Articoli marcati con tag ‘mercedes’

Transpotec 2013 sulla rampa di lancio

Transpotec Logitec è ormai alle porte: l’atteso appuntamento con la manifestazione organizzata da Fiera Milano dedicata all’autotrasporto ed alla logistica è infatti in programma a Veronafiere dal 28 febbraio al 3 marzo 2013.

Alla luce del complesso contesto economico in cui si trovano i mercati legati direttamente e indirettamente al settore, Transpotec Logitec ha deciso di investire su un format innovativo, che mette al centro l’autotrasportatore, integrando intorno a lui servizi e opportunità.

Questa manifestazione intende far ripartire la filiera offrendo a tutti gli attori dell’autotrasporto una piattaforma di confronto sensibile alle loro esigenze, guardando a nuovi mercati, italiani ed esteri – è prevista la presenza di buyer provenienti da Israele, Serbia, Slovenia, Turchia, Bulgaria, Romania e Polonia –  e puntando sul progresso dei servizi e dell’interazione tra tutti i comparti del sistema.

La presenza diretta di grandi case costruttrici e di molti importanti player del settore – dai rimorchisti ai produttori di mezzi e allestimenti ai fornitori di servizi – è un segnale forte che testimonia la volontà di esserci e soprattutto di voler ripartire.

Tra i temi sotto i riflettori, lo sviluppo di una maggiore cultura di filiera, che punti alla diffusione dei vantaggi delle nuove soluzioni (come l’introduzione degli Euro 6) più attente ai consumi e alla sostenibilità sociale e ambientale. Un cambiamento che potrebbe avere positive ricadute sull’intero Sistema Paese, nella cui realizzazione Transpotec è direttamente coinvolto.

Le manifestazioni fieristiche hanno il compito di porsi al fianco dei settori per farli crescere, e diventano cruciali per la ripresa proprio nei momenti più complessi per il mercato cui fanno riferimento – afferma Marco Serioli, Direttore Divisione Exhibitions di Fiera Milano – per questo abbiamo voluto con forza che le aziende credessero al progetto di Transpotec Logitec, sviluppato seguendo le loro indicazioni e le loro necessità: abbiamo obiettivi comuni e li raggiungeremo insieme”.

Mercedes, ottobre da record: +6% di vendite

La nuova Classe A

Ottobre da record per il gruppo Daimler: i nuovi modelli (in particolare la rinnovata Classe A) spingono le vendite mondiali a +6,2% su base annua. Il gruppo, che include Mercedes-Benz, Smart e Maybach, è andato forte soprattutto negli Stati Uniti e in Cina, con 118.609 unità vendute in un mese e oltre 1,1 milioni dall’inizio dell’anno.

La parte del leone la fa ancora una volta Mercedes-Benz, con vendite globali a ottobre pari a 109.632 vetture (+6,0%) mentre nei primi dieci mesi il totale è di 1.074.558 unità (+5,1%). Se in Europa spicca la crescita di Mercedes su grandi mercati, come Germania (+3,0% a ottobre) e Francia (+19,9%), il brand conferma il periodo positivo negli Usa dove il mese scorso ha toccato nuovi record con 23.978 unità vendute (215.596 dall’inizio dell’anno, +11,9%). Bene anche la Cina (inclusa Hong Kong), con un ottobre vicino al dato dello scorso anno e una crescita nei primi dieci mesi del 5.5% a 160.425 vetture. Numeri che, secondo il vicepresidente Joachim Schmidt, confermano “le aspettative per l’intero anno di nuovi record a livello mondiale”.

Renzi si muove ad impatto zero, grazie alla smart elettrica!

La mobilità a zero emissioni a due e quattro ruote firmata smart si conferma main sponsor e partner della seconda edizione di TEDxFirenze, un evento culturale votato alla diffusione di idee di valore, organizzato su licenza e con la supervisione di TED, prestigiosa organizzazione no-profit americana ideata da Chris Anderson. L’edizione 2012, ospitata oggi nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, ha preso spunto dalla profezia Maya, interpretata attraverso un nuovo quesito al centro del dibattito: è la fine del mondo o soltanto un nuovo inizio?  Scienziati, innovatori, artisti e intellettuali, uniti dalla volontà di favorire il cambiamento, hanno dato potere e spazio alle idee che guardano al futuro attraverso innovazione e ottimismo. In occasione di TEDxFirenze, il sindaco Renzi sale al volante di una fortwo electric drive del progetto e-mobility Italy di smart, insieme a Enel e Unipol, che entra così a far parte del parco auto del Comune di Firenze, sottolineando l’impegno del primo cittadino nella promozione e lo sviluppo di soluzioni ecocompatibili per la città.

Mercedes lancia la cintura con “airbag”

Crash test

Una cintura di sicurezza gonfiabile: è l’idea sviluppata da Mercedes per rendere l’impatto più soft in caso di incidente. La cintura con airbag incorporato, simile a quella già applicata da Ford sulle sue auto più costose, sta per essere lanciata sui modelli di punta della casa tedesca.
La cosiddetta Beltbag si indosserà come una qualsiasi cintura di sicurezza, con la particolarità che questa è collegata ad un generatore di gas in grado di attivarsi in caso di un forte impatto frontale. Quando il meccanismo entra in azione il velcro sulla cintura si apre permettendole di aumentare in volume fino a tre volte, fornendo così una superficie molto più larga per l’impatto delle cassa toracica del passeggero. L’optional è stato testato in maniera totalmente virtuale e assolutamente hi-tech, in quanto i normali manichini utilizzati durante i crash test non erano in grado di misurare tutte le forze attive nell’impatto.

Arriva il sidecar da Smart

La Smart espandibile

Zaino in spalla e via. Il motto, d’ora in poi, vale anche per la Smart, la dueposti urbana della famiglia Mercedes (che in questo progetto però non c’entra nulla). E’ stata presentata al Salone di Ginevra la versione “espandibile”. Si chiama “Dock+Go” ed è stata realizzata dal costruttore svizzero Rinspeed, che ogni anno espone i propri prodotti stravaganti al Salone.

L’espansione è stata pensata proprio come uno “zaino con le ruote” da attaccare alla citycar: l’espansione consente di trasportare oggetti ingombranti che non entrerebbero in una normale Smart e all’occorrenza può anche servire per fornire un surplus di energia elettrica, se la vettura va a batterie.

Grazie al modulo, che si collega alla parte posteriore senza ganci, l’autonomia aumenta di 100 chilometri che non è poco. E se le pile principali della vettura sono a terra, ci pensa il “carellino” trasferendo l’energia necessaria accumulata in un pacco di pile supplementari. L’idea sarebbe già al vaglio di molti costruttori.

Mercedes Actros: la nuova tecnologia da battere

Non c'è paragone con il vecchio Actros.

In viaggio tra Monaco, Hulm e Stoccarda, ne abbiamo avuto la prova: il nuovo Mercedes Actros è il campione tecnologico contro cui dovranno misurarsi i camion della nuova generazione.

Fa tutto lui.

Mantiene automaticamente la velocità selezionata (Cruise Control), rallenta o si ferma misurando velocità e distanza del veicolo di fronte, si adatta ai ritmi del traffico in particolare in colonna (Stop-and-go), avvisa con un allarme se qualcosa sta entrando in carreggiata, frena automaticamente se non lo fa il pilota ( Brake Assist 2 ) e mantiene automaticamente la corsia. Mancano solo il pilota automatico e il cappuccino di serie.

Insomma, il pericolo più grande che corre il pilota è di annoiarsi perché non si sente nulla, neanche i motori e le buche. Il merito va tutto ai brevetti esclusivi perché il messaggio della serie Actros è chiaro: Mercedes uguale Tecnologia.

FleetBoard

Non manca l’Euro 6 per consumi ridotti all’osso e il calcolo dell’efficienza con ben 23 diversi parametri su 4 categorie: aerodinamica, trazione, consumi ausiliari e scorrimento. Ma siccome, come dicono loro: “Tutte le innovazioni tecniche valgono quanto chi chi le usa”, va menzionata anche la FleetBoard. Questo geniale pannello mette a disposizione del pilota e della casa i dettagli sui consumi e sullo stile di guida. Pare siano plausibili risparmi di carburante tra il 5% e il 15%. Insomma, monitorando lo scorrimento a terra, l’uso dei freni, l’uso dei pedali, la velocità di marcia e molto altro, la FleetBoard può consigliare il driver in tempo reale.

Cambi automatici, chi più ne ha più ne metta.

Altro punto degno di nota è il cambio Power Shift 3. Basta con la leva alla destra del pilota. Al suo posto una sotto al volante per poter impostare il ritmo di marcia senza lasciare il manubrio. E’ una questione di sicurezza ma anche di avanguardia. I cambi infatti garantiscono la massima economia dei consumi grazie a un bilanciamento finissimo che evita qualunque strappo. Poi ci sono quattro modalità: cambio automatico, modalità A, A economy e A power. Leggi il resto di questo articolo »

Renault-Daimler: da Francoforte i dettagli della collaborazione.

Ghosn e Zetsche

Al Salone di Francoforte, Carlos Ghosn presidente di Renault-Nissan e Dieter Zetsche presidente di Daimler, hanno confermato: la cooperazione tra i due Gruppi si allargherà ad ulteriori aree. Ecco le caratteristiche dell’accordo:

- Condivisione di piattaforme Infiniti-Mercedes: modello compatto premium Infiniti su piattaforma MFA (Mercedes classe auto compatte). Produzione nel 2014.

- Per i veicoli a emissioni zero, Daimler fornirà le batterie. Renault-Nissan, invece: motori elettrici ed elettronica per i veicoli Smart e Twingo. Data di riferimento: sempre il 2014.

- Il programma Smart/Twingo vedrà la luce nei primi mesi del 2014.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner