Articoli marcati con tag ‘Regione Lazio’

Trenitalia Regionale Lazio: in arrivo nuovi giovani capitreno

La grande squadra del personale di bordo della Direzione Regionale Lazio di Trenitalia si arricchisce di 28 giovani capitreno.

Tutti di età compresa fra i 20 e i 30 anni, i neo assunti si aggiungono ad altri 73 entrati in azienda nel 2015. Un totale di 101 nuovi operatori, 59 ragazze e 45 ragazzi. Gli ultimi arrivati saliranno a bordo entro il prossimo agosto, dopo un primo periodo di formazione.

L’assunzione da parte di Trenitalia dei giovani tecnici, oltre a rientrare in un normale turnover, è funzionale all’obiettivo di curare sempre meglio il proprio core-business attraverso un esteso programma di revisione dei processi industriali, finalizzato ad accrescere affidabilità e qualità del servizio regionale. Sono performance che stanno registrando un progressivo miglioramento e sulle quali incidono anche la professionalità e le qualità del personale di front-line.

Cresce, infatti, il giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso, lo esprime il 66,8% dei viaggiatori nell’ultimo sondaggio periodico condotto da una società demoscopica esterna al Gruppo FS Italiane.

Trenitalia Lazio: più treni per il Festival dell’Oriente e il Giubileo dei ragazzi

Più treni per il Festival dell’Oriente e il Giubileo dei Ragazzi.

Su indicazione della Regione Lazio, Trenitalia metterà a disposizione circa 43 mila posti in più nel prossimo fine settimana, fra sabato 23 e lunedì 25 aprile, per collegare la Capitale alla Fiera di Roma per due eventi di rilievo che lì si svolgeranno: il Festival dell’Oriente e l’arrivo di circa 5.000 giovani, che alloggeranno all’interno della Fiera, per partecipare all’Angelus di domenica 24, in occasione del Giubileo dei Ragazzi.

L’offerta sarà potenziata tra Roma Tiburtina/Roma Tuscolana e Fiumicino Aeroporto.

In particolare:

  • sabato 23 aprile 2016 – 12 treni straordinari da e per Fiumicino Aeroporto – Roma Tiburtina;
  • domenica 24 e lunedì 25 aprile 2016 - 16 treni in più (otto al giorno) da e per Fiumicino A. – Roma Tuscolana – Tiburtina.

E ancora, sempre domenica 24 aprile, per il Giubileo dei Ragazzi, da Fiera di Roma partiranno 3 collegamenti – alle 6.53, 7.24 e 7.54 – diretti a Roma San Pietro, senza fermate intermedie.

Tutti i treni straordinari saranno effettuati con Vivalto.

Nelle stazioni di Fiera di Roma, Roma Trastevere, Roma Ostiense e Roma Tiburtina sarà potenziato il servizio di assistenza.

I nuovi treni Jazz per i pendolari del Lazio

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha presentato alla stazione Termini insieme all Amministratore delegato di Trenitalia, Barbara Morgante, e all’Assessore regionale alle Politiche del Territorio e alla Mobilità, Michele Civita, uno dei nuovi treni Jazz in esercizio sulle ferrovie regionali.

Prosegue il miglioramento del comfort e della performance sulle linee ferroviarie regionali del Lazio gestite da Trenitalia grazie al rinnovo della flotta che, dallo scorso mese di Dicembre ad oggi, è passato dal 70% all’82% di nuovi treni. Grazie alla messa in servizio di 11 convogli Jazz e 19 carrozze Vivalto (che rientrano nel piano di investimenti che la Regione sta per firmare con Trenitalia) e in aggiunta alle 130 carrozze Vivalto già consegnate insieme ai 5 treni Jazz per il Leonardo Express e a 26 nuovi locomotori, si avvicina l’obiettivo del rinnovo di tutto il materiale rotabile a disposizione dei pendolari del Lazio. Con gli arrivi nel mese di Aprile di ulteriori treni (17 vetture Vivalto e 8 convogli Jazz), viene completato il rinnovo della flotta su alcune linee e incrementata la composizione di alcuni treni per i pendolari.

I miglioramenti sono apprezzabili sia in termini di comfort di viaggio che per l’incremento di posti offerti per treno, in particolare sulle linee:

FL 4 (Roma – Albano, Roma – Frascati, Roma – Velletri)dove viene completato il rinnovo della flotta con l’introduzione dei nuovi treni Jazz con allestimento base, adatto a percorsi suburbani a media frequentazione, con 308 posti a sedere compresi 2 posti per disabili, con accesso a raso al binario (senza gradini), bagni attrezzati per disabili e ampie aree di accesso;

FL 7 (Roma – Formia) dove è stato completato il passaggio dai convogli a media distanza ai nuovi treni Vivalto per ulteriori 18 treni. Si tratta di un ulteriore passo avanti verso il rinnovo completo della flotta della linea con l’utilizzo di nuovi complessi Vivalto su 30 treni giorno rispetto a i 12 precedenti: il numero di treni completamente rinnovati è pari al 45% di quelli in circolazione. Un’ulteriore novità è rappresentata dal fatto che i nuovi convogli Vivalto sono composti da 6 carrozze con 720 posti a sedere (+14% rispetto alla composizione attuale). Giornalmente sulla FL 7 sono offerti 1.620 posti in più con un aumento dei posti offerti nei giorni feriali pari al 3,7%.

Andamento performance

Grazie agli sforzi gestionali e finanziari continua il miglioramento della puntualità anche nel primo trimestre 2016 sia considerando l’impatto delle cause esterne che al netto di queste ultime.

Puntualità intero network (%) media 2016 media 2015 2016 vs 2015
entro 0-5′ ( con esclusione cause esterne) 93,9 88,9 5,0
entro 0-5′ ( comprese le cause esterne) 92,1 86,5 5,6

Le cancellazioni dei treni nel primo trimestre 2016 rispetto al 2015 si sono ridotte del 51% passando da 887 a 431 rispetto ad oltre 74 mila treni programmati .

I prossimi passi saranno rivolti soprattutto all’incremento della capacità di trasporto su diverse linee e al miglioramento ulteriore di puntualità e regolarità di trasporto.

Sule linee principali del Lazio, nel corso dell’ultimo triennio, sono stati incrementati i collegamenti ed è stato migliorato il comfort di viaggio per i pendolari. Rispetto al 2012, il numero di collegamenti giornalieri è passato da 838 a 906 corse (+8,1%).

Gli interventi descritti hanno generato un miglioramento del comfort di viaggio, percepito chiaramente dalla clientela che, nell’ultima rilevazione della customer satisfaction, si è ritenuta soddisfatta nel 70,5% dei casi contro il 60,6% dell’omologo periodo del 2015 (marzo). Mentre dal 2012, quando le rilevazioni erano pari al 55,7 di viaggiatori soddisfatti, l’incremento è stato di circa + 14,8%.

Un robusto aumento del trasporto su ferro è il cuore del Piano della Mobilità regionale e delle azioni messe in campo in questi mesi dalla Giunta regionale.

Con la linea ferroviaria FL3 passante, nuove linee di servizio metropolitano nella Capitale: con il prolungamento da Roma Ostiense a Roma Tirburtina della FL3 (Roma – Viterbo) e lo sviluppo dei servizi in occasione del Giubileo (52 collegamenti in più rispetto ai precedenti 154), finalmente Roma ha una nuova linea passante che, collegando la zona Nord Ovest della città con il versante Est, si configura come un vero e proprio servizio metropolitano con l’aggiunta di ulteriori 24.000 posti a sedere in più/giorno tra Roma Tiburtina e Roma Ostiense, 200 chilometri di rete su ferro al servizio di Roma e della sua area metropolitana.

Attraverso interventi di potenziamento tecnologico e infrastrutturale da parte di Rete Ferroviaria Italiana , che in alcuni casi permettono già il passaggio di un treno ogni 7,5 minuti, è previsto un aumento della capacità delle linee per consentire un incremento della frequenza dei treni nell’area metropolitana.

Chiusura dell’anello ferroviario a Nord. Messo a regime il nuovo assetto infrastrutturale e tecnologico e rimodulati gli orari dei treni, il prossimo passo sarà la chiusura dell’anello ferroviario a nord. Aggiornando l’accordo con Rete Ferroviaria Italiana e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sulle “Opere infrastrutturali su ferro”, la Regione punta alla chiusura dell’anello per farlo diventare il fulcro del trasporto pubblico locale dell’intera area metropolitana.

Leonardo Express Roma Termini – Fiumicino Aeroporto
Dal mese di marzo sono aumentati i collegamenti no- stop da Roma Termini a Fiumicino Aeroporto: 110 collegamenti giornalieri, con un incremento di 2.200 posti pari al 7,8% in più. Dalle 7.35 alle 20.05 in partenza da Roma e dalle 8.23 alle 20.00 da Fiumicino, la frequenza del Leonardo Express è di un treno ogni 15 minuti

Alta Velocità a Fiumicino Aeroporto. Dallo scorso mese di dicembre. Grazie ad un accordo sottoscritto con Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana, viaggiano due coppie di treni ad alta velocità diretti da Fiumicino a Venezia, passando per Roma, Firenze e Bologna, che stanno contribuendo al rilancio competitivo del principale aeroporto internazionale italiano e dei trasporti verso la Capitale.

Trenitalia regionale Lazio: in arrivo nuovi treni, più corse e più posti a sedere per i pendolari

Sono le novità in arrivo da domenica 13 marzo nel trasporto regionale del Lazio gestito da Trenitalia.

Da domenica prossima Trenitalia Regionale, in accordo con la Regione Lazio, arricchirà l’offerta per i pendolari introducendo in servizio altri nuovi treni Jazz e Vivalto, aumentando i posti a sedere su alcune corse e potenziando l’offerta da Roma all’aeroporto di Fiumicino. Proseguendo, così, nel percorso di miglioramento delle performance di qualità, puntualità e regolarità del viaggio dei treni regionali.

L’arrivo di nuovi convogli avviene nel pieno rispetto dei tempi previsti, secondo quanto stabilito nel piano di rinnovo della flotta regionale di Trenitalia Lazio: a oggi l’82% dei convogli sono nuovi.  Solo a novembre 2015 la percentuale era del 70%. In poco meno di quattro mesi, alle 130 carrozze Vivalto, cinque Jazz aeroportuali e 26 locomotori E464 già recentemente acquisiti,  Trenitalia ha aggiunto ulteriori 19 nuove carrozze Vivalto e 11 convogli Jazz.

Nel dettaglio, le principali variazioni all’offerta, in vigore da domenica:

FL4 Roma – Albano/Frascati/Velletri
Sulle linee per i Castelli, i nuovi treni Jazz sostituiranno i convogli MD (Media Distanza), vecchi di 31 anni, migliorando il viaggio in termini di comfort. Il Jazz è moderno e offre più servizi ai viaggiatori: prese di corrente a 220 V, predisposizione per wi-fi, ampi finestrini e un sistema di climatizzazione di ultima generazione. Sono 308 i posti a sedere e l’ingresso alle carrozze è “a raso” del marciapiede e facilita la salita e discesa dei passeggeri.

Linea FL7 Roma – Formia
Circoleranno sulla FL7 due nuovi Vivalto, dei quattro previsti entro aprile, con un incremento del 3,7% dei posti a sedere, pari a 1.620 posti in più al giorno. Entro aprile anche sulla Roma – Formia sarà completata la sostituzione di tutti i tradizionali convogli MD con i più capienti Vivalto: per ogni viaggio l’incremento dei posti a sedere sarà pari al 14%.

Leonardo Express  Roma Termini – Fiumicino Aeroporto

Aumentano i collegamenti no- stop da Roma Termini a Fiumicino Aeroporto: otto corse giornaliere in più. Dagli attuali 102 treni giorno si passerà a 110, con un incremento di 2.200 posti pari al 7,8% in più di quelli attualmente offerti. Dalle 7.35 alle 20.05 in partenza da Roma e dalle 8.23 alle 20.00 da Fiumicino, la frequenza del Leonardo Express è di un treno ogni 15 minuti.

Trenitalia consegna il 14° Vivalto alla Regione Lazio

Oggi alla stazione di Viterbo Porta Fiorentina, l’AD di Trenitalia Vincenzo Soprano ha consegnato il quattordicesimo Vivalto dei 26 acquistati dalla Regione Lazio per i pendolari. Il nuovo treno viaggerà sulla linea FL3 Roma – Viterbo.

Oltre all’amministratore delegato della società di trasporto del Gruppo FS Italiane e al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, all’evento hanno partecipato l’Assessore regionale alle Politiche del Territorio e alla Mobilità Michele Civita, il Sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, il Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia Orazio Iacono e il Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia Lazio Maria Annunziata Giaconia.

Con l’introduzione del nuovo orario invernale di Trenitalia, sulla FL3 è entrato in esercizio un nuovo modello che prevede 6 treni con 6 vetture anziché 5, con un’offerta quotidiana di posti che è passata da 3.600 a 4.200, con un incremento percentuale del 17%.

Sul “Viterbetto”, la tratta Viterbo-Orte-Roma, con l’introduzione del nuovo orario sono attive cinque coppie di treni con 5 vetture anziché quattro, con un’offerta di posti quotidiana che è passata da 4.700 a 6.000, con un incremento percentuale pari al 28%.

Il nuovissimo Vivalto, consegnato oggi alla stazione di Viterbo, composto da 5 carrozze di cui una semipilota, ha una capacità di trasporto di circa 600 passeggeri ed è dotato di impianto di climatizzazione, di monitor per la diffusione di video informativi, di videosorveglianza a circuito chiuso, di zona attrezzata per i disabili e di un’area polifunzionale attrezzata anche per il trasporto delle biciclette. Con la consegna alla Regione Lazio del nuovo treno viene rafforzato e migliorato il materiale rotabile a disposizione dei pendolari del Lazio, venendo incontro alle esigenze degli utenti del trasporto su ferro. Si tratta del secondo treno di nuova generazione che entra in esercizio sulla tratta Roma-Viterbo dall’insediamento della nuova amministrazione regionale, una tratta molto utilizzata dai pendolari da e verso la Capitale. La nuova offerta ferroviaria  della Regione Lazio tiene conto di un lavoro che è stato portato avanti a stretto contatto con le associazioni, con i comitati dei pendolari e con gli enti locali. Una fase di ascolto importante che ha consentito, di rimodulare l’offerta dedicata all’utenza sulla base delle esigenze dei pendolari negli orari più critici. Proprio in risposta alle richieste dei pendolari, è stato velocizzato il servizio ferroviario fra Roma e Viterbo, tagliando i tempi di percorrenza di due coppie di treni in orari di punta. Con la consegna del secondo treno (per un totale di 3 Vivalto sulla tratta), i collegamenti effettuati con Vivalto dal 12 aprile passeranno dagli attuali 4 al giorno a 8 (6  fra Viterbo e Roma e 2  in area urbana). Con l’introduzione del nuovo Vivalto i posti offerti in fascia pendolare aumenteranno di oltre il 4%).

Linea Cassino – Frosinone – Roma: presentato il nuovo treno Vivalto per i pendolari del Lazio

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e l’AD di Trenitalia, Vincenzo Soprano, hanno presentato oggi nella stazione di Cassino un nuovo treno Vivalto operativo da domani, giovedì 19 giugno, sulla tratta FL6 (Roma Termini – Frosinone – Cassino).
Il nuovissimo treno Vivalto migliorerà l’efficienza del servizio per le migliaia di pendolari che utilizzano la linea che dal comune in provincia di Frosinone, e dai comuni limitrofi, arriva nella Capitale passando per il capoluogo di provincia. Si tratta di una linea strategica per la mobilità su ferro del Lazio e per tantissimi viaggiatori che quotidianamente raggiungono Roma.
Presenti alla cerimonia di consegna anche l’Assessore regionale alle Politiche del Territorio, alla Mobilità e ai Rifiuti, Michele Civita, e il Sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone. Alla stazione di Cassino sarà attiva, inoltre, una nuovissima Platea di lavaggio, i cui lavori di ammodernamento e di ampliamento sono costati a Trenitalia circa 300mila euro, all’interno della quale lavoreranno 25 unità di personale dei servizi di pulizia.

Si tratta di una struttura che consentirà 25 interventi di pulizia al giorno, compreso il lavaggio esterno di almeno tre treni al giorno e la rimozione dei graffiti (fenomeno molto diffuso malgrado le azioni di prevenzione di Trenitalia), garantendo convogli più puliti per i pendolari della FL6.

Nei mesi scorsi Regione Lazio e Trenitalia hanno siglato un accordo che modifica la convenzione attuativa del Contratto di Servizio certificando lo sblocco e la disponibilità di 35 milioni di euro di fondi regionali che consentiranno di completare l’acquisto dei 26 treni.

Dei 26 nuovi treni previsti per i pendolari del Lazio ne sono stati consegnati nove, di cui tre dallo scorso mese di luglio 2013. Il decimo treno è in arrivo tra un mese e via via proseguiranno le consegne dei convogli fino al completamento della nuova flotta, entro i primi mesi del 2015.

Il nuovissimo treno Vivalto, composto da 6 carrozze di cui una semipilota, ha una capacità di trasporto di circa 1.000 passeggeri, di cui 700 seduti, ed è dotato di impianto di climatizzazione, di monitor per la diffusione di video informativi, di videosorveglianza a circuito chiuso, di zona attrezzata per i disabili e di un’area polifunzionale attrezzata anche per il trasporto delle biciclette.

Oggi per noi la Regione Lazio è un cliente importantissimo ed anche affidabile nei pagamenti. Il che significa che con serietà possiamo investire, perché ci confrontiamo con un cliente affidabile. Quindi lo sforzo dell’Amministrazione di mettere i conti in ordine è quello che consente l’ acquisto di nuovi
treni
, ha affermato l’AD di Trenitalia Vincenzo Soprano.

Questo treno
– ha proseguito Soprano – deriva dal piano investimenti reso possibile dal contratto che Trenitalia ha sottoscritto con la regione Lazio. Tutti questi investimenti non hanno avuto un euro di sovvenzione pubblica. Trenitalia ha preso soldi a debito presso le  banche e, grazie ai flussi che vengono da questo contratto, a proprie spese, ha potuto acquistare questo treno che è uno dei 26 totali che stiamo consegnando alla regione Lazio, la quale ha messo risorse proprie al di là del contratto, specifiche per l’acquisto di questi treni. Il nostro impegno è il rispetto del contratto. E’ questo tipo di collaborazione – ha concluso l’AD di Trenitalia – a poter dare tali risultati.

Lazio: da domenica 16 a Roma Tiburtina 33 treni della linea FL3 (Roma – Viterbo)

Da domenica 16 marzo, in accordo con la Regione Lazio, 33 treni da e per Cesano, prolungheranno la corsa fino a Roma Tiburtina.

Saranno 5.000 i posti in più offerti da Trenitalia ai pendolari fra Ostiense e Tiburtina, nella fascia oraria 6.30 – 9, quella che registra il maggior flusso viaggiatori.

I viaggiatori dell’alto Lazio, inoltre, avranno collegamenti diretti, senza più la necessità di trasbordo quando da Cesano si dovrà raggiungere la zona Est di Roma e viceversa.

Modifiche importanti che interessano non solo i pendolari della linea FL3 (Roma –Viterbo) ma anche quelli della FL1 (Fiumicino – Roma – Fara Sabina), collegamenti fondamentali per la mobilità regionale da e per il nodo di Roma.

Oltre che su queste pagine, il dettaglio delle variazioni è consultabile nelle stazioni e sul sito web di Trenitalia.

Trenitalia Lazio, un nuovo Vivalto da oggi a servizio dei pendolari

Si tratta della seconda consegna nell’arco degli ultimi sei mesi che fa salire a otto il numero di Vivalto di ultima generazione in dotazione oggi alla flotta regionale laziale. Le consegne proseguiranno per tutto il 2014 fino a portare la consistenza della flotta a 26 nuovi Vivalto.
La cerimonia di consegna è avvenuta stamani a Roma Termini alla presenza del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dell’assessore regionale alle Politiche del Territorio, della Mobilità e dei Rifiuti, Michele Civita, dell’AD di FS Italiane, Mauro Moretti e dell’Ad di Trenitalia, Vincenzo Soprano.
Durante la cerimonia è stato siglato tra Regione e Trenitalia l’accordo integrativo al Contratto di Servizio che consente di sostituire gli elettrotreni inizialmente previsti nel Contratto con treni Vivalto di più rapida consegna, più capienti e con caratteristiche tecniche omogenee alla flotta già esistente. E, soprattutto, certifica lo sblocco e la disponibilità finanziaria di 35 milioni di euro di fondi regionali che consentiranno, quindi, di proseguire e completare il piano di acquisto.
Al termine la disponibilità di 130 nuove carrozze, capaci di trasportare fino a 250 viaggiatori l’una, si tradurrà – come ha fatto notare l’ad di FS Italiane, Mauro Moretti, durante la conferenza, in quasi 33mila nuovi posti. Considerando che ogni treno, mediamente, compie 10 corse al giorno, fra andate e ritorni, la nuova flotta offrirà quasi 330mila posti al giorno per i pendolari del Lazio.
Durante il suo intervento Moretti ha evidenziato anche la positiva collaborazione tecnica fra Regione Lazio, ente committente e programmatore del servizio regionale e il fornitore Trenitalia. Una collaborazione che pone la Regione Lazio “all’avanguardia” e consente di progettare nuovi modelli di offerta che puntano a ottimizzare le risorse finanziarie disponibili, offrire servizi differenti rispetto alle diverse caratteristiche della domanda, migliorare efficienza ed efficacia complessiva del sistema.
Occorre razionalizzare i servizi – ha detto Moretti – distinguendo quelli dedicati alla conurbazione in senso stretto da quelli che sono della parte suburbana da quelli della parte più regionale, cercando di capire meglio qual è la domanda che ciascuna di queste fasce esprime e cercando di aderire a quella domanda. Si tratta anche, in definitiva – ha proseguito Moretti – di non sprecare treni, evitando che, soprattutto nelle ore di punta, vi siano convogli che viaggiano per lunga parte vuoti o parzialmente vuoti mentre in altre parti del territorio c’è una domanda ancora insoddisfatta.
Moretti ha anche spiegato come vadano nella direzione di un’offerta sempre più coerente alla domanda anche molti interventi effettuati da RFI sulle infrastrutture del nodo di Roma. Sono interventi, come quello recente a Tiburtina, che consentiranno di rendere più flessibile ed estendere il percorso di alcune FL all’interno dell’area urbana, così da “connettere in maniera molto più efficace vari punti origine e destinazione della grande area metropolitana, considerando che la domanda della stragrande maggioranza dei pendolari ha una destinazione, soprattutto la mattina, che sta tra le stazioni di Tiburtina e Trastevere. Il 90% dei nostri pendolari – ha sprecisato Moretti – chiede di raggiungere proprio questa fascia”.

Emissioni sonore aeromobili: dal tributo la Regione Lazio stima di incassare 37 milioni nel 2013

Trentasette milioni di euro. Tanto conta di incassare nel 2013 la Regione Lazio dall’imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili. Istituita 12 anni fa e rimasta per lo più lettera morta per la mancanza del decreto ministeriale applicativo, l’Iresa ” questo il nome dell’imposta ” è diventata, grazie al decreto legislativo 68/2011, tributo proprio regionale a partire dal 1° gennaio scorso. Dunque dall’inizio dell’anno le Regioni hanno la possibilità di legiferare in materia definendo le modalità di applicazione dell’imposta dovuta per ogni decollo e atterraggio negli aeroporti situati nel territorio regionale. E così ha fatto anche il Lazio che, nella finanziaria 2013 approvata il 28 aprile, all’articolo 5 ha disciplinato l’istituzione dell’Iresa come tributo proprio regionale. Un tributo da cui ci si attende un gettito per l’anno in corso di 37 milioni di euro che saliranno a 55 milioni a partire dal 2014. Un contributo non da poco alle casse regionali. Una quota pari al 10 per cento di tale tributo ” spiega la Regione ” è destinata al completamento dei sistemi di monitoraggio acustico e al disinquinamento acustico e all’eventuale indennizzo delle popolazioni residenti nelle zone vicine agli aeroporti.

Nuovi mezzi per la Cotral

Rinnovo importante dell flotat Cotral a Roma

In arrivo 600 nuovi mezzi Cotral. Lo ha deciso Cotral Patrimonio S.p.A che ha dato incarico all’amministratore unico, d’intesa con Cotral S.p.A., di avviare tutte le procedure per l’emissione della gara di appalto che verrà sottoposta alla prossima Assemblea dei soci.
Il rinnovo della flotta interesserà oltre il 40% dei veicoli con le prime consegne tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013.
Saranno sostituiti tutti gli autobus Euro 0, contribuendo alla riduzione del tasso di inquinamento atmosferico. Verrà, inoltre, potenziata l’offerta di posti disponibili per venire incontro al notevole incrmento di utenza registrato negli ultimi anni.
L’importo complessivo per il rinnovo degli autobus è di 140 milioni di euro erogati dalla Regione Lazio e da Cotral, intervento significativo che va nella direzione di migliorare il servizio dopo anni di stallo dei finanziamenti alla flotta Cotral, l’ultimo dei quali risalente al 2005.

da clickmobility.it

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner