Articoli marcati con tag ‘Lefrecce’

Linea AV/AC Treviglio- Brescia: viaggio prova del Ministro Infrastrutture e Trasporti Delrio

Sono in corso le prove tecniche per l’attivazione commerciale domenica 11 dicembre 2016, in concomitanza con il nuovo orario ferroviario. La linea AV/AC Brescia – Milano consentirà così, nella prima fase, di portare a 36 minuti i tempi di viaggio fra la Madonnina e la Leonessa. A 30 minuti con il completamento dell’interconnessione a Brescia Centrale. Il risparmio di tempo sarà di oltre il 30%.

A Brescia Centrale i treni AV saranno attestati, nella prima fase, sui binari 1 e 2.

La nuova linea Treviglio – Brescia completa l’asse ferroviario AV/AC Milano – Brescia ed è un’ulteriore tappa nella realizzazione del Core Corridor Mediterraneo, di cui è parte integrante, che collega la Penisola iberica fino al confine ucraino e che in Italia si estende da Torino a Trieste.

L’opera, costruita prevalentemente in affiancamento alla BreBeMi, permetterà di incrementare la capacità di traffico sull’asse ferroviario Milano – Brescia, creando i presupposti per l’aumento dell’offerta di trasporto da e per Brescia.

Oltre a ridurre i tempi di viaggio fra la Madonnina e la Leonessa la nuova linea AV/AC consentirà la separazione dei flussi di traffico (alta velocità, media e lunga percorrenza, regionali/metropolitani e merci); una maggiore fluidità e migliori standard di regolarità e puntualità del traffico ferroviario; potenziamento sulla linea convenzionale del traffico regionale e metropolitano; e una migliore affidabilità dell’infrastruttura ferroviaria complessiva.

La nuova linea AV/AC Treviglio – Brescia (complessivamente 58,2 km, di cui 39,6 di linea AV/AC vera e propria) attraversa 20 comuni nelle province di Milano, Bergamo e Brescia e si innesta nel nodo ferroviario di Brescia attraverso l’interconnessione Brescia Ovest (circa 11,7 km) e il successivo tracciato di attraversamento urbano (6,9 km). Le opere principali realizzate sono i viadotti sui fiumi Oglio (lungo 1.287 metri) e Serio (957 metri) e la galleria artificiale di “Lovernato 2” (525 metri) sull’interconnessione di Brescia. L’investimento economico complessivo è di circa 2 miliardi di euro.

Allarme smog, il treno il mezzo più ecologico

n Italia nel 2015 vince il treno.

I viaggiatori che quest’anno hanno scelto il Frecciarossa tra Roma e Milano hanno infatti fatto risparmiare all’atmosfera circa un milione di tonnellate di CO2, 10 tonnellate di pM10, 6000 tonnellate di NOx e 500 tonnellate di idrocarburi non metanici che sarebbero state emesse se avessero viaggiato in auto.

Proprio in queste due città gli elevati valori delle polveri sottili, registrati in questi ultimi giorni, hanno imposto le targhe alterne o addirittura il blocco delle automobili private.

Roma, Milano come tutte le città italiane hanno estremo bisogno di sistemi di mobilità integrati e intelligenti, per questo motivo il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, sempre in linea al processo di modernizzazione del Paese, è impegnato nello sviluppo di un ampio progetto di mobilità integrata e sostenibile.

Progetto che riguarda anche le linee del trasporto regionale, percorse giornalmente da circa 1,8 milioni di pendolari su più di 6mila treni; grazie alla loro scelta responsabile di rinunciare all’automobile, nel 2015 sono stati risparmiati all’atmosfera: 5,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica, 73mila chilogrammi di particolato (pM10 e pM2,5), 22mila tonnellate di ossidi di azoto e 2mila tonnellate di idrocarburi.

L’impegno del Gruppo FS Italiane per una mobilità sempre più sostenibile nel trasporto regionale è inoltre testimoniato dalla gara record di 4,5 miliardi per l’acquisto di 500 nuovi treni per i pendolari che si aggiungono ai due miliardi e mezzo di euro già investiti per ammodernare la flotta e la qualità dei servizi ai pendolari.

Il Gruppo FS Italiane contribuisce anche così al miglioramento della qualità della vita di milioni di cittadini, promuovendo soluzioni di mobilità sempre più vantaggiose e sostenibili.

Frecciarossa 1000 è record di velocità: nei test a 385,5 chilometri orari

Record di velocità per il Frecciarossa 1000: 385,5 chilometri orari.

Il nuovo traguardo, raggiunto progressivamente con test negli scorsi giorni a 350, 360, 370 e 380 chilometri orari, rappresenta per Trenitalia la tappa più importante per viaggiare alla velocità commerciale di 350 chilometri orari. Velocità che farà scendere, a beneficio dei milioni di clienti che ogni giorno scelgono il Frecciarossa, i tempi di viaggio tra Roma e Milano, oggi collegate in due ore e 55’.

Continua così il percorso del supertreno progettato e costruito da Hitachi Rail Italy e Bombardier per toccare la velocità massima di 400 km/h e quella commerciale di 360 km/h.

Dopo circa due anni di test e prove tecniche il Frecciarossa 1000 ha ricevuto, lo scorso 14 aprile, l’Ammissione all’Inserimento in Servizio da parte dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria. La sua velocità massima, in questa prima fase, è di 300 km/h.

Parallelamente, in questi sei mesi, è cresciuto anche il numero dei collegamenti: dalle 8 corse di giugno si è passati ai 16 servizi ad agosto, 20 a settembre, 22 a novembre, fino ai 28 del prossimo nuovo orario.

Il primato è stato raggiunto durante i test sull’Alta Velocità Torino – Milano. La velocità di punta è necessaria per l’omologazione a 350 chilometri orari: infatti costituisce quel 10% in più per avere il disco verde dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria (ANSF).

Il Frecciarossa 1000 è oggi, in campo ferroviario, l’emblema dell’eccellenza tecnologica e stilistica italiana: ogni sua qualità punta al top. Frutto di un investimento di 1,6 miliardi di euro da parte di Trenitalia, il Frecciarossa 1000 è veloce, sicuro, confortevole, ecologico, completamente interoperabile, capace quindi di viaggiare su tutte le linee AV dell’Unione Europea e accorciare sempre più le distanze, in Italia e in Europa.

I tempi di viaggio tra tutti i capoluoghi toccati dalla rete AV potranno, in futuro, ridursi ancora e la qualità del viaggio migliorare. Tutto a vantaggio di una maggiore competitività del treno rispetto all’aereo, ai pullman e alle auto.

Il Frecciarossa 1000, in sintesi, rappresenta il non plus ultra dell’ingegneria e dell’industria ferroviaria europea nel settore dei treni ad Alta Velocità.

Veloce

Il nuovo treno di Trenitalia si distingue per un’accelerazione di 0,7 m/sec2 da zero a 300 km/h in 4 minuti e per il sistema a trazione distribuita con suoi 16 potenti motori, capace di sfruttare sempre al meglio l’aderenza ai binari.

In Frecciarossa da Roma a Milano per unire le culture del mondo

L’integrazione e il dialogo tra culture viaggiano sul Frecciarossa. È stato infatti un convoglio di Trenitalia a ospitare un gruppo di giovani rifugiate della Fondazione “Il Faro di Susanna Agnelli” che, nei giorni scorsi, si sono recate da Roma a Milano per raggiungere il sito espositivo di Expo 2015.

Presso lo spazio eventi “The Waterstone” di Intesa Sanpaolo le donne hanno presentato una performance sul tema del cibo come strumento privilegiato di incontro tra culture. Mali, Nigeria, Mauritania, Congo, Serbia, Senegal i paesi di provenienza delle protagoniste, che hanno raccontato al pubblico della manifestazione milanese la loro esperienza in Italia.

Le giovani sono tutte allieve del corso di cucina professionale del Faro, realtà no profit di Roma impegnata nel contrasto alla marginalità sociale di ragazzi in difficoltà socio-economiche.

Sono stati sei milioni i visitatori di Expo che dall’inizio dell’Esposizione Universale hanno scelto le Frecce di Trenitalia per raggiungere Milano.

Tra gli ospiti illustri che hanno utilizzato il Frecciarossa, il 16 ottobre scorso, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.

Trenitalia, orario invernale: oltre metà dei treni già prenotabili

Oltre metà dei treni a percorrenza nazionale in circolazione con l’orario invernale di Trenitalia, in vigore dal prossimo 13 dicembre 2015, sono prenotabili.

In particolare, sono acquistabili i biglietti di quasi 170 Frecce (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca) ovvero di circa due terzi di quella che sarà l’offerta invernale delle Frecce, insieme a alcuni Intercity e convogli internazionali.

L’apertura delle vendite permette di approfittare, per tempo, in vista anche delle vacanze natalizie, delle numerose offerte Trenitalia. Sia di quelle dedicate a tutti i clienti, come l’A/R Weekend o la Bimbi Gratis, che prevede viaggi gratis per ragazzi fino a 15 anni, sia delle proposte riservate ai clienti CartaFRECCIA, come CartaFRECCIA Young e CartaFRECCIA Senior, o il Carnet AV 3×2, o CartaFRECCIA Special, che consente di acquistare biglietti di corsa semplice ridotti del 50%, per viaggi nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 11 alle ore 14.

L’attuale assenza nei sistemi di consultazione e vendita di un 45% di treni nazionali, fra cui alcune Frecce e Intercity, è legata esclusivamente ai tempi tecnici necessari per la definitiva messa a punto dell’orario generale, che include anche le corse regionali.

I treni non ancora presenti, benché previsti nella programmazione invernale di Trenitalia, saranno quindi inseriti, progressivamente, nelle prossime settimane, una volta completata la definizione delle rispettive tracce orarie.

Raddoppiano i Frecciarossa sulla rotta Venezia – Roma

Raddoppia l’offerta Frecciarossa Trenitalia in laguna. Dal 20 settembre sono diventate otto le corse Frecciarossa che ogni giorno collegano Venezia e Padova con Bologna, Firenze e Roma, sulla rotta turistica più frequentata d’Italia. Di queste otto, due hanno come capolinea Napoli e due Salerno. Costituendo un ponte, non solo ideale, tra la costiera amalfitana e il golfo di Napoli con la capitale della Serenissima.

I nuovi collegamenti Frecciarossa, con i loro quattro livelli di servizio, l’esclusivo livello Executive, i menu firmati Carlo Cracco, il wifi e il portale di bordo, e i suoi servizi di accoglienza e customer care sostituiscono precedenti collegamenti Frecciargento e ampliano l’offerta complessiva del brand più prestigioso della società di trasporto del Gruppo FS Italiane.

Un’operazione resa possibile dall’arrivo sulla rete ad Alta Velocità del Frecciarossa 1000, le cui consegne stanno ampliando e potenziando la flotta AV, consentendo a Trenitalia di utilizzare l’attuale Frecciarossa ETR 500 anche su altre linee e al servizio di altre città.

Saranno sempre più i clienti che potranno quindi scegliere tra una gamma di soluzioni di viaggio più ampia, qual è quella offerta dai Frecciarossa: Executive, Business, Premium e Standard, più le opzioni aggiuntive costituite dall’area del silenzio e dai salottini.

Oggi l’offerta complessiva di collegamenti ad Alta Velocità Frecciargento e Frecciarossa tra Venezia e Roma è di 38 corse al giorno.

Accordo Trenitalia/Singapore Airlines: agevolazioni sulle Frecce per i passeggeri della compagnia asiatica

Trenitalia e Singapore Airlines insieme per rafforzare l’integrazione fra treno e aereo.

Al via una partnership che prevede tariffe dedicate sulle Frecce per i passeggeri di Singapore Airlines in arrivo o partenza dagli aeroporti internazionali di Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Le agevolazioni, frutto dell’accordo fra Trenitalia (la principale Società italiana di trasporto ferroviario) e il vettore Singapore Airlines (la compagnia aerea più premiata al mondo) si applicano sul prezzo Base dei livelli Business e Standard del Frecciarossa e 1a e 2a classe di Frecciargento e Frecciabianca con origine o destinazione Roma e Milano, dove fanno scalo gli aerei della compagnia.

L’accordo, inoltre, consente ai soci CartaFRECCIA, la carta fedeltà di Trenitalia, di beneficiare di promozioni per l’acquisto di biglietti aerei direttamente sul sito della Singapore Airlines. Le tariffe speciali saranno prenotabili in classe “V” (Economy).

“Con questo accordo – commenta Gianfranco Battisti, Direttore Divisione Passeggeri Alta Velocità Trenitalia – dimostriamo ancora una volta di essere un’azienda globale che si sta sempre più integrando con i maggiori player internazionali del trasporto internazionale e rappresenta uno straordinario volano per sostenere la domanda turistica del paese ”.

“Siamo felici di iniziare questa collaborazione con un partner così importante per il mercato italiano come Trenitalia e di offrire nuovi vantaggi ai nostri passeggeri con agevolazioni sul prezzo dei biglietti ferroviari” – dichiara Jerry Seah, General Manager di Singapore Airlines Italia.

Fondazione FS: ferrovie secondarie, esperti discutono proposte di recupero e riutilizzo

Esperti a confronto nella sede FS di Villa Patrizi a Roma per analizzare e discutere proposte finalizzate al riutilizzo delle ferrovie secondarie, di quelle storiche-turistiche e delle tratte dismesse.

Questo il tema del convegno “Le reti secondarie: analisi e prospettive” organizzato dalla Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane e dal CIFI – Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani.

Responsabili FS ed esperti hanno fatto il punto sull’attuale stato delle linee ferroviarie non più interessate da consistenti flussi di traffico ed il loro possibile riutilizzo sia per una mobilità sostenibile sia per scopi turistici. Al dibattito ha partecipato la senatrice Laura Cantini – prima firmataria di un disegno di legge che riguarda il possibile riutilizzo delle ferrovie dismesse.

Grazie ad un lavoro congiunto con Rete Ferroviaria Italiana, la Fondazione FS Italiane è riuscita a riattivare tronchi di ferrovie dismesse. Si tratta di quattro spettacolari linee ferroviarie ad alto valore storico e paesaggistico, per bellezza dei territori attraversati dai tracciati e per i manufatti, spesso arditi, che vi insistono.

Oltre alla ferrovia della Valle dei Templi di Agrigento infatti la Fondazione intende valorizzare altre tre linee per farne un vero e proprio “museo dinamico”: la “Ferrovia del Lago”, da Palazzolo sull’Oglio a Paratico/Sarnico sulle rive del Lago d’Iseo; la “Ferrovia della Val d’Orcia”, da Asciano a Monte Antico nell’incantevole paesaggio delle “Crete Senesi”; la “Ferrovia del Parco”, da Sulmona a Castel di Sangro, la seconda ferrovia più alta d’Italia – dopo il Brennero – passando per Roccaraso e i boschi della Majella.

Berlino, Frecciarossa 1000: oltre 10mila persone hanno già visto il gioiello italiano

Oltre 10mila persone hanno visitato il Frecciarossa 1000 in mostra a InnoTrans 2014, la più importante fiera del settore ferroviario inaugurata a Berlino martedì 23 settembre. Più di 5mila in un solo giorno, ieri.

Oggi anche il ministro dell’Economia e degli Affari europei del Berlin Brandenburg, Ralf Christoffers, è voluto salire all’interno delle nuovissime carrozze Executive e Business.

Il Frecciarossa 1000 continua, dunque a suscitare curiosità, come avvenne in Italia durante tutte le tappe del road show 2012-2013. La gente, oggi come allora, vi si affolla intorno, ne ammira la sagoma affusolata, fa la fila per salirci, vuole essere fotografata davanti al “più bel treno al mondo”.

Visitatori di tutte le nazionalità si avvicinano per poterlo toccare. I tecnici orientali, presenti in forze, addirittura si stendono a terra per fotografarne i dettagli, le rifiniture, le ruote.

Considerato il “gioiello” della fiera internazionale di Berlino, il supertreno ad altissima velocità interamente made in Italy è un vanto per il nostro Paese, non solo per le FS Italiane. Tecnologia, design, materiali: tutto è italiano.

Esposto al binario 7 dell’area esterna di InnoTrans tra un centinaio di altri mezzi di trasporto, il nuovo supertreno attira mediamente 600 persone l’ora. E con i suoi interni luminosi, i sedili in ecopelle morbidissima e i colori raffinati e insoliti (champagne, crema, grigio perla, tortora), in questi giorni, si è trasformato da mezzo di trasporto a vero e proprio “oggetto del desiderio”.

Trenitalia sfreccia alla Fiera del Levante

In occasione della 78a edizione della Fiera del Levante, in programma nel Capoluogo pugliese dal 13 al 21 settembre 2014, Trenitalia offrirà a visitatori, espositori, buyer e congressisti la possibilità di raggiungere Bari, acquistando il biglietto del treno a condizioni particolarmente vantaggiose. Ai viaggiatori sarà riservata una riduzione sul prezzo Base di prima classe/livello Business e di seconda classe/livello Premium e Standard. Inoltre espositori, congressisti, buyer e operatori professionali avranno libero accesso al FRECCIAClub della stazione di Bari Centrale.

Il biglietto del treno a prezzo ridotto, che recherà la dicitura FIERA LEVANTE, potrà essere acquistato esclusivamente presso gli Uffici Gruppi di Trenitalia, chiamando il numero unico nazionale 06 60.00 con un anticipo di almeno due giorni lavorativi rispetto alla data del viaggio, comunicando il numero del biglietto o la credenziale della Fiera che attesti la partecipazione all’evento in qualità di visitatore o espositore.

I clienti Trenitalia potranno acquistare sul sito della Fiera i biglietti con la formula 2x1per visitare la fiera in due pagando un solo biglietto.

Ai soci CartaFRECCIA sarà riservato il servizio fastlane all’ingresso per evitare file in entrata.

La promozione è valida soltanto sui treni del servizio nazionale, con esclusione dei treni notte, e non sui Regionali.
Info e dettagli sui siti di Trenitalia e della Fiera del Levante.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner