Articoli marcati con tag ‘psa’

Genova, Psa raddoppia maxigru, inaugurate le nuove 4

Il terminal Psa di Voltri-Pra’ brinda all’arrivo delle quattro nuove maxi gru di banchina che vanno ad aggiungersi alle prime quattro, sbarcate a febbraio, per completare il nuovo assetto dello scalo. In grado di sollevare fino a 65 tonnellate, fino ad un’altezza di 53 metri, le gru “Gooseneck” che permettono di operare sulle navi portacontenitori di nuova generazione, da 20 mila teu (possono arrivare fino a 25 file di container), hanno fatto un viaggio di due mesi da Shanghai per raggiungere il porto di Genova. Con otto maxigru sulle dodici totali, il terminal cambia fisionomia, al servizio dei giganti del mare: sarà l’unico nel Nord Tirreno in grado di servire simultaneamente due mega navi da 20 mila teu e una da 15 mila. I nuovi mezzi segnano la conclusione del piano di sviluppo che comprende il consolidamento della banchina, le nuove bitte i parabordi, la pulizia dei fondali, l’illuminazione della diga. Ora è previsto l’ordine di 60 gru gommate che arriveranno nel 2018. Un investimento complessivo nel triennio 2015 – 2018 di 250 milioni di euro. “Il terminal è in grado di soddisfare qualunque tipo di esigenza – ha sottolineato Gilberto Danesi, a.d. di Psa Voltri Pra’ in occasione dell’inaugurazione delle gru – e gli interventi effettuati testimoniano la nostra ambizione a migliorare continuamente le performance operative”.

Nuova tappa del programma di cooperazione tra PSA Peugeot Citroën e Toyota

PSA Peugeot Citroën e Toyota Motor Europe (TME), nell’ottica della cooperazione avviata nel 2012, presentano i nuovi Citroën SPACETOURER, Peugeot TRAVELLER e Toyota PROACE VERSO, che saranno disponibili in versioni specifiche sia per uso privato che per uso professionale.

I tre veicoli, commercializzati nel corso del 1°semestre 2016, saranno presentati nei rispettivi stand dei tre Marchi al salone dell’auto di Ginevra, nel marzo 2016.

“ Siamo molto lieti di presentare questi tre nuovi veicoli, frutto della cooperazione tra Toyota Motor Europe e PSA Peugeot Citroën. Questo accordo ci ha permesso lo sviluppo di una nuova efficiente piattaforma, per offrire ai nostri clienti in tutto il mondo prodotti moderni e particolarmente competitivi nel rispettivo segmento. ” dichiara Patrice Lucas, Direttore programmi e strategia presso PSA Peugeot Citroën.

“Siamo felici che la collaborazione avviata nel 2012 con PSA Peugeot Citroën abbia portato alla nascita di una nuovissima generazione di Toyota PROACE,” ha dichiarato Johan van Zyl, Presidente e CEO di Toyota Motor Europe. “I team hanno lavorato duramente, insieme e presso I rispettivi marchi, e sono certo che il nostro nuovo PROACE, con tutte le sue versioni, arricchirà la gamma di veicoli solidi e durevoli che i nostri clienti si aspettano da Toyota.”

Dal 2013 il Toyota Proace è sviluppato a partire dall’attuale generazione di Peugeot Expert e Citroën Jumpy. Nell’accordo siglato nel 2012 è previsto lo sviluppo comune dei veicoli delle generazioni future, con una collaborazione che andrà oltre il 2020.

L’obiettivo della collaborazione tra i due gruppi è proporre un prodotto concorrenziale nel segmento dei veicoli commerciali leggeri di medie dimensioni e dei veicoli derivati e destinati al trasporto persone, sia ad uso privato che professionale, ottimizzando i costi di sviluppo e di fabbricazione. I veicoli sono prodotti nella fabbrica PSA Peugeot Citroën di Sevelnord, a Valenciennes, in Francia.

Toyota Motor Europe ha contribuito ai costi di sviluppo e agli investimenti industriali di questi nuovi veicoli.

I veicoli condividono le caratteristiche tecniche, le motorizzazioni e gli equipaggiamenti, proponendo uno stile specifico che richiama l’identità di ogni marchio.

VECON SAFETY WEEK: INCIDENTI -20% GRAZIE ALLE INIZIATIVE INTRAPRESE DAL GRUPPO

Nell’ambito della Settimana della Sicurezza promossa dal Gruppo PSA – del quale Vecon fa parte – il terminal lagunare registra segnali positivi rispetto alle misure intraprese nel corso del 2014 e lancia una serie di importanti attività in tema di safety, all’insegna del motto: “PSA – Promote Safety Always”.
La campagna si inserisce nell’ambito del Piano Ambiente e Sicurezza che già nel corso del 2014 ha permesso di raggiungere risultati positivi, con la riduzione del 20% degli incidenti sul lavoro.

“La maggior novità introdotta nel 2014” – ha spiegato il Direttore del Terminal Roberto Goglio – “ha riguardato la metodologia di valutazione del rischio secondo lo schema definito ‘Take 5’ affidato anche a ogni singolo collaboratore, in modo da permettere di segnalare eventuali anomalie che potrebbero emergere durante le attività lavorative e evidenziando possibili soluzioni di miglioramento. È stato inoltre introdotto un sistema di monitoraggio mirato alla crescita professionale di tutti i lavoratori di Vecon-PSA permettendo a quest’ultimi di interagire direttamente non solo con lo staff della Direzione aziendale ma anche con i colleghi di altri terminal del Gruppo, per uno scambio di best practice sul campo che ha permesso di mettere in luce i rispettivi punti di forza e debolezza in tema di sicurezza”.

“Vogliamo che in tutto il Porto di Venezia la sicurezza sia di serie” ha concluso il Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Venezia, Claudia Marcolin, affermando che l’attività di Vecon rappresenta una best practice per lo scalo veneziano da esportare presso altri terminal. “Quando si sceglie un terminal lo si sceglie per gli standard che garantisce. Quando si entra in area portuale si dovrebbe subito avere la percezione che si sta operando in un ambiente dove la sicurezza è un principio che investe non solo i lavoratori del terminal, ma tutti coloro che vi intervengono, a partire dai fornitori di servizi. Su questo principio, con la collaborazione dello Spisal e delle altre istituzioni coinvolte nel protocollo SOI lavoreremo perché la sicurezza diventi un modus vivendi di tutta la comunità portuale”.

APGenova incontra i vertici di PSA a Singapore

Il Presidente dell’ Autorita’ Portuale di Genova, Luigi Merlo, accompagnato dal segretario generale Giambattista D’ Aste, ha incontrato a Singapore i vertici di PSA, il principale operatore portuale al mondo, per presentare le linee guida del nuovo Piano Portuale di Genova. Lo ha reso noto l’Autorita’ Portuale di Genova, precisando che all’incontro hanno partecipato il ceo di PSA, Tan Chon Meng, e il responsabile per l’area Europa e America, David Yang. Psa gestisce 29 terminal al mondo, tra cui quello di Genova Voltri. All’incontro erano presenti l’ad del Vte di Genova, Gilberto Danesi, il financial manager di Vte, Kelvin Tan, e il consigliere di amministrazione di Vte, Giulio Schenone. L’incontro e’ stato occasione di un approfondito confronto rispetto alle previsioni del mercato globale, con particolare riferimento a quello Europeo. Nell’illustrare le linee guida del nuovo Piano Portuale, Merlo si e’ soffermato in particolare sugli scenari previsti per Voltri. I vertici di PSA hanno manifestato soddisfazione per i risultati conseguiti lo scorso anno, riconoscendo la crescente competitivita’ del Porto di Genova, e hanno apprezzato le indicazioni contenute nel Piano. Durante il soggiorno a Singapore la delegazione genovese ha visitato le strutture portuali, tra cui il nuovo terminal in fase di realizzazione che avrà una capacità di 16 milioni di teus (twenty feet unit, l’unita’ di misura del trasporto marittimo). Singapore prevede di movimentare nel 2020 50 milioni di teus.

www.ansa,it

Porto di Venezia, due nuove gru e traffico positivo ad aprile

 

Porto di Venezia: le due nuove gru per l'imbarco e sbarco di container al terminal Vecon sono arrivate ieri

Il Porto di Venezia continua a investire grazie a PSA, leader mondiale nella movimentazione merci e primo azionista del terminal container Vecon. Sono arrivate ieri due nuove gru di banchina, per un investimento da 15 milioni di euro. La tecnologia di ultima generazione targata Siemens consentirà di migliorare operatività e sicurezza del terminal container veneziano. E questo si tradurrà in maggiore produttività e velocità nel carico e scarico delle merci, per un vantaggio competitivo a favore di tutto il porto.

Positivi anche i dati sul traffico nello scalo veneto, che ad aprile segna un aumento del 16% rispetto al 2010, con oltre 262mila tonnellate di merce movimentata in più. Lo rivela una nota dell’Autorità Portuale, che evidenzia anche la crescita del settore container (+11,9%) e del traffico passeggeri (+15,7%). 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner