Articoli marcati con tag ‘pneumatici’

Goodyear inaugura in Lussemburgo un nuovo laboratorio di collaudo pneumatici

Goodyear annuncia l’inaugurazione di un nuovo laboratorio di collaudo pneumatici presso il Centro di Innovazione in Lussemburgo. Una struttura all’avanguardia, che dispone delle tecnologie più avanzate per collaudare pneumatici per automobili, veicoli commerciali leggeri e autocarri.

Nel discorso inaugurale, Jean Claude Kihn, Presidente di Goodyear EMEA, ha dichiarato: “La strategia di Goodyear si basa su prodotti innovativi e di alta qualità. In un momento in cui il focus sui pneumatici ad alto valore aggiunto subisce una accelerazione importante, questo laboratorio avanguardistico ci permetterà di soddisfare le esigenze di clienti e consumatori, rafforzando al contempo la nostra presenza in Lussemburgo”.

La nuova struttura effettuerà misurazioni sulle prestazioni dei pneumatici, per verificare il rispetto di parametri qualitativi specifici. Saranno poi condotti test di omologazione per misurare la conformità dei pneumatici a una vasta serie di norme internazionali e per monitorare le performance produttive e il controllo della qualità.

Oltre a Jean Claude Kihn e ai dirigenti di Goodyear, all’inaugurazione del laboratorio era presente Gast Jacobs, Sindaco di Colmar-Berg, dove il centro è situato.

Prendendo la parola, il sindaco Jacobs ha affermato: “Goodyear ha una lunga storia di innovazione, ricerca e sviluppo in Lussemburgo e accogliamo con favore il sostegno dell’azienda alla diversificazione dell’economia locale”.

Carlos Cipollitti, Vicepresidente Sviluppo Prodotto di Goodyear EMEA e Direttore Generale del Centro di Innovazione Goodyear in Lussemburgo, ha aggiunto: “Le tecnologie e i macchinari innovativi del nuovo laboratorio rafforzano la nostra capacità di collaudo. Grazie a questa nuova struttura, possiamo accelerare i tempi di sviluppo e presentare prodotti innovativi più velocemente di quanto abbiamo mai fatto prima”.

Emozioni e brividi a Misano con i pneumatici Goodyear Truck Racing

Le più spettacolari gare di camion arrivano in Italia il 27 e 28 maggio prossimi, date in cui il pubblico potrà assistere alle corse di mezzi da 5,5 tonnellate in grado di raggiungere i 160 km/h, con il supporto dei pneumatici Goodyear Truck Racing. La manche italiana del Campionato europeo FIA Truck Racing 2017 si disputerà sul circuito di Misano dove Goodyear sarà presente in pista e nel paddock, con un programma di eventi completo e variegato. Per Goodyear si tratta del 13° anno di fornitura dei pneumatici Truck Racing, sviluppati appositamente per le competizioni, a partire dalle carcasse delle coperture autocarro di serie Goodyear 315/70R22.5 di ultima generazione. La mescola speciale e il disegno del battistrada assicurano a questi camion da 1500 cavalli un elevato livello di aderenza sull’asciutto e sul bagnato.  L’anno scorso Goodyear è stata scelta dalla Federation Internationale de l’Automobile (FIA) come partner esclusivo del Campionato FIA European Truck Racing (FIA ETRC) per 3 anni, prolungando la collaborazione già in atto. Goodyear non è presente soltanto in pista, ma anche nel Fan Village FIA ETRC, uno spazio in cui vengono proposte iniziative per i visitatori, dal calcio-balilla alle corse di ‘slot car’ con modellini di camion, oltre a un’area dedicata a chi vuole conoscere più da vicino i prodotti e i servizi Goodyear, con esperti di pneumatici autocarro pronti a rispondere alle domande degli interessati. “Diamo a tutti gli spettatori il benvenuto a Misano, dove questi incredibili camion corrono a velocità strabilianti con i nostri pneumatici da competizione, che Goodyear sviluppa partendo proprio dalle carcasse di quelli di serie”, dichiara Luca Molgora, Direttore della BU Commercial di Goodyear Dunlop Italia.  Goodyear ha lavorato molto allo sviluppo di questi pneumatici Truck Racing, in grado di resistere alle forti sollecitazioni di camion da competizione da 1500 CV e in grado di raggiungere velocità di 160 km/h.

È di due morti e tre feriti il bilancio di un incidente stradale che sull’A14 nel Faentino, in località Pieve Corveto, verso le 17 ha coinvolto due auto e un camion. La schianto si è verificato in un punto sul quale, a causa di lavori in corso, il traffico era stato canalizzato su una sola carreggiata. Lunghe code e problemi alla viabilità lungo l’A14.

Garanzia di ricostruzione Goodyear: risparmiare proteggendo l’ambiente

Una nuova campagna di Goodyear rende i pneumatici ricostruiti ancora più convenienti per le flotte. La nuova garanzia, che prevede l’accettazione del 100% delle coperture esenti da difetti visivi, fa parte del programma Goodyear Customer Own Casing (COC) e aiuterà gli operatori delle flotte a ridurre il costo totale di possesso.

Il Multiple Life Concept di Goodyear, che unisce la riscolpitura alla ricostruzione, è volto a ridurre il costo dei pneumatici fino al 10% e aumentarne il chilometraggio fino al 25%, rispetto all’alternativa rappresentata dall’utilizzo di pneumatici nuovi. Grazie al prolungamento della vita del pneumatico si generano notevoli vantaggi per l’ambiente: minore impiego di materiali e riduzione nei consumi di carburante, con conseguente riduzione delle emissioni di CO2.

Il programma COC garantisce inoltre un grande vantaggio gestionale permettendo all’operatore di un veicolo o di una flotta di conoscere tutta la storia dei pneumatici che vengono ricostruiti.

“Accettare un maggior numero di coperture per la ricostruzione dai nostri clienti riduce le preoccupazioni dell’operatore. Il Multiple Life Concept di Goodyear sfrutta al massimo le prestazioni dei pneumatici, riduce i costi di esercizio e migliora l’impronta di CO2”, dichiara Luca Molgora, Direttore BU Commercial di Goodyear Dunlop Italia.

La garanzia di accettazione del 100% delle carcasse del cliente si applica alle seguenti misure di pneumatici: 295/60R22.5, 295/80R22.5, 315/60R22.5, 315/70R22.5, 315/80R22.5 385/55R22.5 385/65R22.5 e 435/50R19.5. Per maggiori informazioni le flotte e gli utenti possono contattare un rivenditore specializzato Goodyear.

Ewals rinnova il contratto con Goodyear per la fornitura di pneumatici per 3.550 veicoli

Ewals Cargo Care, azienda leader nei servizi di logistica, ha scelto ancora una volta Goodyear come fornitore di pneumatici, proseguendo un rapporto di collaborazione ultraventennale. Il contratto paneuropeo riguarda la fornitura di pneumatici per 3.000 rimorchi e 550 motrici, oltre alla gamma completa di servizi Goodyear FleetFirst.

“Questo pacchetto completo di servizi per pneumatici autocarro, collegato a un sistema di monitoraggio online, soddisfa perfettamente le nostre esigenze, ed è per questo che abbiamo deciso di consolidare il rapporto di collaborazione con Goodyear”, dichiara Bart Van Rens, Manager di Ewals Fleetcontrol. “La collaborazione con Goodyear è dinamica. In passato abbiamo lavorato insieme allo sviluppo del pneumatico 435/50R19.5 e, più di recente, all’introduzione della versione con chip RFID incorporato. Il sensore a radiofrequenza RFID contribuisce a un migliore monitoraggio dei nostri pneumatici e porta a una riduzione dei costi. Riteniamo che l’estensione del nostro contratto porterà ad un proficuo prosieguo della partnership con Goodyear”.

La maggioranza dei rimorchi di Ewals sono megarimorchi da 100m3.  Per questi mezzi, Goodyear fornisce i pneumatici rimorchio KMAX T RFID (con sistema di radiofrequenza) nella misura 435/50R19.5, con microchip incorporati. I microchip si interfacciano perfettamente con FleetOnlineSolutions, il programma di gestione dei pneumatici online di Goodyear. Tra i vantaggi offerti da questo programma, la riduzione del tempo di fermo veicolo, una migliore gestione dei pneumatici e una maggiore sicurezza. Il contratto comprende la fornitura anche di altre misure di pneumatici Goodyear della gamma KMAX, studiata per ottimizzare il chilometraggio, e della gamma di pneumatici invernali ULTRA GRIP MAX, che Ewals utilizza per equipaggiare i rimorchi che operano nei paesi Nordici per assicurarne l’operatività anche in inverno.

I servizi per Ewals sono garantiti attraverso la rete paneuropea Goodyear TruckForce che comprende più di 2.000 punti fisici e comprende anche il servizio di assistenza stradale ServiceLine 24h e l’innovativo programma di gestione dei pneumatici autocarro FleetOnlineSolutions.

“Siamo molto contenti di proseguire la nostra lunga relazione con Ewals”, dichiara Waldek Jarosz, Direttore di Fleet Solutions, Goodyear EMEA. “La nostra partnership non si è limitata alla fornitura di pneumatici, ma abbiamo coinvolto Ewals anche nello sviluppo dei nostri prodotti autocarro, riuscendo a creare soluzioni innovative per aiutare l’azienda a migliorare l’efficienza delle sue flotte e ridurre i costi d’esercizio”.

Ewals Cargo Care ha 49 uffici in 13 paesi europei ed è leader del mercato nella fornitura di servizi di logistica nel settore automobilistico. Le consegne in tempo reale sono fondamentali nel settore automobilistico e l’affidabilità è essenziale per l’azienda. Pertanto, i pneumatici e la loro manutenzione sono aspetti cruciali. I prodotti premium di Goodyear, le soluzioni innovative e i servizi dedicati continueranno ad aiutare Ewals ad essere un’azienda di successo.

Sava introduce un nuovo pneumatico High Load per rimorchio

Sava Tires presenta il pneumatico per rimorchio Sava Cargo 4 HL che offre una maggiore capacità di carico. La nuova copertura con misura 385/65R22.5 ha una capacità di carico di 5.000 kg e permette un carico sull’asse di 10 tonnellate, come consentito dai nuovi regolamenti europei sui carichi trasportabili. Oltre al vantaggio di ottimizzare il carico utile, il nuovo pneumatico è efficiente dal punto di vista dei consumi, consente un elevato chilometraggio e ha la marcatura M+S, che lo rende idoneo ai requisiti normativi dei pneumatici invernali autocarro in tutta Europa.

Il battistrada dei nuovi Sava Cargo 4 HL è dotato di 6 ampie costolature che garantiscono un’ottima resistenza agli stress a cui sono sottoposti i pneumatici per asse rimorchio, garantendo un elevato chilometraggio e una buona resistenza ai danni. Inoltre, il disegno prevede scanalature a zig-zag e numerosi spigoli delle costolature, che aderiscono efficacemente al terreno per assicurare un’ottima tenuta di strada, garantendo elevate prestazioni di frenata su strade asciutte e bagnate.

“Il nuovo pneumatico rimorchio Sava Cargo 4 HL consente di massimizzare il carico utile e ridurre i consumi di carburante, risultando una scelta interessante per gli operatori delle flotte che cercano un prodotto europeo di qualità a un prezzo attraente. Va considerato, poi, l’alto livello di ricostruibilità del pneumatico, grazie alla robusta costruzione della carcassa, che contribuisce a ridurre i costi operativi”, dichiara Antonio Calabretta, Business Unit Director Truck&OTR di Goodyear Dunlop Italia.

Il pneumatico 385/65R22.5 ha un indice di carico di 164K/158L e ha ottenuto la classificazione ‘B’ dell’etichetta europea per l’efficienza dei consumi e la classificazione ‘C’ per l’aderenza sul bagnato, oltre a una bassa rumorosità con una sola onda sonora e 69 dB.

Il pneumatico rimorchio Sava Cargo 4 HL nella misura 385/65R22.5 sostituisce la versione standard, è ricostruibile e riscolpibile ed è immediatamente disponibile.

I CENTO ANNI DI YOKOHAMA RUBBER

Yokohama Rubber Company festeggia i sui primi cento anni di storia. Un traguardo importante, ricco di significato e fonte di grande orgoglio e prestigio per la casa giapponese.

Yokohama Rubber venne fondata il 13 ottobre 1917 nell’omonimo sobborgo di Tokyo come produttore nazionale di manufatti in gomma rivelatisi preziosi per la crescita e alla modernizzazione del Giappone, ma ben presto gli pneumatici diventano il suo core business.

Nel corso del ventesimo secolo Yokohama Rubber si è trovata ad affrontare tutti i grandi fatti storici che hanno interessato non solo il Giappone, ma il mondo intero: il grande terremoto Kanto nel 1923, la seconda guerra mondiale, la recessione economica del 1965 e la crisi del petrolio del 1970, oltre ai fatti di più recente memoria come il collasso dell’economia giapponese nel 1980 e la crisi mondiale del 2008.

Yokohama ha saputo rinnovarsi di fronte a tutti questi epocali avvenimenti ricercando sempre il massimo della tecnologia e della qualità per i suoi prodotti, che nel frattempo si sono diversificati ed evoluti. La gamma di pneumatici è stata suddivisa in numerose famiglie dedicate a diversi utilizzi ed è stata creata la divisione chiamata Multiple Business, destinata alla produzione di varie tipologie di prodotti fra cui componenti antisismici, materiali aerospaziali, tubi per il trasporto di petrolio e nastri trasportatori per l’uso in miniere estrattive. La cultura della casa madre è sempre stata guidata da un valore fondamentale: quello di creare prodotti di ottima qualità in grado di arricchire e migliorare la vita delle persone.

Nell’anno del centenario quindi, in cui Yokohama ricorda tutti questi fondamentali passaggi della sua storia, il logo che lo celebra cerca di racchiudere i valori principali che hanno sempre contraddistinto la mission aziendale: le linee rosse, che ricordano anche la Y del logo, richiamano il movimento, la dinamicità, la propensione al futuro e al progresso che hanno sempre guidato Yokohama. I due zeri intersecati trasmettono invece la propensione di Yokohama al rispetto per la società e per l’ambiente e al lavoro in team: ne sono esempi il progetto Forever Forest a tutela della sostenibilità ambientale e la continua collaborazione tecnica con le più prestigiose case auto in tutto il mondo. Yokohama è prima di tutto una grande squadra che persegue obiettivi comuni, esattamente come il Chelsea FC, di cui è partner dal 2015.

Auguri quindi a Yokohama Rubber per il raggiungimento di questo storico traguardo: altri 100 anni di successi!

Bridgestone presenta i nuovi pneumatici Dayton On/Off

Bridgestone espande la gamma di pneumatici autocarro Dayton con il lancio di D800M direzionale e D800D trattivo per impieghi misti su strada e fuoristrada.

Prodotti in Europa e sottoposti ai controlli di qualità Bridgestone, i pneumatici Dayton on/off road offrono alle flotte “performance essenziali al miglior prezzo”, in linea con tutta la gamma di pneumatici Dayton per utilizzo su strada introdotta nel 2015. Entrambi i nuovi pneumatici Dayton on/off road sono progettati per permettere l’esecuzione di manovre difficili su qualsiasi tipo di fondo stradale, asfalto, sassi, ghiaia e detriti, per impieghi ad esempio nel settore edile, nel trasporto dei rifiuti e in impieghi forestali. I pneumatici Dayton on/off-road sono progettati per offrire una guida confortevole su superfici difficili e irregolari, fornendo aderenza e trazione necessari in questo tipo di attività. La marcatura M+S e l’Alpine Symbol garantiscono alte prestazioni anche su terreni fangosi e in presenza di neve, così come nelle condizioni atmosferiche invernali più rigide. Inoltre la speciale mescola messa a punto per ottenere un’elevata resistenza a tagli e scagliettamenti, protegge il battistrada e la carcassa del pneumatico da costosi danni causati dall’impiego su superfici abrasive.

Confronto Goodyear FUELMAX vs KMAX Una scelta vincente in entrambi i casi

Transports Bertin è un’azienda di trasporti e logistica internazionale con sede in Francia, alla continua ricerca del miglior ritorno sull’investimento dai suoi mezzi. I pneumatici montati sui suoi camion non fanno eccezione. Per scoprire quali pneumatici autocarro, tra i Goodyear FUELMAX e KMAX, offrono il minore Costo Totale di Possesso per le sue attività, Transports Bertin ha condotto un test comparativo usando 2 camion equipaggiati con i pneumatici autocarro Goodyear di ultima generazione.

Il risultato ha dimostrato chiaramente che i pneumatici Goodyear FUELMAX, progettati per l’efficienza dei consumi, e i KMAX, ideati per un elevato chilometraggio, generano entrambi notevoli risparmi per le flotte.

Trasports Bertin, come molte altre società di trasporto, opera con i suoi veicoli in diverse condizioni: alcuni mezzi sono impiegati per il trasporto su lunghe distanze, mentre altri sono utilizzati nel trasporto regionale. Il mix di queste attività rende difficile la scelta fra la gamma Goodyear FUELMAX, ottimizzata per l’efficienza dei consumi nei trasporti su medie e lunghe distanze, e la gamma KMAX, concepita prevalentemente per il trasporto regionale e per aumentare il chilometraggio.

I test sono stati effettuati in periodi di 3 mesi e per tutto il tempo sono stati registrati i dati forniti dai pneumatici e dalla telemetria. I risultati, in termini di consumo di carburante, sono stati nettamente a favore della gamma FUELMAX. L’utilizzo di FUELMAX si è rivelato vincente con un consumo di 28,84 litri/100 chilometri mentre i pneumatici KMAX hanno fatto registrare un consumo di 29,78 litri/100 chilometri. In entrambi i casi due ottimi valori.

Per quanto riguarda la durata, il confronto ha evidenziato che il chilometraggio totale stimato per FUELMAX è variato dai 175.000 km dei pneumatici rimorchio, ai 245.000 km dei pneumatici per asse sterzante. Il risultato dei pneumatici KMAX, invece, si è attestato tra i 191.000 km dei pneumatici rimorchio e i 276.000 km dei pneumatici per asse motore.

In termini economici, e basandosi su un chilometraggio annuale di 100.000 km, i test hanno evidenziato che i pneumatici KMAX offrono un risparmio annuo per veicolo di 430 Euro dal punto di vista del chilometraggio e i FUELMAX un risparmio di 750 Euro per veicolo all’anno in termini di consumi di carburante. Il risultato dei test condotti in condizioni reali dimostra chiaramente che i pneumatici autocarro Goodyear FUELMAX, per l’efficienza dei consumi, e i KMAX, per un elevato chilometraggio, generano entrambi risparmi per le flotte, aiutandole a ridurre il loro Costo Totale di Possesso.

I camion utilizzati per i test sono due motrici Mercedes Benz Actros MP4 4×2 con rimorchio a tre assi, entrambi dotati del sistema di telematica Entruck. L’equipaggiamento con FUELMAX comprendeva il FUELMAX S 315/70R22.5 per asse sterzante, il FUELMAX D 315/70R22.5 per asse motore e il FUELMAX T 385/55R22.5 per rimorchio. L’equipaggiamento con KMAX comprendeva il KMAX S 315/70R22.5 per asse sterzante, il KMAX D 315/70R22.5 per asse motore e il KMAX T 385/55R22.5 per rimorchio.

Dopo i primi 3 mesi di prova, la combinazione pneumatico cerchio è stata cambiata da un camion all’altro. Successivamente, i veicoli sono stati utilizzati per altri 3 mesi, in seguito ai quali sono stati confrontati i risultati del test. Le strade percorse dai due veicoli non sono state, chiaramente, le stesse, pur essendo, comunque, simili per molti aspetti. Si è poi proceduto a eliminare eventuali differenze nei consumi, derivanti da particolari situazioni come quado i camion erano fermi o in fase di manovra, ed altre anomalie, come i profili dei conducenti e la riduzione del diametro dei pneumatici. Le distanze percorse nei periodi di 3 mesi sono state molto simili, variando tra i 29.048 e i 37.849 chilometri.

PRESENTATO AL MINISTERO DELL’AMBIENTE LO STUDIO SULLA SICUREZZA DELLA GOMMA RICICLATA DA PNEUMATICI FUORI USO

Si è tenuta  al Ministero dell’Ambiente la presentazione dello studio realizzato da Bureau Veritas, CERISIE, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri-IRCCS e Waste and Chemicals, promosso da Ecopneus (società consortile per la raccolta, il tracciamento e il recupero dei Pneumatici Fuori Uso) per verificare la non tossicità dei materiali derivanti dal riciclo dei PFU. L’incontro è stato aperto dal Sottosegretario all’Ambiente e alla Tutela del Territorio e del Mare Barbara Degani e ha visto la partecipazione dei due Presidenti delle Commissioni Ambiente di Camera e Senato, On. Ermete Realacci e Sen. Giuseppe Francesco Maria Marinello, oltre che di esperti di diversi Ministeri e Agenzie, di organismi tecnici e di ricerca e di rappresentanti della filiera industriale e di mercato.

Lo studio è stato strutturato su diverse fasi, finalizzate ad indagare il contenuto di IPA nei pneumatici giunti a fine vita, identificare eventuali differenze nella composizione chimica di pneumatici prodotti in stabilimenti europei o extra-europei e prima o dopo Gennaio 2010 (data di messa al bando degli olii aromatici usati nella produzione di pneumatici), determinare l’effettiva biodisponibilità di tali sostanze negli scenari più comuni di impiego della gomma riciclata. Gli Istituti coinvolti sono stati Bureau Veritas per il campionamento e la classificazione dei PFU, i laboratori CERISIE, BIU-Biochemical Institute for Environmental Carcirogens e Tun Abdul Razak Research Center per la caratterizzazione, l’Istituto Mario Negri-IRCCS per i test di migrazione, Waste and Chemicals per le analisi dell’esposizione di lavoratori e atleti (nel caso, ad esempio, di utilizzo della gomma riciclata per campi di calcio artificiali) e successive analisi dei rischi.

“La ricerca è durata due anni ed è stata realizzata secondo le migliori tecniche disponibili. Siamo molto contenti che non sia emerso nessun possibile sospetto di rischio per la salute legato alla cessione di sostanze dannose da granuli e polverini di PFU in caso di esposizione dermica (contatto con la pelle) o inalatoria (anche solo mediante vicinanza). Questo peraltro non fa che confermare scientificamente e organicamente quanto noto dalla letteratura internazionale esistente sull’assenza di rischi tossicologici rilevanti associati all’impiego di gomma riciclata da PFU” afferma Giovanni Corbetta, Direttore Generale Ecopneus. “Qualsiasi, seppur minima, evidenza di rischio potenziale per la salute delle persone – siano essi utilizzatori o lavoratori – avrebbe comportato da parte nostra l’immediata interruzione di tutte le attività della filiera del riciclo fisico e ci avrebbe fatto virare immediatamente verso il recupero energetico, per la totalità dei volumi da noi trattati, pari a circa 250.000 tonnellate ogni anno”.

“Gli ultimi anni hanno cambiato la faccia alla filiera del riciclo degli pneumatici” dichiara il Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani. “Oggi ci rendiamo conto che esiste un sistema industriale qualificato, soggetto a varie forme di controllo e certificazione, che, grazie a una migliore gestione dei rifiuti, riesce a conseguire una qualità intrinseca dei materiali in gomma in termini prestazionali e ambientali.

Come Governo abbiamo il dovere di creare le migliori condizioni affinché possano svilupparsi sempre più imprese innovative “green” capaci di immettere nei mercati prodotti che siano sicuri da un punto di vista sanitario e ambientale e che siano piena espressione di quell’economia circolare verso cui l’Europa e il mondo intero stanno tendendo”.

Oggi, soltanto con gli addetti delle circa 100 aziende del sistema Ecopneus, la filiera del riciclo di PFU conta oltre 700 unità. Considerando anche l’indotto derivante da attività di produzione e di servizi collegate alla filiera e quello dei settori applicativi della gomma da riciclo, si configura un sistema di una rilevante consistenza, che investe con trend crescente (ca. 15 mil/euro – anno) e che ha buone potenzialità di sviluppo futuro sia economico che occupazionale.

Goodyear protagonista a Misano

Goodyear sarà protagonista della 25° edizione del Weekend del Camionista, lo storico evento reso ancora più speciale dall’unica tappa italiana del FIA European Truck Racing Championship, di cui Goodyear è unico fornitore ufficiale fino al 2018.
L’azienda, leader nella produzione di pneumatici da autocarro, sarà presente all’interno dell’area espositiva con uno stand in cui la tecnologia è protagonista: speciali allestimenti aiuteranno gli avventori a capire le regole fisiche alla base della resistenza al rotolamento e dell’aderenza, due forze in contrasto ma entrambe fondamentali nello studio e nella realizzazione dei pneumatici.
Inoltre, per far vivere a tutti gli appassionati le emozioni della FIA European Truck Racing Championship, sarà possibile mettersi in gioco con una riproduzione di pista su cui correranno modellini radiocomandati.
“Siamo felici di essere presenti al Weekend del Camionista e siamo orgogliosi di essere stati selezionati come unico partner per i pneumatici della gara”, commenta Antonio Calabretta, Direttore Commerciale Autocarro di Goodyear Dunlop Italia. “Goodyear è costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti e soluzioni in grado di supportare l’attività degli autotrasportatori e di raggiungere sempre migliori livelli di performance. Essere stati scelti dalla FIA per questo campionato e aver vinto l’ultima edizione della Dakar, sono due dimostrazioni dell’eccellenza raggiunta dai nostri pneumatici”.
Il Weekend del Camionista sarà l’occasione per vedere da vicino alcuni dei migliori prodotti Goodyear per il segmento autocarro, sviluppati per soddisfare le molteplici esigenze di flotte e autotrasportatori:
• KMAX, pensato per migliorare il chilometraggio, offre un maggiore potenziale chilometrico senza scendere a compromessi nelle altre caratteristiche;
• FUELMAX, la gamma focalizzata sull’efficienza nei consumi che non scende a compromessi sulla resa chilometrica;
• ULTRA GRIP MAX, gamma di pneumatici specifici per l’inverno che offrono fino al 40% di aderenza in più e un chilometraggio superiore fino a 15% rispetto alla gamma precedente.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner