Articoli marcati con tag ‘passeggeri’

All’EXPO con il treno: 10 milioni i passeggeri trasportati da Trenitalia e Trenord

Questa mattina il Commissario Straordinario di Expo, Giuseppe Sala, ha incontrato l’amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano e l’amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisè.

Al centro dell’incontro i risultati eccezionali ottenuti dal trasporto ferroviario durante il semestre: alla stazione Rho Fiera Expo Milano 2015 sui convogli di Trenitalia e di Trenord sono arrivati e partiti circa 10 milioni di passeggeri.

Un visitatore su quattro di Expo ha quindi scelto il treno per raggiungere il sito espositivo.

«Durante i sei mesi dell’Esposizione Universale l’intero sistema di trasporto pubblico – ha dichiarato il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala – ha funzionato in modo impeccabile rispondendo positivamente alle varie esigenze. Tutto ciò ci ha reso molto soddisfatti e per questo ringraziamo Trenitalia e Trenord che, con il loro servizio ferroviario, hanno consentito a tantissimi visitatori, provenienti da ogni città, di raggiungere il sito espositivo e di vivere l’esperienza della visita attraverso un mezzo ecologico e sostenibile, perfettamente in linea con i valori espressi dal tema di Expo Milano 2015».

Nel dettaglio, circa un milione i passeggeri che hanno raggiunto direttamente la stazione porta di Expo con le Frecce Trenitalia, ma anche con Intercity e treni internazionali.

A questi si aggiungono gli 800mila passeggeri trasportati dai treni regionali di Trenitalia, da e per il Piemonte.

Un servizio potenziato per fare fronte alla crescente e incessante domanda degli ultimi giorni.

Infine, ci sono i più di 8,1 milioni di passeggeri di Trenord da tutta la Lombardia, 1,5 milioni dei quali dalle stazioni di Milano, in particolare attraverso il Passante ferroviario milanese.

Di assoluto rilievo anche il flusso di passeggeri dalla Svizzera: in sei mesi sono stati oltre un milione e mezzo su Milano, di cui 300mila scesi proprio a Rho Fiera Expo Milano 2015.

La stazione ha registrato un incremento di traffico del 67%, in particolare per i collegamenti suburbani dell’area metropolitana e, in sei mesi, la Sala Blu di Rete Ferroviaria Italiana ha gestito 2.020 interventi di assistenza a persone con ridotta mobilità e con disabilità.

Il 64% a viaggiatori che per raggiungere l’Esposizione Universale hanno utilizzato i convogli di Trenitalia, il 32% a passeggeri di Trenord.

Nello stesso periodo la Sala Blu di Milano Centrale ha visto crescere del 26% i servizi di assistenza.

Del resto l’incremento di viaggiatori in treno ha riguardato l’intera città.

In sei mesi sono stati ben 14 milioni i passeggeri su Milano a bordo dei convogli nazionali e internazionali di Trenitalia, 6 milioni soltanto sulle Frecce.

Per quanto riguarda Trenord, nel mese di ottobre un visitatore su tre ha usato le 380 corse giornaliere con cui Trenord ha servito Expo, per un totale di 3 milioni di passeggeri trasportati.

In alcune giornate di ottobre Trenord ha trasportato oltre 100mila passeggeri da e per Expo, che si sono aggiunti alle 700mila persone che ogni giorno in Lombardia si muovono in treno.

La maggior parte dei Clienti sono giunti ad EXPO utilizzando le linee Suburbane, S5, S6, S11 e S14 che da attraversano la Città Metropolitana, provenendo da Varese, Gallarate, Legnano, Novara, Como, Monza, Seregno e Gallarate.

EXPO, da Maggio 10 milioni di passeggeri. E ora aumenta l’offerta: lo sconto sale al 30%

Dall’inizio dell’Esposizione Universale i passeggeri che hanno scelto i servizi Trenitalia per raggiungere Milano sono stati 10 milioni e di questi ben 5 milioni hanno viaggiato su Frecciarossa.

In occasione dell’ultimo periodo di Expo e per consentire a tutti di visitare la kermesse internazionale, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – Official global rail carrier dell’evento – offre il 30% di sconto sui treni con destinazione Milano o Rho Fiera Expo Milano 2015 grazie alla promozione A/R Speciale Expo.

Sui canali Trenitalia è possibile acquistare l’ingresso all’Esposizione Universale direttamente insieme al biglietto ferroviario.

Per tutte le scuole che viaggiano sulle Frecce con destinazione Milano o Rho Fiera Expo Milano 2015 è stata inoltre attivata la promozione sull’acquisto del box Easyfood Snack che sarà venduto a 3 euro anziché a 5,5 euro fino al 31 ottobre. Per aderire all’iniziativa, è necessario prenotare il box prima della partenza attraverso il sito Itinere.

Ogni giorno sono 236 i treni che arrivano nel capoluogo lombardo da tutta Italia, di cui 148 Frecce con un’offerta complessiva di 130 mila posti, mentre sono 69 i convogli che fermano a Rho Fiera Expo Milano 2015.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane è presente in Expo nel Padiglione 112 – Expo Partner 1 (viale 25): al piano terra c’è un’area lounge dove è possibile acquistare i biglietti Trenitalia e Trenord e un’edicola che offre gratuitamente tutti i magazine delle edizioni La Freccia.

Al primo piano del Padiglione c’è poi la mostra interattiva “MOVEAT EXPO – Le vie del cibo: dalla Roma antica all’Europa Moderna” promossa dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sull’alimentazione e le abitudini della cucina di duemila anni fa aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20.

Aumentano i passeggeri nell’agosto di Austrian Airlines

Lo scorso agosto sono aumentati del 5,3% i passeggeri che hanno scelto Austrian Airlines per volare verso le destinazioni intercontinentali, e dell’1,3% coloro che hanno prediletto le rotte europee. In totale 1,1 milioni di passeggeri hanno utilizzato Austrian per i propri viaggi (+1,9% anno-su-anno), per un load factor dell’86.8%. L’offerta del vettore, membro di Star Alliance, è incrementata del 2,4% in termini di posti disponibili/km e del 3,4% per quanto riguarda i ricavi per passeggero/km.

“L’aumento del traffico interno all’Europa è stato contenuto soprattutto a causa della situazione in Russia e in Ucraina, di contro si sta assistendo a un’interessante crescita degli spostamenti intercontinentali. Le prenotazioni su Miami hanno già superato le nostre aspettative e attendiamo con entusiasmo l’inizio delle operazioni anche su Mauritius e Colombo, collegamenti tutti e tre attivi da ottobre, e su Marrakech che sarà inaugurato a novembre” ha dichiarato Glauco Grossi, Country Manager Italy & Malta di Austrian Airlines.

Dall’inizio dell’anno Austrian Airlines ha trasportato circa 7,3 milioni di passeggeri.

Austrian Airlines, a giugno cresce sulle rotte lungo raggio

Nel mese di giugno 2015 il volume dei passeggeri trasportati da Austrian Airlines
sulle rotte intercontinentali è cresciuto del 5,8% (vs giugno 2014) per un totale di
159.000 passeggeri, registrando un aumento di RPK del 9,6%.

In totale, nel mese scorso, 1,1 milioni di passeggeri hanno scelto il vettore per i
propri viaggi, per un load factor medio del 79,7% contro il 75,4% di maggio. I posti
disponibili/km sono aumentati del 5,2%, grazie soprattutto ai voli verso il Nord
Atlantico, e i ricavi per passeggero/km del +3,5%.

“Il traffico di lungo raggio sta portando ottimi risultati e i nuovi collegamenti
per Miami, Mauritius e Colombo, operativi dal prossimo ottobre, ci daranno la
possibilità di intercettare le esigenze di un numero crescente di passeggeri. Le
prenotazioni su Miami hanno già superato le nostre aspettative” ha dichiarato Glauco
Grossi, Country Manager Italy & Malta di Austrian Airlines.

Attualmente Austrian serve 130 destinazioni a livello globale, in particolare verso
il Medio Oriente, l’Estremo Oriente e il Nord America e continua a essere il punto
di riferimento per gli spostamenti verso l’Est Europa, con 40 collegamenti attivi.

ENAC: Riunione odierna con Associazione dei Consumatori su tutela passeggeri per disservizi a seguito incendio Roma Fiumicino

Nel pomeriggio di ieri, 28 maggio 2015, presso la Direzione Generale dell’ENAC si è svolto un incontro con le associazioni dei consumatori per analizzare alcune problematiche emerse dopo l’incendio che ha interessato una parte del Terminal 3 dell’Aeroporto di Roma Fiumicino, con particolare riferimento alla tutela dei diritti del passeggero e della qualità dei servizi.
All’incontro, convocato e presieduto da Giuseppe Daniele Carrabba, Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti, direzione sotto cui è incardinata anche la struttura che si occupa dei diritti dei passeggeri e della qualità dei servizi aeroportuali, hanno partecipato i rappresentanti del Comitato Nazionale Consumatori e Utenti, di Confconsumatori, Adiconsum, Codacons e del Centro Europeo dei Consumatori Italia.
In apertura dei lavori, che si sono svolti in un clima di fattiva collaborazione dato il comune interesse a favore della tutela del passeggero e in considerazione dell’eccezionalità della situazione come evidenziato e condiviso da tutti partecipanti, l’ENAC ha rappresentato alle associazioni dei consumatori un quadro della situazione operativa dell’Aeroporto di Roma Fiumicino.
L’ENAC, quindi, ha invitato le associazioni stesse a continuare, come sempre fanno, a fornire un’informazione puntuale e tempestiva sui diritti che effettivamente spettano i passeggeri, nel rispetto della normativa vigente in materia, in caso di un inconveniente come quello accaduto a Fiumicino che è da considerarsi un evento eccezionale. Ai passeggeri coinvolti, infatti, spetta il rimborso o la riprotezione e l’assistenza in relazione alla durata dell’attesa (pasti e bevande, sistemazione alberghiera, trasferimento hotel aeroporto e viceversa, due chiamate telefoniche o fax).
Le associazioni hanno rappresentato all’ENAC alcune istanze ed elementi di criticità che sarebbero emersi a carico dei passeggeri coinvolti nei disservizi chiedendo al contempo all’Ente di continuare le azioni di monitoraggio, nel proprio ruolo di garanzia e terzietà.
L’ENAC, infine, nel prendere atto delle istanze presentante, ha anticipato ai presenti che per la settimana prossima, venerdì 5 giugno, ha convocato una riunione a cui parteciperanno, tra gli altri, le associazioni di vettori Assaereo e Ibar, il presidente del Comitato delle compagnie aeree che operano a Roma Fiumicino, alcuni rappresentati delle principali compagnie aeree e la società di gestione Aeroporti di Roma – ADR.

PRESENTATO ALLA STAMPA , LUNEDI’ 4 MAGGIO 2015, IL TERMINAL 123

È stato presentato in anteprima alla stampa oggi, lunedì 4 maggio 2015, alla Stazione Crociere di Venezia il nuovo terminal 123. Dopo lo spostamento del traffico traghetti al nuovo Terminal Autostrade del Mare di Fusina, la struttura, utilizzata fino al 2013 per la gestione di questo traffico, è stata sottoposta ad un restauro conservativo.

“Il fabbricato 123, – spiega il Presidente di VTP, Sandro Trevisanato – , diventa un ulteriore stazione su cui si svilupperanno nel 2015 45 toccate e rappresenta un ulteriore tassello del piano di riqualificazione dell’area di Marittima, che da obsoleto porto commerciale si è trasformato in pochi anni in una stazione passeggeri all’avanguardia, rilanciando l’immagine di Venezia anche sotto il piano produttivo. Il Terminal 123, che è l’unico dotato di giardino interno con flora mediterranea fruibile dal pubblico, è stato restaurato in soli tre mesi per un investimento di 650mila euro a carico di VTP”.

Nell’occasione sono stati illustrati anche i dati del traffico crocieristico di Venezia, che confermano anche per il 2015 la Serenissima porto capofila dell’Adriatico, tallonata da Dubrovnik e Corfù rispettivamente in crescita in termini di passeggeri e toccate.

“A causa dell’accordo volontario sottoscritto con le compagnie di crociera per la collocazione a Venezia di navi di medie dimensioni, – spiega Trevisanato – , quest’anno accoglieremo 1.635.000 crocieristi ( -5,7% sul 2014) e 525 approdi (+7,6% sul 2014 ) con la particolarità che il 91% del traffico sarà in turnaround. Siamo riusciti, nell’attesa del superamento della normativa applicata al limite delle 96mila tonnellate, peraltro dichiarato illegittimo dal TAR, ad arginare il calo di traffico rispetto agli scorsi anni senza vincoli. Restrizioni la cui assenza ci avrebbe garantito non solo di consolidare la leadership nel Mediterraneo, ma di crescere ulteriormente, generando positive ricadute su tutto il sistema Adriatico. Il perdurare dell’attuale incertezza normativa d’altro canto rischia di declassare Venezia a destinazione periferica utilizzata da navi di vecchia generazione, le meno ecosostenibili e sicure, e con il minor appeal per il turista. Inevitabili quindi le ripercussioni sulla crocieristica adriatica, oltre che su tutta l’occupazione dell’indotto locale e nazionale ad essa collegata, come confermato dallo studio Venezia e Adriatico” svolto da Risposte Turismo che attribuisce a Venezia il 54% della spesa diretta totale dell’Adriatico (274 milioni su 507)”.

Aeroporti di Puglia: 2014 conferma anno ripresa traffico-passeggeri per gli scali di Bari e di Brindisi

l consuntivo al 31/12/2014 del traffico-passeggeri sugli aeroporti di Bari e Brindisi sancisce il sensibile incremento dei flussi rispetto al dato registrato nel precedente anno. Complessivamente i passeggeri in arrivo e partenza dai due aeroporti sono stati 5.827.052, il +4,4% rispetto ai 5.582.697 del 2013. Nella successiva classificazione del traffico spicca il 28,6% d’incremento dei passeggeri charter (121.667 nel 2014 rispetto ai 94.609 del precedente anno) e il +4% del traffico di linea con i suoi 5.699.337 passeggeri, dei quali 4.302.309 (+3,7%) riferiti ai collegamenti nazionali e 1.397.028 (+4,9%) riferiti agli internazionali.

Soddisfazione per gli ottimi risultati è stata espressa da Giuseppe Acierno, amministratore unico di Aeroporti di Puglia, per il quale dalla lettura dei dati emerge chiara la stretta correlazione tra gli stessi e la crescita della Puglia in comparti fondamentali per la propria economia, primo tra tutti il turismo. “Non è un caso –ha dichiarato Acierno– che i mercati fonte esteri che con maggiore incisività hanno contribuito nello scorso anno all’affermazione del brand Puglia sono quelli serviti da numerosi collegamenti, in primis quelli operati da vettori low-cost. Sottolineerei, infine, il ruolo delle connessioni con hub di grande importanza, come nel caso di Monaco di Baviera, che sono alla base della migliorata accessibilità con aree più lontane che con forte interesse guardano alla nostra regione. Un’importanza –ha quindi concluso– destinata a rafforzarsi ulteriormente con l’avvio delle nuove frequenze per Istanbul e Zurigo, operate rispettivamente da Turkish Airlines e Swiss, i cui network globali di destinazioni raggiunte faranno crescere in maniera esponenziale il livello di connessione aerea della Puglia, elemento irrinunciabile per dare ulteriore concreta forza allo sviluppo della Regione”.

Nell’anno appena concluso lo scalo che si è distinto per la crescita del traffico è stato l’Aeroporto del Salento di Brindisi, per il quale il totale 2014, tra arrivi e partenze, si è attestato a 2.159.431 passeggeri, il +8,5% rispetto a 1.989.496 dell’anno precedente. Il maggior incremento percentuale (+78,7%) è stato quello riferito ai passeggeri charter, cresciuti dai 18.968 del 2013 ai 34.009 del 2014, mentre per quel che riguarda il traffico di linea, si è passati da 1.967.280 passeggeri del 2013 ai 2.122.508 dello scorso anno, pari al +7,9%, un incremento cui hanno contribuito i 356.213 passeggeri di linea internazionale (+8,1%) e 1.766.295 passeggeri di linea nazionale (+7,9%).

Ottimo anche il dato riferito all’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari dove nel 2014 sono stati 3.668.115 i passeggeri in arrivo e partenza, il +2,1% rispetto ai 3.593.201 passeggeri del 2013. Così come per Brindisi, anche per lo scalo del capoluogo regionale il maggior incremento (+16%) è stato registrato per il traffico charter (dai 75.641 passeggeri del 2013 agli 87.766 del 2014); incrementi anche per i passeggeri di linea internazionali (+3,9%) e per quelli di linea nazionale (+1%). Complessivamente nel 2014 i passeggeri di linea sono stati 3.577.215, l’1,8% in più rispetto ai 3.514.065 del 2013.

Estate 2014: 23 milioni di italiani viaggeranno con Trenitalia

Sono 23 milioni gli italiani che questa estate, da giugno a fine settembre, viaggeranno con Trenitalia. Due milioni in più rispetto allo scorso anno.
Vendite in forte crescita rispetto al 2013: +10%. Lo conferma il trend positivo segnato dalle prenotazioni per i viaggi dell’estate.
Numeri, in costante crescita, che confermano come il treno, nella attuale congiuntura economica e sociale, è una risorsa per l’intero sistema Paese grazie alle caratteristiche di convenienza, capillarità e comodità. Numeri che sono anche un positivo segnale per il turismo nazionale, al cui sviluppo Trenitalia dedica la sua rete di servizi frequenti e veloci e le strategiche partnership siglate recentemente con 13 importanti compagnie aeree internazionali. Oltre agli accordi commerciali con le principali società di navigazione e a quelli con società di autonoleggio, car sharing e prenotazioni alberghiere.
Nei primi cinque mesi del 2014 Trenitalia ha registrato un aumento del 12% dei clienti delle Frecce AV (Frecciarossa e Frecciargento) rispetto allo stesso periodo del 2013. Da gennaio a maggio sono stati in tutto 25 milioni i passeggeri sui treni nazionali, di cui 12 milioni nel solo segmento AV.
A maggio 2012 erano 100 milioni i passeggeri delle Frecce. Oggi sono 200 milioni.

ApLaSpezia: nel 2014 passeggeri crociere + 140%

Oltre 180 scali e 493 mila passeggeri: sono grandi numeri quelli previsti dall’Autorità portuale della Spezia per la stagione crocieristica 2014 presentata oggi presso il villaggio del porto della Spezia. Gli scali sono aumentati del 124% rispetto all’anno precedente così come i passeggeri, destinati ad aumentare del 140%.
Il calendario approntato dall’Authority spezzina, che si è affacciata solo l’anno scorso al settore delle crociere grazie all’inaugurazione della nuova banchina passeggeri al molo Garibaldi e alla ristrutturazione dell’ex sede della dogana per l’accoglienza dei passeggeri, prevede la conferma di Royal Caribbean, Costa Crociere, Ibero Cruises, Disney Cruise oltre che, per la prima volta, Pullmantour, Radisson Cruises e Msc Crociere. Quest’ultima utilizzerà La Spezia, come già avviene nel caso di Costa e Ibero, come interporting.
Il presidente dell’Ap Lorenzo Forcieri ha annunciato tra l’altro per la stagione 2015 l’approdo nel porto spezzino della Allure of the Seas, la nave più grande del mondo assieme alla gemella Oasis. ”Il nostro Golfo si conferma come uno dei più belli e attrattivi del Mediterraneo e noi stiamo lavorando per rendere il nostro scalo sempre più accogliente – ha detto Forcieri -. Il settore crocieristico sta assumendo sempre maggiore valore per la città e l’intera provincia: dobbiamo impegnarci per far sì che gli effetti positivi si moltiplichino e l’economia legata al turismo crocieristico cresca su tutto il territorio. Per questo dobbiamo uscire al più presto dalla fase transitoria, realizzando le opere previste dal Piano regolatore portuale con il nuovo molo su calata Paita e la nuova stazione crocieristica”.

TAP Portugal: in Italia crescono dell’1,3% i passeggeri trasportati

Il vettore portoghese conferma la rilevanza del mercato italiano incrementando a
partire da questa estate le frequenze verso il proprio hub di Lisbona. Passeranno
infatti da quattro a cinque le frequenze giornaliere da Roma, mentre le frequenze
settimanali da Venezia a Lisbona passeranno da sette a tredici. Nello specifico, i
sei collegamenti aggiuntivi da Venezia miglioreranno ulteriormente l’offerta a
disposizione dei passeggeri per gli short break, grazie alla possibilità di partire
da Venezia alle 6:30 del mattino e di rientrare da Lisbona alle ore 19:00. Ma non
solo, i nuovi collegamenti da Venezia, di cui tre nightstop, consentiranno migliori
coincidenze con il Brasile, un Paese verso il quale a partire dalla prossima estate
TAP opererà 82 voli settimanali verso 12 destinazioni.

I dati, a livello globale, registrano un incremento nel numero di passeggeri pari al
5%, con un totale di 10.703.000 passeggeri trasportati nel corso del 2013. Il
risultato positivo è anche dovuto  a un ulteriore miglioramento del fattore di
carico (load factor), passato dal 76,8% al 79,4%, pari a un incremento di 2,6 punti
percentuali.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner