Articoli marcati con tag ‘Polizia di Stato’

Il progetto “Una vita da social” viaggia in Scania

Partito dalla piazza del Quirinale, a Roma il 13 gennaio, uno Scania V8 allestito con un’aula didattica sta incontrando gli scolari d’Italia per sensibilizzarli sui rischi e i pericoli della Rete. Si tratta della seconda edizione di “Una vita da social” la campagna realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il garante per l’infanzia e l’adolescenza. Un progetto al quale Scania ha nuovamente aderito con entusiasmo.

«Crediamo nel valore della formazione e sentiamo la responsabilità verso tutto ciò che condizioni o che potrebbe migliorare il futuro della società – spiega Chiara Vaccari, Responsabile Comunicazione di Italscania S.p.A. -. Per questo abbiamo accolto con enorme piacere l’opportunità di aderire ad un progetto rivolto ai più piccoli e dal così nobile fine, come quello della Polizia di Stato. È indispensabile, non solo per i più giovani, aver la consapevolezza che strumenti potentissimi, come quelli offerti dalle nuove tecnologie, possano anche trasformarsi in armi pericolose».

L’obiettivo è superare i numeri della scorsa edizione, che ha visto coinvolti circa 100mila studenti, 15mila genitori e 8mila insegnanti. Un totale di 1.800 istituti toccati da un itinerario che, nel 2014, aveva attraversato oltre 9mila km di strade italiane fermandosi in ben 42 città. Il viaggio è ripartito a gennaio. Anche in questa seconda edizione, il progetto viene spinto dal nobile obiettivo di fare in modo che i gravissimi episodi di cronaca, ed il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie, non avvengano più.

Da nord a sud, passando per le principali città di regioni quali la Puglia, Emilia-Romagna, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto, il veicolo Scania sta diffondendo con successo questo messaggio dal linguaggio semplice ma esplicito e adatto a tutte le fasce di età.

Un progetto che ha saputo conquistare, in occasione del Festival, anche Sanremo, coinvolgendo cantanti, presentatori e ospiti importanti. Con i loro interventi hanno aiutato ad amplificare la portata di “Una vita da social” diventando testimonial attivi di questa campagna sociale della quale anche Scania è fiera di esserne parte.

Sicurezza e formazione, al via l’accordo tra Polizia di Stato e Ntv

Con l’accordo innovativo, firmato tra la Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato del Dipartimento della Pubblica Sicurezza ed NTV, la Polfer predisporrà un progetto formativo condiviso. Le docenze, la formazione in aula, le esercitazioni e il training sul treno e presso le stazioni, infatti, mirano a sviluppare, tra il personale di Ntv, comportamenti che favoriscono la maggior sicurezza e la tutela dei viaggiatori.

Ntv, a sua volta, consentirà al personale della Polizia Ferroviaria, sia in uniforme che in borghese, di viaggiare con Italo usufruendo di condizioni particolarmente vantaggiose.

Continental e “Una vita da Social”

Continental sostiene la campagna educativa itinerante "Una vita da
Social", un'iniziativa promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione
con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, per
sensibilizzare i più giovani ad un uso consapevole del web, ed in particolare dei
social network. Il tour è partito da Roma lo scorso 18 gennaio e fino al prossimo 25
maggio toccherà più di trenta città italiane (Firenze, Livorno, Pisa, Genova,
Sanremo, Cagliari, Olbia/Nuoro, Palermo, Catania, Reggio Calabria, Cosenza, Bari,
Potenza, Matera, Salerno, Napoli, L’Aquila, Campobasso/Pescara, Ancona,
Bologna, Rimini/Pesaro, Venezia, Padova, Trieste, Trento, Aosta, Torino, Milano). Il
progetto prevede che gli operatori della Polizia di Stato incontrino studenti,
genitori e insegnanti per discutere di sicurezza online. Ulteriori informazioni su
questa iniziativa sono disponibili alla pagina facebook "Una vita da
Social" e "Continental Pneumatici Truck".
La base itinerante del tour è un Hospitality Truck multimediale appositamente
attrezzato dall'azienda Transpecial Capecchi in collaborazione con Continental
Truck, che ha fornito i pneumatici montati sul mezzo. "Abbiamo accettato
volentieri di offrire il nostro contributo a questo tour - sottolinea Daniel
Gainza, direttore commerciale di Continental CVT - e ci auguriamo che sia
utile a combattere fenomeni come il cyber bullismo. Ci rendiamo conto che i social
media sono una piattaforma di incontro sempre più importante anche per la comunità
degli autotrasportatori; a seguito di questo sviluppo diventa quindi più rilevante
garantire responsabilità e correttezza fra tutti i partecipanti".
Quest'iniziativa valorizza la sensibilità di Continental nei confronti dei
temi di impegno sociale, testimoniata anche dalla grande attenzione riservata
all'ecocompatibilità dei pneumatici immessi sul mercato e alla sicurezza.
Continental, infatti, è riconosciuta come un centro di competenza nella sicurezza
stradale e mobilità sostenibile ed è firmataria della Carta Europea sulla sicurezza
stradale, che ha come obiettivo quello di risparmiare 25.000 vite ogni anno a causa
d'incidenti sulle strade europee.

RFI precisa che la prevenzione dei furti di Rame è competenza della Polizia

In relazione ad alcune considerazione apparse in questi giorni sui media, relative
ai furti di componenti in rame che frequentemente si registrano lungo la rete
ferroviaria, RFI precisa che le attività di prevenzione, contrasto e repressione dei
crimini, anche di quelli relativi al patrimonio, competono per legge esclusivamente
alle Forze di Polizia.
Rete Ferroviaria Italiana ha comunque attivato nel corso degli ultimi anni ogni
strumento tecnico possibile nel tentativo di tutelarsi da questa diffusa forma
d'illegalità. Ha ripetutamente e costantemente denunciato ogni episodio, fornito con
tempestività ogni possibile analisi risultante dal costante monitoraggio del
fenomeno ed è stata promotrice della costituzione di un "Osservatorio furti rame"
istituito presso la Criminalpol insieme a Enel, Telecom e ANIE, le altre aziende
tempestate con cadenza quotidiana da innumerevoli furti che provocano interruzioni o
gravi ritardi nei servizi.
Per inciso, in molte occasioni il rame rubato in ambito ferroviario viene poi
ritrovato all'interno di campi nomadi abusivi ubicati nelle vicinanze delle stesse
linee ferroviarie.
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner