Articoli marcati con tag ‘Ministero dell’economia’

Riforma dei Porti: la ragioneria dello Stato la boccia, è una saga senza fine

Dopo l’ “ottimo” lavoro svolto dall’ex Ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi, iniziano subito le grane per Graziano Delrio, nominato da Renzi in sostituzione dell’esponente NCD. Delrio, classe 1960 e una laurea in medicina che notoriamente è materia affine alle infrastrutture, è un uomo di fiducia di Renzi (già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio) ma sarà la persona giusta per rimettere in piedi il devastato Ministero delle Infrastrutture? La strada parte subito in salita.

E’ stato infatti bocciato dalla Ragioneria generale dello Stato l’articolo 14 del disegno di Legge 370/2014, la famosa Riforma dei Porti, che stabilisce l’autonomia finanziaria delle Autorità portuali. La legge, a tutela delle autorità, le esenta dalle imposte dirette, favorendo loro importanti risorse. Ma questo comporterà costi aggiuntivi per la pubblica amministrazione? Difficile a dirsi visto che i ragionieri dello stato dichiarano una mancanza di una relazione tecnica a riguardo.

E non è tutto. La ragioneria richiede che le autorità portuali chiudano i bilanci in pareggio o avanzo, cosa non così scontata anzi. Si tratterebbe infatti di un duro colpo al concetto di “autonomia” finanziaria a cui si aggiunge il divieto comunitario di trasferire fondi alle Autorità portuali, perché sarebbe considerato un aiuto di Stato.

La proposta più recente (considerando che la riforma doveva essere pronta entro lo scorso marzo) riguarda la comparsa di una nuova istituzione: l’Agenzia unica dei porti. Possibile deus ex machina o super “autorità del caos”?

Attendiamo solo che il ministro dei trasporti Graziano Delrio si pronunci sul futuro dell’autonomia portuale a seguito del recente parere negativo. L’impressione è che la riforma dei porti sia diventata ormai una chimera, un rompicapo su cui il Governo inanella un insuccesso dopo l’altro. Al medico con specializzazione in endocrinologia Graziano Delrio, adesso per continuità professionale Ministro alle Infrastrutture, auguriamo buon lavoro.

Ministero Economia e Finanze, FS Italiane: a l’AD Elia le deleghe di definizione strategie e privatizzazione

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che in data odierna si è tenuta l’assemblea di Ferrovie dello Stato Italiane per assumere le necessarie determinazioni a seguito dell’avvenuta rinuncia da parte del Presidente del Consiglio di Amministrazione, Prof. Marcello Messori, a deleghe e incarichi attribuiti lo scorso maggio dallo stesso Consiglio, fatta eccezione per la delega in materia di coordinamento delle attività di controllo interno.

Il Mef, di intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ritenuto opportuno un assetto di governance che possa assicurare una più completa unitarietà nella conduzione aziendale della Società e del Gruppo, invitando quindi il Consiglio di Amministrazione ad attribuire all’Ing. Michele Mario Elia, in qualità di Amministratore Delegato della Società, le deleghe in materia di definizione delle strategie e relazioni esterne e istituzionali, nonché l’incarico per lo svolgimento delle attività di impulso e di coordinamento per l’assunzione di ogni iniziativa funzionale alla valorizzazione del Gruppo, anche nell’ottica della privatizzazione.

In questo contesto il Ministero dell’Economia e delle Finanze, in qualità di azionista, assumerà, in raccordo con le altre competenti autorità di Governo, ogni opportuna determinazione di indirizzo per la realizzazione del suddetto processo di valorizzazione e privatizzazione della Società. Al fine di accelerare tale processo sarà creato uno specifico Gruppo di lavoro presso il Mef.

Finmeccanica rinnova gli organi sociali

Rinnovati gli organi sociali di Finmeccanica

il ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato la lista per il rinnovo degli organi sociali di Finmeccanica SpA in occasione della prossima Assemblea degli azionisti convocata per il 29 aprile e il 4 maggio (prima e seconda convocazione). Nella lista depositata dal Tesoro – titolare del 30,18% del capitale della società – per la nomina del nuovo consiglio di amministrazione figurano: Pier Francesco Guarguaglini, confermato presidente, Giuseppe Orsi – attualmente alla guida di AgustaWestland e che assumerà la carica di amministratore delegato – Franco Bonferroni, Giovanni Catanzaro, Dario Galli, Francesco Parlato, Guido Venturoni. «Sempre per quanto attiene Finmeccanica, – si legge nella nota diffusa dal Tesoro – in occasione del rinnovo si provvederà – mediante decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, di intesa con il ministro dello Sviluppo economico – alla nomina dell’Amb. Carlo Baldocci quale consigliere di amministrazione senza diritto di voto ai sensi dell’art. 5.1ter, lettera d), dello statuto della società»

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner