Articoli marcati con tag ‘Le Nord’

In vigore Io viaggio ovunque in provincia

La tessera di Io viaggio ovunque in provincia

Prosegue l’impegno della Regione per la realizzazione del biglietto unico per viaggiare su diversi mezzi pubblici. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, ha infatti approvato l’entrata in vigore, dall’1 gennaio scorso, di ‘Io viaggio ovunque in provincia’, il biglietto unico integrato per muoversi su tutti i mezzi pubblici all’interno delle 12 province lombarde.

Il titolo è valido su tutti i mezzi nel territorio lombardo: treni, autobus, metropolitane, navigazione sul lago d’Iseo e funivie. Sono stati individuati 3 livelli tariffari (70, 75 e 80 euro al mese) in funzione della quantità di servizio, della dimensione territoriale e dei livelli tariffari esistenti nell’area integrata. Così, a Bergamo, Brescia, Milano con Monza e Brianza il costo sarà di 80 euro; a Cremona, Mantova e Pavia di 75 euro; mentre a Como, Lecco, Lodi, Sondrio e Varese l’abbonamento costerà 70 euro.

Il biglietto sarà in vendita presso la rete di vendita SBME (Sistema di bigliettazione magnetica ed elettronica) e in almeno un punto vendita per provincia; la rete di vendita sarà completata con la copertura su tutte le aziende di trasporto entro l’1 febbraio. Contemporaneamente si concluderà la fase promozionale del titolo integrato regionale ‘Io viaggio ovunque in Lombardia’ a 85 euro, che, come stabilito dallo scorso febbraio, passerà al prezzo ordinario di 99 euro. Dal 1 febbraio la tariffa della Carta regionale dei trasporti trimestrale sarà portata a 285 euro. Chi ne avrà fatto richiesta prima di tale data non dovrà però pagare la differenza. La Giunta regionale ha anche stabilito di proseguire nel programma di rinnovo dei veicoli utilizzati per il servizio di Trasporto pubblico locale, assegnando 17 milioni di euro entro il 30 aprile 2012 come contributo per la sostituzione dei mezzi più inquinanti.

Nasce Trenord, nuovo operatore ferroviario lombardo

La stazione di Milano Centrale

Trenitalia e Gruppo Fnm si fondono e danno vita a Trenord, primo e più grande operatore italiano specializzato nel trasporto pubblico locale su ferro.

Il processo di unificazione tra Le Nord e Trenitalia Lombardia era cominciato ad agosto 2009. Ad assumere la carica di presidente è Vincenzo Soprano, mentre l’amministratore delegato è Giuseppe Biesuz.

La società gestisce 42 linee regionali e 10 suburbane nel territorio lombardo, oltre al servizio Malpensa Express che collega le stazioni di Milano Centrale e Milano Cadorna con l’aeroporto. Una rete da 2.200 corse e oltre 650mila viaggiatori, il che significa una delle più trafficate dell’intera Europa. E tra le più puntuali, con l’88,4% di corse in orario sull’intera giornata (dato 2010) e una soppressione media pari allo 0,9% dei treni circolanti.

Matrimonio in vista per Fs e Le Nord

Matrimonio in vista tra le Nord e le FS

Il Gtw della società svizzera Stadler è il primo di 19 convogli che andranno a incrementare la dotazione destinata alle linee non elettrificate della Brescia-Iseo Edolo e della Milano-Monza-Molteno-Oggiono-Lecco. In particolare, 8 convogli a doppia cassa, per i quali sono stati investiti 25 milioni di euro, saranno destinati alla linea bresciana e 11 treni a 4 elementi, costati 65 milioni di euro, alla tratta brianzola. I nuovi treni della tratta bresciana saranno consegnati tutti entro maggio ed entreranno in servizio con il cambio orario di giugno, mentre la fornitura sulla Molteno-Lecco sarà completata entro settembre, ma già con il cambio orario di giugno saranno operativi i primi treni. Intanto l’assessore regionale ai trasporti Cattaneo ha confermiamo che il fidanzamento tra il ramo lombardo di Trenitalia e Le Nord sfocerà il 1° maggio in un matrimonio e questo avverrà anche in virtù dei risultati prodotti. L’indice di puntualità ai 5 minuti nell’intera giornata è passato dall’85,8% del 2008 all’88,4% del 2010, mentre nella fascia di punta è passato dal 79 all’82,9%. Le soppressioni medie giornaliere nell’intera giornata si sono ridotte dalle 27 del 2008 alle 19 del 2010.

Operativa la nuova stazione di Affori delle Ferrovie Nord Lombarde

E' operativa la nuova stazione delle Ferrovie Nord ad Affori

Con l’inaugurazione del prolungamento da Maciachini alla Comasina della linea 3 della metropolitana di Milano e la contemporanea apertura della nuova stazione ferroviaria di Affori Fn sulla linea Milano Seveso Asso delle Ferrovienord nasce un nuovo interscambio su ferro. L’investimento complessivo per la realizzazione delle nuove opere è stato di 296 milioni di euro, di cui 267 per la metropolitana e 29 per la stazione Ferrovienord di Affori. Tra le opere connesse alla stazione ferroviaria rientra l’eliminazione di due passaggi a livello in via Astesani/Comasina, sostituito da un sottopassaggio veicolare e quello di via Assietta/Taccioli al cui posto sorge una passerella pedonale. Da Comasina si potrà attraversare la città per 15 chilometri fino a San Donato in soli 28 minuti o scendere in Duomo dopo sedici. Da oggi, inoltre, tutti i treni della linea Milano Seveso Asso fermeranno ad Affori: non più solo i suburbani delle linee S2 e S4, ma anche i treni regionali, per un totale di 148 corse per giorno feriale, con un incremento di un terzo rispetto ad oggi. A Milano Bovisa, poi, si potrà cambiare e prendere un ‘Malpensa Express’ senza bisogno di raggiungere Cadorna o Centrale.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner