Articoli marcati con tag ‘Man’

MAN sviluppa il bus ibrido del futuro

Nell’ambito del progetto di ricerca dell’Unione Europea “Horizon 2020″, il consorzio EcoChamps (complesso acronimo di European COmpetitiveness in Commercial Hybrid and AutoMotive PowertrainS) si propone di sviluppare una tecnologia ibrida per veicoli commerciali e passeggeri. L’obiettivo di questo consorzio, costituito da un totale di 26 partner, è quello di sviluppare una trasmissione ibrida efficiente, compatta, robusta e conveniente per i vari scopi previsti. Tra i partner coinvolti, MAN sta realizzando un autobus ibrido che si propone di essere fino al 20% più efficiente nella driveline. “Nel segmento dei bus urbani ci sono enormi potenzialità per l’utilizzo di applicazioni eMobility, ma il Total Cost of Ownership riveste un ruolo particolarmente significativo per gli operatori”, spiega Götz von Esebeck, responsabile eMobile di MAN Truck & Bus. “Per questo stiamo lavorando senza sosta per trovare miglioramenti tecnici ed economici per le nostre soluzioni”. Per esempio, MAN sta promuovendo la standardizzazione dei componenti e lo studio su come gli sviluppi possano essere utilizzabili anche sui veicoli commerciali. Ciò permetterà che le soluzioni tecnologiche siano disponibili sia per i truck sia per gli autobus.

MAN vede in questo momento l’ibrido come un’implementazione significativa alla sua offerta di prodotto. I bus ibridi possono portare un prezioso contributo al traffico a basse emissioni, ma anche essere la tecnologia ponte fino a quando i bus saranno solo elettrici. Inoltre, possono essere introdotti sul mercato come aggiunta ai veicoli attualmente utilizzati, per esempio nei trasporti dalle aree extraurbane ai centri cittadini.

Infine, rispetto ai veicoli con motorizzazioni convenzionali, la tecnologia ibrida può contribuire in modo significativo sia alla protezione ambientale sia all’economia: per esempio, recuperando l’energia in frenata, risparmiandola e utilizzandola per servizi ausiliari.

Come parte attiva di questo progetto, MAN sta sviluppando un concept per un veicolo di base con driveline elettrica. A seconda delle esigenze del cliente, possono essere integrate diverse fonti di energia, per esempio un generatore Diesel o fuel cell. Ciò renderà inoltre più semplice installare un modulo di energia propulsiva aggiuntiva a un veicolo solo elettrico quando è in carica in deposito.

MAN presenterà ufficialmente questo bus ibrido, sviluppato nell’ambito del progetto EcoChamps, nel quarto trimestre del 2017.

Il primo MAN TGE esce dalla linea di produzione

Il lancio del TGE segna l’inizio di una nuova era per MAN. È la prima volta che MAN Truck & Bus commercializza un veicolo commerciale leggero, la risposta alla domanda di molti clienti di lunga data che operano nella logistica e nell’artigianato.

I motivi principali del crescente uso di maxi furgoni sono l’espansione dello shopping online, i limiti delle patenti di guida e la versatilità dei veicoli, in particolate la loro maneggevolezza e le prestazioni di tipo automobilistico. Gli impieghi urbani rafforzano ulteriormente la domanda di veicoli da 3 tonnellate in su.Le sinergie all’interno del Gruppo offrono altri buoni motivi. “Il nostro impianto recentemente costruito a Wrzesnia segna nuovi standard di qualità. I veicoli vengono sottoposti a una vasta gamma di controlli: la stabilità dimensionale della carrozzeria è ripetutamente controllata durante il processo di assemblaggio da laser automatizzati e fotocamere digitali su più stazioni. Sono quindi certo che un modello di così alto valore aggiunto come questo primo TGE possa far ulteriormente accrescere il prestigio del marchio MAN”, ha commentato Jens Ocksen. Dennis Affeld rilancia con entusiasmo: “Non vediamo l’ora di abbinare gli elevati standard di produzione del TGE con la rete vendita e il servizio professionale degli organizzati MAN. Non abbiamo alcun dubbio, i nostri clienti lo ameranno. Abbiamo in programma di vendere circa 20.000 veicoli all’anno”.Il veicolo numero 1 è un furgone argento con un passo corto e tetto alto. Il MAN TGE a tetto alto è lungo circa 6 metri e ha una capacità di carico di 10,7 metri cubi. Il furgone – del peso variabile fino a 5,5 tonnellate – è dotato di un motore Diesel di 1968 centimetri cubi, altamente efficiente, che sviluppa una potenza di 103 kW (140 CV). C’è già un sito dove il primo MAN TGE sarà subito utilizzato: nello stabilimento MAN di Monaco di Baviera.

Il nuovo MAN TGE all’IAA con soluzioni specifiche per le diverse mission

All’inizio del prossimo anno MAN lancerà sul mercato un nuovo furgone: MAN TGE. Con due varianti di passo, tre altezze di tetto e altrettante varianti di lunghezza sono possibili forme di carrozzeria che spaziano dal furgone chiuso alla versione Combi finestrata, fino a comprendere anche allestimenti aperti e cabine singole e doppie. Indipendentemente dalla gamma di modelli di serie, allo IAA di quest’anno MAN presenta tre soluzioni di allestimento per l’impiego specifico nel settore edile, nei servizi di corriere espresso e nell’assistenza tecnica, dimostrando ancora una volta quanto MAN sia il punto di riferimento nel campo delle soluzioni su misura per i diversi settori, sempre in stretta collaborazione con gli allestitori certificati MAN.

Alle soluzioni di allestimento presentate si affianca il nuovo modulo di commercializzazione “Vans to go” creato da MAN per il segmento dei furgoni. In questi caso ci saranno veicoli specifici per settore con allestimenti e soluzioni testati da MAN pronti per la “vendita immediata”. L’idea di base è che, grazie alla disponibilità immediata, il cliente possa ritirare il veicolo ordinato in un breve arco di tempo (48 ore dal ricevimento dell’ordine alla consegna), risparmiando così la lunga procedura richiesta dalla configurazione di allestimenti speciali. I veicoli “Vans to go” garantiscono inoltre che tutti gli accessori necessari per l’impiego immediato siano presenti a bordo già di serie e che serva eventualmente solo una personalizzazione minima presso il rivenditore locale o la sede dell’impresa. La commercializzazione dei modelli “Vans to go” avrà luogo praticamente in tutta Europa tramite una piattaforma internet specifica. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che MAN eseguirà anche gli interventi di manutenzione sui relativi allestimenti.

MAN evidenzia inoltre allo IAA la versatilità del MAN TGE sulla base di tre diversi allestimenti. Il primo è un autocarro ribaltabile trilaterale allestito dell’azienda italiana Scattolini con piano di carico e sottostruttura completa realizzati in acciaio ad alta resistenza (HSS, High Strength Steel). Il piano di carico può essere ribaltato sul retro o di lato con preselezione manuale del punto di rotazione. Le sponde in alluminio sono alte 400 mm e dotate di piantoni che possono essere sostituiti rapidamente grazie alla struttura modulare, facilitando così le riparazioni. Inoltre, la sponda posteriore si sgancia automaticamente quando viene ribaltata. Gli elementi scorrevoli e le guide interne in teflon e nylon rinforzato sono autolubrificanti e garantiscono quindi una riduzione dell’usura e una maggiore durata utile. Per proteggere e fissare materiali di una certa lunghezza e carichi pesanti, è previsto l’uso di un portapali e di un paracabina con aperture di fissaggio rinforzate; come opzione, è disponibile un portapali posteriore. Nel pianale del cassone ribaltabile sono presenti numerosi punti di fissaggio realizzati con piastrine di ancoraggio. Il pistone cromato e lappato del sistema idraulico garantisce la massima resistenza all’usura e agli agenti atmosferici. Il comando avviene in forma analogica tramite una pulsantiera con cavo a spirale. L’allestimento è completato da una cassetta portattrezzi in PVC con sistema di chiusura a gravità.

Il furgone chiuso con passo corto e tetto di altezza media allestito dalla Sortimo di Zusmarshausen, azienda del distretto bavarese di Svevia, presenta un innovativo sistema di messa in sicurezza del carico grazie alle scaffalature FlexRack e ProSafe. Il vano di carico di circa 11,3 metri cubi ha una struttura estremamente funzionale, del tipo necessario nei classici servizi di corriere espresso e recapito pacchi, però ancora ben lontana dall’essere standard. Sul lato sinistro del vano di carico è installata una scaffalatura della serie FlexRack in materiale composito rinforzato con fibre che consente di riporre ordinatamente e assicurare correttamente pacchi e altri oggetti: ogni ripiano garantisce la notevole portata di carico di 120 kg. I ripiani che non vengono utilizzati durante il trasporto possono essere chiusi e bloccati. Il lato destro è dotato di barre di fissaggio che consentono la rapida messa in sicurezza dei carichi ingombranti grazie alle apposite cinghie ProSafe. Il pianale SoboGrip ProSafe è dotato di numerosi anelli di fissaggio integrati per l’aggancio di cinghie e pali fermacarico e permette inoltre di posizionare in modo ottimale i sistemi di messa in sicurezza del carico e di rispettare così i regolamenti sulla ripartizione dei carichi sugli assi. I quattro pali fermacarico garantiscono inoltre un’ottima tenuta del carico grazie alla forma quadrata.

In collaborazione con la ditta Bott è stato allestito il furgone finestrato lungo circa sei metri trasformandolo in un veicolo per l’assistenza clienti, con un equipaggiamento che risponde a tutti i requisiti per il servizio tecnico. L’interno dalla grande altezza libera, ospita una piccola officina con un pianale a nove strati di compensato e rivestimento di resina antiscivolo che, assieme i cassetti, ripiani ribaltabili, mensole e piani di lavoro, mette a disposizione una superficie utile di circa 3,4 metri quadrati. Nello sviluppo dell’allestimento, dotato di una rampa di carico pieghevole con portata di 450 chili e di un banco di lavoro con morsa girevole, è stato pensato soprattutto per lo sport motociclistico. L’equipaggiamento è completato da numerosi scomparti per minuterie in box da trasporto, vasche di gomma e supporti specifici nonché ripiani aperti e chiusi con diversi sistemi di messa in sicurezza del carico: per esempio, per i pezzi di ricambio da avere sempre a portata di mano. Le strutture sono state alleggerite dalla stessa Bott, mantenendo così l’elevato carico utile del TGE. Sono incluse le protezioni del vano di carico per pavimento e padiglione e il rivestimento delle pareti, nonché una robusta rampa di carico. L’officina mobile pesa solo 320 chili e, se necessario, può essere illuminata grazie a cinque luci LED. Rimane quindi abbastanza spazio per la moto, per i pezzi di ricambio e per tutta l’attrezzatura.

MAN Lyon’S City a cinque porte per la SAI Treviglio

“Oggi l’azienda è organizzata in due società – spiega Achille Marini -, la capogruppo è sempre la SAI Treviglio Srl a cui si è affiancata la controllata Autolinee Aschedamini Srl. Insieme le due aziende gestiscono otto linee giornaliere con cadenza oraria, che si sviluppano tutte nella parte “bassa” delle province di Bergamo, Brescia e Milano, nel triangolo compreso tra Bergamo, Chiari e Gessate dove chi deve raggiungere la metropoli milanese può proseguire con la Metropolitana. Per rispondere a questa domanda attualmente abbiamo una flotta complessiva di 120 bus (90 in carico a SAI , 30 ad Aschedamini) più della metà sono MAN e NEOPLAN, tra cui i recenti Lyon’s City A37, A36 e A40, quest’ultimo in un allestimento particolare a cinque porte per permettere un’omogenea e veloce salita e discesa delle persone negli orari di punta. Fa sempre parte del gruppo anche la Punto Bus Srl, officina specializzata per la riparazione nonché il commercio di autobus usati”.

Come è nata la partnership tra MAN e SAI lo spiega Angelo Marini, grande appassionato di motori e attento all’efficienza e alla “resa” dei propri bus. “È stato alla fine degli Ottanta che abbiamo acquistato i primi tre bus MAN di seconda mano e siamo rimasti colpiti dalla loro efficienza e robustezza. Da allora appena ne abbiamo la possibilità cerchiamo sempre di privilegiare MAN o NEOPLAN nelle nostre scelte, che sono comunque sempre soggette ad asta pubblica. Quello che mi piace dei MAN è che non si butta mai via niente, l’evoluzione dei modelli rispetta precisi criteri di modularità, così un bus che esce di servizio diventa un piccolo fornitore di ricambi per quelli che restano in strada. Oltre a questo l’attenzione al servizio di MAN Truck & Bus Italia fa il resto, sempre pronti a rispondere alle nostre esigenze e a cercare con noi la soluzione migliore. Oggi la nostra flotta percorre quotidianamente più di 6 mila km al giorno (6.655 km per la precisione) trasportando più di 7 mila passeggeri (7.539 per essere precisi), complessivamente lo scorso anno abbiamo percorso quasi 2 milioni di chilometri trasportando 2,2 milioni di persone, numeri che si commentano da soli”.

500 MAN TGX per l’austriaca Quehenberger

L’azienda Quehenberger Logistics di Salisburgo ha scelto MAN per rinnovare il proprio parco veicoli per i trasporti su lunghe distanze. Il contratto quadro prevede la fornitura di 500 MAN TGX in tre varianti: trattori con sospensioni a balestra anteriore e pneumatica posteriore, con sospensioni interamente pneumatiche e a tre assi per il trasporto di casse mobili. Le consegne sono previste negli esercizi 2016 e 2017.

Tutti i nuovi MAN TGX sono inoltre predisposti per l’alimentazione con biodiesel e, per ridurre al minimo il consumo di carburante, sono stati dotati di molti elementi dei modelli EfficientLine, come per esempio il pacchetto aerodinamico con spoiler e l’Air Pressure Management (il compressore disattivabile).

Quehenberger attribuisce grande importanza alla sicurezza e ha quindi ordinato per tutti i veicoli il sistema di regolazione della velocità in funzione della distanza (ACC), il sistema di controllo della corsia di marcia (LGS) e il sistema frenante elettronico (EBA).

Per l’acquisto dei nuovi MAN TGX è stato sottoscritto un contratto di leasing operativo che comprende la manutenzione e la restituzione dei veicoli dopo 36 mesi e 150.000 km/anno.

Quehenberger Logistics è un operatore logistico internazionale e dispone di una propria rete con base in Austria e numerose altre sedi nell’Europa Orientale e Sudorientale per un totale di oltre 2.600 collaboratori.

Man TGX D 38… 2016 style!

Per la sua ammiraglia MAN pone in primo piano i costi totali di possesso (TCO): così la catena cinematica del TGX D38 è stata ulteriormente sviluppata. Dall’estate 2015, con il MAN TipMatic TX si dispone di un cambio di nuova generazione con un maggior numero di funzioni; mentre l’EfficientCruise, nella nuova generazione di modelli, ha un numero ancora maggiore di funzioni per risparmiare carburante.

EfficientCruise e EfficientRoll

Già dall’introduzione sul mercato, il sistema Tempomat EfficientCruise su base GPS ha subito convinto sia i clienti sia la stampa specializzata per i diversi livelli impostabili dall’autista, il rilevamento del tracciato che il veicolo si appresta a percorrere e per il potenziale risparmio di carburante del 6%. MAN ha già venduto circa 9.000 veicoli con EfficientCruise.

Catena cinematica ottimizzata con nuove funzioni di comfort

Il modello di punta MAN riunisce senza compromessi comfort di guida ed efficienza nel consumo di carburante. Grazie alla turbocompressione a due stadi del motore, la piena coppia è disponibile già a 930 giri/minuto. I valori di coppia massima di 2.500 Nm (520 CV), 2.700 Nm (560 CV) e 3.000 Nm (640 CV per trasporti eccezionali) sono disponibili in tutte le marce.

Nuova generazione di sistemi di sicurezza con Sensor Fusion

Il MAN TGX D38 è equipaggiato di serie con un sistema di assistenza alla frenata di emergenza. Ne sono interessati tutti i tipi di veicoli per i quali ciò rientra nella dotazione d’obbligo per le nuove immatricolazioni a partire dal novembre 2015, e quindi la maggior parte dei modelli MAN. Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza EBA, integrato da MAN a partire da luglio 2015, soddisfa già pienamente i più severi requisiti di legge di livello 2, che si applicheranno dal novembre 2018 per i veicoli di nuova immatricolazione. In questo modo, i clienti dispongono di un sistema già adeguato al futuro e di alto valore nel tempo.

Segnale di arresto di emergenza ESS

Inoltre, in caso di frenata di emergenza, oltre alle luci di arresto, il segnale di arresto di emergenza (ESS, Emergency Stopping Signal) attiva anche l’impianto di lampeggiatori d’emergenza a una frequenza più elevata (lampeggiamento di emergenza), segnalando in questo modo al traffico retrostante la situazione di pericolo. I test hanno dimostrato che l’avvertimento tempestivo può aiutare a prevenire i tamponamenti.

Il nuovo LGS (Lane Guard System) e ACC

ll nuovo sistema LGS (System Guard Lane) è dotato della più recente tecnologia per telecamere che consente una maggiore precisione nel rilevamento della corsia e una riduzione al minimo degli avvisi non giustificati.

A partire da una velocità di 60 km/h, l’LGS monitora la posizione del veicolo rispetto alla corsia di marcia e avverte l’autista quando si sposta involontariamente sopra la marcatura della pavimentazione.

Luci di marcia diurna a LED e sensori luci/pioggia

A partire dal 2016, il frontale dei modelli TGS e TGX sarà caratterizzato dal nuovo design delle luci diurne a LED nei fari principali: una striscia luminosa integrata orizzontale sempre attiva durante la marcia. Le luci di posizione e le luci diurne a LED hanno luminosità diverse. La luce di marcia diurna a LED aumenta notevolmente la visibilità con una netta riduzione del consumo di energia.

Effetto positivo sui TCO

Le novità previste per il modello 2016 hanno una ricaduta positiva sui costi totali di possesso (TCO). I singoli risparmi garantiti dal nuovo MAN EfficientCruise insieme all’EfficientRoll e dalle funzionalità del cambio TipMatic TX, si sommano per una evidente riduzione dei costi operativi a carico dell’autotrasportatore. Anche la serie TGX D38 si presenta quindi come un ottimo veicolo di flotta per un parco veicolare che richieda un elevato livello di efficienza nei trasporti.

Valore estetico: pacchetti tuning per il MAN TGX

A partire dall’inizio del 2016, MAN introduce tre pacchetti tuning per la serie TGX in versione Euro 6, valorizzando così lo stile del veicolo e rafforzando la motivazione dei conducenti che amano dare un tocco personale al proprio strumento di lavoro. Il montaggio in fabbrica rende superflua l’installazione successiva di prodotti terzi, il cliente riceve tutto da MAN che si fa carico anche delle necessarie registrazioni nei documenti del veicolo.

Bauma 2016: “Su MAN potete fare affidamento”

MAN ha messo a frutto tutta la sua competenza nel settore cava-cantiere con i cinque modelli esposti nel padiglione B4, stand 225: un cabinato con cassone ribaltabile e gru della serie TGL, un autoarticolato MAN TGS a due assi con trazione HydroDrive, un’autobetoniera MAN TGS a quattro assi con carico utile ottimizzato, un MAN TGS da 33 t di MTT per l’industria mineraria, nonché un’autoribaltabile MAN TGX a tre assi con il nuovo motore D38 della potenza di 560 CV. Altri quattro veicoli si trovano all’aperto, davanti al padiglione B4, all’uscita vicina allo stand. MAN prevede di esporre qui un autoarticolato per trasporti pesanti MAN TGX 41.640 con motore D38, un MAN TGS a cinque assi di 50 t di MTT, un MAN TGS con azionamento 8×2/6 allestito in fabbrica e un MAN TGM a trazione integrale.

Al centro della partecipazione MAN è l’attenzione alle esigenze degli utilizzatori, secondo il motto della fiera “Su MAN potete fare affidamento”. MAN concretizza questo orientamento al settore, per esempio con la possibilità di scegliere fra tre versioni di trazione integrale:

  • la trazione integrale attivabile è l’opzione migliore per veicoli che percorrono solo occasionalmente terreni difficili
  • la trazione integrale permanente è adatta per veicoli che hanno spesso bisogno di elevata trazione e che si trovano ad affrontare situazioni di aderenza molto diverse
  • la trazione MAN HydroDrive, la trazione idrostatica attivabile nell’assale anteriore, è la soluzione ideale se il veicolo viene utilizzato per lo più su strade asfaltate e la trazione supplementare serve solo raramente.

Nuova affermazione per MAN Truck & Bus Italia nel 2014.

«In un mercato estremamente competitivo, MAN è riuscita a consolidare la fedeltà dei propri clienti e a conquistarne di nuovi – spiega Giancarlo Codazzi, MD di MAN Truck & Bus Italia -. L’affidabilità e redditività dei nostri veicoli sono sempre più apprezzate dagli operatori italiani, ma non per questo ci consideriamo appagati e già il pensiero corre al 2015. Se la qualità del prodotto è acclamata, l’efficienza dei nostri servizi assistenziali e finanziari è sempre più consolidata e in continuo ampliamento. Una garanzia per tutti i nostri clienti che devono affrontare e vincere le sfide in uno scenario sempre più internazionale».

MAN Truck: migliore performance dal 2007
Il 2014 viene archiviato registrando un’ulteriore riduzione del mercato dei veicoli industriali oltre le 6 t di MTT (fonte: elaborazione MAN su dati Unrae – Gennaio 2015) con una contrazione di circa l’8,0% rispetto al 2013. In un contesto seppur difficile, MAN incrementa la propria quota di quasi un punto percentuale registrando la migliore performance degli ultimi anni. Un risultato che nasce soprattutto dagli ottimi risultati ottenuti nel segmento Lungo Raggio dove si consolida ulteriormente l’apprezzamento da parte degli autotrasportatori italiani per la gamma TGX ed in particolare per il best-seller EfficientLine, il campione in termini di risparmio di carburante. Degna di nota anche l’affermazione nel segmento cava-cantiere dove, a fronte di volumi ancora modesti, torna ad essere significativamente apprezzata la qualità e la robustezza dei veicoli MAN, da sempre considerati un termine di riferimento per gli operatori del settore.
MAN Bus: un anno record
L’apprezzamento per gli autobus MAN e NEOPLAN si consolida anno dopo anno. A fronte di un mercato che nel 2014 ha fatto segnare una contrazione superiore al 20%, MAN contrappone quasi un raddoppio della propria quota totale arrivando a superare il 10% grazie ad affermazioni importanti sia nel segmento Turistico (14,6%) sia nel segmento Urbano (8,5%). Risultati che portano il costruttore tedesco a raggiungere la miglior performance di sempre e a ricoprire un ruolo di assoluto protagonista sul mercato italiano.
La prevalenza nelle decisioni di acquisto delle flotte private ha premiato la qualità dei prodotti MAN e NEOPLAN che hanno saputo conquistare i titolari di azienda per la loro affidabilità ed economia di esercizio, e i clienti finali, i passeggeri, per il moderno design esterno e i raffinati e confortevoli allestimenti interni. Grande apprezzamento anche da parte delle società di trasporto pubblico dove il MAN Lion’s City Euro 6, sia nella versione diesel sia a gas, ha riscosso un notevole successo grazie ad perfetto mix di prestazioni, costi di gestione e livello di emissioni inquinanti. Non a caso, nella versione GL CNG, è stato eletto Bus of the Year 2015.

MAN Service: la cultura del servizio
A sostegno della sempre maggiore importanza attribuita dagli autotrasportatori al servizio basta un dato: nel 2014 un veicolo MAN su due è stato venduto con un contratto di manutenzione e/o riparazione programmata. Ma altrettanto positivo è il dato relativo alla scelta dei Ricambi Originali da parte dei clienti che hanno veicoli più datati, certamente incentivato dai programmi “ecoline”, con la sua linea di componenti rigenerati, e “TuttoCompreso”, con i suoi pacchetti tutto incluso. Risultati importanti che non a caso proiettano l’indice di soddisfazione dei clienti per il servizio di assistenza MAN ai valori più alti degli ultimi anni. Merito anche dell’eccellente attività formativa erogata dalla MAN Academy che ha permesso di raddoppiare il livello di formazione tecnica e della tempestività e professionalità del servizio Mobile24, il pronto intervento MAN senza alcun costo di attivazione.

MAN Network: una rete sempre più professionale
Proprio la crescita della soddisfazione dei clienti è l’ulteriore dimostrazione del notevole miglioramento della Rete di Vendita ed Assistenza MAN. Un risultato frutto di un doppio impegno: da un lato la nomina anche nel corso del 2014 di nuovi Partners che hanno coperto adeguatamente le zone rimaste scoperte durante la fase più acuta della crisi; dall’altro il progressivo e costante adeguamento di tutte le strutture agli elevati standard MAN onde garantire ai clienti la massima qualità e professionalità del servizio.

MAN TopUsed: l’usato sempre al top
TopUsed è il brand MAN che individua la Business Unit dedicata ai veicoli d’occasione, garanzia di mezzi revisionati e affidabili in grado di assicurare prestazioni di livello assoluto. I clienti hanno apprezzato questa competenza e il rigore nel definire e garantire le caratteristiche dei truck e bus offerti. Questo spiega come, pur in un anno ancora critico anche per il mercato dell’usato, MAN TopUsed sia riuscita a far registrare risultati migliori rispetto all’anno precedente sia in termini di marginalità sia in termini di dimensione dello stock.

MAN Financial Services: formule finanziarie “tutto incluso”
Il 2014 è stato un anno di importante evoluzione nel supporto finanziario alla vendita dei veicoli industriali. MAN Financial Services si è confermata tra le prime società captive del settore grazie ad una logica ispirata al concetto di “full service”, riuscendo cioè a proporre al cliente finale in un’unica rata tutti i servizi che l’organizzazione post-vendita MAN può offrire: assicurazione, contratti di manutenzione, riparazione e diagnostica. L’efficace sinergia tra MAN Financial Services e MAN Truck & Bus Italia ha ulteriormente consolidato la quota dei finanziamenti sulle vendite che si assesta nel 2014 su una percentuale superiore al 50%, ovvero un veicolo su due è stato finanziato con un prodotto offerto da MAN Financial Services.

Nuova affermazione per MAN Truck & Bus Italia nel 2014.

L’apprezzamento per gli autobus MAN e NEOPLAN si consolida anno dopo anno. A fronte di un mercato che nel 2014 ha fatto segnare una contrazione superiore al 20%, MAN contrappone quasi un raddoppio della propria quota totale arrivando a superare il 10% grazie ad affermazioni importanti sia nel segmento Turistico (14,6%) sia nel segmento Urbano (8,5%). Risultati che portano il costruttore tedesco a raggiungere la miglior performance di sempre e a ricoprire un ruolo di assoluto protagonista sul mercato italiano.
La prevalenza nelle decisioni di acquisto delle flotte private ha premiato la qualità dei prodotti MAN e NEOPLAN che hanno saputo conquistare i titolari di azienda per la loro affidabilità ed economia di esercizio, e i clienti finali, i passeggeri, per il moderno design esterno e i raffinati e confortevoli allestimenti interni. Grande apprezzamento anche da parte delle società di trasporto pubblico dove il MAN Lion’s City Euro 6, sia nella versione diesel sia a gas, ha riscosso un notevole successo grazie ad perfetto mix di prestazioni, costi di gestione e livello di emissioni inquinanti. Non a caso, nella versione GL CNG, è stato eletto Bus of the Year 2015.

La società di costruzioni Saif Bin Darwish (Emirati Arabi Uniti) amplia la propria flotta con 150 autocarri pesanti MAN TGS WW

Saif Bin Darwish è una delle principali società di ingegneria civile e infrastrutturale negli EAU. Come afferma Andrew Carter, responsabile della divisione macchinari e noleggio di Saif Bin Darwish, la società collabora da tempo con MAN: “Gestiamo una flotta composta da 690 autocarri e ci affidiamo al gruppo MAN ormai da 35 anni. Grazie al modello appena lanciato TGS WW 6×4, con Aero Package e TipMatic, abbiamo rinnovato la nostra flotta portandola agli standard più avanzati. I nostri veicoli devono affrontare condizioni estremamente difficili, operando sia su strada che in fuoristrada: per questo motivo i nostri mezzi non solo devono essere resistenti, ma devono anche essere efficienti dal punto di vista dei consumi, per poter offrire prestazioni ottimali. Proprio lo scorso anno tre dei nostri autocarri hanno superato il milione di chilometri percorsi, senza che negli ultimi cinque anni sia stato necessario eseguire interventi di riparazione importanti. L’affidabilità e la resistenza degli autocarri MAN sono le ragioni che ci spingono a continuare ad affidarci a loro.”
La divisione Operations di Saif Bin Darwish si occupa principalmente del trasporto e del noleggio dei materiali. La sua funzione primaria è supportare i progetti della società e offrire servizi di trasporto dei materiali dalla macchina frantumatrice di proprietà aziendale situata a Fujaira ai clienti dislocati nelle varie zone degli Emirati Arabi Uniti.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner