Articoli marcati con tag ‘MIT’

Incontro MIT-Associazioni dell¹autotrasporto ANITA soddisfatta: l¹accordo siglato contiene misure necessarie a rilanciare il settore

Si è tenuto , presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, un incontro tra le Associazioni di rappresentanza della categoria, il Sottosegretario ai trasporti Del Basso De Caro e il Capo di Gabinetto Bonaretti al termine del quale è stato firmato un verbale di accordo, con le linee generali del Governo per il settore autotrasporto, che fanno parte di un pacchetto di norme da presentare nel DDL Stabilità 2016.

Le misure di intervento si muovono su tre direttrici.

La prima riguarda l’incremento della competitività delle imprese italiane di autotrasporto tramite il rifinanziamento del Fondo di Garanzia per le PMI, una riduzione del costo del lavoro, la rivalutazione delle spese non documentate e l’introduzione di strumenti per il controllo dei trasporti effettuati in regime di cabotaggio.

La seconda direttrice è relativa al tema ambientale con il mantenimento delle risorse strutturali destinate al settore, comprensive degli investimenti destinati all’acquisto di veicoli pesanti Euro VI; l’esclusione dal rimborso delle accise sul gasolio dei veicoli più inquinanti, fino alla classe Euro 2, permettendo così di recuperare risorse da destinare agli altri ambiti di intervento, nonché l’istituzione di un fondo per contribuzione in conto interessi per l’acquisizione di veicoli di nuova generazione, per meglio rispondere ai dettami europei sulle esigenze di miglioramento ambientale.

La terza direttrice è orientata allo split modale tramite i cosiddetti Marebonus e Ferrobonus volti ad incentivare l’utilizzo delle autostrade del mare e il trasporto ferroviario delle merci.

“Le misure per controllare il cabotaggio, per favorire il modal split e per introdurre misure di contenimento del costo del lavoro, come ANITA chiedeva da tempo, sono molto importanti in questo momento poiché permetteranno alle imprese italiane di autotrasporto di tornare a concorrere con gli altri Paesi europei – ha dichiarato Thomas Baumgartner, Presidente di ANITA – così come gli altri elementi dell’accordo i quali determineranno le condizioni per incrementare la competitività delle imprese di autotrasporto e logistica”.

“Siamo soddisfatti dell’impegno assunto dal MIT durante l’incontro con la categoria. I segnali arrivati sono positivi, di apertura e di presa di coscienza sull’importanza del settore. Le misure inserite nell’accordo favoriranno senz’altro il rilancio dell’economia del Paese e il riposizionamento del settore sui mercati internazionali”.

Dimissioni di Lupi, atto responsabile. Autotrasporto, CNA-Fita: urgente verificare apparati e procedure tecniche del Mit.

L'annuncio di dimissioni da parte del Ministro Lupi - ha
affermato Cinzia Franchini presidente nazionale dell'associazione degli
autotrasportatori artigiani della CNA-Fita - rappresenta un atto di responsabilità a
cui ci auguriamo possa seguire, da parte del Governo Renzi, un'azione decisa di
rinnovamento e controllo all'interno del Ministero delle Infrastrutture e dei
Trasporti seriamente colpito nella credibilità dei suoi apparati tecnici e nelle sue
procedure da questa ultima indagine".

Accordo MIT e FS Italiane per progettazione collegamenti AV con aeroporti

Nuove soluzioni mirate per collegare gli aeroporti di Malpensa, Fiumicino e Tessera alla rete nazionale Alta Velocità/Alta Capacità.

È questo l’obiettivo dell’intesa firmata oggi a Rimini da Maurizio Lupi, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, e Michele Mario Elia, Amministratore Delegato di FS Italiane.

L’accordo prevede che il Gruppo FS Italiane, attraverso la Società operativa Rete Ferroviaria Italiana, avvii entro il 2014 i primi studi per rafforzare la dotazione di infrastrutture ferroviarie legate agli aeroporti. Punto di partenza del progetto gli interventi dedicati ai collegamenti veloci con Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia Tessera, da realizzare con attività articolate per fasi funzionali. I piani terranno conto anche dello sviluppo della domanda di traffico prevista per i tre hub aeroportuali.

Sarà anche predisposto uno studio per nuove offerte commerciali Alta Velocità di RFI, i cosiddetti slot orari, da e verso i tre aeroporti, individuando i collegamenti e le frequenze più richieste con le principali città italiane. Inoltre, RFI verificherà con tutti i soggetti interessati la disponibilità alla sottoscrizione di Accordi Quadro per l’utilizzo delle nuove capacità/potenzialità infrastrutturali.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti analizzerà poi, entro il 28 febbraio 2015, i piani elaborati dal Gruppo FS Italiane e definirà gli indirizzi per l’avvio delle progettazioni, individuando anche le risorse finanziarie disponibili. Verrà infine condiviso un cronoprogramma relativo a tutte le fasi di progettazione, sviluppo e realizzazione.

L’accordo nasce dall’esigenza di favorire collegamenti rapidi ed efficienti tra i tre aeroporti e le principali città, come avviene negli altri paesi dell’Unione Europea, anche al fine di sviluppare turismo e business in tutta la Penisola, grazie all’intermodalità treno-aereo.

Mit e Ministero dell’Ambiente potrebbero decretare limiti di velocità più bassi per il trasporto commerciale in tutta la Pianura Padana. CNA-Fita contraria al provvedimento chiede smentita da parte del Mit

Da indiscrezioni ministeriali risulterebbe in corso una riunione tra alcuni dirigenti del Mit ed altri del Ministero dell’Ambiente in merito alla possibilità di una decretazione urgente per ridurre i limiti di velocità per i mezzi commerciali e industriali nella Pianura Padana. Un provvedimento che sarebbe giustificato dall’aumento dei livelli d’inquinamento derivante dalle polveri sottili. La cosa, se vera, risulterebbe ancora più grave perché mai confrontata con le associazioni di categoria ma soprattutto perché andrebbe a colpire il trasporto commerciale conto terzi in regioni con anche problemi. E’ paradossale che debba pagare il conto terzi che è già gravato dai costi per gli investimenti per l’acquisto di mezzi Euro 5 ed Euro 6 per abbattere simili emissioni, senza contare che i nostri autotrasportatori subiscono una velocità commerciale tra le più basse in Europa e con regole sui tempi di guida e riposo sempre più stringenti. Se confermata la notizia non potrà che essere contestata dalla CNA-Fita che richiederà chiarimenti in merito al Ministero dei Trasporti.

Aeroporti: MIT, scalo Comiso operativo nel primo semestre 2013

E’ stato firmato  presso l’ufficio di gabinetto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la convenzione per l’attivazione del servizio di navigazione aerea dell’aeroporto “Vincenzo Magliocco” di Comiso. Tale convenzione, segnala il ministero, “consentirà l’effettiva operatività dello scalo siciliano nel corso del primo semestre dell’anno 2013″.
Alla firma del documento, sottoscritto da Enav S.p.A., il Comune di Comiso e la società di gestione SOACO S.p.A., hanno presenziato le autorità locali, l’ENAC e il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner