divieti di circolazione per veicoli <7,5 tonn.

Nuove limitazioni per i veicoli pesanti.

In base alla recente ordinanza del TAR del Lazio, il calendario 2011 dei divieti di circolazione fuori dai centri abitati per i veicoli di massa superiore alle 7,5 tonn. è stato integrato con le seguenti ulteriori 5 giornate di divieto:

- dalle ore 16 alle ore 24 di Venerdì 22 Luglio;

- dalle ore 16 alle ore 24 di Venerdì 26 Agosto;

- dalle ore 16 alle ore 22 di Venerdì 2 Settembre;

- dalle ore 16 alle ore 22 di Venerdì 9 Settembre;

- dalle ore 16 alle ore 22 di Venerdì 28 Ottobre.

Il decreto modifica, integrandolo, il solo articolo 1 del decreto che ha fissato il calendario dei divieti per il 2011. Restano ferme tutte le altre disposizioni riguardanti in particolare le deroghe e le franchigie.

Un progetto per la logistica nel Lazio e la centralità del Mediterraneo

Gianni Moscherini

Gianni Moscherini, sindaco di Civitavecchia, ha presentato il progetto che vede uniti i comuni di Civitavecchia e di Tarquinia, affinchè il programma di ampliamento del porto di Civitavecchia giunga finalmente alla realizzazione.

“Il progetto fu presentato e finanziato nel 2005, ma questi sei anni sono passati senza alcun esito”.

La logistica è fondamentale per lo sviluppo del commercio internazionale che vede le regioni del Lazio e dell’Umbria come terre di collegamento con il sud dove ancora sussiste un vuoto infrastrutturale.

La centralità del Mediterraneo, oltre ad essere storica, oggi si rinnova grazie all’interesse dei paesi asiatici le cui navi potrebbero addirittura risparmiare 5 o 6 giorni di navigazione.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner