Articoli marcati con tag ‘Missione MObilità’

Torna a Milano “Missione Mobilità”

Riaprire il dialogo tra la filiera delle due e quattro ruote e l’Esecutivo, dopo l’inconcludente esperienza della Consulta dell’auto; stimolare un serio e costruttivo dibattito sul presente e sul futuro della mobilità; illustrare, attraverso approfondite analisi, i principali trend che stanno modificando le dinamiche della mobilità cittadina; risvegliare la passione da sempre legata a filo doppio alla guida di auto e moto.

Sono questi i principali obiettivi della nuova tappa di Missione Mobilità, l’evento promosso da AMOER – Associazione per una Mobilità Equa e Responsabile – il prossimo 7 aprile a Milano (Hotel Melià, in via Masaccio, 19) dalle ore 9.30 alle 16.

Reduce dalle tre positive esperienze degli scorsi anni (a Torino, Roma e Milano), Missione Mobilità torna nella capitale economico-finanziaria del Paese con una giornata ricca di incontri che vedranno confrontarsi istituzioni, imprenditori, giornalisti, esperti del mondo scientifico e universitario, rappresentanti della filiera della mobilità e appassionati dei motori su argomenti di stretta attualità per il settore.
“Rivoluzione Mobilità: ma la passione dove la mettiamo?”, è il titolo e il tema guida dell’iniziativa.

Protagoniste della giornata, come da tradizione, saranno le provocazioni e le idee portate avanti dalla Task Force della Mobilità di AMOER, il Think Tank composto da giornalisti, docenti, esperti e appassionati delle quattro e due ruote, che seguirà i lavori commentando e sollecitando i diversi ospiti che si alterneranno sul palco e avanzando le “proposte per reagire alla crisi”.
Seguirà il Talk Show moderato da Klaus Davi nel corso del quale gli ospiti-relatori saranno chiamati a lanciare uno spot per l’automotive sul tema “Motori: la passione prima di tutto”, idee e provocazioni per rilanciare immagine e passione per la mobilità.

Toccherà poi ai rappresentanti della filiera dell’automotive (Massimo Nordio – Presidente UNRAE, Roberto Vavassori – Presidente ANFIA, Filippo Pavan Bernacchi – Presidente Federauto, Pier Francesco Caliari – Direttore Generale ANCMA, Fabrizio Ruggiero – Presidente ANIASA, Fabio Bertolotti – Direttore Assogomma e Giorgio Boiani – Vice Presidente AsConAuto) moderati dal presidente di AMOER-Missione Mobilità, Pierluigi Bonora, confrontarsi con esponenti della politica nazionale nel corso della tavola rotonda dal titolo “Le istituzioni battano un colpo”.
A seguire la presentazione della ricerca/provocazione curata, come nelle scorse edizioni, da AlixPartenrs sul tema “Car sharing, dal possesso alla fruibilità dell’auto. Sfide e opportunità della nuova mobilità urbana”, i cui principali risultati saranno anticipati la mattina e approfonditi nel pomeriggio dall’Ing. Giacomo Mori – Managing Director di AlixPartners e dal moderatore Gian Primo Quagliano – Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor con i rappresentanti di Case Automobilistiche e Aziende del settore.

Nel corso della giornata spazio anche al Premio AMOER Missione Mobilità destinato all’iniziativa che per il Movimento di opinione si è meglio distinta a sostegno della mobilità a motore.

“Non devono trarre in inganno i primi segnali positivi mostrati dal mercato dell’auto negli ultimi due mesi”, osserva Pierluigi Bonora giornalista e Presidente di AMOER, “la crisi è ancora profonda per un settore che difficilmente potrà fare peggio dello scorso anno, ma che in pochi mesi ha bruciato altri posti di lavoro e risorse. Con la chiusura dell’esperienza di dialogo portata avanti dal precedente Governo, il “cerino” è rimasto nuovamente acceso tra le mani delle Associazioni di categoria che pure confidavano nel dialogo aperto dalla Consulta dell’Auto. In queste prime settimane il tema della crisi dell’auto non è stato però minimamente sfiorato dal nuovo Esecutivo, almeno ufficialmente; e intanto l’accanimento sull’automotive è continuato con l’aumento, pur se già previsto, delle accise sui carburanti, il decimo ritocco al rialzo in Italia negli ultimi cinque anni. Missione Mobilità, ancora una volta, vuole contribuire a portare i problemi del settore all’attenzione dei media e delle Istituzioni attraverso un dibattito franco e mirato”.

Missione Mobilità : l’ACI per l’ambiente

"Due giorni per rilanciare la passione per la mobilità
(responsabile ed ecosostenibile) su due e quattro ruote e denunciare le continue
vessazioni subite da automobilisti e motociclisti, proponendo alle istituzioni
analisi e ricette concrete per superare la crisi del settore".
Sono questi gli obiettivi di "Missione Mobilità", la manifestazione in programma a
Roma il 21 e 22 giugno presso la sede della Pontificia Università Lateranense
(piazza San Giovanni in Laterano, 4), promossa da AMOER - Associazione per una
Mobilità Equa e Responsabile e presentata oggi presso la sede dell'ACI.
L'iniziativa, dopo il successo riscosso dalla prima edizione lo scorso anno a
Torino, approda nella Capitale e apre le porte anche alla mobilità su due ruote con
una due giorni di incontri che vedrà confrontarsi istituzioni, imprenditori, esperti
del mondo scientifico e universitario, rappresentanti della filiera dell'auto e
delle moto e appassionati dei motori su argomenti di stretta attualità per il
settore.
Tre i temi guida di questa edizione: "La denuncia della continua demonizzazione e
vessazione fiscale del bene auto", "Il rilancio dell'intera filiera della mobilità
come trampolino per una possibile ripresa economica e occupazionale", "La riscoperta
dei sentimenti di passione e libertà che da sempre i motori sanno evocare".
"L'auto, e la mobilità a motore più in generale, - afferma Pierluigi Bonora,
giornalista e Presidente di AMOER - sono oggi strette tra due fuochi: da una parte
l'incendio economico (con il drammatico calo dei consumi) che la politica sembra
incapace di arginare; dall'altro la crescente opera di vessazione dell'auto e dei
suoi utilizzatori condotta su più fronti per nascondere ritardi infrastrutturali e
inadempienze da parte delle istituzioni. Tale opera sta spegnendo la passione per le
quattro e le due ruote, soprattutto tra i più giovani. Le Case Auto sono chiamate
oggi a ridefinire le strategie per interpretare al meglio i desideri delle nuove
generazioni che non vedono più nell'auto il simbolo di libertà e divertimento".
"Siamo provocatoriamente contrari", conclude Bonora, "a una città senza motori in
quanto auspichiamo la definizione di una politica integrata della mobilità che tenga
conto di tutti i sistemi di trasporto, dalle auto alle bici passando per moto e
scooter, tutelando sempre la libertà di spostamento dei cittadini, senza preclusioni
ideologiche e demagogiche".

"Missione Mobilità" si propone come rassegna di stimolo, provocazione e pressione a
favore di un equilibrio tra le città e il mondo dei motori a due e quattro ruote,
troppo spesso considerate solo come "bancomat" di tutte le tasse possibili e mai
attentamente valutate come elementi strategici della nostra industria e all'interno
di un piano generale di mobilità equa e responsabile.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner