Articoli marcati con tag ‘nexive’

ACCORDO NEXIVE, SINAGI E SNAG: LE EDICOLE ITALIANE CRESCONO E DIVENTANO UFFICI POSTALI AL SERVIZIO DELLA CITTADINANZA

Nexive, primo operatore postale privato in Italia, SINAGI, Sindacato Nazionale Giornalai d’Italia, e SNAG, Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai, siglano un accordo triennale volto a valorizzare la presenza delle edicole sul territorio per offrire servizi postali sempre più evoluti, efficienti e vicini alle esigenze di cittadini, pubbliche amministrazioni e imprese. Si punta a coinvolgere circa 12.000 edicole in tutta Italia.

Una collaborazione strategica, quella tra Nexive, Sinagi e SNAG, nata con un duplice obiettivo. In primo luogo, in uno scenario in cui dal 2001 ad oggi ha chiuso oltre un terzo del totale delle edicole italiane, il progetto intende aiutarle a ripensare il proprio modello di business per superare la crisi in cui versa il settore – in linea con le previsioni della nuova Legge Delega sull’editoria approvata dalla Camera dei Deputati – e a sviluppare attività a valore aggiunto che vadano oltre la classica distribuzione di giornali e riviste. In secondo luogo, l’accordo mira a innovare il servizio postale tradizionale, offrendo una risposta concreta alle necessità di cittadini, pubbliche amministrazioni ed imprese a fronte del crescente disinvestimento nei servizi postali sul territorio.

Con il progetto “In Zona”, infatti, Nexive fa squadra con gli edicolanti italiani per ampliare la capillarità del proprio network e consentire ai cittadini non solo di ricevere ma anche di inviare corrispondenza e pacchi in maniera più comoda, grazie a punti di prossimità diffusi sul territorio e aperti con orari più flessibili rispetto a quello dei tradizionali uffici postali e anche nel weekend. Il progetto recupera quindi il ruolo delle edicole quali punti di aggregazione e prossimità sul territorio, riconoscendo però loro anche un ruolo nuovo nel semplificare la comunicazione tra aziende, amministrazioni pubbliche e privati e sostenere lo sviluppo di un settore strategico come l’eCommerce, che nell’ultimo anno ha superato i 16 miliardi di Euro.

Per Nexive si tratta di un’innovazione importante perché, anche grazie a questa partnership, non solo servizi come il ritiro della corrispondenza in giacenza, ma anche l’invio di lettere, raccomandate e pacchi, finora offerti solo a clienti business, vengono estesi anche ad un’utenza consumer.

In un momento in cui il servizio pubblico si sta ritirando dal territorio, è fondamentale fare sistema e ripensare in modo originale i servizi di prossimità a vantaggio dei cittadini: la partnership con SINAGI e SNAG nasce proprio con questo obiettivo. Il progetto ‘In Zona’ capitalizza il costante impegno di Nexive per guidare l’innovazione del settore postale grazie all’integrazione tra fisico e digitale e insieme alle edicole coinvolge anche cartolerie, tabaccherie e altri piccoli esercizi commerciali. Ad oggi abbiamo oltre 1400 punti su tutto il territorio nazionale per consentire di ritirare e inviare buste e pacchetti in modo sempre più comodo e flessibile”, ha dichiarato Luca Palermo, CEO di Nexive.

“L’obiettivo che il Sinagi si prefigge, è quello di valorizzare la funzione e il ruolo delle edicole tradizionali, e diventare a tutti gli effetti, il centro dei servizi per tutti i cittadini cioè l’edicola come centro polifunzionale per la diffusione dell’informazione e per i servizi al cittadino. In questo quadro, il rapporto con partner che operano nel servizio di postalizzazione, tra i quali Nexive, consentono a tutti gli edicolanti di proporsi come ‘ufficio postale di zona’ dove il cittadino potrà recarsi per spedire e ricevere posta e pacchi, oltre a poter ritirare gli acquisti effettuati online. In sostanza la collaborazione anche con Nexive, risponde alla nostra idea delle edicole come veri e propri centri al servizio delle città e dei cittadini, e questa collaborazione diventa un punto di partenza fondamentale”. ha affermato Giuseppe Marchica, Segretario Generale SINAGI.

Secondo una vecchia regola del marketing, portare le persone in negozio aumenta le possibilità di vendita – commenta Armando Abbiati, Presidente del Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai. “Per questo accogliamo positivamente le nuove partnership come quella stipulata con Nexive: i potenziali lettori, infatti, avranno più opportunità di avvicinarsi all’edicola per usufruire dei servizi e saranno stimolati ad acquistare i prodotti editoriali offerti. Ciò andrà a vantaggio non solo degli edicolanti, che potranno trovare nuovi sbocchi di mercato, ma anche degli editori, che avranno più possibilità di far conoscere e di vendere i propri prodotti ai consumatori”.

Viviamo un’epoca di grandi novità ed è necessario saper cambiare abitudini e mentalità, per rispondere a sfide inedite. Vale anche per le edicole. L’accordo siglato va in questa giusta direzione”, ha commentato l’Onorevole Antonio Palmieri della Camera dei Deputati.

“Proprio nella settimana di approvazione della legge sull’informazione che finalmente il Parlamento è riuscito a licenziare dopo anni di tentativi, e che contiene per la prima volta un passaggio specifico sul tema della distribuzione che è diventato da diversi anni uno degli anelli deboli nel garantire il pluralismo, questa importante iniziativa imprenditoriale contribuisce a dare una risposta a un problema sentito e sul quale abbiamo ricevuto segnalazione da centinaia di cittadini e di operatori del settore”, ha dichiarato l’Onorevole Roberto Rampi della Camera dei Deputati

Nei prossimi mesi Nexive, SNAG e SINAGI ingaggeranno gli edicolanti interessati e collaboreranno per fornire formazione e supporto e per lo sviluppo di nuove soluzioni al servizio del cittadino.

Netcomm eCommerce Forum 2016: Nexive punta sulla SMOOTH DELIVERY

Nexive, principale operatore postale privato in Italia, partecipa alla XI° edizione dell’eCommerce Forum di Netcomm (Milano, 18-19 Maggio) e presenta una nuova visione della logistica a supporto del commercio elettronico: la SMOOTH DELIVERY ovvero la perfetta integrazione della consegna nell’acquisto, che deve rappresentare un’ambizione per i merchant quanto per gli operatori logistici per soddisfare a pieno il consumatore finale e incoraggiare gli acquisti online. L’esperienza dimostra infatti che il cliente tende a percepire come un’unica entità chi vende e chi recapita e che esiste ancora un gap tra le attese e la soddisfazione relativa alla consegna, che rappresenta ormai l’unico vero punto di critica o di sorpresa per chi acquista on-line; un fattore strategico da curare per sostenere la crescita dell’eCommerce e di conseguenza la competitività delle aziende italiane.

Da sempre Nexive, forte della sua esperienza di operatore postale attento alle esigenze dei destinatari finali, supporta i merchant come dimostrano la crescita dei volumi e del fatturato legati ai servizi parcel: nell’ultimo anno i pacchi movimentati da Nexive in tutta Italia hanno sfiorato i 2.000.000 di unità con un valore in crescita del 161% rispetto al 2014. E il 2016 si è aperto con grande dinamismo: nel primo trimestre sono già stati movimentati oltre 760.000 pacchi con una crescita del 180% dei volumi e del 160% del valore rispetto al primo quarter 2015.

In questo scenario di espansione dell’eCommerce, l’impegno di Nexive per una consegna sempre più fluida e integrata si traduce anche in interventi volti a migliorare l’ingegneria di processo, come il nuovo software adottato per ottimizzare i percorsi degli addetti alle consegne: RouteSmart. Il software unisce gli ultimi sviluppi tecnologici in fatto di cartografia satellitare (GIS) con potenti algoritmi di calcolo dedicati all’ottimizzazione delle attività specifiche dell’ultimo miglio. La nuova tecnologia riceve in input i volumi geroreferenziati, elabora lo scenario ottimale in termini di produttività e restituisce i target per il giro di recapito, consentendo di calcolare in modo puntuale l’obiettivo di recapito in funzione del territorio e dei volumi da recapitare.

L’adozione di questa tecnologia unitamente ad altri strumenti di tracking, s’inserisce nella strategia di Nexive per offrire un servizio di delivery all’altezza della aspettative e in grado di soddisfare merchant e consumatori finali. Alcuni servizi a valore aggiunto sono per esempio la possibilità di pagare al momento della consegna tramite POS, per superare la resistenza al pagamento online, l’home delivery con possibilità di concordare orari comodi e consegna su appuntamento anche il sabato, e la possibilità di far leva sugli oltre 1200 punti di contatto Nexive sul territorio nazionale per consentire il ritiro fisico della merce e una più semplice gestione dei resi.

Dedicare attenzione all’esperienza di delivery è fondamentale perché determina la percezione di tutto l’acquisto online: il 70% degli e-shopper dichiara di sviluppare fedeltà per un retailer in funzione dell’esperienza di delivery vissuta e il 40% dei consumatori dichiara di evitare acquisti online per timori inerenti al successo della consegna. Ecco perché Nexive, che intende porsi come il partner ideale delle aziende che vogliono crescere con l’eCommerce, punta sul concetto di ‘Smooth Delivery’ e investe per ottimizzare i processi di consegna e differenziare i servizi in risposta alle molteplici esigenze dei consumatori. Un impegno costante che sta portando risultati, come dimostra l’incremento del valore delle nostre soluzioni di delivery che nell’ultimo anno è cresciuto del 161%”, ha dichiarato Valentina PavanParcel Development & Retail Director di Nexive, durante eCommerce Forum nel corso del workshop “Le nuove frontiere dell’innovazione”.

L’offerta Parcel di Nexive integra quattro diverse soluzioni: Sistema CompletoSistema EspressoSistema EconomySistema Slim. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.nexive.it.

Passa a Nexive: consegniamo il futuro”

Nexive, principale operatore postale privato in Italia, lancia la nuova campagna di comunicazione integrata “Passa a Nexive: consegniamo il futuro” che a partire da questo mese sarà on air/line su stampa, radio, TV e web con l’obiettivo di rafforzare la brand awareness e presentare i prodotti di punta del mondo Nexive per il 2016. Puntando a consolidare il posizionamento dell’azienda quale leader d’innovazione nel mercato postale, l’agenzia creativa Gerundio ha sviluppato concept di forte impatto visivo ispirati al futuro e alla costante attenzione di Nexive verso l’integrazione tra fisico e digitale, accomunati da un pay-off che ben sintetizza il DNA dell’operatore: “la posta intelligente”.

La campagna prevede un soggetto istituzionale e due di prodotto, uno dei quali sarà svelato solo in un secondo flight di campagna a Settembre. L’annuncio istituzionale sfrutta un key visual di grande memorabilità che esprime al contempo i valori di tradizione e innovazione da sempre tipici di Nexive: una cicogna porta in volo un baby androide stagliandosi in un cielo screziato dai colori dell’alba su un panorama cittadino molto contemporaneo e suggestivo; l’animale tradizionalmente decodificato come “portatrice di novità” consegna il futuro, incarnato da una tecnologia di ultima generazione.

Modernità e capacità di integrare tradizione e innovazione sono richiamati anche nell’annuncio di prodotto che in questa prima fase si focalizza sull’innovativa Raccomandata con Giacenza Digitale, prodotto di punta del 2016 che ben esemplifica l’approccio strategico di Nexive che intende guidare l’evoluzione del mondo postale con soluzioni disruptive a vantaggio dei cittadini. Il visual interpreta infatti il ruolo di cerniera tra fisico e digitale che è proprio di Nexive attraverso una raccomandata per metà cartacea e per metà costituita da codice binario a cui si associa un claim che sintetizza una promessa di semplificazione: “Da oggi è anche online. Dite addio alla fila”.

I due annunci verranno veicolati attraverso una pianificazione on e offline curata da Universal Mccann che nei prossimi mesi prevede uscite tabellari su carta stampata, spot su radio e tv, soluzioni di digital e native advertising. Per ottimizzare l’efficienza e l’efficacia del planning sul digitale, si è scelto di puntare sul Programmatic Buying, utilizzando strumenti per l’intercettazione del target in grado di minimizzare la dispersione e garantire un’ottimizzazione day-by-day della campagna. A tale strumento si assoceranno inoltre attività di Search Engine ADV, per presidiare i motori di ricerca con una selezione di keyword e annunci volti a dirottare le audience interessate sul sito web aziendale, Direct E-mail Marketing per raggiungere in modo puntuale il target delle PMI, e soluzioni di Display Advertising per approcciare in particolare il target degli e-commerce merchants.

La nuova campagna interpreta i valori essenziali di Nexive – innovazione, modernità, futuro -  declinandoli in modo originale e con un linguaggio evocativo che ben esprime la nostra vocazione di essere sempre più la piattaforma d’eccellenza per il recapito della posta e dell’ecommerce – ha dichiarato Maria Laura Cantarelli, Public Affairs and Corporate Communication Director di Nexive – Vogliamo guidare l’innovazione del mercato postale e vogliamo farlo proponendo soluzioni a misura di aziende e cittadini che integrino fisico e digitale semplificando la vita. Siamo certi che questa campagna ci aiuterà a consolidare questo nostro posizionamento e a comunicarlo in modo sempre più efficace e diretto ai nostri target”.

BiciRoma: Nexive promuove un nuovo modello di mobilità sostenibile e annuncia il primato italiano nell’utilizzo di bici per servizi postali a impatto zero

Nexive - primo operatore postale privato in Italia – conferma il proprio spirito green e la propria sensibilità per il mondo delle biciclette supportando la 12° edizione di BICIROMA, l’evento ciclistico che animerà la capitale questo weekend dal 6 all’8 maggio in concomitanza con la partenza del Giro d’Italia in Olanda. In particolare Nexive, parte del Gruppo Olandese PostNL, supporta “Pedalata Arancione”, la biciclettata per promuovere la mobilità sostenibile che si terrà domenica 8 maggio alla presenza dell’Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi e della rappresentanza italiana della Commissione Europea. In occasione dell’evento Nexive annuncia un nuovo importante primato: è il primo operatore postale per numero di bici utilizzate in Italia.

L’ecosostenibilità è infatti parte del DNA di Nexive, che si impegna da sempre per ripensare i processi di business in modo da ridurre il proprio impatto ambientale, puntando anche sull’impiego quotidiano di biciclette per effettuare le consegne di corrispondenza e pacchi leggeri in città. Dall’indagine effettuata nell’ambito del progetto Cyclelogistics, finanziato dall’Unione Europea per ottimizzare i consumi energetici derivanti dal trasporto merci, Nexive è infatti risultato il primo operatore postale italiano per numero di bici.

La flotta di Nexive è costituita per il 34% da mezzi a pedali Made-in-Italy: 415 biciclette che viaggiano in tutta Italia percorrendo oltre 1 milione di chilometri all’anno per raggiungere l’80% delle famiglie italiane e consegnare mediamente 100 milioni di buste e 1 milione di pacchetti leggeri. Un risparmio significativo in termini di impatto ambientale: oltre 10 Tonnellate di emissioni di Co2 evitate all’anno. In virtù dei vantaggi ambientali, economici e sociali, Nexive continuerà a investire in ciclologistica ampliando la propria flotta con nuove biciclette a pedalata assistita che possano sostituire gli scooter per i tragitti più lunghi e con dislivelli impegnativi permettendo di effettuare ancora più consegne a mezzo bici e di ridurre ulteriormente l’impatto ambientale delle operazioni di business.

Siamo entusiasti di partecipare a BiciRoma, perché crediamo nell’opportunità di promuovere anche nella Capitale un modello di mobilità più sostenibile. Ereditando dalla casa madre olandese, la propensione di all’uso di biciclette per effettuare il servizio di recapito, Nexive ha mantenuto fede anche in Italia all’impegno per consegnare a impatto zero, recuperando al contempo efficienza nella delivery nei centri storici e nelle aree urbane a più alta densità abitativa”, ha dichiarato Maria Laura Cantarelli, Public Affairs and Corporate Communication Director di Nexive. “Siamo orgogliosi di essere il primo operatore postale per numero di bici utilizzate in Italia e il sempre crescente impiego di mezzi a pedali in alternativa a quelli a motore fa parte del nostro agire responsabile, che ci vede costantemente impegnati per ridurre il nostro impatto ambientale. Crediamo nell’utilità di ripensare i processi di business in una logica di eco-sostenibilità, come testimonia anche la partecipazione al progetto Cyclelogistics per ottimizzare i consumi energetici derivanti dal trasporto merci e il nostro recente accordo con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per promuovere le performance ambientali del settore postale”.

Giornata della Terra: Nexive compensa 790 Tonnellate di CO2 e promuove il riciclo da parte degli italiani con 500 milioni di eco-buste

In occasione della Giornata della Terra, Nexive - primo operatore postale privato in Italia – riconferma il proprio impegno per ridurre l’impatto ambientale e annuncia i risultati del progetto di compensazione che ha portato avanti nell’ultimo anno e che le ha consentito di compensare 790 Tonnellate di CO2 equivalenti grazie alla piantumazione di 650 alberi in Kenya e Senegal.

La foresta Nexive è il risultato di un progetto realizzato insieme alla green company Treedom, che ha supportato Nexive nel calcolo dell’impatto ambientale delle attività di business svolte da Nexive, in termini di emissioni in atmosfera di gas serra (GHG). La scelta di piantare 70 alberi da frutto e 580 Meliacee dotate di proprietà medicamentose e arricchenti per il terreno in Africa, ha importanti risvolti sociali, oltre che ambientali, legati all’impiego di cooperative locali per l’attività agricola e alla disponibilità dei frutti per le popolazioni autoctone.

Non solo, l’impegno di Nexive per ridurre il proprio impatto ambientale si riflette anche nel core business con l’impiego di materiali riciclati e riciclabili per le oltre 500 milioni di buste che arrivano annualmente nelle mani di più dell’80% delle famiglie italiane, semplificandone il processo di raccolta differenziata. Nexive è stato infatti il primo operatore postale ad aver sostituito le buste standard con eco-buste con finestrelle fatte di glassine paper di cellulosa e anche i sacchetti per la consegna di oggetti acquistati tramite e-commerce sono a basso impatto ambientale poiché ricavati da plastica riciclata, che consente di ridurre fino al 60% le emissioni di CO2 e impiegare meno di un decimo del petrolio normalmente usato.

Inoltre Nexive fa leva su un modello di business eco-sostenibile per le proprie attività quotidiane, grazie all’impiego di biciclette per la consegne, all’utilizzo di energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili e alla sostituzione del 40% degli articoli di cancelleria con alternative green.

La Giornata della Terra deve spingere a riflettere sull’importanza dell’ambiente come patrimonio da difendere per le generazioni a venire e ogni azienda non può prescindere dall’agire in modo responsabile puntando a ridurre il proprio impatto ambientale. Nexive s’impegna da sempre in questa direzione e siamo orgogliosi delle 790 Tonnellate di CO2 equivalenti compensate grazie al nostro progetto. Non solo ma crediamo nell’utilità di ripensare i processi di business in una logica di eco-sostenibilità, come testimonia l’impiego di eco-buste che facilitano la pratica del riciclo da parte degli italiani e il nostro recente accordo con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per promuovere le performance ambientali del settore postale”, ha dichiarato Maria Laura Cantarelli, Public Affairs and Corporate Communication Director di Nexive.

NEXIVE, ANCORA TRE STELLETTE PER LA LEGALITÀ

Nexive, primo operatore privato del mercato postale italiano, vede confermarsi il massimo punteggio nel rating di legalità, riconoscimento che l’Antitrust assegna alle società che si distinguono per il rispetto della legalità e, più in generale, per il grado di attenzione riposto nella corretta gestione del proprio business.

Per ottenere tale riconoscimento, è fondamentale, tra le altre cose, rispettare i contenuti del Protocollo di legalità sottoscritto dal Ministero dell’Interno e da Confindustria, utilizzare sistemi di tracciabilità dei pagamenti anche per importi inferiori rispetto a quelli fissati dalla legge, adottare una struttura organizzativa che effettui il controllo di conformità delle attività aziendali a tutte le disposizioni normative applicabili all’impresa; adottare processi per garantire forme di Corporate Social Responsibility e modelli organizzativi di prevenzione e contrasto della corruzione.

Istituito con l’intento di promuovere e introdurre principi di comportamento etico in ambito aziendale, il rating di legalità sta diventando un riconoscimento sempre più ambito dalle imprese italiane che, in virtù del loro impegno, possono disporre di vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario. Rispetto al 2014 le richieste sono aumentate del 243%, così come pure i dinieghi da parte dell’Authority, passati da 6 a 66 nel 2015.

“La costante crescita delle richieste di accedere al rating è una chiara conferma del lavoro che è stato fatto e che si sta facendo per premiare quelle aziende che, come noi, credono nella trasparenza e nel rispetto delle regole – dichiara Maurizio Raffaini, General Counsel di Nexive –“Siamo orgogliosi di essere stati il primo operatore postale ad ottenere questo riconoscimento e ancora più orgogliosi di aver ricevuto nuovamente il massimo punteggio; è la conferma di un’attenzione che Nexive ha nel suo DNA e continuerà ad avere sempre”.

NEXIVE: APERTURA DEL NUOVO HUB A CALDERARA DI RENO IN COLLABORAZIONE CON ENGEL & VÖLKERS

Engel & VölkersCommercial Milano e Nexive Spa hanno concluso con successo l’individuazione della nuova struttura logistica nella zona di Bologna.

L’immobile che ospiterà le attività di Nexive, è situato a Calderara di Reno.  Di nuova realizzazione, si sviluppa su una superficie di circa 5.000 Mq e beneficia della vicinanza alle autostrade e all’aeroporto di Bologna. Munito di ampi piazzali e aree di manovra, è perfetto per ospitare attività di logistica distributiva.

La nuova struttura di Calderara di Reno è un punto nevralgico e strategico per la distribuzione della posta e dei pacchi Nexive non solo a livello regionale ma anche nazionale.

Il nuovo hub movimenterà oltre 3000 pezzi al giorno.

MOBILITÀ. LE NUOVE MAPPE DELLA MILANO CICLABILE

Tutta la Milano ciclabile in una mappa. Anzi due. Sono quelle realizzate per il Comune da Nexive e messe a disposizione dei cittadini gratuitamente nei principali punti di riferimento della città. La prima disegna la rete ciclabile di tutta Milano, la seconda, tascabile, delinea gli itinerari per raggiungere Expo dal centro.

Da piazza San Marco alla Ciclovia della Martesana, da Melchiorre Gioia all’Arco della Pace, dalla Centrale al Duomo, da Affori a Garibaldi, da Porta Romana all’Abazia di Chiaravalle, la mappa di “Milano in Bicicletta”, stampata in 30.000 copie bilingue e scaricabile alla pagina http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/mobilita/Milano_bici/Milano_amica_biciclette, riporta preziose informazioni sulle piste ciclabili (differenziandole in bidirezionali, monodirezionali e percorsi nei parchi), segnala le stazioni del bike sharing, indica dove trovare artigiani e negozi specializzati per riparazioni e vendite, propone itinerari cicloturistici e ricorda alcune regole di comportamento per la sicurezza stradale.

La mappa tascabile invece, disponibile in 200.000 copie bilingue e scaricabile alla pagina http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/mobilita/Milano_bici/Pedalare_citta/Arrivare_EXPO_in+bicicletta, delinea i due itinerari possibili per raggiungere l’Expo dal centro città, evidenziando anche in questo caso le stazioni di Bikemi presenti lungo il tragitto. Il primo percorso parte da via Dante e prosegue lungo i controviali di corso Sempione e viale Certosa, per finire in via Gallarate. Il secondo, la “Greenroute”, con partenza sempre da via Dante, consente di utilizzare piste ciclabili e percorsi ciclopedonali protetti in buona parte del tracciato: da Corso Sempione devia su Domodossola e prosegue su via Gattamelata, Portello, via de Gasperi, via Cechov e via Borsa. Entrambi i percorsi arrivano al Gate di Cascina Merlata, dove sono disponibili 84 stalli per bici private e 7 per il bike sharing.

Le due mappe sono state distribuite presso gli infopoint del Comune di Milano e di EXPO, i musei comunali, le sedi di Confcommercio e Assolombarda, i consigli di zona, le principali ciclofficine, i rivenditori di bici e le associazioni di ciclisti urbani.

Grazie a queste mappe milanesi, city users e turisti potranno scoprire che ci sono tanti percorsi nuovi che si possono fare in bicicletta in sicurezza rispetto a qualche anno fa – ha sottolineato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Continuiamo a lavorare affinché Milano sia sempre più una città a misura di bici, anche perché sono sempre di più i cittadini che scelgono le due ruote per i propri spostamenti quotidiani, anche grazie alla diffusione del bike sharing”.

Nexive ha prontamente colto la possibilità di poter collaborare con il Comune – ha dichiarato Luca Palermo, Amministratore Delegato Nexive – che reputiamo una delle amministrazioni più attente e sensibili agli argomenti ambientali. Il lavoro che si sta portando avanti per rendere Milano una

città sempre più a misura di ciclisti non può far altro che inorgoglirci in quanto siamo l’unico operatore postale che consegna ancora ogni giorno la corrispondenza in bicicletta. Sapere che la città è attiva ed offre nuovi itinerari in piena sicurezza ci soddisfa e ci stimola ad essere sempre più un’azienda ‘bike friendly’”.

Prosegue dunque l’impegno di questa Amministrazione per lo sviluppo di una città a misura di bicicletta, per cui negli ultimi 4 anni sono stati investiti oltre 20 milioni di euro, anche per lo sviluppo delle zone 30. Ad oggi a Milano sono 182 i km di itinerari ciclabili, quasi il triplo rispetto a 10 anni fa. Tra gli ultimi tratti realizzati si ricordano le piste di viale Tunisia, via Verdi, passerella di via Breda, passerella via Padova-via Palmanova, il tragitto Lodi-Abazia di Chiaravalle, oltre al completamento dell’itinerario della Greenroute verso Expo. Al termine dell’Esposizione Universale partiranno i lavori sui tragitti Cadorna-Amendola, Repubblica-Montesanto e Corso Venezia-San Babila.

E’ inoltre in corso la posa di 750 nuove rastrelliere in tutta la città: da marzo ad oggi ne sono state posate circa 350, tra Cascina Merlata, Foro Bonaparte, Corso Garibaldi, viale Monza, via Pisacane, piazzale Istria, viale dell’Innovazione, via Filzi, piazza Meda. Un altro centinaio, tra Affori, Corso Lodi, via dell’Arcadia, via Pini, viale Zara, via Padova, Goia, saranno posate entro l’estate.  Infine le stazioni di BikeMi, il servizio di bike sharing che ad oggi può contare su una flotta di 4600 biciclette tra tradizionali e a pedalata assistita, hanno raggiunto quota 251, con le aperture, proprio oggi, di Piazzale Lotto, Accursio-Portello e Marussing-Castelvetro.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner