Articoli marcati con tag ‘pendolari’

Emergenza pendolari, a Siena arrivano nuovi treni

Un treno a trazione diesel

Cinque nuovi treni diesel sulle linee ferroviarie che interessano il nodo di Siena. Respiro di sollievo per i pendolari sulla tratta Siena-Firenze, che da alcune settimane hanno a che vedere con una vera e propria emergenza: pochi treni, poche carrozze e mal tenute. I nuovi treni arriveranno i primi di settembre, dirottati da altre linee regionali.

Per quanto riguarda il mese di agosto, invece, Trenitalia ha deciso di sostituire sei treni sulla linea Empoli-Firenze con sei coppie di bus: una corsa veloce e una con più fermate. Il cambio, però, non è andato giù alla Regione Toscana, che ha preteso che in ogni caso questa misura non si protragga oltre il 28 del mese. L’Ente regionale ha anche ottenuto la garanzia di cinque treni diesel nuovi a partire dall’anno prossimo, “a costo zero”, cioè inseriti nel contratto di servizio.

Ferrovie, nuovi treni per i pendolari toscani

Nuovi regionali in Toscana

Buone nuove per chi fa il pendolare sotto il cielo della Toscana. Sono in arrivo treni nuovi sulla linea ferroviaria Firenze-Pontassieve-Borgo San Lorenzo. Il primo convoglio è stato inaugurato proprio ieri dall’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao.

Entro la fine del 2011, però, la flotta toscana di Trenitalia è destinata ad arricchirsi di altri 3 treni da cinque carrozze l’uno, destinati alle linee non elettrificate (come appunto la Faentina), oltre a 3 nuovi treni a due piani che saranno invece utilizzati sulle linee elettrificate a maggior frequentazione.

Si tratta dei primi risultati concreti del contratto di servizio stipulato tra Toscana e Trenitalia, che prevede un finanziamento di 5 milioni l’anno da parte della Regione a sostegno del piano di investimenti delle Ferrovie. Anche l’anno prossimo arriveranno nuovi treni (5 per la precisione) per le linee non elettrificate e 48 carrozze a due piani per quelle elettrificate.

Più Frecciarossa per l’estate. E i pendolari insorgono

Più Frecciarossa e Frecciargento tra Firenze e Roma. La rivoluzione estiva prenderà il via il 12 giugno prossimo e già preoccupa i pendolari.

“Fra 15 giorni – attacca Maurizio Da Re, portavoce del Comitato pendolari Valdarno Direttissima -  la linea direttissima Roma-Firenze sarà ancora più intasata dai treni superveloci”. In totale saranno 118 i Frecciarossa e i Frecciargento, “che renderanno più che mai difficile il passaggio dei treni regionali dal Valdarno e da Arezzo per Firenze – continua Da Re – con ulteriori interferenze e ritardi nelle ore di punta per migliaia di pendolari”.

Ed entro l’anno, sostiene il Comitato, dovrebbero arrivare sulla direttissima anche un numero ancora imprecisato di treni superveloci privati (forse 22) del gruppo Ntv di Montezemolo-Della Valle. “Serve subito una verifica della capacità ferroviaria della Direttissima tra Figline Valdarno e Firenze”, conclude il Comitato, chiamando in causa la Regione Toscana.

Arenaways a Milano prima delle 9.00

Arenaways ottiene di arrivare a Milano prima delle 9.00

«Siamo ancora molto lontani dall’essere soddisfatti – ha dichiarato Giuseppe Arena, Amministratore Delegato di Arenaways – ma poter finalmente arrivare a Milano prima delle 9.00 è un segnale positivo perché ci consente di offrire un servizio finalmente sensato, almeno per i pendolari che lavorano nei pressi di Porta Garibaldi». Sulla base del consuntivo dei primi 4 mesi, che dal lunedì al venerdì ha evidenziato una media passeggeri di circa 130 al giorno, e al fine di contenere i costi di un bilancio che senza fermate intermedie continua ad essere in perdita, Arenaways ha deciso di sospendere le tratte pomeridiane, che operavano con una media di 8 passeggeri. Allo stesso tempo Arenaways conferma la promozione 10€ a tratta, 100€ per  l’abbonamento, anche per tutto il mese di aprile, con la possibilità di acquistare sia il biglietto sia l’abbonamento a bordo, ovviamente senza sovrapprezzo.

«Ho appreso in questi giorni della nascita del Coordinamento Comitati Pendolari del Piemonte – ha dichiarato Giuseppe Arena – e sono molto contento perché purtroppo ritengo che solo unendo le singole voci in un unico coro ci si possa far sentire da chi continua a fare orecchie da mercante sui problemi del trasporto passeggeri in Piemonte.



Arenaways, Torino-Milano a 10 euro per tutto marzo

Arenaways rilancia la promozione

A tre mesi dal viaggio inaugurale, la compagnia privata di trasporto ferroviario Arenaways conferma la promozione 10 euro a tratta e 100 euro l’abbonamento mensile. E ne approfitta per fare un primo bilancio.

Circa 1110 i passeggeri trasportati ogni giorno da novembre ad oggi, con una media settimanale che oscilla tra gli 800 e i 1000. Numeri ben lontani dal potenziale, per la tratta Torino-Milano, ma penalizzati dalle fasce orarie concesse da Rfi e dal divieto, imposto dall’Ursf, di effettuare fermate intermedie.
Motivi che hanno spinto Arenaways a fare ricorso all’Antitrust per abuso di posizione dominante e al Tar del Lazio per il provvedimento dell’Ursf (il Tar si esprimerà il 10 marzo).

“La cosa che più mi amareggia di quanto accaduto finora – dichiara Giuseppe Arena, patron della compagnia – è l’atteggiamento assunto da tutto il sistema politico, rimasto impassibile di fronte al danno economico provocato al tessuto socio‐economico di questo Paese: primo, perché si ostacola lo sviluppo di una nuova impresa; secondo perché RFI, pubblica e quindi mantenuta con i soldi dei contribuenti, viene pagata dagli operatori privati a cui concede le tracce, quindi anche da Arenaways… in teoria dovrebbe essere interessata alla nascita di iniziative private… più operatori privati più soldi in cassa”.

Nonostante ciò la scommessa Arenaways va avanti: da questa primavera ripartiranno le collaborazioni con DB Autozug e con EECT AutoSlaap Trein per il servizio di trasporto passeggeri con auto e moto al seguito da e per la Germania e l’Olanda, rilanciando come hub internazionali, oltre alle stazioni di Alessandria e Livorno, da quest’anno, anche Trieste. Ed entro la fine dell’anno partiranno i collegamenti con Bolzano e Verona, portando così i viaggi a superare i 600 all’anno.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner