Articoli marcati con tag ‘London City Airport’

LONDON CITY AIRPORT: RECORD DI PASSEGGERI A MAGGIO

Maggio 2013 è stato il mese più impegnativo nei 26 anni di attività del London City Airport. L’unico aeroporto londinese effettivamente situato in città ha avuto il mese, la settimana e il giorno più frenetici di sempre raggiungendo 15.697 passeggeri nella sola giornata di venerdì 23 maggio per un totale di 315.514 passeggeri per tutto il mese, segnando un aumento del 20% rispetto al maggio 2012.

Matthew Hall, Direttore Commerciale del London City Airport ha dichiarato: “Questi numeri da record, uniti a fattori di carico sempre più alti, dimostrano il successo nello sviluppo del network dell’aeroporto. Grazie al lancio di nuove rotte e l’aumento dei voli su rotte già consolidate, abbiamo raggiunto un significativo incremento del numero dei passeggeri rispetto alla crescita relativamente statica di altri aeroporti”

“Continueremo a collaborare con le compagnie aeree nostre partner per assicurare ai passeggeri il piano di voli più comodo e al fine di migliorare l’esperienza business-class di cui godono i viaggiatori quando volano sul London City Airport.”

Nel 2013 il London City Airport ha lanciato nuovi collegamenti tra cui Dresda e Paderborn in Germania con CityJet, Kristiansand in Norvegia con Flynonstop e Roma Fiumicino con Alitalia ed ha aumentato il numero di voli serviti da Alitalia e Luxair.

Il London City Airport si impegna a ridurre le emissioni di CO2

È stato riconosciuto l’impegno del London City Airport per la riduzione della suo impatto climatico. Il London City, l’unico aeroporto ubicato all’interno della città, è il quarto aeroporto del Regno Unito ad aver appena aderito all’Airport Carbon Accreditation, un sistema di certificazione indipendente per la gestione delle emissioni di CO2 degli aeroporti, l’unico che segue standard di emissioni istituzionalmente riconosciuti. L’Airport Carbon Accreditation prevede 4 possibili livelli di accreditamento e al London City è stato riconosciuto il livello 1 (“Mappatura”) in considerazione dei suoi sforzi per individuare i livelli di CO2 prodotti dalle sue attività e per l’applicazione di un piano per la loro riduzione. Considerato che la quasi totalità delle 6.000 tonnellate di emissioni di CO2 attualmente prodotte derivano dal consumo di gas e di elettricità, le azioni fondamentali individuate si concentrano sulla riduzione dei consumi energetici. Tra gli esempi di misure adottate vi sono l’installazione di apparecchi a basso consumo, con funzioni automatiche di standby, e sensori di movimento per il controllo dell’illuminazione. L’aeroporto sta, inoltre, realizzando degli investimenti per dotarsi di un nuovo sistema di gestione della struttura che consentirà il controllo centralizzato del sistema di condizionamento e dell’illuminazione di tutti gli spazi pubblici. “Siamo fieri che il nostro impegno per la riduzione dei consumi energetici sia stato riconosciuto dall’Airport Carbon Accreditation, dichiara Gary Hodgetts, Director of Technical Operations del LCY. “Abbiamo individuato diverse azioni per la riduzione delle emissioni di CO2 da realizzare nei prossimi mesi e che, grazie all’impegno di tutti i nostri lavoratori, ci consentiranno di creare un business più efficiente e sostenibile dal punto di vista energetico.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner