Articoli marcati con tag ‘porti liguri’

Accordo Fnm-FuoriMuro per il traffico nei porti liguri

Il porto di Genova sempre più legato alla Pianura Padana. Ferrovie Nord Milano, secondo operatore ferroviario italiano, è entrato con il 49% (1 milione e 340 mila euro di investimento) nella società FuoriMuro che svolge le manovre ferroviarie nel porto di Genova e effettua collegamenti esterni. “La partnership punta a collegare i porti liguri, con l’introduzione di nuovi servizi shuttle, con il loro mercato di riferimento, cioè il Nord Italia e i mercati finali nazionali e internazionali” ha spiegato all’atto della firma, avvenuta in porto questo pomeriggio, Guido Porta, presidente di FuoriMuro. Significa aumentare l’offerta di trasporto merci via treno.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti parla di “Liguria che si apre”, dopo che era “rimasta troppo tempo come la Corea del Nord”. “E’ il frutto molto concreto – dice – della giornata passata a Novara agli Stati generali della logistica in cui con Maroni e Chiamparino abbiamo ragionato di un sistema dei trasporti che vede in Genova ma anche in Savona i porti a cui si rivolgono il Nord Ovest del Paese e anche oltre”.

Oggi FuoriMuro movimenta nel porto di Genova 130.000 carri ferroviari su un traffico di oltre 2 milioni di teus (unità di misura dei container, ndr), ma l’obiettivo a cui lavora anche il presidente dell’Autorità di sistema portuale Paolo Emilio Signorini è crescere.

“Abbiamo accettato una sfida – dice Andrea Gibelli, presidente di Fnm -, con questo accordo la nostra azienda (che è al 57,2% della Regione Lombardia, ndr) si è candidata come braccio industriale della cabina di regia fra Lombardia, Liguria e Piemonte lanciata dai tre governatori per valorizzare quello che era il triangolo industriale d’Italia”.

Con l’ingresso di Fnm al 49%, InRail avrà il 20,4% e Tenor il 30,6%. Alla cerimonia di firma dell’accordo, conclusa con la benedizione di due nuovi locomotori da parte del cardinale Angelo Bagnasco, Porta ha annunciato anche la nascita di una nuova società, LocoItalia, dedicata all’acquisto e al noleggio di materiale materiale rotabile.

Porti liguri a Shenzhen: “Per la Cina siamo più appetibili”

La missione è conquistare una quota crescente di traffici con l’Asia, e questa volta per i porti liguri l’obiettivo sembra più vicino. Ligurian Port, l’alleanza fra gli scali di Genova, La Spezia e Savona, è presente al Cilf-China international logistics transportation di Shenzhen, una delle rassegne più importanti per il settore, che si è aperta ieri nella città cinese. Gli ordini in aumento per la costruzione delle mega navi container e le politiche delle grandi compagnie armatoriali che puntano a incrementare la capacità unitaria di trasporto e le economie di scala stanno disegnando un panorama diverso nell’economia marittima mondiale, all’interno del quale Genova, Savona e La Spezia possono giocano una carta importante come porti non di transhipment (cioè di trasbordo delle merci), ma come scali a diretto contatto con i mercati. “Proprio per questo dopo tre anni di presenza al Cilf, questa volta il sistema portuale ligure sembra al centro di un interesse crescente da parte dei numerosi operatori asiatici presenti alla rassegna. Il network ligure ha le carte in regola per aspirare a un ruolo che fino ad oggi è stato invece appannaggio dei porti del Nord Europa che hanno attratto anche quote di merci dirette al nostro mercato nazionale” sottolineano i rappresentanti di Ligurian Ports in ‘missione’ a Shenzhen, terzo porto al mondo per volume di traffico contenitori

Tre porti liguri insieme al Fruit Logistica Berlino

Per la prima volta i tre porti liguri si sono presentati insieme al “Fruit Logistica” di Berlino. I porti liguri sono stati rappresentati alla fiera dal presidente dell’Autorità Portuale di Savona, Gian Luigi Miazza. “Quest’anno ci presentiamo uniti perché rappresentiamo in assoluto il primo polo nel Mediterraneo specializzato nel traffico dell’ortofrutta – ha sottolineato Miazza – Qui sono presenti anche gli operatori privati di Genova, Savona e La Spezia che, come noi, stanno lavorando per individuare nuove opportunità e raccogliere le istanze provenienti dal mercato. I dati del 2013 sono positivi e l’obiettivo comune non è solo quello di consolidare gli attuali numeri, ma quello di crescere assieme come sistema che, grazie alla collocazione geografica privilegiata e all’alta qualità dei servizi offerti, ci configura come porta privilegiata dei mercati del Nord Italia ed Europa”.

Giunta alla sua ventiduesima edizione, Fruit Logistica è la più grande vetrina internazionale specializzata nel settore ortofrutticolo: oltre 2.600 espositori provenienti da 84 paesi hanno garantito un’affluenza di oltre 58.000 visitatori professionali provenienti da 120 paesi nel mondo.

Porti liguri protagonisti al Cilf

i Ligurian Ports sono sbarcati in Cina. I porti di Genova, Savona e La Spezia sono sbarcati a Shenzhen per l’8/a edizione della fiera di logistica CILF-(China International Logistics Transportation Fair).
“Gli ordini in aumento per la costruzione della mega navi container e le politiche della grandi compagnie armatoriali che puntano ad incrementare la capacità unitaria di trasporto stanno disegnando un panorama diverso nell’economia marittima mondiale – ha spiegato il presidente dell’Autorità Portuale di Savona, Gianluigi Miazza, vicepresidente di Ligurian Ports -. I porti liguri si giocano una carta importante come hub non di transhipment ma come porti gateway”.
Miazza ha precisato che a Savona la piattaforma di vado sarà operativa tra 4 anni: “potrà dare la risposta attesa alle grandi navi per le merci destinate al sud Europa e al nord Italia. Il sistema logistico attuale, con Vado Ligure e i collegamenti ferroviari con gli interporti di Rivalta, Mortara e Mondovì, costituisce un complemento indispensabile per le prospettive di sviluppo di Savona e del sistema portuale ligure”.

I porti Liguri al Sitl di Mumbai

I porti di Genova, Savona e Spezia hanno partecipato al Sitl di Mumbai, un’occasione per incontrare e stringere nuovi rapporti economici con lo shipping indiano. Gli scali regionali erano rappresentati da Ligurian Ports, l’associazione portuale che ha il sostegno istituzionale della Regione Liguria, attraverso la sua societa’ Liguria International. Durante la tre giorni indiana la delegazione ligure ha incontrato i rappresentanti degli operatori dello shipping e della logistica del paese asiatico. Il Sitl e’ il primo evento di settore in India e vi partecipano le principali realta’ indiane tra cui l’associazione dei porti e dei terminal (Indian Privats Ports and Terminal Association-Ippta), l’associazione che raccoglie gli operatori del trasporto multimodale (Amtoi) oltre a molte imprese che si occupano di logistica e di intermodalita’ e che producono beni di consumo

dall’ansa.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner