Articoli marcati con tag ‘Renault Trucks’

Altri tre veicoli gamma t per la scuderia red bull racing

La scuderia austriaca di Formula 1 Red Bull Racing ha ricevuto altri tre Renault Trucks T 520 HSC. Grazie a questa nuova consegna, Renault Trucks mantiene la pole position nella flotta del team, che oggi conta,  in totale, dodici T 520.

Sette di questi automezzi fanno parte integrante della rete logistica di Red Bull Racing e viaggiano in tutta Europa da un Gran Premio di Formula Uno all’altro per trasportare i container che contengono gli elementi della Tree House Red Bull, il garage di sosta ai box esteso del team di Formula Uno.

Su un totale di sette container, quattro vengono utilizzati come officina  mobile. Oltre alla normale strumentazione, è anche disponibile una stampante 3D pronta a stampare immediatamente i ricambi necessari. Gli altri tre container sono utilizzati come uffici mobili e possono accogliere fino a 35 persone.

Per quanto riguarda i restanti cinque Renault Trucks T 520 HSC della flotta Red Bull, viaggiano in tutta Europa per la Red Bull MotoGP Rookies Cup, una competizione appositamente creata per i giovani talenti tra i 13 e 17 anni di età, che lo scorso anno ha festeggiato il suo decimo anniversario.

RTEC il Challenge post-vendita di Renault Trucks

È iniziata la seconda edizione del Challenge RTEC 2017 (Road to Excellence Championship,) dedicato al personale post-vendita della rete internazionale di Renault Trucks. Sono iscritti alle preselezioni 5285 concorrenti, per un totale di 1442 squadre di 49 paesi, che si sfideranno per conquistare il titolo di “Migliore squadra post-vendita Renault Trucks”.

L’obiettivo del Challenge RTEC è valorizzare le competenze della rete Renault Trucks, mettendo a confronto i migliori professionisti del post-vendita. Oltre alla competizione, che si svolge a squadre, e alla vittoria finale, questa sfida rappresenta per i partecipanti l’occasione di rafforzare lo spirito di squadra, avere un costruttivo scambio con i vari paesi sulle competenze acquisite e sviluppare la propria professionalità, allo scopo di offrire ai clienti Renault Trucks un servizio d’eccellenza.« La sfida RTEC evidenzia le qualità e l’elevato livello di formazione tecnica delle squadre della rete Renault Trucks, ovunque nel mondo, e questa seconda edizione lascia presagire una competizione eccezionale, poiché riunisce quasi il triplo dei partecipanti rispetto al precedente sfida », spiega Gilles Clément, Vice-President Aftermarket presso Renault Trucks.Il Challenge si svolge in tre tappe: due manche di prove teoriche, seguite da una prova pratica finale sui veicoli. In una prima fase, le squadre della rete Renault Trucks dovranno rispondere a due test da trentacinque domande con l’obiettivo di convalidare e sviluppare le loro competenze tecniche, le loro conoscenze sugli strumenti e sulle procedure Renault Trucks, ma anche sulla gestione del rapporto con il cliente. Al termine di queste prove teoriche, le migliori ventiquattro squadre si incontreranno nel mese di maggio 2017, presso la sede Renault Trucks a Lione, per partecipare ad una grande finale internazionale, durante la quale i partecipanti si sfideranno su prove pratiche, presso il centro training di Renault Trucks.

Renault Trucks Optifleet – nuovo sistema per monitorare e assistere l’autista

Renault Trucks sta ampliando il proprio strumento di gestione flotte, Optifleet, con una nuova funzionalità per supportare il conducente alla guida economica. Questa funzione permette di monitorare e valutare il comportamento degli autisti, attraverso un algoritmo sviluppato da Renault Trucks grazie ad una esperienza di 20 anni nella guida economica.

Il consumo di carburante di un veicolo è il risultato di un comportamento di guida, ma non solo, intervengono anche molti parametri indipendenti dalla volontà del conducente, come il carico, il percorso e le condizioni del traffico.

Renault Trucks ha sviluppato una nuova funzionalità che valuta solo lo stile di guida del conducente, basandosi su criteri oggettivi. Integrato nel sistema di gestione flotte Optifleet, questa nuova funzione consente, ai responsabili flotta, di monitorare meglio e analizzare le prestazioni di guida dei propri conducenti, riducendo i costi di utilizzo dei veicoli.

Grazie ad una interfaccia di facile lettura, è semplice accedere ai dati di guida di ciascun autista, analizzare i parametri e definire se vi è necessità di formare gli autisti con corsi di guida.

La società francese Inter-Légumes, in questi ultimi mesi, ha testato questa nuova funzione gestendo la propria flotta di 55 veicoli Renault Trucks T: “Questa nuova funzione di Optifleet facilita il monitoraggio e il dialogo con i nostri autisti, mostrando in tempo reale l’andamento di guida e la gestione del veicolo da parte dei conducenti, consentendo di creare un dialogo con gli stessi basato su dati precisi e oggettivi”, spiega Christophe Boulicaut, formatore dell’azienda. “Inoltre, con pochi click, ho accesso alle prestazioni di ciascun autista e posso identificare rapidamente le aree di miglioramento e le formazioni di guida. Ogni mese mi mostra la classifica di ogni autista, consentendoci di definire il migliore del mese”.

I report indicano le performance di guida di ciascun autista tramite dei valori numerici, colori definiti (verde, rosso, arancione), fornendo l’andamento nel tempo. Il Responsabile flotta potrà ricevere le relazioni in formato PDF ogni settimana o ogni mese e visualizzarle in qualsiasi momento sul proprio smartphone

Questa nuova funzione si basa su un algoritmo sviluppato da Renault Trucks attraverso 20 anni di esperienza in tema di guida economica. Questo algoritmo classifica i criteri e non tiene conto del consumo, ma considera elementi su cui gli autisti non possono agire direttamente come il carico, le condizioni della strada o le condizioni del traffico.

RENAULT TRUCKS MAXITY EURO 6: COMPATTO, LEGGERO E ROBUSTO

Disponibile con MTT di 3,5 o 4,5 ton, Renault Trucks Maxity è da oggi disponibile con due motorizzazioni: Euro 6 DTi 3 con potenze da 130 o 150 cv. Ideale per soddisfare le richieste di utilizzo in ambito urbano, Maxity è un veicolo compatto, leggero e robusto, in grado di gestire un carico utile fino a 2.681kg.

Renault Trucks sta lanciando Maxity Euro6. Equipaggiato con un motore DTi 3, con potenze da 130 o 150 cv, è dotato di sistema SCR (Selective Catalytic Reduction) che riduce le emissioni. Il sistema SCR, unitamente all’iniezione di liquido AdBlue® nel condotto di scarico, consente di avere una diminuzione delle emissioni inquinanti. Ciò significa che Renault Trucks Maxity Euro 6 dispone di un serbatoio AdBlue® da 17,5 litri che consente un’autonomia fino a 8.000 km. Il serbatoio AdBlue® si trova sul lato del conducente (il serbatoio del gasolio è situato esattamente dalla parte opposta, per evitare di confonderli durante il rifornimento).

Una nuova spia, ed una serie di allerte sonore consentono all’autista di tenere sempre monitorato il livello di AdBlue®.

Tutta la gamma Renault Trucks è ora equipaggiata con sistema SCR per rispettare le più recenti normative a tutela dell’ambiente.

Per ridurre ulteriormente i consumi di carburante e le emissioni di CO2 Renault Trucks Maxity è dotato di sistema Eco-Mode, che mantiene il veicolo sempre nella “zona Eco” anche in caso di pressione della funzione kick-down posta sul pedale dell’acceleratore.

Renault Trucks Master Euro 6 – priorità al comfort ed ai bassi consumi

Il Master di Renault Trucks è ora disponibile con motore Euro 6, con MTT da 2.8 a 4.5 t e con motori da 110 a 170 cv. Si tratta di un veicolo che soddisfa perfettamente l’utilizzo in ambito costruzioni, trasporto passeggeri, consegne e, con adeguata configurazione, anche il trasporto isotermico

Renault Trucks sta lanciando Master Euro6. Per ottemperare alle normative, il veicolo è dotato di sistema SCR che riduce le emissioni (Selective Catalytic Reduction). Questa tecnologia viene utilizzata dal 2009 da Renault Trucks per la propria gamma di veicoli pesanti. Il sistema SCR, in associazione all’iniezione di liquido AdBlue nei condotti di scarico, consente di avere una diminuzione delle emissioni inquinanti. Il serbatoio da 22L di Adblue di Renault Master, consente al veicolo un’autonomia di 12.000Km, ed è posizionato dalla parte opposta del serbatoio gasolio.

Renault Trucks Master, è disponibile con motorizzazione da 110 a 170 cv, Euro 6  con certificazione Light Duty oppure Heavy Duty. Questo consente di allestire il veicolo con svariate configurazioni, più o meno pesanti.

Con l’obiettivo di soddisfare pienamente le esigenze dei propri clienti, Renault Trucks ha studiato una serie di particolari finiture per Master Euro 6 arrivando ad offrire 5 differenti “pack mestieri” (construction, delivery, controlled temperature, bodybuilder e child transport), che raggruppano gli optional dedicati alle attività dei clienti e facilitano il lavoro degli allestitori.

Il pack Construction, ad esempio, include opzioni come la protezione del telaio o il comando minimo accelerato per la presa di forza, mentre il pack Delivery prevede opzioni come le porte che si aprono a 270° per facilitare le operazioni di carico e scarico del veicolo.

Renault Trucks propone delle versioni pack combinabili per permettere ai clienti di configurare il veicolo nel modo più conforme all’attività svolta; il pack “Vision”, ad esempio, raggruppa gli optional relativi alla visibilità oppure si può scegliere il pack “high comfort”, per una guida più confortevole.

Con l’obiettivo di migliorare il comfort di guida, il nuovo Renault Trucks Master, può essere equipaggiato con sistema MediaNav 2.0, caratterizzato da un ampio monitor di navigazione, radio digitale ed analogica, dispositivo Bluetooth, Jack e Usb e un sistema di ricezione chiamate (vivavoce) hands-free.

Le mappe disponibili nel sistema di navigazione possono essere aggiornate collegandosi ad uno specifico sito web.

Per garantire maggior sicurezza, il pack “Protect include un sistema che modifica automaticamente le impostazioni dei fari (da abbaglianti ad anabbaglianti quando viene rilevato un veicolo a meno di 600 metri), nonché una telecamera posteriore e sensori di retromarcia per garantire che le manovre vengano effettuate in totale sicurezza.

Per ridurre ulteriormente i consumi di carburante e le emissioni di CO2 e migliorare le prestazioni del veicolo, Renault Trucks Master è dotato di sistema Eco-Mode, che, riducendo la coppia del motore, contribuisce a diminuire il consumo. Questo funziona in combinazione al sistema Start&Stop che arresta automaticamente il motore quando il veicolo è fermo ad un semaforo.

Il motore sfrutta la tecnologia bi-turbo che permette di contenere i consumi senza compromettere le prestazioni ed il sistema Drive Assist che consiglia al conducente il momento ottimale per cambiare marcia.

Per finire, poiché Renault Trucks considera i servizi come parte integrante dei propri veicoli, quelli abbinati a Master cercano di coprire le esigenze quotidiane di tutti gli utilizzatori. I centri di assistenza che erogano il servizio Fast&Pro sono forniti di un’area interamente dedicata ai veicoli commerciali leggeri, riducendo i tempi di inattività dei veicolo. In termini di tecnologia SCR e Adblue, i clienti beneficiano di tutta l’esperienza Renault Trucks maturata in questi anni sulla gamma di veicoli pesanti.

La qualità del servizio Renault Trucks si evince anche dai contratti Start&Drive che prevedono differenti pacchetti di manutenzione.

Master appartiene alla gamma distribuzione di Renault Trucks, la più completa del mercato, che include: Renault Trucks Maxity, D Cab 2m, D Cab 2.1, D Wide e D Access.

RENAULT TRUCKS ELEGGE I MIGLIORI ECO-DRIVER A LISBONA

Dopo Siviglia nel 2013 e Nizza nel 2014, sarà Lisbona ad ospitare la finale internazionale Optifuel Challenge 2015, competizione focalizzata sulla guida economica organizzata da Renault Trucks. 20 paesi Europei e Nord Africani parteciperanno alla finale accompagnando i propri migliori autisti, selezionati durante le competizioni nazionali. Quest’anno 5 nuovi paesi hanno deciso di partecipare alla competizione, in questo modo gli autisti che si sfideranno per conquistare l’ambito riconoscimento di “Miglior Eco-Driver 2015”, saranno 37 provenienti da 20 diversi paesi.

La competizione verterà su due momenti distinti: nella prima fase ai finalisti verrà richiesto di rispondere ad un questionario che verterà su nozioni di guida economica. Successivamente verrà chiesto loro di guidare il veicolo Renault Trucks T su un percorso prestabilito e della durata di 40 minuti. Tutto questo a bordo di un veicolo di ultima generazione, con le migliori soluzioni tecnologiche e con una gamma di servizi ed esso dedicati: Optifuel Training formazione alla guida sviluppata da Renault Trucks avvalendosi anche dello strumento Optifuel Infomax, software progettato per monitorare ed analizzare il comportamento di guida di ciascun autista.

La fase di guida, rappresenta il 90% del punteggio finale, verranno analizzati la qualità della guida razionale, la velocità di crociera ed il consumo di carburante. Tutti questi dati verranno poi analizzati sulla base delle informazioni fornite da Optifuel Infomax. Al termine della prova i finalisti potranno ricevere, dagli esperti di guida economica Renault Trucks, informazioni in merito alla propria condotta di guida.

L’autista vincitore della finale Optifuel Challenge 2015 si aggiudicherà un voucher del valore di 8.000,00€ spendibile nelle maggiori catene di negozi mentre, il premio per l’azienda rappresentata, sarà il noleggio per un anno di un trattore Renault Trucks T 460 Optifuel compreso di tutti i servizi previsti da Renault Trucks.

L’ALLARME ANTI-RIBALTAMENTO PER I VEICOLI CON BETONIERA: UN’ESCLUSIVA RENAULT TRUCKS

Renault Trucks aumenta la sicurezza del conducente, offrendo una nuova opzione sul sistema di navigazione NavTruck chiamata “Mixer Rollover Alert”. Dedicata ai veicoli equipaggiati di betoniera in configurazione 8×4, questa esclusiva Renault Trucks arricchisce l’applicazione di una funzione in grado di avvertire i conducenti in caso di velocità eccessiva in prossimità di una curva. Il sistema, basato sulla cartografia GPS di NavTruck, stima in tempo reale il rischio di ribaltamento a seconda della topografia, della velocità e della tipologia di carico del veicolo.
All’accensione del veicolo, i conducenti attiveranno Mixer Rollover Alert sui propri smartphone o tablet e inseriranno i dati richiesti dall’applicazione come la tipologia di calcestruzzo trasportata e il volume caricato. Quando il veicolo è in marcia, se Mixer Rollover Alert rileva un rischio di ribaltamento nell’approcciare una curva, i conducenti vengono immediatamente avvertiti da un segnale acustico e visivo (arancio o rosso a seconda del grado di pericolo e la velocità raccomandata).
Grazie a questo nuovo strumento, Renault Trucks aumenta la protezione dei propri clienti del settore edilizio, contribuendo a garantire la sicurezza degli autisti, del loro carico e degli altri utenti della strada.

Renault Trucks sempre più vicina ai clienti

La Losanga si avvicina ancora di più al cliente, offrendogli due nuovi centri di assistenza di veicoli industriali nuovi e usati. Le strutture sorgono in territori molto attivi sia nell’ambito dell’autotrasporto in conto terzi, sia in quello delle attività commerciali e industriali, che possono usare veicoli per il trasporto delle merci in conto proprio. In queste zone Renault Trucks è presente da molti anni con una quota di mercato altrettanto importante.
Il nuovo centro emiliano sorge a Parma, un’area dove operano diverse imprese di autotrasporto strutturate, molte delle quali sono clienti ben consolidati di Renault Trucks. Oltre alla provincia di Parma, questo impianto può essere considerato centro di elezione, a supporto delle vendite, per le province di Modena, Reggio Emilia, Cremona, Pavia e Piacenza dove, per altro, sono presenti altri centri di assistenza Renault Trucks. L’RT Center Parma, inoltre, offre un’assistenza completa nella sua officina di 600 metri quadrati, che dispone anche di un magazzino ricambi di 300 metri quadrati disposto su due piani. All’esterno, un ampio piazzale mostra le occasioni dell’usato che rientrano nel programma Renault Trucks Selection.
Anche la copertura del Piemonte viene potenziata, grazie al nuovo RT Center Torino che, oltre al capoluogo piemontese, si propone come punto di riferimento per le aree limitrofe quali Vercelli, Biella e Aosta. La sede ha un’ampia officina di 1200 metri quadrati e un magazzino ricambi di 200 metri quadrati.
All’inaugurazione delle due strutture hanno partecipato numerosi autotrasportatori che, durante l’evento, hanno potuto osservare da vicino la gamma di veicoli commerciali e industriali proposta da Renault Trucks, tra cui spiccava l’ammiraglia stradale, il Renault Trucks T, nominato Truck of the Year 2015. L’apertura delle due nuove sedi RT Center ribadisce l’impegno di Renault Trucks Italia nel garantire sempre la massima prossimità agli operatori durante l’acquisto e la vita operativa del veicolo. La capillarità dei punti di vendita e di assistenza consente a ogni cliente di raggiungere velocemente un centro autorizzato della Losanga da qualsiasi punto della Penisola.

RENAULT TRUCKS SOSTIENE LA MOSTRA “LUMIÈRE! INVENTING CINEMA!” AL GRAND PALAIS DI PARIGI

Il Cinema nacque a Lione nel 1895. Per celebrare questo importante anniversario, l’Istituto Lumière ha organizzato la mostra “Lumière! Inventing Cinema” al Grand Palais di Parigi che si terrà dal 27 Marzo al 14 Giugno 2015. Nel 1894, sempre a Lione, nasceva la Berliet, che in seguito divenne Renault VI e poi, nel 2001, Renault Trucks. “Renault Trucks e l’Istituto Lumière hanno molto in comune”, spiega Julie Marconnet, Responsabile delle Sponsorizzazioni & Corporate Communication in Renault Trucks. “I pionieri del settore automobilistico e del cinema, sono entrambi situati a Lione e hanno più di un secolo di storia alle spalle. Renault Trucks accompagna l’Istituto Lumière in questa grande celebrazione dell’invenzione del cinema attraverso una collaborazione che si concretizza nel trasporto delle collezioni da Lione a Parigi.”
Il trasporto delle collezioni dell’Istituto Lumière è garantito dal Renault Trucks T, eletto International Truck of the Year 2015. Il cinematografo Lumière, oltre ad alcune opere dell’Istituto, sono state prima di tutto imballate in casse di legno su misura per poi essere trasportate fino al Grand Palais. Per mantenere le opere in perfette condizioni il trasporto è stato effettuato ad una temperatura controllata. Questa delicata missione è stata realizzata dalla società di trasporti di Marsiglia, la Léon Aget, che è specializzata nel trasporto di opere d’arte.
Renault Trucks è da molti anni partner di diverse istituzioni culturali. Ad esempio, sempre in questo periodo, Renault Trucks è il vettore ufficiale dei set del Théâtre des Célestins di Lione.

OPTIFUEL LAB 2: CONSUMI RIDOTTI DEL 22%!

Dopo diversi mesi di prove su strada e sui banchi prova l’Optifuel Lab 2 è arrivato a percorrere l’equivalente di circa 20 mila chilometri e il verdetto è finalmente arrivato: l’Optifuel Lab 2, il veicolo laboratorio di Renault Trucks, fa registrare consumi inferiori del 22% rispetto ad un Renault Trucks T di serie. Ciò significa 7,2 L di gasolio risparmiati per ogni 100 km percorsi, oltre ad una riduzione di 194 g di emissioni di CO2 per ogni chilometro percorso. Optifuel Lab 2 presenta 20 tecnologie a bordo, ciascuna delle quali affronta quattro temi principali legati ai consumi: gestione energetica, aerodinamica, resistenza al rotolamento e aiuti alla guida.
“Siamo ovviamente molto soddisfatti di questi risultati”, spiega Claude Covo. “Non ci sorprendono affatto, ma confermano, in condizioni reali di utilizzo, le alte aspettative che nutrivamo all’inizio del progetto”. Raggiungere un risparmio del 22% è stato possibile solo grazie all’utilizzo combinato delle nuove tecnologie, ma ognuna di loro è stata misurata separatamente al fine di valutare con grande precisione il contributo da essa apportato sul totale. I test effettuati permettono, infatti, di misurare in modo estremamente preciso i guadagni ottenuti da ogni singola tecnologia. Ecco perché le prove su strada sono state completate da test effettuati ai banchi prova. “Le prove su strada sono essenziali e abbiamo effettuato diversi giri sulla nostra pista nei dintorni di Lione,” continua Claude Covo. “Ma il banco a rulli, che riproduce fedelmente le condizioni della strada, offre il vantaggio di non distorcere i risultati a causa delle condizioni climatiche. Inoltre, possiamo ripetere il test tutte le volte che vogliamo. Le due procedure di collaudo si completano a vicenda e sono entrambe essenziali”.
Veicolo laboratorio, non destinato ad essere commercializzato come modello di serie, l’Optifuel Lab 2 ha mantenuto fede alle promesse. Il progetto, sviluppato con il sostegno dell’Agenzia francese per l’Ambiente e il Controllo dell’Energia (ADEME) ha ampliato le conoscenze tecniche di Renault Trucks e anche quelle dei suoi otto partner (Plastic Omnium, Michelin, Sunpower, Renault, IFP Energies Nouvelles, CEP-Armines, the Lyon CETHIL-INSA and the Lyon Central School) per quanto riguarda le tecnologie del futuro.
Grazie a questo progetto, gli ingegneri possono ora scartare o sviluppare alcune tecnologie e farle evolvere ulteriormente. Questa conoscenza permetterà loro di adottare le più performanti e di applicarle ai veicoli di serie in modo tale da offrire modelli sempre più efficienti. Vale la pena ricordare che, quando venne lanciato sul mercato nel 2013, il Renault Trucks T era stato equipaggiato con metà delle tecnologie utilizzate sul primo veicolo Optifuel Lab introdotto quattro anni prima.
Le prove su strada sono state effettuate su un percorso di 200 km attorno a Lione rappresentativo di un profilo di trasporto internazionale (vedi la mappa e informazioni topografiche sotto). La velocità media dell’Optifuel Lab 2 è stata misurata a 72,6 chilometri orari con un carico complessivo di 33 t, che corrisponde al carico medio constatato in Europa.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner