Articoli marcati con tag ‘pisa’

Pisa, un milione di euro per la navetta su rotaia

Il rendering del progetto

Un collegamento diretto e veloce tra la stazione ferroviaria di Pisa e l’aeroporto Galileo Galilei. Si chiama “People Mover” la futura navetta su rotaia, che funzionerà ogni giorno dalle 6 alle 24. La Regione Toscana anticiperà al Comune di Pisa un milione di euro per consentire l’avvio della progettazione, che prevede anche una serie di opere annesse e connesse (come la realizzazione di parcheggi scambiatori). Costo totale dell’intervento: 78 milioni di euro.

La data prevista per l’entrata in funzione della speciale navetta su rotaia è fissata al 2015. Il sistema di connessione tra aeroporto e stazione sarà automatico, senza conducente a bordo, della lunghezza di 1 chilometro e 780 metri. La corsa avrà una fermata intermedia e durerà circa 4 minuti e mezzo. Ad aggiudicarsi i lavori un’associazione temporanea di imprese con capogruppo la Leitner di Vipiteno (Bolzano), azienda leader nel settore dei servizi di trasporto a fune. Le altre imprese coinvolte sono la Società Italiana per Condotte d’ Acqua SpA, Inso SpA e Agudio SpA.

Atterraggio d’emergenza a Pisa, nessun danno

L'aeroporto di Pisa

Atterraggio d’emergenza ieri pomeriggio a Pisa, attorno alle 19.30. Un airbus della compagnia Vueling è stato costretto a tornare a terra poco dopo il decollo, a causa di alcuni problemi agli alettoni. L’aereo era diretto a Barcellona. I passeggeri, tutti illesi, ripartiranno oggi.

Per consentire le manovre d’emergenza lo scalo pisano è stato chiuso fino alle 20: si sono accumulati lievi ritardi anche per gli altri voli in arrivo e partenza. Subito dopo il decollo, sempre secondo quanto emerso, l’equipaggio dell’airbus ha riscontrato le anomalie e ha chiesto alla torre di controllo di rientrare. E’ immediatamente scattata la procedura d’emergenza stabilita dagli standard internazionali di sicurezza: l’aereo ha sorvolato la zona di Pisa per alcuni minuti in attesa di consumare carburante prima dell’atterraggio, mentre tutti i mezzi antincendio si sono schierati sulle piste. Poi l’aereo è tornato a Pisa, atterrando senza problemi.

Energia, al via a Pisa la kermesse delle Smart Cities

Pisa sempre più green

 via domani a Pisa il Forum Internazionale sulle nuove energie per lo sviluppo della Smart City. La due giorni (5 e 6 luglio) si intitola Green City Energy ed è alla terza edizione. Idee, proposte, novità a cui attingere a piene mani per dare una svolta green alle città.

”Pisa, città all’avanguardia, tecnologica e sostenibile: in due parole una Smart City – ha dichiarato il primo cittadino Marco Filippeschi nell’introdurre il Forum – una città che pur non avendo grandi dimensioni ha un’importante tradizione che ci avvicina molto alla rivoluzione digitale”.
“Abbiamo sviluppato una serie di progetti innovativi in tema di energia – continua il sindaco – anche grazie alla presenza nel nostro territorio di un’Università che ha un settore energetico di alta specializzazione e alla presenza del centro nazionale di ricerca dell’Enel”. Dall’auto elettrica alle reti elettriche intelligenti, fino al “campo fotovoltaico”, Pisa offre spunti a tutti in materia di risparmio energetico. “Senza dimenticare – conclude Filippeschi – che Pisa è la città dove è nata l’informatica, dove si registrano i domini web”. E il terreno ideale dove tenere il Forum delle nuove energie.

Pisa è sempre più Smart. E verde

Pisa

Dopo la sperimentazione della mobilità elettrica, attraverso l’innovativo progetto E-mobility Italy (promosso da Daimler, Enel e Comune), Pisa diventa ancora più green. E’ stato firmato ieri il protocollo di intesa Smart City, che rafforza ulteriormente la collaborazione tra l’Utility italiana e la Città.

Questi gli obiettivi prioritari della Smart Cities a Pisa: innanzitutto la realizzazione di interventi di rete per integrare la produzione da rinnovabili, poi lo sviluppo e il potenziamento della rete elettrica in ottica ‘smart’ mediante interventi quali la nuova cabina primaria Ospedaletto, il potenziamento degli impianti primari di Visignano e Porta a Mare, nuove cabine secondarie e centri satellite, l’ulteriore sviluppo della telegestione attraverso il contatore elettronico, il rinnovo di tratti di cavi con tecnologie di ultima generazione,  interventi di automazione e controllo rete evoluti, l’interoperabilità delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica, il coinvolgimento attivo dei consumatori finali con l’Active Demand e la tecnologia Enel chiamata ‘Smart Info’. Infine l’istituzione di un ‘Manifesto sulla mobilità elettrica’ che coinvolga in un percorso culturale comune cittadini che posseggono un mezzo elettrico anche attraverso la raccolta di informazioni e suggerimenti.

La Cina è vicina. Quasi fatta per il volo Pisa-Shangai

I vertici di China Eastern in Toscana a novembre

Potrebbe essere attivato già l’anno prossimo il collegamento diretto tra lo scalo di Pisa e quello si Shangai. In questo momento il sindaco della città della Torre, Marco Filippeschi, si trova in Cina con i vertici di Sat, la società che gestisce il Galilei. Scopo del viaggio la trattativa con la compagnia China Eastern, i cui delegati saranno in Toscana a loro volta in novembre.

Le basi per una buona riuscita dell’incontro già ci sono: la Toscana, infatti, ospita una delle più vaste comunità cinesi d’Italia, composta in larga parte da imprenditori che hanno necessità di relazioni sempre più agili. In più c’è la parola del presidente Enrico Rossi, che sta lavorando sul volo Pisa-Shangai già da qualche mese. Intanto il collegamento China Eastern su Roma sta rapidamente diventando giornaliero, a testimonianza di quanto sia grande la domanda.

Air One, da Pisa un nuovo volo per Praga

I nuovi voli sono effettuati tre volte a settimana.

Nuovi collegamenti dall’aeroporto di Pisa. Da martedì scorso, Air One effettua voli dal Galileo Galilei verso Praga tre volte a settimana, il martedì, mercoledì e sabato. Il servizio è coperto tramite un Airbus A320 e il biglietto parte da 51 euro a tratta, tutto incluso.

Le operazioni di Air One dallo scalo di Pisa sono iniziate lo scorso primo luglio con voli verso 8 destinazioni nazionali ed estere e, nei mesi di luglio ed agosto, i passeggeri sono stati oltre 55 mila per un riempimento degli aerei del 70%.

“La presentazione di un nuovo collegamento diretto da Pisa con una capitale europea importante come Praga – ha dichiarato Gina Giani, amministratore delegato e direttore generale di SAT, società di gestione dell’aeroporto di Pisa – rafforza ulteriormente il ruolo del Galilei come gateway della Toscana”.

Da Firenze a Pisa in 10 minuti, con l’eli-taxi

L'elicottero-taxi

Da Pisa a Firenze (e viceversa) con 50 euro. La nuova declinazione del volo low cost si chiama “eli-taxi”: con 250 euro ci si assicura un passaggio dalla Torre pendente al Cupolone, nel giro di 10 minuti di volo. Bastano 5 passeggeri per far scendere il costo del biglietto a una banconota arancione. E già si studia una piattaforma di eli-sharing, sulla scia del carpooling, dove i viaggiatori interessati possano aggregarsi e dividere il costo del viaggio.

Studiato da Skyplann, il servizio di eli-taxi è stato recentemente presentato a Pisa. Funziona proprio come un taxi, chiunque può chiamare l’elicottero e assicurarsi il viaggio.

La rete è ancora in fase di costruzione. Gli elicotteri che si alzeranno da Pisa non potranno atterrare sulla pista dell’aeroporto di Firenze, ma lì vicino, nel comune di Sesto Fiorentino. O in alternativa a Firenze sud, nel parco del Resort Villa Olmi. E sono già allo studio tour enogastronomici nel Chianti e nel Senese. Ulteriori informazioni su www.skyplann.com.

Porti: Carrara, Piombino e Livorno fanno rete per la ricerca

Il porto di Livorno

I porti di Carrara, Piombino e Livorno fanno squadra per avviare attività comuni di ricerca e formazione. Le Autorità portuali hanno siglato l’accordo con il Polo Universitario Sistemi Logistici di Livorno, che fa capo all’ateneo di Pisa. L’intesa va nella direzione dello sviluppo di iniziative congiunte in ambito di formazione (incontri, seminari, workshop o lezioni di aggiornamento pratico) rivolte sia agli studenti dei corsi di laurea del Polo che agli operatori del settore. Ma non solo, grazie a questa collaborazione saranno incentivati i tirocini, sia formativi che di orientamento, e la realizzazione di progetti di studio di interesse comune.

In particolare le Autorità portuali di Carrara e Piombino sono interessate a fondare con l’Università di Pisa un nuovo laboratorio di ricerca sulla logistica marittima, da realizzare in collaborazione con Irpet, l’istituto di ricerche economiche della Toscana per dare nuovo impulso alla ricerca applicata nel settore portuale e logistico.

Aeroporto di Pisa: netto utile 1 milione di euro.

Aeroporto di Pisa.

Galileo Galilei S.p.A., che gestisce l’Aeroporto di Pisa, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2011, L’utile registrato è pari a 1 milione di euro (+87,1% ). I passeggeri transitati sono stati 1.993.196, in aumento del 13,7%. E’ molto significativo se confrontato a quello del sistema degli aeroporti italiani (+8,9%), e a quello degli aeroporti europei (+9,5%). I passeggeri su voli internazionali sono stati 1.426.658 (+14,4%), mentre quelli su voli nazionali 563.393 (+12,2%).
Sono cresciuti sia i passeggeri su voli di linea tradizionali (+10,3%, pari a 251.628 passeggeri), sia quelli su voli low cost (+15,2%, pari a 1.691.742 passeggeri). In aumento (+ 3,3 punti percentuali) il load factor (fattore di riempimento medio dei voli di linea), passato dal 71,3% al 74,6%.

Nautica, gruppo Usa in corsa per Baglietto

Per Baglietto la strada per uscire dalla crisi potrebbe portare negli Stati Uniti. Una società americana ha infatti manifestato interesse per acquistare l’intero gruppo e “ha già messo per scritto la volontà di predisporre un piano industriale che preveda il rilancio dell’attività produttiva dei tre cantieri”, conferma il liquidatore del gruppo ligure, Federico Galantini.

L’acquirente in questione sarebbe il gruppo Bix, impegnato per lo più nella costruzione di navi per la marina militare statunitense.

“Purtroppo con la rinuncia di Effebi Overmarine – ha aggiunto Galantini – abbiamo perso un anno e ora stiamo ripartendo da capo”. Galantini ha anche ribadito che nella trattativa si potrebbe procedere allo spezzettamento del gruppo con la vendita separata dei cantieri: quello di Pisa ha un valore di circa 13 milioni di euro. “C’è l’interesse di una serie di soggetti: un gruppo Usa, due cinesi, un russo e un turco, ma per ora e’ presto per dire di più. Di sicuro valuteremo non solo le proposte economiche, ma anche i piani industriali”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner