Articoli marcati con tag ‘Milano’

LO SHOPPING? A MILANO E’ “ELETTRICO”

Milano è una delle capitali dello shopping mondiale, e per mantenere questo status che non è inamovibile ma anzi estremamente contendibile, i suoi flaghip stores ambiti dagli “shopaholic” di tutto il pianeta devono continuamente perfezionare il servizio offerto ai clienti.

E se da tempo esiste il personal shopper, non potevano mancare le “personal deliveries”: per questo è stato chiesto agli Special Services di TNT Express Italy da alcuni tra i più noti flagship store del Quadrilatero della Moda milanese lo sviluppo di un concept davvero unico: quello del “fattorino fiduciario” per consegne shop to shop e shop to customer, naturalmente in modalità totalmente green e con tempi di consegna che non superano i 30/40 minuti.

Un plus che TNT Express potrà offrire grazie a “Glamour- Eworker” (nomen omen…): un mini-van elettrico distribuito dal Gruppo Movincar di Leinì (TO), che si muove silenzioso e pulito tra le vie dello shopping e i grandi alberghi milanesi, e che effettua quotidianamente consegne ad hoc per i migliori clienti, sgravati dal volgare e pesante fardello del trasporto di pacchi e pacchettini.

“Glamour- Eworker” ha una portata di 850 kg ed una capacità di carico pari a 3,5 metri cubi: il suo utilizzo è previsto anche nei week end ed in orari pre-serali, vale a dire nei tradizionali “peak period” dello shopping e non vi saranno problemi di autonomia, in quanto questo piccolo van può percorrere con un “pieno” 110 Km ed è comunque possibile ricaricarlo attraverso le molte colonnine messe a disposizione dal Comune di Milano all’interno dell’Area C.

“Glamour” è un esempio dell’impegno di TNT nello sviluppo di soluzioni logistiche dedicate all’ultimo miglio, in particolare è la traduzione pratica del concetto di “bundling”, ovvero del consolidamento di più spedizioni in un unico canale di consegna.

Per adesso il servizio è in fase di test: dopo il periodo estivo, sulla base dei dati raccolti, verranno decise le modalità di utilizzo definitivo.

TNT Express Italy quindi aumenta la flotta green attiva nel centro storico di Milano, dove è operativa da oltre un anno una flotta di mezzi elettrici impiegati nella filiera logistica del Gruppo Kering assicurando rifornimenti ad impatto zero ad una decina tra i più esclusivi shop milanesi.

Il servizio, denominato “High Street Fashion”, offre il trasporto delle merci tramite van “a emissioni zero” dai cancelli del maxi impianto TNT “Milano Mega” di Peschiera Borromeo, adiacente all’aeroporto di Linate, verso i flagship store del Gruppo. La supply chain green è completata da 2 mezzi a metano che riforniscono i flagship store situati fuori Milano e per gestire le prese dagli artigiani lombardi che fabbricano i prodotti “pure made in Italy ” per il Gruppo.

Molti mezzi elettrici di TNT Express sono già del resto attivi all’interno delle vie dello shopping cittadino delle principali realtà europee, e nel nostro paese TNT Express Italy sta testando o implementando diverse soluzioni di consegna “green” all’interno del cosiddetto “ultimo miglio” attraverso l’impiego, ad esempio, di tricicli elettrici, o sviluppando soluzioni che concentrano in un unico punto diverse consegne, risparmiando viaggi e quindi emissioni nocive, come le 400 postazioni automatizzate denominate “locker” che saranno attive entro la fine dell’anno nelle principali città italiane.

Incontro tra FS Italiane e FFS: collegamenti più stabili tra la Svizzera e Milano

Oggi a Zurigo, a quasi tre settimane dall’attivazione del nuovo orario Trenitalia (15 giugno), l’AD delle FS Italiane Michele Mario Elia e il CEO di Ferrovie Federali Svizzere Andreas Meyer hanno fatto il punto sui collegamenti ferroviari tra Svizzera e Italia.

Da agosto 2011, quando a Bellinzona le FFS e FS Italiane hanno firmato l’«Accordo dei Castelli», il management si incontra annualmente per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori. Inoltre, oggi Michele Mario Elia ha incontrato, per la prima volta, Andreas Meyer quale AD di FS Italiane. Nei precedenti appuntamenti, infatti, era presente come AD di Rete Ferroviaria Italiana, il Gestore del network ferroviario italiano. Le FFS hanno sottolineato come per loro la nomina di Elia garantisca la continuità dei buoni rapporti tra le due società. «Mi congratulo con il collega Michele Mario Elia per la nomina e so che insieme potremo continuare a sviluppare e rafforzare le sinergie tra la Svizzera e l’Italia. I progressi fatti fino ad oggi ci indicano che siamo sulla buona strada e poter contare su un interlocutore attento e capace come Elia è per me positivo» ha affermato il CEO di FFS.

«Le attività connesse agli impegni bilaterali sottoscritti da FFS e FS Italiane proseguono con determinazione ed efficacia. Stiamo rispettando la tabella di marcia, anzi siamo in anticipo nell’adeguamento della sagoma sulla linea “Chiasso”, che consentirà il trasporto su ferro sia della cosiddetta “Autostrada viaggiante” sia del trasporto combinato» ha sottolineato l’AD di FS Italiane.

Grazie alle nuove tracce orarie in ingresso a Milano Centrale il traffico ferroviario Nord-Sud è più regolare ed è migliorato l’interscambio ferro/ferro con le Frecce AV di Trenitalia (Frecciarossa e Frecciargento). Da dicembre 2014 il viaggio sarà più confortevole grazie ai nuovi ETR 610, di seconda generazione, delle FFS. Il primo esemplare è uscito a inizio giugno dalla fabbrica Alstom di Savigliano e sta ora effettuando le corse test. Nei prossimi anni gli ETR 470, attualmente utilizzati sulla relazione Zurigo – Milano, saranno sostituiti dai più moderni ETR 610, sia delle FFS sia di Trenitalia, la società di trasporto del Gruppo FS Italiane.

EXPO 2015 – fino a 5 treni supplementari dalla Svizzera verso Rho Fiera
L’obiettivo principale dell’«Accordo dei Castelli» è stato raggiunto: l’offerta per EXPO 2015, infatti, è stata implementata. E’ previsto che la maggior parte dei visitatori svizzeri arriveranno in treno a Milano per l’importante appuntamento mondiale utilizzando sia l’asse del Lötschberg-Sempione sia quello del San Gottardo. Le FFS, insieme con Trenitalia, hanno quindi sviluppato un’offerta ad hoc che prevede ogni giorno fino a cinque treni speciali, con circa 2.500 posti a sedere supplementari. Da tutta la Svizzera sarà così possibile raggiungere la stazione di Rho-Fiera Milano e visitare EXPO 2015 anche in giornata. I collegamenti saranno garantiti la mattina, per il viaggio di andata, e la sera, per quello di rientro.

L’«Accordo dei Castelli» prevede anche il rafforzamento dei collegamenti fra il Canton Ticino e Milano. Anche in quest’ambito i progressi sono significativi. I collegamenti RE Ticino – Milano Centrale sono stati costantemente potenziati: dal 15 giugno ne sono stati aggiunti ulteriori 6. Complessivamente salgono a 17 le relazioni Ticino – Milano Centrale: 8 in direzione Sud e 9 in direzione Nord.

Pronti per la Galleria di base del San Gottardo

Il programma di potenziamento infrastrutturale, che prevede l’incremento della capacità di traffico fra Chiasso e Milano dopo la messa in esercizio della Galleria di base del San Gottardo, è in linea con quanto previsto dall’«Accordo dei Castelli» e per buona parte dei moduli del progetto i finanziamenti sono garantiti, secondo quanto ha comunicato l’AD di FS Italiane.

L’incontro è stato occasione anche per far il punto sui lavori, lato italiano, della nuova linea ferroviaria transfrontaliera Mendrisio – Stabio – Varese. La delegazione di FS Italiane ha ribadito la volontà di renderla operativa per metà 2016, confermando l’impegno del Gruppo FS Italiane «affinché i lavori su questa importante linea possano continuare senza ulteriori intoppi». Per quanto riguarda il lato Svizzera i lavori sono conclusi e da dicembre 2014 sarà attivata la linea S40 (Albate-Camerlata – Como – Mendrisio – Stabio). Un primo passo della futura linea ferroviaria che collegherà Como a Varese via Mendrisio.

Milano: partono i lavori di riqualificazione del cavalcavia in via Ernesto Breda

Al via, da sabato 5 luglio, i lavori di riqualificazione del cavalcavia di via Ernesto Breda. L’intervento, progettato da Rete Ferroviaria Italiana e condiviso con il Comune di Milano, prevede l’adeguamento del ponte al passaggio dei treni cointaner merci della linea Milano – Chiasso.

Alla fine dei lavori, oltre ai benefici in termini ferroviari, saranno migliorate anche le caratteristiche della viabilità stradale:

• allargamento della carreggiata da 5,6 a 7 metri;
• nuovi marciapiedi e percorsi ciclopedonali bidirezionali larghi 2 metri;
• separazione tra corsie stradali e ciclopedonali;
• rifacimento del manto stradale e adeguamento della segnaletica;
• nuovo parapetto metallico di protezione sul cavalcavia;

Inoltre, saranno rinnovati tratti di condotte fognarie e modificati gli impianti tecnologici esistenti.

L’investimento di Rete Ferroviaria Italiana è di circa 3,2 milioni euro che vedrà un contributo del Comune di Milano per oltre 600mila euro.

FS Italiane, disponibilità ad accogliere temporaneamente a Milano Farini profughi siriani

Il Gruppo FS Italiane, nel corso del sopralluogo effettuato questa mattina con i funzionari della Prefettura di Milano, ha dato ampia disponibilità ad accogliere provvisoriamente in alcuni locali dei fabbricati dell’ex scalo Milano Farini, non più utilizzato per le attività ferroviarie, i profughi siriani che attualmente si trovano a Milano Centrale.
Una sistemazione temporanea che il Gruppo FS Italiane, nella necessità di dover contemperare da un lato le giuste esigenze dei viaggiatori e dall’altro il suo forte radicamento territoriale e sociale, si sente in grado di poter mettere a disposizione per questa urgenza umanitaria, in attesa che le Autorità preposte, le Istituzioni nazionali e locali e le Prefetture individuino una soluzione definitiva e più adatta alle esigenze di carattere umanitario e sanitario per un fenomeno di questa portata.

Emirates offre viaggi estivi con le Frecce di Trenitalia per chi vola a New York

Emirates offre da oggi viaggi estivi con le Frecce Trenitalia per chi vola da Milano Malpensa a New York.
È l’iniziativa firmata da Emirates, il “connettore globale” di persone e luoghi, e Trenitalia, il vettore leader dell’Alta Velocità, che rende sempre più forte l’integrazione treno – aereo.
Ai clienti che scelgono Emirates per volare in Business Class e First Class tra Milano e New York, dal primo luglio al 31 agosto infatti, sarà offerto un biglietto andata e ritorno con le Frecce Trenitalia da e per Milano, coincidenti con il volo scelto da Malpensa. I biglietti treno più aereo sono in vendita fino al 30 giugno.
La promozione include tutti i Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca che collegano le principali città italiane a Milano. Arrivati qui, i passeggeri Emirates-Trenitalia potranno usufruire del servizio chauffeur dalla Stazione Centrale all’aeroporto di Malpensa
Fabio Lazzerini, General Manager di Emirates in Italia, ha dichiarato: Questa partnership contribuirà a sviluppare – proprio per la sinergia tra aereo e treno – il business ed il turismo tra Italia e Stati Uniti, sfruttando le potenzialità delle Frecce Trenitalia e del sistema Alta Velocità. Oltre 70.000 passeggeri hanno già prenotato per viaggiare con Emirates su questa rotta fino ad Agosto, evidenziando una chiara richiesta da parte dei clienti.
Questa nuova intesa con Emirates, che è già nostro partner – ha evidenziato Gianfranco Battisti Direttore Divisione Passeggeri e Alta Velocità – consolida la strategia di Trenitalia che punta a rendere sempre più capillare l’integrazione treno – aereo. L’obiettivo è anche quello di favorire lo scambio culturale, sociale ed economico tra due grandi Paesi come gli Stati Uniti e l’ Italia e siamo sicuri – ha concluso – che il nuovo accordo costituisce un altro passo avanti verso la completa integrazione dei sistemi di vendita dei biglietti treno più aereo.
Dopo l’acquisto del biglietto aereo, l’agenzia di viaggi o direttamente il cliente possono contattare il call center Emirates che provvederà all’emissione del biglietto del treno, in coincidenza con il volo. Il biglietto Trenitalia sarà inviato direttamente al passeggero in formato elettronico.
Tutte le informazioni, inclusa la lista completa delle città dalle quali è possibile viaggiare sulle Frecce Trenitalia con destinazione Milano, sui siti web emirates.it e trenitalia.com.

car2go da record: 110.000 iscritti in Italia

Semplice, sostenibile, comodo e alla moda: car2go piace agli italiani che apprezzano questo nuovo modello di car sharing a flusso libero in grado di coniugare libertà, flessibilità e rispetto dell’ ambiente. Fin dal suo esordio nella città di Milano, le smart bianche e azzurre di car2go hanno incontrato i gusti di un pubblico ampio e trasversale, di ogni età, genere e stile di vita, dimostrando come anche l’Italia, miglior case history a livello mondiale, sia pronta per una nuova mobilità innovativa ed al passo con i tempi.
Ecco i numeri del successo: 110.000 iscritti in 10 mesi. A Milano 600 smart car2go e oltre 65.000 iscritti a 10 mesi dal lancio, con una media di 25.000 noleggi a settimana.
A Roma 500 smart car2go e più di 45.000 iscritti a circa due mesi e mezzo dal lancio, con una media di 15.000 noleggi a settimana
Da qualche giorno il servizio è attivo anche a Firenze con 200 smart e, così come accaduto nelle altre città italiane, car2go sta raccogliendo i favori dei cittadini del capoluogo toscano che si stanno iscrivendo numerosi.
Oltre ad essere il primo servizio a flusso libero, pioniere e leader del settore, car2go è apprezzato anche per l’esclusiva interoperabilità a livello europeo; la libertà di poter noleggiare una delle 5.500 smart nelle 12 città europee dove il servizio è attivo è un valore aggiunto importante per tutti gli utenti di car2go.
Nel mondo car2go è attiva in 27 città tra Europa, Stati Uniti e Canada. Al momento più di 700.000 clienti possono usare 11.000 smart eco-friendly, di cui oltre 1.250 elettriche. Nel mondo, ad oggi, sono stati effettuati oltre 21 milioni di noleggi con car2go. In media, quindi, ogni 2 secondi avviene un noleggio con car2go in una delle città in cui è presente il servizio – il che si traduce in oltre 1 milione di noleggi al mese.

Napul’è… (storie di car sharing napoletano)

Vi sono alcune parole che stanno caratterizzando la mobilità del XXI secolo e due di queste sono riferite in particolar modo alla mobilità urbana: car sharing e mobilità elettrica.

Non a caso le più importanti aziende automobilistiche stanno strutturando delle linee di business per andare a soddisfare le esigenze di spostamento delle persone e anche delle merci in maniera differente.

Il termometro di questo cambiamento epocale può essere il successo registrato a Milano dal car sharing one-way che già oggi vede 1100 veicoli disponibili e altri 500 in arrivo a breve considerando tutti gli operatori che hanno vinto i bandi del Comune per divenire operatori.

Il capostitpite di questo cambiamento è stato Car2Go, pensato come un alternativo modo per far guidare una Smart, che oggi a Milano conta 60.000 iscritti, uno smacco per il car sharing gestito dalla ICS che per anni ha annaspato come tutti gli altri da loro gestiti in dodici città italiane.

La causa non è da ricercarsi nel fascino della Smart ma nella modalità di fruizione del servizio; il car sharing tradizionale detto tecnicamente round trip obbliga infatti a riconsegnare il veicolo nel parcheggio da cui si è prelevato o, in alcuni casi, in un parcheggio del gestore del car sharing. Una soluzione molto vincolante e poco flessibile adatta a spostamenti prevedibili e programmabili, insomma l’esatto opposto di quanto oggi il mondo del lavoro e anche quello ludico richiedono.

il dover parcheggiare in aree prestabilite può essere un limite alla diffusione del car sharing

Non così Car2Go che invece è offerto con logica open ended o one way, vale a dire che prendi il veicolo e lo lasci dove vuoi all’interno della zona servita. Non a caso a Milano e Roma i bandi redatti dai Comuni per il rilascio delle licenze prevedevano esattamente questo tipo di car sharing, che oggi occorre dirlo viene gestito dalla maggior parte degli operatori con veicoli termici – benzina o gasolio – ma che potrebbe avere una valenza ambientale amplificata con una flotta di veicoli elettrici.

Già perchè i veicoli elettrici ci sono, funzionano e vi sono anche operatori di car sharing che si sono specializzati in questa nicchia di mercato. Anche qui vi è un capostipite, come sempre, che non è milanese e neppure romano ma napoletano: la Bee.

È fatta direte voi! Se è vero che “è la somma che fa il totale” – come diceva Totò – abbiamo ottenuto un gran risultato per l’ambiente ed anche uno per la fruibilità del servizio e Napoli potrebbe essere un esempio per tutte le città italiane recuperando un po’ di credibilità rispetto a tutte le recenti vicende poco edificanti per la reputazione cittadina.

E invece no. A Napoli il car sharing one-way non si può fare. Quello che a Milano e Roma ritengono indispensabile per avvicinarsi alla mobilità delle grandi metropoli europee a Napoli è vietato. Questione di vil denaro, sembrerebbe.

Pare infatti che il Comune escluda questa opzione, vincolandola al fatto che dovrebbe permettere a tutti i veicoli elettrici di parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu e questo comporterebbe un danno alle dissestate finanze pubbliche.

Per cronaca occorre ricordare che il Comune ha un buco di 1,2 miliardi di euro e che la Corte dei Conti ha dichiarato questo deficit “irreversibile”.

Non saranno quindi gli spiccioli derivanti dal mancato pagamento della sosta di qualche veicoli elettrico a cambiare le sorti del bilancio e viene il sospetto che dietro alla scelta ci siano altre ragioni, sempre economiche, che nel caso specifico si nascondano dietro al nome Ciro.

Ciro è un progetto sperimentale da 2 milioni di euro finanziato dalla EU per la mobilità elettrica a Napoli. Ma che bisogno c’è di sperimentare se esiste già un servizio privato che sta sul mercato? Ma questa è un’altra storia.

Napul’è mille paure…

Renault riapre la sede di viale certosa a Milano

Renault torna ad aprire le porte della sua Filiale di Milano, situata in Viale Certosa 144, con uno showroom totalmente rinnovato, all’insegna della tecnologia e della modernità.
La sede di viale Certosa era stata chiusa nel 2009, e ora si trasforma per presentare gli ultimi modelli della gamma Renault e Dacia e offrire servizi all’avanguardia, garantendo tutta la professionalità e l’accoglienza tipiche di Renault.

La sede di Renault Filiale di Milano di viale Certosa si sviluppa su una superfice di più di 700 m2, con un fronte espositivo di circa 50 metri e ben 12 vetrine, in cui poter ammirare da vicino il design seducente e l’avanzata tecnologia dei veicoli Renault (da Nuova Clio a Captur alle nuove famiglie Mégane e Scénic con Scénic X-mod Cross, …) e l’affidabilità e convenienza dei modelli Dacia (tra i quali Nuovo Duster, Logan MCV e Sandero). La nuova filiala prevede, inoltre, un’area interamente dedicata ai veicoli 100% elettrici Renault Z.E. ed è specializzata nella loro commercializzazione e nell’assistenza.

Ma la vera rivoluzione dello show-room di viale Certosa consiste nell’introduzione del concept C@re (Customer Approved Renault Experience), cioè degli standard all’avanguardia in termini di design, organizzazione e servizi che contraddistinguono le concessionarie Renault di ultima generazione: tutto gira intorno al cliente e alla sua esperienza prima, durante e dopo l’acquisto della vettura. All’innovazione dei servizi offerti da Renault on line, mediante i propri portali e le proprie piattaforme social, per arricchire l’esperienza e l’informazione del cliente prima della sua visita in concessionaria, si integra così all’interno dello store un ambiente moderno e polivalente: spazi espositivi intuitivi e interattivi per consentire al cliente di orientarsi nell’offerta di prodotti delle marche Renault e Dacia, aree dedicate all’accoglienza e al relax, e tecnologie multimediali, grazie ai tablet liberamente consultabili dal cliente per reperire tutte le informazioni necessarie e configurare il proprio veicolo.
A supporto, un personale formato per assistere il cliente con competenza e disponibilità, per contribuire alla sua soddisfazione e alla percezione di un servizio d’eccellenza e di qualità.

La Filiale Renault, presente a Milano da oltre 40 anni, vanta ormai più di 100.000 clienti.
Inizialmente, presso la sede di viale Certosa, Renault Filiale di Milano offrirà un servizio di vendita di veicoli nuovi e d’occasione, a cui affiancherà nel corso dei prossimi mesi anche il servizio post-vendita.
La sede di viale Certosa si aggiunge all’altra sede di Renault Filiale di Milano, in via Monte Abetone a Baranzate, in cui sono attivi i servizi di vendita di veicoli nuovi e d’occasione, assistenza post-vendita, carrozzeria e PRO+, ovvero la divisione dedicata a vendita, assistenza, noleggio e servizi rivolti ai clienti professionali.
Renault Filiale di Milano conta in tutto oltre 60 dipendenti.

FedEx sostiene la mostra per il compleanno di Robbie Williams

L’icona pop internazionale Robbie Williams sarà l’oggetto di una mostra d’arte di beneficenza per la quale FedEx trasporterà gratuitamente 70 quadri di grande valore tra Milano (Italia) e il Regno Unito. Allestita da un gruppo di fan italiani, la mostra è stata esposta a Milano nell’estate del 2013 e ha attirato un gran numero di visitatori da tutto il mondo. Le opere d’arte, che ritraggono tutte l’ex cantante dei Take That, saranno esposte anche presso la Burslem School of Art, a Stoke-on-Trent, città natale inglese dell’idolo pop che il prossimo anno, in occasione dei suoi 40 anni, ospiterà un week-end di celebrazioni.
Il Donna Louise Children’s Hospice Trust di Stoke, di cui Williams è sostenitore, beneficerà delle donazioni volontarie effettuate dai visitatori della mostra.
“Questo è un ottimo esempio di quanto facciamo ogni giorno: mettiamo in collegamento le persone in tutta Europa. E siamo fieri di poter aiutare il Donna Louise Children’s Hospice Trust”, ha dichiarato Renato Carrara, Managing Director, Operations Sud Europa. “È un privilegio fornire i nostri servizi a un istituto come questo, la cui sede è così vicina a uno dei nostri principali hub del Regno Unito”.
La mostra d’arte è soltanto uno di una serie di eventi e attività che si terranno nel corso del week-end RWFanFest, ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Web dell’istituto www.donnalouisetrust.org.
FedEx consegnerà le opere alla Burslem School of Art il 24 gennaio per poi riportarle a Milano alla fine di febbraio.

car2go alla Fiera di Rho per ‘L’artigiano in Fiera’

Dal 30 novembre, fino all’8 dicembre, alla Fiera di Rho, car2go sarà tra i protagonisti de ‘L’Artigiano in Fiera’, un evento che pone in primo piano la passione, l’intelligenza e la creatività nel lavoro di questi imprenditori. Valori pienamente condivisi dall’innovativo modello di car sharing firmato smart che in pochi mesi ha fatto breccia nel cuore dei milanesi, inaugurando una nuova era della mobilità: semplice, pratica ed eco-friendly. Per l’intera durata dell’evento i visitatori potranno usufruire di un’esclusiva promozione e ritirare la propria member card direttamente in Fiera grazie ad un temporary office allestito sulla Piazza della Porta Est e due desk di registrazione all’ingresso del padiglione 2–4 e del padiglione 6–10. I nuovi clienti car2go potranno così usufruire di uno sconto di 10 euro sulla quota d’iscrizione e 15 minuti gratuiti a bordo di car2go. Inoltre, i visitatori che arriveranno in Fiera a bordo di una delle 50 car2go personalizzate con la scritta “L’ARTIGIANO IN FIERA VA”, potranno chiudere il noleggio, beneficiando di un’estensione temporanea dell’area operativa, e parcheggiare esclusivamente nei posti riservati car2go all’interno del parcheggio di Porta Sud.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner