Articoli marcati con tag ‘record’

San Gottardo, aperto il tunnel ferroviario dei record

Da ieri l’Italia è più vicina alla Svizzera e all’Europa! Dopo l’inaugurazione di giugno e i test svolti nei mesi successivi, è entrata in servizio la galleria ferroviaria del San Gottardo, che con i suoi 57 chilometri è la più lunga del mondo.

Nel tunnel possono transitare ogni giorno fino a 250 treni merci e 65 treni viaggiatori, invece del limite massimo di 180 treni merci della vecchia linea alpina. Il percorso Milano-Zurigo si riduce di mezz’ora e nel 2020, con l’apertura della galleria del Ceneri, il viaggio fra le due città durerà circa tre ore.

La realizzazione della galleria di base del S. Gottardo, che è costata 12,2 miliardi di franchi svizzeri, è prima di tutto un capolavoro di ingegneria. Più lunga del tunnel giapponese di Seikan (53,9 km) e del tunnel sotto la Manica (50,5 km), è anche la galleria più profonda del mondo con una copertura massima di 2300 metri. Riduce di 30 chilometri l’attuale percorso, che diventa quasi pianeggiante. L’obiettivo: incrementare e a rendere più fluido il traffico tra il Nord e il Sud dell’Europa.

TRAFFICO CONTAINER: SUPERATO AD AGOSTO 2016 IL RECORD DI SEMPRE CON OLTRE 600.000 CONTAINER (TEU) IN UN ANNO

A solamente un anno di distanza dallo storico traguardo dei 500.000 TEU raggiunto nel giugno scorso, il porto di Venezia ha ulteriormente migliorato la sua performance nel comparto container superando per la prima volta nella sua storia la soglia dei 600.000 TEU.

Attestato su 380.000 TEU nel 2008 – prima della lunga crisi mondiale ed europea – il traffico container è sceso di poco, 370.000 TEU nel 2009, per tornare ai livelli pre-crisi già alla fine dello stesso anno.

Da quella data ha mostrato un incremento costante, non toccato dall’andamento della crisi, che lo ha portato al record dei 600.000 TEU/anno attuale (+66% dal 2009). Una crescita che è stata solo amplificata dal ritorno della linea diretta con il Far East operata da “Ocean3” da Febbraio 2015 e dalle recenti decisioni di alcune compagnie di scalare anche su Venezia toccando così direttamente tutti i porti dell’Alto Adriatico.

Un vantaggio competitivo che Venezia condivide con gli altri porti del Napa (North Adriatic Port Association), per i quali Venezia copre i mercati nord –adriatici occidentali, mentre Trieste, Koper e Rijeka coprono i mercati nord-adriatici occidentali, che confermano una crescita strutturale stabile dal 2009 ad oggi di oltre 80 punti percentuali. La crescita di Venezia infatti si aggiunge (non si sostituisce) a quella registrata anche dagli altri porti del NAPA: Trieste e Ravenna, come Capodistria e Fiume, crescono anch’essi tra il 2 e il 7.5% (sui primi sei mesi del 2016) e possono quindi trarre vantaggio anche dalla crescita di Venezia, che dà così il suo contributo a rendere conveniente a navi portacontainer sempre più grandi raggiungere l’Alto Adriatico.

A GENNAIO INFINITI INFRANGE IL RECORD DI VENDITE IN EUROPA E NEL MONDO

Sulla scia del 2015 anno di vendite record, Infiniti prosegue nel suo trend positivo anche nel 2016 confermando un nuovo record nel mese di gennaio. Le vendite in Europa Occidentale sono state particolarmente significative con oltre 800 veicoli venduti nel mese, un incremento del  75% rispetto a gennaio 2015.  Infiniti ha venduto oltre 15.600 veicoli nel mondo, con un lieve incremento pari all’ 1% in più rispetto allo stesso mese del 2015. Questo si è confermato il miglior gennaio della storia di Infiniti a livello globale, nonché il diciasettesimo mese consecutivo di crescita record anno su anno.

Il risultato globale è trainato dagli ottimi risultati di gennaio in molte regioni e mercati chiave, come Cina, Europa occidentale, Messico, America Latina, Medio Oriente, Corea del Sud,Australia, Asia e Oceania.

Il record di vendite assoluto di gennaio in Europa occidentale è sostenuto principalmente dalla nuova Q30 che da oggi è disponibile in tutti gli showroom Infiniti Europei, inclusa l’Italia. La Q30 ha contribuito a raggiungere percentuali di crescita ragguardevoli in molti dei principali mercati europei: Francia + 73%, Germania + 10%, Regno Unito + 72%. Le vendite nella regione del Benelux sono nientemeno che triplicate.

“Infiniti ha iniziato molto bene il 2016, grazie all’inizio delle consegne della nuova Q30 compatta premium ai concessionari. Il nostro nuovo modello è stato accolto molto favorevolmente”, ha commentato François Goupil de Bouillé, Vice Presidente di Infiniti Europa, Medio Oriente e Africa. “ Infiniti è attualmente nel mezzo di una grande offensiva di prodotto. Con il lancio della crossover compatta premium QX30 e di altri rinnovati modelli entro la fine dell’anno, ci aspettiamo di proseguire nel forte impulso alle vendite nel corso dell’anno.”

LONDON CITY AIRPORT INFRANGE IL MURO DEI 4 MILIONI DI PASSEGGERI

Battendo il precedente record di 3,6 milioni di passeggeri, l’aeroporto della City si è distinto per essere l’unico aeroporto londinese che ha registrato un aumento del traffico per il quinto anno consecutivo, spinto da diversi fattori tra cui l’estate più trafficata di sempre di British Airways, il primo anno di presenza della compagnia Flybe, l’implementazione della tratta di Milano (con Alitalia) e del Lussemburgo (con Lux Air) e l’aggiunta di nuove destinazioni come Basilea e Berna (Skywork), Cork (Cityjet) e Mykonos e Santorini (British Airways).

Le destinazioni più gettonate sono state Edimburgo, Amsterdam, Dublino, Zurigo e Rotterdam, destinazioni che riflettono e confermano la crescente popolarità dell’aeroporto sia per quel che riguarda i viaggi business, ma anche leisure, nel Regno Unito e in Europa.

“Siamo felici ed onorati di aver stabilito questo nuovo record in termini di numero di passeggeri, un numero che racchiude tutti i grandi successi raggiunti dall’aeroporto quest’anno” afferma Declan Collier, CEO di London City Airport “Il 2016 sarà un anno importante, che vedrà in prima battuta il completamento del progetto di ristrutturazione dell’ala ovest, e dimostrerà che, con delle semplici migliorie, il nostro aeroporto ha potenziale per avere ancora più successo. Quest’anno forniremo 2.000 nuovi posti di lavoro, sbloccheremo la necessità di una maggiore capacità aeroportuale, raddoppieremo il nostro impatto economico a Londra raggiungendo 1,5 milioni di sterline contribuendo a dare una nuova vita a East London e miglioreremo la connettività tra il Regno Unito e l’Europa”

Il 2015 è stato caratterizzato anche da una serie di riconoscimenti per LCY, ha ricevuto il premio come miglior aeroporto europeo sotto i 5 milioni di passeggeri agli ACI Europe Awards, è stato nominato come miglior aeroporto di Londra ai London Transport Awards e infine è stato riconosciuto come la migliore azienda inglese per la responsabilità sociale con il titolo di National Responsible Business Champion conferitogli dall’APCRG (All-Party Parliamentary Corporate Responsibility Group).

London City Airport (LCY) è collegato con voli giornalieri a oltre 45 destinazioni business e di piacere in Europa, incluse Roma, Milano, Firenze e Venezia. inoltre ha due voli giornalieri business class per New York. Le nuove rotte lanciate quest’anno includono Amburgo, Guernsey, Belfast, Inverness e Exeter. Inoltre, London City è l’aeroporto più puntuale in UK, con il numero più alto di voli in orario e la media di ritardi più bassa, secondo la CAA (Civil Aviation Authority). Ulteriori informazioni sul London City Airport sono disponibili all’indirizzo www.londoncityairport.com

BOOM DI CONTAINER A VENEZIA SUPERATO IL RECORD STORICO, OBIETTIVO 500MILA TEU/ANNO

Record storico per il container nello scalo veneziano, negli ultimi 12mesi (aprile-marzo 2014/15) si registra la movimentazione di 475mila Teu che, in valore assoluto, supera il precedente record (458mila TEU) ottenuto nel 2011.

Nel dettaglio, i dati di traffico del settore container fanno infatti segnare +17.7% nel primo trimestre 2015 nel corso del quale i container si assestano a 125mila TEU (+17.7%) rispetto ai primi tre mesi del 2014.
Un indicatore che trova conferma anche nei dati del mese di marzo +32.6% e un trend che pone l’ambizioso, ma ora raggiungibile, obiettivo di portare lo scalo Veneziano a superare i 500mila teu/anno.

Si segnala in particolare l’aumento di container pieni in export ancor più rilevante dell’aumento dei container vuoti in import, che conferma la vocazione all’export del porto lagunare a servizio delle imprese e dei mercati dell’hinterland.

1 milione di clienti: car2go è la più grande società di car-sharing al mondo

Oggi a Firenze car2go accoglie il suo milionesimo cliente al mondo, diventando così la più grande società di car-sharing free floating, leader di mercato. Sviluppata da Daimler, car2go oggi mette a disposizione dei propri clienti 12.500 smart fortwo bianche e blu, a basso impatto ambientale (98 g CO2/km), in 30 città di otto paesi e di due continenti. Dai suoi esordi, sono stati effettuati più di 32 milioni di noleggi. Ogni 1,5 secondi ha inizio un viaggio in car2go. Nell’ultimo anno i noleggi di car2go si sono triplicati. Una storia di successo, di cui l’Italia rappresenta un tassello molto importante, suggellata dal raggiungimento di questo significativo obiettivo.

È, infatti, un’imprenditrice fiorentina di 44 anni la cliente numero 1 milione, che questa mattina è stata celebrata nell’ufficio di car2go a Firenze e che ha ricevuto in omaggio 1.000 minuti di guida gratuita. Si chiama Eugenia Marengo, ed ha spiegato così perché ha scelto il nostro servizio di car sharing: “car2go rappresenta per me e per la mia famiglia un valido strumento complementare per muoversi in città. Non vedo l’ora di poter utilizzare le smart per muovermi liberamente nel centro storico, per raggiungere appuntamenti di lavoro e anche per il tempo libero. Il fatto che la smart sia un veicolo a basso impatto ambientale e facilmente parcheggiabile ovunque, mi ha definitivamente convertita al car sharing free floating di car2go, facendomi abbandonare la seconda auto”.

“car2go si è affermata con successo nel mondo perché rappresenta una reale alternativa per il traffico cittadino, e in molte città ormai è parte integrante del paesaggio urbano”, ha spiegato Thomas Beermann, CEO di car2go Europe, che ha aggiunto: “continueremo ad espandere, nei prossimi anni, la nostra leadership di mercato in altre città del mondo, perché la continua crescita di utenti nelle città in cui il servizio è attivo, conferma che il nostro modello funziona e migliora la qualità della vita dei cittadini. Tre anni fa ad Amburgo abbiamo annunciato il cliente numero 50.000. Oggi sono emozionato nell’annunciare il milionesimo cliente e mi fa molto piacere che sia italiano, dal momento che questo paese ha ulteriormente ampliato la storia di successo di car2go dandoci grandi soddisfazioni.”

I numeri in Italia:
70.000 iscritti a Roma, con 15.000 noleggi a settimana
70.000 iscritti a Milano, con 25.000 noleggi a settimana
10.000 iscritti a Firenze con 100.000 noleggi da quando il servizio è attivo

Come viene utilizzato il servizio:
- 51% degli spostamenti su car2go avviene di sera
- 43% per raggiungere luoghi di svago
- 44% per motivi familiari
- 40% per spostamenti intermodali
- 31% per fare shopping
- 15% per spostamenti di lavoro

PORTO DI VENEZIA – È ANCORA RECORD RINFUSE AL TERMINAL EUROPORTS, ATTRACCA LA SHIMANAMI QUEEN CON 50MILA TONNELLATE DI FARINA PROTEICA

.
Fa segnare ancora un record il Terminal Rinfuse Italia (Gruppo Eurports), questa mattina infatti è ha ormeggiato in banchina a Porto Marghera la nave Shimanami Queen con oltre 50mila tonnellate di farina proteica proveniente dalla Luisiana (USA) e destinata al mercato agroalimentare del nord ItaliaIl porto di Venezia consolida e rafforza così la sua posizione di scalo strategico per i prodotti agroalimentari dell’Alto Adriatico; un ruolo fortemente voluto e ricercato dagli operatori del settore che trovano nello scalo lagunare le giuste sinergie e le eccellenze per sviluppare questa importante filiera del business che richiede standard di qualità elevati.

“L’arrivo di una nave di queste dimensioni a Marghera attesta ancora una volta le capacità del Gruppo Euroports nella gestione e movimentazione di importanti quantitativi di merce, siamo sempre più orgogliosi di poter mostrare le nostre capacità di sbarco, stoccaggio e riconsegna di grandi quantitativi di merci alla rinfusae di poter, così, ri-confermare la leadership conquistata nel settore dell’agribulk” ha dichiarato Marco Corbellini Presidente e Amministratore Delegato del gruppo Euroports in Italia.

Nei primi undici mesi 2014 il porto di Venezia e i suoi operatori hanno fatto segnare – rispetto allo stesso periodo del 2013 – un +3,8% nel settore agribulk e +50,8% nel settore dei cereali, un trend di crescita che tiene conto della crescente domanda proveniente dal retroterra veneto, servito da operatori specializzati e supportato anche da alternative per l’inoltro delle merci che possono sfruttare l’intermodalità sia ferroviaria che fluviale.

Il London City Airport raggiunge 3,4 milioni di pax nel 2013

Il London City Airport ha chiuso l’anno più fortunato di sempre, raggiungendo quasi 3,4 milioni di passeggeri nel 2013, il 12% in più rispetto al 2012 e la cifra più alta da quando l’aeroporto ha aperto i battenti nel 1987. Hanno contributo all’ottimo risultato l’apertura di nuove rotte, l’aumento delle frequenze dei voli e l’incremento costante della domanda. Questi numeri suggellano un anno di successi per il London City Airport, che ha visto prender forma un ambizioso piano di crescita e ha dato prova di poter gestire un maggior numero di voli a corto raggio, diminuendo la pressione sugli altri aeroporti londinesi al limite della capacità.

Declan Collier, CEO del London City Airport ha dichiarato: “Ottenere una crescita significativa in un mercato relativamente piatto è un ottimo risultato e dimostra quanto valore i viaggiatori attribuiscano alla comodità della posizione e alla velocità del check in e dei controlli del nostro aeroporto. Riteniamo che il nostro piano di sviluppo e la previsione di ‘capacity crunch’ degli aeroporti britannici ci offrirà ulteriori opportunità di crescita”.

“Il London City Airport può dare un contributo immediato ala soluzione del problema della capacità assorbendo il traffico a corto raggio. Il 15% dei voli serviti da Heathrow sono per esempio di corto raggio, mentre ben il 64% dei passeggeri non ha coincidenze da prendere. Parte di questi volumi potrebbe essere gestita con successo dal London City”, ha aggiunto Collier
“Nel medio termine, la nostra proposta di sviluppo prevede un potenziamento dell’attuale infrastruttura al fine di poter raggiungere la soglia consentita di 120mila movimenti all’anno (dai 70.000 del 2013) e 6 milioni di passeggeri entro il 2023 – assorbendo il 10% circa della crescita di passeggeri stimata nel sistema aeroportuale londinese entro i prossimi 10 anni. Tutto questo, insieme al rinnovato impegno del nostro partner British Airways, contribuirà a rendere molto stimolante il nostro 2014 e gli anni a venire”, ha concluso il CEO.

British Airways ha annunciato che nel 2014 introdurrà 3 nuovi aerei Embraer 190 e aggiungerà 2 nuove rotte.

Il piano di sviluppo dell’aeroporto potenzierà l’infrastruttura esistente al fine di ospitare 120mila movimenti all’anno e aerei di nuova generazione. Il piano prevede, in particolare, l’espansione del terminal esistente, un nuovo terminal separato per gli arrivi, sette nuovi spazi per la sosta degli aerei la realizzazione di una corsia per i taxi parallela alla pista per sfruttare al massimo la capacità dell’aeroporto durante le ore di picco.

Nel 2013 sono passati dal London City Airport 3.381.000 passeggeri.

Crociere, ottobre da record per il porto di Savona

Costa Crociere recupera il gap

Autunno da record per il porto di Savona. Nel mese di ottobre sono stati 130mila i passeggeri di Costa Crociere passati al Palacrociere, quasi 30mila in più rispetto al mese di settembre e molti di più rispetto ai numeri registrati nei mesi di aprile e maggio (80mila passeggeri). Ventinove gli accosti delle navi Costa, contro i 24 del mese precedente.

Ad oggi il totale dei crocieristi è giunto a quota 650mila, nonostante il minimo storico raggiunto a febbraio, dopo il naufragio della Concordia, di 8.595 passeggeri e 3 accosti in totale nel mese. Continua a scendere in maniera considerevole il gap rispetto all’anno 2011, attestatosi ad ottobre intorno al – 3%, dopo aver toccato il -65% a febbraio.

A novembre sono inoltre previsti ben 33 accosti. Il 29 novembre il porto ospiterà contemporaneamente quattro navi (Deliziosa, Classica, Fortuna, Luminosa), mentre il 24 novembre è attesa l’ultima nata in casa Costa, la Fascinosa.

Aeroporto Galileo Galilei Pisa: altra crescita.

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa.

Aeroporto di Pisa: incremento di passeggeri in luglio con 538.986 passeggeri, un aumento di 49.850 unità (+10,2%) rispetto allo stesso mese del 2010. Con 23.519 passeggeri transitati in data 30 luglio 2011, l’aeroporto Galileo Galilei di Pisa ha superato il precedente record storico di traffico giornaliero.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner