Articoli marcati con tag ‘maurizio quaranta’

Il Direttore Quaranta partecipa alla 43a riunione del consiglio direttivo di Eurocontrol, agenzia europea per la navigazione aerea

Si è svolta il, 21 maggio scorso a Bruxelles la 43a riunione del Provisional Council di Eurocontrol, l’Agenzia intergovernativa che gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo, in seno alla quale il Provisional Council è l’organo responsabile dell’attuazione della politica generale e dell’implementazione e supervisione degli atti adottati.
Per l’ENAC hanno partecipato il Direttore Generale Alessio Quaranta, che ha ricoperto dal 2011 al 2014, per i due mandati consecutivi consentiti, il ruolo di Vice Presidente del Provisional Council, il Vice Direttore Generale Benedetto Marasà e il Direttore Centrale Regolazione Tecnica Alessandro Cardi, insieme ai delegati dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, dell’ENAV e della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea.
Eurocontrol è l’Agenzia intergovernativa fondata nel 1960 di cui l’Italia fa parte dal 1995. Sono quaranta i Paesi membri, oltre la rappresentanza dell’Unione Europea. Eurocontrol ha un ruolo chiave anche nella gestione di situazioni di crisi che coinvolgono l’aviazione civile e che richiedono coordinamento e decisioni uniformi per tutti gli Stati aderenti.
Vari i temi di rilievo sui quali si sono confrontati oggi i membri del Provisional Council. Tra questi ricordiamo:
 La gestione della rete del traffico condiviso e il raggiungimento dei target di riferimento
concernenti puntualità e capacità di traffico.
 La riforma di Eurocontrol e le discussioni in corso nell’ambito dello “Study Group of Alternates to the Permanent Commission” in merito alla Governance, i principali servizi, il ruolo e le attività dell’Agenzia, anche in relazione alla revisione del Regolamento sul Cielo Unico Europeo (Single European Sky II +).
 Il contributo fornito da Eurocontrol allo sviluppo e l’attuazione del programma SESAR (Single European Sky Air Traffic Management Research) con particolare riguardo alle prestazioni dell’Agenzia nell’area ambientale, finalizzate alla riduzione delle emissioni gassose e acustiche imputabili al trasporto aereo.
 Il futuro coinvolgimento del Comitato Permanente di Interfaccia Civile Militare (CMIC – Civil and Military Interface Standing Committee) nelle attività collegate ai sistemi aerei a pilotaggio remoto (RPAS – Remotely Piloted Aircraft System) e altre tematiche di coordinamento civile-militare discusse al MAB – Military Air Traffic Management Board.
 Diverse questioni amministrative concernenti: il Business Plan dell’Agenzia per il quinquennio 2016-2020 e le proposte dell’ANSB, Air Navigation Service Board, in merito alla definizione degli obiettivi strategici, le priorità e le fonti di finanziamento di Eurocontrol, inclusa l’estensione del principio UPP – User Pays Principle; le questioni finanziarie all’attenzione del Comitato SCF – Standing Committee on Finance,

ENAC: IL DIRETTORE GENERALE DELL’ENAC ALLA 41 A ASSEMBLEA DI EUROCONTROL

Il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, il Vice Direttore Generale Benedetto Marasà e il Direttore Centrale Regolazione Tecnica Alessandro Cardi, il 22 maggio hanno partecipato, a Bruxelles, alla 41a riunione del Provisional Council (PC) di Eurocontrol, l’Agenzia intergovernativa che gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo. Il Direttore Quaranta dal 2012 ricopre il ruolo di Vice Presidente del PC, organo responsabile dell’attuazione della politica generale e che si occupa dell’implementazione e della supervisione degli atti adottati.
Numerosi i temi su cui si sono confrontati i membri del Provisional Council. Tra questi si evidenziano:
le relazioni sul contributo che Eurocontrol fornisce allo sviluppo e all’attuazione del programma SESAR (Single European Sky Air Traffic Management Research); l’implementazione dei Servizi Centralizzati riguardo ai quali andranno condotti approfondimenti generali sulle fonti di finanziamento e sull’analisi costi; la verifica delle azioni da intraprendere per supportare l’evoluzione del concetto di spazio aereo e di un sistema di gestione del traffico condiviso; l’evoluzione del concetto di torre remota, tema in consultazione con l’industria che si occupa dello sviluppo di tale attività; l’individuazione degli elementi chiave della visione e della strategia di Eurocontrol, in coordinamento con la Commissione Europea e in considerazione dell’imprescindibile dimensione pan-europea dell’Agenzia; l’elaborazione del Business Plan 2015-2019 che deve avere particolare attenzione alla revisione degli obiettivi strategici di Eurocontrol e al contenimento dei costi; le attività di Safety Occurrencies Analysis rispetto alle quali gli Stati raccomandano il coordinamento con l’EASA (Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea); la proposta di una politica di supporto annuale alle attività degli Stati membri.
Le tematiche fin qui affrontate saranno oggetto di ulteriore approfondimento nell’ambito del prossimo Provisional Council di Eurocontrol previsto per il 2 e 3 dicembre 2014.
L’ENAC ricorda che Eurocontrol è l’Agenzia intergovernativa fondata nel 1960 di cui l’Italia fa parte dal 1995. Sono quaranta i Paesi membri, oltre la rappresentanza dell’Unione Europea. Eurocontrol gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo e ha un ruolo chiave anche nella gestione di situazioni di crisi (si ricorda a titolo di esempio l’eruzione del vulcano islandese nel 2010) che coinvolgono l’aviazione civile e che richiedono coordinamento e decisioni uniformi per tutti gli aderenti.

Vertici ENAC incontrano ADR per verifica monitoraggio investimenti su aeroporto Fiumicino

Il Presidente dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Vito Riggio, e il Direttore Generale Alessio Quaranta hanno incontrato, alla presenza delle relative strutture tecniche, la società di gestione Aeroporti di Roma rappresentata dall’Amministratore Delegato Lorenzo Lo Presti e da Giovanni Castellucci, Amministratore Delegato di Atlantia. La riunione si inserisce nell’ambito delle attività programmate di vigilanza e controllo svolte dall’ENAC nei confronti delle società di gestione, e in questo caso su ADR, come previsto dai contratti di programma in corso. L’ENAC ha verificato con soddisfazione un generale incremento dei livelli di qualità dei servizi raggiunto dall’Aeroporto di Roma Fiumicino negli ultimi tempi, evidenziato anche dalla classifica di ACI Europe (Airport Council International), l’associazione che riunisce i principali aeroporti, che colloca lo scalo romano in posizioni migliori rispetto al passato e a quelle attualmente ricoperte dagli aeroporti di Parigi, Francoforte e Madrid. L’incremento dei livelli di qualità è uno dei risultati raggiunti anche grazie al contratto di programma stipulato tra l’ENAC e la società ADR (dicembre 2012) che nel corso di questo primo anno effettivo di vigenza ha portato anche alla riattivazione degli investimenti che, peraltro, hanno subito una buona accelerazione. L’implementazione delle attività conseguenti al contratto di programma comportano, pertanto, benefici sia per i passeggeri utenti di Roma Fiumicino, sia per gli operatori aerei del comparto che hanno deciso di operare sullo scalo e, in particolar modo, di coloro che hanno fatto di Fiumicino l’hub per le proprie attività di volo. L’ENAC evidenzia come questi primi risultati raggiunti dalla società ADR, così come quelli conseguiti dalle altre società con cui è in corso un contratto di programma, sono il prodotto di un meccanismo di vigilanza collaborativa che si inserisce in un contesto costruttivo, insito nello stesso contratto di programma, che vede il soggetto vigilato agire in maniera propositiva, anticipando le soluzioni di un eventuale problema prima che si inneschi la normale procedura tra vigilante e vigilato. Preso atto del generale miglioramento, l’ENAC ha invitato la società Aeroporti di Roma a continuare a mettere in atto tutte le azioni volte ad accelerare la realizzazione completa del programma di investimenti e delle opere connesse al contratto di programma e allo sviluppo dello scalo. L’incontro è stato aggiornato a un successivo appuntamento intermedio di verifica del monitoraggio in corso e, inoltre, l’ENAC ha anticipato che organizzerà un evento pubblico per dare evidenza dei risultati raggiunti.

Incontro Enac – Aeroporti di Roma su monitoraggio investimenti realizzati e pianificazione per il 2014

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che il 29 gennaio scorso, presso la Direzione Generale dell’Ente, il Presidente Vito Riggio e il Direttore Generale Alessio Quaranta hanno incontrato il Presidente della società di gestione Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona, e l’Amministratore Delegato Lorenzo Lo Presti, alla presenza delle relative strutture tecniche.
A poco più di un anno dalla firma del contratto di programma (dicembre 2012) tra l’Enac e ADR, l’Ente ha organizzato questo incontro con i vertici della società per fare il punto sui risultati emersi dal monitoraggio che l’Enac ha condotto, attraverso le proprie strutture tecniche, sugli investimenti realizzati presso l’Aeroporto di Roma Fiumicino, secondo quanto previsto dal piano di investimenti contenuto nel contratto stesso.
Gli investimenti attuati sono risultati sostanzialmente in linea con quanto programmato, salvo limitati scostamenti determinati da cause esterne, non dipendenti dalla società di gestione.
L’Enac ha preso atto dell’impegno profuso dalla società Aeroporti di Roma nelle attività di pianificazione e gestione dei cantieri per la realizzazione dei lavori nel corso del 2013, e dei primi interventi di aggiornamento e ristrutturazione dei servizi infrastrutturali per migliorare il comfort dei passeggeri nelle aerostazioni.
Aeroporti di Roma ha anche illustrato la programmazione relativa all’anno 2014.
Nell’evidenziare che la fase iniziale del programma di investimenti è prevalentemente orientata a aumentare il livello qualitativo dei servizi offerti al passeggero, l’Enac ha stimolato Aeroporti di Roma a mettere in atto tutte le azioni volte ad accelerare la realizzazione completa del programma di investimenti e delle opere connesse, nonostante la congiuntura economica non favorevole.
L’Ente, inoltre, ha valutato positivamente come la società Aeroporti di Roma abbia rispettato sostanzialmente gli obblighi assunti, e si sia impegnata a continuare a farlo, pur in presenza di una diminuzione del traffico passeggeri determinata dalla sfavorevole situazione economica nazionale e globale

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner