Articoli marcati con tag ‘Pietro Ciucci’

C’è la crisi, ma il bilancio di Anas è ok!

“Crisi”, questa è la parola che abbiamo sentito ripetere più volte durante la Conferenza Stampa della Giornata del Cantoniere organizzata da Anas S.p.A. a Roma, presso la Scuola Superiore di Polizia, con la partecipazione del Direttore della Scuola, Roberto Sgalla, e il Direttore Centrale Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti speciali, Prefetto Santi Giuffrè. “Crisi economica”, “Crisi internazionale”, ma anche “crisi generale” che si declina fin dentro il vissuto di ogni singola famiglia e di ogni singolo individuo, come il Presidente di Anas S.pA., Pietro Ciucci, ha voluto ribadire più di una volta nel suo discorso di fine anno.

“Nonostante la crisi mondiale e la riduzione del traffico – ha proseguito, poi, Ciucci – Anas prevede un sostanziale pareggio di bilancio con un utile di circa 0,5 milioni di euro”, confermando un trend positivo che dura da quattro anni e riuscendo a corrispondere un dividendo all’azionista unico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, per il secondo anno consecutivo.

Bilancio positivo, insomma, per la partecipata statale che, nel 2012, ha avviato 23 nuovi cantieri (per un valore di quasi 1,8 miliardi di euro), ha aperto al traffico 17 opere stradali e 3 autostradali (700 milioni di euro), ha aggiudicato 13 gare (1,2 miliardi di euro) e sta per aggiudicare altre 21 gare (2,2 miliardi di euro), mentre riguardo alla manutenzione straordinaria sono attivi o in fase di attivazione 282 interventi (510 milionidi euro). Leggi il resto di questo articolo »

Anas firma un accordo di cooperazione con il Paraguay

L'Amministratore unico dell'Anas Pietro Ciucci ha ricevuto il Ministro dei Lavori pubblici e Comunicazione
del Paraguay Enrique Salyn Buzarquis,accompagnato dal suo consigliere Gerónimo Narváez Torres, attualmente CEO della
Narvaez Torres & Partners, nella Sala operativa nazionale dell'Anas a Roma, per la firma di un protocollo di cooperazione
tecnica, economica e finanziaria tra l'Azienda italiana e lo Stato sudamericano.
Al centro dell'incontro la pianificazione degli impegni di Anas nel Paraguay, per la ricostruzione, ammodernamento e
manutenzione della rete stradale del Paese.
"Nel corso dell'incontro - ha affermato l'Amministratore unico dell'Anas Pietro Ciucci - il rappresentante del Paraguay ha
potuto conoscere l'Anas e approfondire, in particolare, l'attività che la Società svolge all'Estero: in Qatar, Algeria,
Libia e Colombia dove opera su contratti già acquisiti, Venezuela, Kenya, Nigeria dove ha in corso gare per l'acquisizione
di ulteriori commesse".
"Grazie al notevole bagaglio di esperienze accumulato in 80 anni di lavoro e alla professionalità sviluppata nell'ambito
dei propri dirigenti tecnici - ha affermato Pietro Ciucci - l'Anas, infatti, opera anche sui mercati esteri, proponendosi ai
Ministeri competenti e ai gestori stradali di Paesi stranieri come consulente e advisor in materia di pianificazione,
progettazione, manutenzione e supervisione dei sistemi di trasporto ed in particolare della rete stradale e autostradale".
Gli Accordi operativi, oggi sottoscritti alla presenza del consigliere Luca Trifone, capo dell'Ufficio per l'America del Sud
del Ministero degli Affari Esteri, prevedono lo sviluppo di programmi infrastrutturali nell'ambito della cooperazione avviata
tra l'Anas e il Ministero delle Opere Pubbliche del Paraguay e in particolare un piano di interventi nella Regione Occidentale
del Chaco e in quella del Ñeembucú.
Sulla base degli stessi Accordi Anas opererà attraverso la propria controllata Anas International Enterprise S.p.A.
recentemente costituita con l'obiettivo di sviluppare e consolidare la presenza della Società sul mercato mondiale della
Ingegneria e della realizzazione e gestione delle Infrastrutture di Trasporto.

Approvato dal Cipe il progetto della variante di Morbegno

E’ stato approvato i dal Cipe il progetto definitivo per la realizzazione della variante di Morbegno (1° Lotto – II stralcio), dallo svincolo di Cosio allo svincolo del Tartano, lungo la strada statale 38 “dello Stelvio”, in provincia di Sondrio. L’importo finanziato oggi dal Cipe è di 50,1 milioni di euro, che sommati ai 230 già precedentemente finanziati dagli Enti territoriali coinvolti, rendono possibile un investimento di oltre 280 milioni di euro per la nuova infrastruttura.
Soddisfazione per il finanziamento della nuova opera è stata espressa dall’Amministratore Unico dell’Anas, Pietro Ciucci che ha affermato: “Siamo lieti di apprendere che il Cipe ha finanziato un’infrastruttura così attesa e richiesta dal territorio. La nuova strada statale 38 trae origine da un’esigenza improrogabile di potenziamento infrastrutturale dovuta ai crescenti volumi di traffico – sia turistici che di attraversamento – che interessano la Valtellina”.
Il progetto definitivo della nuova opera è stato redatto dall’Anas sulla base dello studio preliminare della Provincia di Sondrio.
La nuova opera, infatti, prevede la realizzazione di una strada composta da due corsie, una per ogni senso di marcia, della larghezza di 3,75 metri e da due banchine di 1,50 metri.
Il tracciato, ha inizio in prossimità dello svincolo di Cosio e si sviluppa alla sinistra orografica dell’Adda. Superata la confluenza tra i due fiumi valtellinesi si prosegue in sotterraneo dapprima con la galleria ‘Selva Piana’ e successivamente, dopo una  stretta gola – con il viadotto ‘Tovate’ e un tratto in rilevato -, si rientra in tunnel (galleria ‘Paniga’) al termine del quale si procede su un viadotto sul fiume Adda e su un successivo tratto di rilevato in corrispondenza dello svincolo finale del Tartano.
“L’infrastruttura – ha aggiunto l’amministratore Unico dell’Anas Pietro Ciucci – rappresenta il by-pass dell’abitato di Morbegno e il naturale proseguimento del lotto già in corso di realizzazione, dove, ad oggi, la produzione ha raggiunto circa il 74% dell’avanzamento dei lavori”.
Proprio sul cantiere del 1° Lotto – primo stralcio, si è svolto oggi un sopralluogo da parte del Presidente della Provincia di Sondrio, Massimo Sertori e altri rappresentanti delle Istituzioni e degli Enti Locali alla presenza di rappresentanti dell’Anas.
I lavori relativi ai quattro viadotti previsti nell’intervento in corso, infatti, procedono speditamente: il principale viadotto, lungo 3850 metri, ha già visto la realizzazione delle opere in elevazione (pile e pulvini) e nel mese di settembre il completamento del varo delle campate di impalcato. Per il prossimo mese di aprile, inoltre, è prevista l’ultimazione della soletta di impalcato.
Proseguono, infine, i lavori di realizzazione dei corpi stradali e dello svincolo di Fuentes con la realizzazione dei tre ponti e la copertura del canale ‘Spagnola’.

L’esodo estivo 2011

Bilancio più che positivo per il primo fine settimana del grande esodo.

Bilancio più che positivo per il primo fine settimana del grande esodo estivo degli italiani. Nonostante per la giornata di sabato 30 luglio fosse stato previsto traffico da “bollino nero”, infatti, la circolazione stradale si è svolta senza particolari disagi. Lo riferisce la Polizia Stradale, che coglie anche l’occasione per invitare coloro che si metteranno in viaggio il prossimo 6 agosto – altro sabato da “bollino nero” – a programmare “partenze consapevoli” nel rispetto del Codice della Strada.

Il monitoraggio delle principali arterie di traffico effettuato da venerdì a domenica da “Viabilità Italia” ha fotografato traffico intenso in uscita dalle grandi città dal pomeriggio del venerdì e per tutta la giornata del sabato, in diminuzione però rispetto al 2010.

L'informazione alla base del Piano per l'Esodo estivo 2011.

Incidenti in calo.

Buone notizie anche sul fronte incidenti, in leggero calo rispetto all’anno passato: nello scorso weekend si sono contati 21 incidenti con 22 vittime dei quali solo 1 in autostrada, 6 morti in meno rispetto al 2010. “Le ’partenze consapevoli’ – si legge in una nota del centro di coordinamento – frutto di campagne d’informazione sempre più mirate e capillari, l’impegno della Polizia Stradale in autostrada, la puntuale attività di pianificazione, condivisa e diffusa tra operatori della
sicurezza e società concessionarie autostradali, dei protocolli operativi da applicare a fronte di possibili criticità per la circolazione, hanno contribuito a limitare i disagi per gli italiani”. Leggi il resto di questo articolo »

Calabria, aperto il ponte sul fiume Trionto

L'investimento totale è stato di 2 milioni di euro

Il nuovo ponte sul fiume Trionto è stato aperto al traffico lo scorso 1° luglio. L’opera – che ha richiesto un investimento pari a 2 milioni di euro – è collocata al km 323,500 della strada statale 106 “Jonica”, tra i comuni di Rossano e Mirto Crosia in provincia di Catanzaro.

La carreggiata stradale del ponte è stata raddoppiata: dai 5 metri della vecchia struttura che, afferma il Presidente Anas Pietro Ciucci, “non consentiva il transito contemporaneo di due mezzi pesanti e aveva reso necessario disporre il divieto di transito ai mezzi eccedenti le 20 tonnellate” agli attuali 10,5 metri.

L’intervento in variante ha interessato un tratto di 550 metri – tra il km 323,300 e 323,863 – ed è stato realizzato dall’Impresa C.I.S.A.F. S.p.A. di Reggio Calabria.

Pedaggi, slitta l’introduzione prevista per il 1° maggio

Tra qualche mese si conoscerà la nuova data di realizzazione dei pedaggi autostradali

Non ci sono i tempi tecnici perché entro il 1° maggio vengano introdotti i pedaggi sulle autostrade e sui raccordi stradali. Lo rende noto il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci, precisando che bisognerà attendere un Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri per la definizione delle tratte e dei criteri per i pedaggi e solo dopo si potrà prevedere un’altra data per la realizzazione del nuovo sistema. Ciucci parla di qualche mese di attesa dall’uscita del Dpcm e specifica che la modalità prevista è free flow, a flusso libero, con portali simil tutor. Il numero uno dell’Anas dichiara inoltre che “sarà possibile rilevare i percorsi effettuati e il prezzo da pagare. Le modalità di pagamento saranno le più flessibili per evitare disagi agli utenti”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner