Articoli marcati con tag ‘livorno’

Onorato potenzia la rotta Genova-Livorno-Catania

Una nave ‘ro-pax’ per dare il via alla linea merci e passeggeri Malta-Catania con una rete di collegamenti che consentirà agli autotrasportatori di poter usufruire di una vasta offerta, con navi e orari pensati per soddisfare le necessità di tutti i professionisti del settore.

Sono le novità del Gruppo Onorato Armatori per “confermare la nostra politica di investimenti e rafforzamento del network da e per la Sicilia, con operativi e unità capaci di trasportare qualsiasi tipologia di merci e veicoli con dimensioni eccezionali”.

La prima novità riguarda i collegamenti da Genova e Livorno per Catania e viceversa: dal 18 aprile Tirrenia garantirà tre partenze settimanali sia dal capoluogo ligure che da Livorno.

Per queste rotte verranno impiegate due ‘ro-ro’ di cui una da 178×26 metri, che può trasportare sino a 2.600 metri lineari, l’altra da 166×25 metri, anch’esso in grado di contenere fino a 2.500 metri lineari, entrambe con una velocità di servizio di 20 nodi. “Viaggeranno lungo il Mar Tirreno – spiegano dal Gruppo Onorato Armatori – in affiancamento al servizio già esistente sull’Adriatico, offriranno un network completo per soddisfare al meglio le necessità del mercato”.

A questo si aggiunge, sempre dal 18 aprile, un nuovo collegamento con nave dedicata sulla tratta Malta-Catania.

L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori è “quello di voler ulteriormente incrementare i traffici commerciali da e per l’Isola di Malta verso la Penisola ed il resto d’Europa e aprire al traffico passeggeri”. Per questo ci saranno quattro collegamenti settimanali da Malta per Catania e viceversa.

Con la nave ro-pax Barbara Krahulik, dunque, già dai prossimi giorni sarà attiva la nuova offerta del Gruppo leader nei trasporti del Mediterraneo.

“Con questa nuova opportunità – dichiara il Vice presidente di Moby e consigliere delegato al commerciale di Moby e Tirrenia, Alessandro Onorato – Tirrenia consolida ulteriormente la sua presenza sul territorio nel quale crede fortemente e ha già prodotto risultati importanti. Crediamo che si possano sviluppare nuovi traffici tra i due Paesi grazie alla possibilità di poter usufruire di un servizio nuovo e conveniente in termini di prezzi e frequenza”

FERCAM rafforza la propria struttura a LIVORNO

La filiale FERCAM di Livorno, sita presso l’Interporto Toscano Amerigo Vespucci in Località Guasticce, ha registrato un andamento particolarmente favorevole, sia in termini di fatturato che occupazionali.

“Il vertice della nostra azienda è convinto delle grandi potenzialità del mercato del nostro territorio e in particolare della struttura portuale; in effetti gli sviluppi degli ultimi mesi hanno confermato un trend positivo anche nella situazione occupazionale, infatti dagli iniziali 5 addetti nella nostra filiale siamo aumentati a complessivamente 18, tutte persone con grande esperienza professionale; oltre ai collaboratori diretti abbiamo anche molti vettori terzi che collaborano con noi con contratto esclusivo; fa parte della nostra cultura aziendale l’impegno imprenditoriale, in un momento di difficoltà sul mercato del lavoro, di reperire collaboratori in loco e investire nelle loro capacità”, sono convinti Ivano Barontini e Luca Cipriani, responsabili rispettivamente delle attività aereo/marittimo per e da tutto il mondo e Full Truck Load in gran parte con la modalità RoRo verso i Pesi del Nord Africa come la Tunisia, la Libia e il Marocco. La struttura livornese di FERCAM opera in stretta collaborazione con la sede di Bolzano da dove gestisce e controlla i traffici di carichi completi che FERCAM giornalmente effettua per tutta l’Europa.

Livorno; scalo toscano inaugura ‘Port center’

Dopo Genova, Livorno sarà la seconda città portuale in Italia a dotarsi di un moderno ‘Port center’: un laboratorio museale high tech, mix di sapere e tecnologia, con panel interattivi e ‘live-map’ in grado di fotografare in tempo reale tutto il traffico navale. Il Port center sorgerà nel cuore della città, proprio al centro della sua storia, nella ‘Palazzina del Capitano’ all’interno della ‘Fortezza Vecchia’. “Si tratta di una iniziativa di altissimo valore culturale e sociale – ha detto il commissario straordinario dell’Authority livornese, Giuliano Gallanti – Livorno, già iscritta all’associazione Villes et Ports, ha firmato, l’anno scorso, la carta internazionale delle missioni di un ‘Port Center’, entrando di diritto nel gotha delle città portuali. Martedì prossimo presenteremo questa moderna struttura di accoglienza, con la quale contiamo di promuovere tra i cittadini la consapevolezza del ruolo economico e occupazionale dello scalo livornese”. Il Port Center, la cui sala espositiva verrà inaugurata il 3 novembre durante un workshop internazionale, sarà pienamente operativo a partire dal prossimo anno, ma sono previste aperture straordinarie il 18, 19 e 20 dicembre, dalle 10 alle 18.

Estate 2015: le navi gialle debuttano sulla linea Livorno/Ile Rousse!

Soprannominata il “giardino della Corsica” grazie alle sue colline fertili, la Balagne è la regione situata più a Nord e il suo capoluogo è Calvi.
Qui, come in nessun altro luogo, si trovano tutte insieme, le più belle tipologie di paesaggi: spiagge di sabbia finissima, scogliere a picco sul mare, montagne che lambiscono le spiagge, fiumi e laghi balneabili, riserve marine, sentieri tra la macchia mediterraneo e i castagneti, villaggi sospesi all’orizzonte, monumenti, edifici religiosi, strade “degli artigiani” e “dei sensi” …

La prossima estate, Corsica Ferries andrà dritta al cuore della Balagne.

Dal 26 luglio al 5 settembre 2015, la M/N Corsica Marina Seconda, comodo Corsica Shuttle con una capacità di 1470 passeggeri e 450 auto, Caffetteria, Self Service, Bar, Solarium e Sala Giochi Bimbi, opererà sulla linea Livorno-Ile Rousse, in notturna, con 3 viaggi a settimana.

“Questa decisione nasce dalla volontà di dare ai passeggeri in partenza da Livorno, la possibilità di raggiungere una nuova bellissima meta, mai collegata prima d’ora al porto labronico. Ci aspettiamo quindi un traffico nuovo, che si assommerà a quello del collegamento verso Bastia, su cui la Corsica Ferries è già leader” commenta Raoul Zanelli Bono – Direttore Commerciale di Corsica Sardinia Ferries.

Sette trattori Scania G480 per la Compagnia Trasporti Integrati di Livorno

Presso la sede della concessionaria Toscandia S.p.A. di Livorno sono stati recentemente consegnati sette trattori Scania G480 LA4x2MNA alla Compagnia Trasporti Integrati di Livorno che, con i suoi 40 mezzi, effettua trasporti sul territorio italiano principalmente per DHL, leader nel settore della logistica. “Abbiamo scelto i prodotti Scania per il feeling che da sempre ci lega alla concessionaria di Livorno e, soprattutto, per affidarci a veicoli che ci ricompensino con un ottimo contenimento dei consumi di carburante” sono state le prime parole di Aldo Bagnoli, Amministratore unico di C.T.I., azienda che ha la sede operativa a Livorno e due filiali, a La Spezia e Genova. “Effettuiamo trasporti in tutta Italia, sia con centinati che con container. La  conformazione del territorio italiano implica differenti dispendi di carburante ma gli Scania sono parsimoniosi e ci permettono comunque di contenere le spese. I nostri veicoli percorrono in media 100.000 Km all’anno e, per assicurare la più alta affidabilità dei mezzi, abbiamo siglato il contratto MR Integrale, al fine di avere anche una pianificazione certa dei costi di gestione veicolo.” L’acquisto dei mezzi Scania ha anche un’altra motivazionee: “I veicoli vengono utilizzati a lungo. Una volta smesso l’impiego nella lunga percorrenza, svolgono vari servizi di collegamento presso il porto di Livorno, fra lo stesso scalo toscano e i differenti magazzini di stoccaggio merci”.
In occasione della consegna delle chiavi dei nuovi Scania è stato svolto dagli istruttori Italscania ,Andrea Giovannini e Gianni Miori, un corso di Driver Training agli autisti della C.T.I., suddiviso in una parte teorica di analisi dei sistemi e suggerimenti sulle performance e di guida e una parte pratica di test su strada. Alessandro Zingoni, autista professionista da undici anni, afferma: “Ho sempre guidato con una particolare attenzione rivolta ai consumi, ma questo corso mi ha fornito maggiori dettagli sull’utilizzo della tecnologia in dotazione sui veicoli Scania. La parte per me più interessante è stata quella dedicata al modo di affrontare salite e discese, sempre con la finalità di ottimizzare i consumi”. Il collega Andrea Azzarito, “figlio d’arte”, è invece rimasto affascinato dal Driver Support: “Questo sistema è davvero interessante e mi piace come fornisce indicazioni a chi si trova al volante. La giornata formativa e informativa è stata molto stimolante e cercherò di mettere in pratica fin da subito i consigli che ci sono stati impartiti”.

Livorno lancia la sfida, “Saremo l’Anversa d’Italia”

Il porto di Livorno

Livorno lancia la sfida verso il futuro: “potremmo diventare il primo scalo ferroviario d’Italia, un po’ come Anversa in nord Europa”. Lo ha detto il presidente dell’Autorità portuale Giuliano Gallanti, presentando il piano regolatore del porto labronico. “Tra non molto – ha sottolineato, richiamando l’accordo raggiunto tempo addietro con la Regione Toscana e Rfi per l’infrastrutturazione ferroviaria delle banchine – saremo finalmente collegati via ferro ai principali mercati di riferimento”.

“I porti del Nord Europa – dichiara Gallanti – hanno capito prima di noi che uno scalo marittimo non è un semplice porto emporio ma un anello di una complessa catena logistica: per questo hanno cominciato ad investire sugli ‘inland terminal’, facendoli diventare dei veri e propri centri di smistamento e manipolazione della merce”.

Per Gallanti infatti le Autorità portuali non possono essere semplici gestori del demanio pubblico, ma dovrebbero invece essere ‘business oriented’ e avere la facoltà di fare investimenti al di fuori dell’area portuale.

Porti, Livorno triplica per la Cina

Il porto di Livorno

Triplica il porto di Livorno e si appresta ad accogliere sempre più traffici dall’Oriente. Non a caso i rappresentanti della Tuscan Port Authority sono volati a Shangai nei giorni scorsi, per partecipare alla fiera Transport and Logistic, una delle più importanti del settore. “A Livorno – spiega Roberto Lippi, dell’Autorità portuale labronica – stiamo realizzando una evoluzione importante, al termine del quale triplicheremo il nostro porto. I progetti strutturali in corso sono molto importanti e ci candidiamo a ricevere il traffico del centro nord Italia e destinato al nord Europa. Presentiamo qui una offerta variegata, importante, con caratteristiche diverse, con una importante sinergia tra porti e interporti”.

All’avanguardia anche Piombino, che sta acquisendo nuovi attracchi commerciali e industriali e progetta di collegare finalmente il porto al sistema ferroviario nazionale. “C’è molto interesse per il nostro porto  – dichiara Luciano Guerrieri, dell’Autorità portuale di Piombino e dell’Elba – storicamente siderurgico e per la sua integrazione con il sistema di trasporti in Italia. Con la seconda variante al piano regolatore portuale avremo alla fine un grande porto che potrà rispondere appieno alle esigenze dei clienti”.

Porti, Livorno si fa telematico

Il porto di Livorno

Scambi informatizzati e merci tracciabili: il porto di Livorno diventa tecnologico. Due, in particolare, sono i prototipi messi a punto e presentati dall’Autorità Portuale. Il primo è il cosiddetto Tuscan Port Community System (TPCS): una piattaforma telematica per l’interscambio dei dati tra agenti marittimi, spedizionieri, terminal e dogane, che garantisce il controllo del percorso procedurale e fisico della merce, dal momento in cui parte sino al punto di arrivo o di imbarco. “Siamo gli unici in Italia – ha detto il segretario generale della Port Authority, Massimo Provinciali – a fornire questo servizio gratuitamente”.

L’altra iniziativa promossa dalla Port Authority è quella della tracciabilità della merce all’interno di un corridoio protetto porto-interporto. ”Il meccanismo – sottolinea Provinciali – è molto simile a quello utilizzato per il telepass in autostrada: attraverso una tecnologia di segnalazione automatica, il camion viene ‘registrato’ mentre attraversa il varco doganale. Il sigillo elettronico applicato al container, permette inoltre di verificare se durante il tragitto vi siano state delle manomissioni”.

Arriva il treno diretto Vienna-Livorno

EuroNight

Si chiama Euro Night “Toscana Mare” e in una notte ti porta direttamente da Livorno a Vienna e viceversa. Parte il 31 marzo il nuovo servizio di collegamento diretto tra il porto toscano e la capitale austriaca. Nato dalla collaborazione tra le OeBB (Ferrovie Austriache) e Trenitalia, il treno notturno in partenza da Livorno ferma a Pisa, Firenze e Bologna. Sui convogli sarà possibile anche caricare auto e moto.

“Si tratta di un’opportunità di grande rilievo per il territorio costiero ed elbano – dice l’assessore provinciale al turismo Paolo Pacini – perché consentirà fin da subito l’arrivo nella nostra provincia di numerosi turisti austriaci. Un’opportunità che i nostri operatori devono saper cogliere attivando proposte e pacchetti per giri turistici, soggiorno e intrattenimento”.

Livorno, nasce l’app per orientarsi nel porto

Il porto di Livorno

Il porto di Livorno non sarà più un labirinto, almeno per chi possiede uno smartphone o un tablet: nasce l’applicazione per orientarsi all’interno di uscite, varchi e attracchi. A mettere a punto il software ci ha pensato la stessa Autorità Portuale, in collaborazione con Telecom. L’app è già scaricabile dal sito www.porto.livorno.it, oltre che su i-Tunes.

Si tratta della prima iniziativa del genere in Italia: il programma collega il sistema Ais (Automatic information system), installato sulle navi per motivi di sicurezza, con un dispositivo Vhf collocato all’interno della cinta doganale. In questo modo l’utente può accedere non solo a orari, contatti delle biglietterie, servizi portuali, ma anche al percorso corretto per arrivare all’ormeggio giusto, la viabilità in porto, le caratteristiche delle navi, le condizioni meteorologiche sul posto e addirittura una stima dell’eventuale ritardo della nave.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner