Articoli marcati con tag ‘piattaforma logistica’

Calo delle emissioni di CO2 grazie alla piattaforma di trasporti di TimoCom

TimoCom, gestore della più grande piattaforma di trasporti d’Europa, dà un prezioso contributo alla tutela dell’ambiente con le sue applicazioni per l’ottimizzazione delle capacità di carico dei camion. L’impatto del software per la logistica sulle emissioni di CO2 e sulla redditività è stato oggetto di un recente studio condotto dalla società italiana GreenRouter. Il risultato è sorprendente per le sue implicazioni future.

Nessuna discrepanza fra ecologia ed economia

Lo studio, commissionato dal cliente TimoCom Ernesto Rampinini Srl, fornitore italiano di servizi di trasporto e logistica, analizza l’impiego di risorse naturali in rapporto allo sfruttamento delle capacità di carico dei camion utilizzati, applicato ai chilometri percorsi. Per ottenere risultati significativi, sono stati presi in esame due diversi periodi: da un lato, gli anni 1999 – 2003, in cui l’azienda non faceva ancora ricorso alle applicazioni del fornitore IT, dall’altro gli anni a partire dal 2004, con l’uso della piattaforma di trasporti TimoCom.

La start-up italiana GreenRouter misura e analizza, con l’omonimo strumento, le emissioni di CO2 della supply chain. Lo studio condotto indica, nell’esempio preso in esame, una riduzione del 23% delle emissioni di CO2 per ogni chilometro percorso, già nei primi due anni di utilizzo di TimoCom rispetto ai quattro anni precedenti senza l’impiego della piattaforma di trasporti più grande d’Europa. Tutto ciò con il contemporaneo aumento del 30% dello sfruttamento della capacità di carico, che, oltre a dimostrare l’efficienza dei prodotti TimoCom, implica per il cliente anche un incremento della redditività del 15% grazie alla riduzione dei viaggi senza carico. Se si considera che i servizi TimoCom sono fruibili versando una flat rate e che consentono la disposizione contemporanea di più mezzi da più postazioni di lavoro, si comprende anche che le tecnologie rispettose dell’ambiente non devono essere per forza costose e antieconomiche. Al contrario.

La logistica sostenibile (green logistics) inizia in ufficio prima ancora che sulla strada

Oltre alla tradizionale funzione di borsa di carichi e mezzi, che permette di ridurre i viaggi senza carico, costosi e impattanti, TimoCom fornisce anche altre applicazioni utili per la disposizione delle merci e in grado di aiutare l’ambiente.

Ad esempio, la nuova funzione “Documenti” all’interno della directory aziendale. Grazie alla possibilità di caricare i documenti più richiesti, necessari all’esecuzione degli incarichi di trasporto, il disponente risparmia tempo prezioso. Inoltre, la digitalizzazione dei documenti riduce il consumo di carta, salvaguardando così le risorse naturali.

Nella piattaforma di trasporti è integrato anche il TimoCom Messenger, che permette all’utente di contattare via chat potenziali partner commerciali singolarmente o nell’ambito di un’offerta. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2.

Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell’ottica della salvaguardia ambientale. Aprendosi alle nuove tecnologie che migliorano l’efficienza, non ci si limita solo ad assicurarsi l’ingresso nell’era dell’industria 4.0 e a mantenere la competitività, ma grazie all’uso di applicazioni come la piattaforma di trasporti di TimoCom si sostiene direttamente anche la logistica sostenibile, uno dei pilastri dell’era digitale.

L’UNIONE EUROPEA FINANZIA LA COSTRUZIONE DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA DEL PORTO DI TRIESTE

L’Autorità Portuale di Trieste riceverà un finanziamento di 15,8 mln di Euro da parte dell’INEA di Bruxelles (Innovation and Networks Executive Agency) per il finanziamento del cantiere della Piattaforma Logistica, I stralcio.

Nel mese di febbraio 2015, infatti, l’Autorità Portuale di Trieste ha partecipato insieme ai porti di Koper e Venezia al bando CEF, (Connecting Europe Facility), Transport Call 2014, Multi-Annuale, Priorità “Corridors of the Core Network”, presentando una proposta congiunta denominata “Improving North Adriatic ports’maritime accessibility and hinterland connections to the Core Network (NAPA4CORE)” che prevede la realizzazione di opere portuali finalizzate al potenziamento della dotazione infrastrutturale di base per garantire lo sviluppo futuro dei traffici e delle connessioni multimodali.

“La partecipazione a questo bando è stato il primo atto che ho sottoscritto dopo il mio insediamento al porto di Trieste e sono molto soddisfatto dell’ approvazione del progetto in sede comunitaria” ha commentato il Commissario straordinario dell’APT, Zeno D’AGOSTINO. “Siamo l’unico porto italiano che riceverà un finanziamento a valere sul bando CEF. L’UE mette a disposizione ingenti risorse finanziarie a sostegno delle politiche di sviluppo dei porti e delle reti di trasporto ad essi collegate. Uno degli obiettivi di questa Amministrazione è quello di partecipare con continuità ai bandi europei, specie quelli volti allo sviluppo delle infrastrutture e delle attività di studio e ricerca”.

Ciascun porto ha presentato un proprio progetto. L’APT ha proposto quale intervento, le opere infrastrutturali di base per la realizzazione del nuovo “Hub Portuale di Trieste – Piattaforma Logistica tra lo Scalo Legnami e il P.F. oli minerali. I stralcio”, opera inserita nel programma di infrastrutture strategiche L. 443/2001, il cui contratto di costruzione e gestione è stato già stipulato a settembre 2014.
Trieste ha ricevuto un finanziamento di 15,8 mln di euro, Capodistria di circa 6 milioni. L’intervento presentato dall’Autorità Portuale di Venezia non è stato ammesso a contribuzione.
I fondi saranno erogati sulla base degli Stati di Avanzamento Lavori nel triennio 2016 -2018.

Viva soddisfazione anche da parte del Sindaco di Trieste, Roberto COSOLINI: “Questo è il Porto di cui Trieste ha bisogno e che da Sindaco voglio aiutare a crescere per il bene della comunità. Un porto che coglie opportunità, in questo caso in Europa, per sostenere investimenti, in questo caso infrastrutturali per far crescere i traffici. Andiamo avanti così: i risultati si vedono e se ne vedranno anche di più fra non molto.”

Trieste, firmato contratto Piattaforma Logistica

- L’Autorità Portuale di Trieste ha stipulato oggi con il rete temporanea di imprese aggiudicatario con capogruppo I.CO.P. il contratto per la Concessione per la realizzazione e gestione di una piattaforma logistica tra lo Scalo Legnami e l’ex-Italsider – hub portuale di Trieste – I° stralcio. L’opera, che ha un valore di 132 milioni di Euro, si estenderà per 125.000 metri quadrati. Il II stralcio avrà un valore di 180 milioni di Euro e si estenderà per 122.000 metri quadrati. L’intervento consisterà nell’ulteriore banchinamento delle aree e degli specchi acquei compresi tra l’opera di cui al primo stralcio e lo stabilimento della “Ferriera di Servola”. Questi lavori consentiranno un maggior numero di attracchi, l’opera permetterà un maggiore potenziamento delle attività dello stabilimento siderurgico, nonché di qualsiasi altra attività produttiva che in futuro abbia ad insediarsi nell’area, ha specificato l’Autorità Portuale. Questo si accompagna agli ulteriori progetti di grande infrastrutturazione che saranno avviati in futuro nel Porto di Trieste: in particolare il nuovo terminal Ro-Ro (ex Aquila), l’allungamento e l’allargamento del Molo VII, l’allungamento del terminal Molo Bersaglieri, la piastra ferroviaria in Porto Nuovo e le infrastrutturazioni in Porto Vecchio.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner