Articoli marcati con tag ‘Renault Trucks’

COCA-COLA BELGIO RICEVE LE CHIAVI DEL 100° VEICOLO RENAULT TRUCKS

Coca-Cola Enterprises è uno dei maggiori imbottigliatori dei prodotti a marchio Coca-Cola Company. Dal 2008, Coca-Cola utilizza motrici Renault Trucks per trasportare i propri prodotti nei supermercati, nelle scuole e negli ospedali. Inizialmente, la flotta includeva modelli Premium, ma ora hanno iniziato ad entrare anche le motrici della nuova gamma T. Autotelai da 26 tonnellate equipaggiati con cambio robotizzato Optidriver e motore DTI 11 da 380 cavalli. “Questo motore, parco nei consumi, ha contribuito a ridurre ulteriormente le emissioni di CO2,” afferma Pascal Libens, Manager Logistica della Coca-Cola Enterprises Belgium. “Abbiamo scelto Renault Trucks anche per l’ottimo rapporto qualità/prezzo dei loro prodotti e soprattutto perché siamo estremamente soddisfatti del servizio offerto dalla loro rete. Stiamo mettendo delle solide basi per costruire un vero e proprio rapporto di lungo periodo con il nostro fornitore”.
Il Renault Trucks T, eletto International Truck of the Year 2015 lo scorso Settembre, non è progettato solamente per il trasporto sulle lunghe distanze. Nella sua configurazione motrice 6×2 con cabina Day Cab, è perfettamente adatto per le applicazioni di distribuzione pesanti. Mettendo in servizio i T 380 di Renault Trucks, Coca-Cola Enterprises Belgium ha mostrato ancora una volta la fiducia che ripone nel marchio francese. Per l’occasione, il 100° veicolo della Casa della Losanga ha una speciale targa brandizzata “Coca-Cola” nel caratteristico colore rosso del Marchio.

LA POSTE E RENAULT TRUCKS TESTANO UN VEICOLO CON CELLA A COMBUSTIBILE FUNZIONANTE A IDROGENO

Renault Trucks sta sperimentando, in collaborazione con La Poste, e per la prima volta in Europa, il Maxity Elettrico alimentato con una cella a combustibile funzionante a idrogeno, sviluppata da Symbio FCell, in grado di raddoppiare l’autonomia del veicolo. Questo test, della durata di un anno, permetterà a Renault Trucks di esplorare tutto il potenziale della tecnologia ad idrogeno in reali condizioni operative. “Questo veicolo non genera emissioni acustiche e dallo scarico viene rilasciato solo vapore acqueo; i 200 chilometri di autonomia lo rendono la scelta ideale per un programma quotidiano di strade urbane ed extraurbane,” afferma Karine Forien, Direttore Energy Efficiency Strategy in Renault Trucks. Ha poi continuato “Lo scopo alla base di questo progetto è quello di sostenere le aree metropolitane europee nel loro obiettivo di limitare le emissioni inquinanti atmosferiche e acustiche, attraverso test di veicoli innovativi e a emissioni zero che, in un prossimo futuro, potrebbero diventare economicamente redditizie per i nostri clienti.”
Per La Poste, che attualmente possiede il più grande parco al mondo di veicoli elettrici, questo esperimento è parte del continuo sforzo in corso per estendere l’autonomia della propria flotta. Da quasi un anno, nella regione Franche-Comté, sono stati testati, durante la raccolta e la distribuzione di posta e pacchi, veicoli ad idrogeno. “L’idrogeno si distingue oggi come una soluzione efficiente in grado di estendere gli ambiti di utilizzo di un veicolo elettrico, attraverso l’aumento della sua autonomia. Più in generale, lo sviluppo di un sistema di accumulo energetico basato sull’idrogeno potrebbe rappresentare la chiave di volta per la nostra transizione energetica”, spiega Frédéric Delaval, Technical Director of the Mail and Package Delivery Services Office a Le Poste.

LE NOVITÀ DELLE GAMME EDILIZIA E CAVA-CANTIERE DI RENAULT TRUCKS IN MOSTRA ALL‘INTERMAT

Renault Trucks parteciperà all’Intermat, il Salone Internazionale delle Attrezzature e delle Tecnologie per i Lavori Pubblici, l’Edilizia e l’Industria dei Materiali, che si terrà a Parigi-Nord Villepinte, dal 20 al 25 Aprile. È questa la cornice scelta dalla Casa della Losanga per esibire le nuove configurazioni introdotte sulle gamme dedicate all’Edilizia (gamma C) e al Cava-Cantiere (gamma K). Le numerose versioni disponibili e le opzioni modulari tra le due gamme, consentono di offrire alle aziende edili soluzioni di trasporto affidabili progettate per ridurre i costi operativi, qualunque sia il loro campo di applicazione.
Sul proprio stand, Renault Trucks esporrà un C 8×4 XLOAD (equipaggiato di betoniera). Il modello C XLOAD ha beneficiato di particolari sforzi per ridurre il peso a vuoto, permettendo agli utilizzatori di caricare maggiormente, in modo da aumentare la loro produttività e l’efficienza dei costi.
Renault Trucks, inoltre, presenterà il C 8×4*4 Tridem. Il 4° asse sterzante presenta ora un raggio di sterzata ridotto di 90 cm, a tutto vantaggio della maneggevolezza del veicolo. Tale veicolo, inoltre, è stato progettato per allestimenti aventi carichi pesanti sulla parte posteriore del veicolo, come gru e piattaforme aeree, ribaltabili amovibili, bracci sollevatori o aspiratori industriali.
Per le attività da cava, ancora, i visitatori del Salone potranno vedere il K 8×4 Xtrem, che si distingue per il telaio rinforzato e il nuovo cambio Optidriver Xtrem che ha fissato nuovi standard in termini di robustezza e potenza di traino. Il K Xtrem è dotato, inoltre, di pneumatici da 24’, omologati per utilizzo stradale. Renault Trucks è stata la prima casa costruttrice a introdurre questi pneumatici sui veicoli industriali in Europa, i quali aumentano ulteriormente la capacità di carico e di superamento degli ostacoli.

LE Novità DELLE gammE EDILIZIA E Cava-Cantiere di Renault Trucks in mostra all‘Intermat

Renault Trucks parteciperà all’Intermat, il Salone Internazionale delle Attrezzature e delle Tecnologie per i Lavori Pubblici, l’Edilizia e l’Industria dei Materiali, che si terrà a Parigi-Nord Villepinte, dal 20 al 25 Aprile. È questa la cornice scelta dalla Casa della Losanga per esibire le nuove configurazioni introdotte sulle gamme dedicate all’Edilizia (gamma C) e al Cava-Cantiere (gamma K).  Le numerose versioni disponibili e le opzioni modulari tra le due gamme, consentono di offrire alle aziende edili soluzioni di trasporto affidabili progettate per ridurre i costi operativi, qualunque sia il loro campo di applicazione.
Sul proprio stand, Renault Trucks esporrà un C 8×4 XLOAD (equipaggiato di betoniera). Il modello C XLOAD ha beneficiato di particolari sforzi per ridurre il peso a vuoto, permettendo agli utilizzatori di caricare maggiormente, in modo da aumentare la loro produttività e l’efficienza dei costi.
Renault Trucks, inoltre, presenterà il C 8×4*4 Tridem. Il 4° asse sterzante presenta un raggio di sterzata di soli 90 cm, a tutto vantaggio della maneggevolezza del veicolo. Tale veicolo, inoltre, è stato progettato per allestimenti aventi carichi pesanti sulla parte posteriore del veicolo, come gru e piattaforme aeree, ribaltabili amovibili, bracci sollevatori o aspiratori industriali.
Per le attività da cava, ancora, i visitatori del Salone potranno vedere il K 8×4 Xtrem, che si distingue per il telaio rinforzato e il nuovo cambio Optidriver Xtrem che ha fissato nuovi standard in termini di robustezza e potenza di traino. Il K Xtrem è dotato, inoltre, di pneumatici da 24’, omologati per utilizzo stradale. Renault Trucks è stata la prima casa costruttrice a introdurre questi pneumatici sui veicoli industriali in Europa, i quali aumentano ulteriormente la capacità di carico e di superamento degli ostacoli.

QUENDOZ, QUALITÀ E INNOVAZIONE PER L’AMBIENTE

La Valle d’Aosta conta circa 130mila residenti che, considerando i turisti, diventano 150mila “abitanti equivalenti”. Un numero che corrisponde a una media città di provincia e che quindi, dal punto di vista dei servizi pubblici, non dovrebbe creare particolari problemi. Ma non è così, poiché due elementi condizionano l’operatività dei fornitori dei servizi: la frammentazione in un territorio montuoso e impegnativo da percorrere, specialmente nella stagione invernale, e l’aumento degli abitanti nelle stagioni turistiche.

Nell’attività di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, queste caratteristiche influenzano in modo significativo il lavoro degli operatori. In realtà, bisognerebbe parlare al singolare, perché 68 Comuni sui 74 della Regione autonoma (pari a un bacino di circa centomila persone) sono serviti dalla Quendoz Srl di Nus.

Le origini della società sono simili a quelle di molte imprese di autotrasporto italiane: fondata nel 1971 da Ezio Quendoz per svolgere autotrasporti generici, raggiunge negli anni Ottanta un parco di dieci veicoli. Poi avviene la svolta, quando entra in azienda il figlio Jean Louis, che decide di puntare sulla raccolta dei rifiuti urbani. È una scelta impegnativa e rischiosa, ma l’imprenditore vince la sfida, grazie soprattutto all’attenzione posta sulla qualità del servizio e sulla costante innovazione tecnologica. “Queste sono due caratteristiche indispensabili per partecipare alle gare d’appalto nella Valle d’Aosta, perché i bandi non considerano solamente la migliore offerta economica, ma fissano un punteggio tecnico basato sulla qualità delle attrezzature offerte”, spiega Jean Louis Quendoz.

“I bandi, per esempio, richiedono veicoli nuovi ed equipaggiamenti all’avanguardia, come un sistema di pulizia integrato nel camion che sanifica il cassonetto mentre lo svuota, oppure la pesatura del cassonetto con rilevazione dell’utente tramite codice a barre”. In compenso, aggiunge l’imprenditore valdostano, il committente assicura tempi di pagamento certi e contratti sufficientemente lunghi da permettere l’investimento in attrezzature.
In tale ottica, la Quendoz ha ricevuto un lotto di dodici Renault Trucks allestiti con compattatore Farid, composto da nove D Cab 2.1 con motori Euro 6 DTi5 e DTi8 e tre D Wide con motore Euro 6 DTi8. “Ogni appalto richiede veicoli usati solo per quel servizio, quindi abbiamo bisogno di un parco ricco sia dal punto di vista numerico, sia da quello delle attrezzature. Questo lotto della nuova generazione Renault Trucks ne sostituisce uno acquistato nel 2010 per lo stesso servizio, appena rinnovato tramite una nuova gara”.

Il parco sovradimensionato serve anche per affrontare i picchi di lavoro legati alla stagionalità turistica: “Alcune località vanno servite con frequenza quotidiana, compresi i giorni festivi, per almeno cinque mesi l’anno, quando serviamo anche gli impianti di risalita con prese pomeridiane”, precisa Quendoz. Ciò comporta un’operatività di ventitré ore al giorno, dalle tre del mattino alle due del mattino successivo, distribuita su tre turni di lavoro. “Ogni veicolo viene affidato a un solo autista, che nella maggior parte dei casi opera da solo, svolgendo anche le attività connesse allo svuotamento dei cassonetti. Il conducente è pienamente responsabile dell’efficienza del proprio camion”. Questo è un elemento molto importante per l’azienda valdostana, che cura molto la manutenzione e l’immagine dei veicoli: “In questo lavoro, si possono danneggiare frequentemente alcuni elementi del veicolo, come i paraurti, i retrovisori o i fanali. Al termine di ogni turno di lavoro, il veicolo viene pulito e ispezionato e qualsiasi riparazione viene svolta immediatamente dalla nostra officina”.

MAXITY ELETTRICO A QUOTA 220.000 KM CON GREENWAY SERVICES

I Maxity Elettrici di Renault Trucks gestiti da Greenway Services, dal 2011 a oggi, hanno percorso oltre 220.000 km tra Parigi e periferia. Con già dieci Maxity Elettrici nella propria flotta, Greenway Services ne prenderà presto in consegna altri due.
“Il nostro obiettivo è quello di coniugare il rispetto per l’ambiente con la qualità del servizio”, spiega Nicolas Morisse, Amministratore Delegato di Greenway Services. “Grazie ai Maxity Elettrici in nostro possesso, siamo in grado di garantire ai nostri clienti “consegne dell’ultimo chilometro” totalmente prive di emissioni inquinanti e sonore, mantenendo così al minimo il disturbo per coloro che vivono in prossimità delle nostre attività.”
In esclusiva per Renault Trucks, il Maxity Elettrico ha tutte le carte in regola per soddisfare le esigenze di Greenway Services. Questo veicolo, avente un carico utile di circa 1,5 t, è alimentato da batterie di ultima generazione agli ioni di litio, che possono essere ricaricate in sette ore ad un costo di circa 2 € al giorno. Le batterie, con una carica completa, consentono al veicolo di percorrere circa 100 km al giorno. “L’elevata capacità di carico e l’ottimo funzionamento del Maxity Elettrico, ci permettono di elaborare piani logistici adeguati alle esigenze dei nostri clienti, permettendoci di ottimizzare i nostri giri e di ammortizzare i maggiori costi derivanti dall’investimento nella soluzione “all electric””, spiega Nicolas Morisse. Greenway Services ha adottato un approccio ambientale globale, offrendo ai propri clienti servizi aggiuntivi alle consegne, come la raccolta e il riciclaggio degli imballaggi e il Green Box (raccolta di pile, lampade, carta e materiali di consumo).

LA SEMEZIES TRANSPORT VINCE L’OPTIFUEL CHALLENGE 2014

Il 29 ottobre 2014, a Nizza, si è conclusa la terza edizione dell’Optifuel Challenge, la competizione organizzata da Renault Trucks dedicata alla guida razionale e alla riduzione dei consumi. Primi sul podio due autisti Francesi e uno Ungherese.
Il titolo di Best International Eco-Driver è stato conferito a Stéphane Saves, rappresentante dell’azienda di trasporto francese Sémézies. Questo professionista con sei anni di esperienza all’attivo, ha dichiarato: “Sentivo di poter lottare per il titolo. Ho ricevuto una buona formazione dagli esperti Renault Trucks riguardo le tecniche di guida razionale che mi hanno permesso di risparmiare 6 litri ogni 100 km. Applico quotidianamente tutti gli insegnamenti appresi nel corso del Programma Optifuel e uso Infomax per migliorare sia i miei consumi sia il mio stile di guida. Al traguardo mi sentivo ancora agitato, la pressione era tremenda… “. Ha poi continuato: “Sono davvero felice di aver vinto il concorso e spero di difendere il mio titolo il prossimo anno!”. Stéphane si è aggiudicato un buono acquisti da 8.000€ oltre ad un iPad mini e il dispositivo GPS Nav’Truck Europe. La società Sémézies, inoltre, ha ricevuto il nuovo T460 Optifuel a noleggio gratuito per un anno.
Un altro concorrente francese, Jean-Philippe Rioux, rappresentante della Stef, si è aggiudicato il secondo posto. Ha ammesso di aver partecipato alle selezioni senza aver seguito alcuna formazione specifica. Con 30 anni di esperienza alle spalle, Jean-Philippe lavora quotidianamente per diffondere le buone pratiche di guida all’interno della società: “Il mio obiettivo era quello di finire tra i primi 3, quindi sono entusiasta. Sono contento della mia prestazione; ho usato l’Optiroll al 50% e ritengo che questo abbia fatto la differenza”. Alla finalissima era accompagnato da Gilles Wachalski, che gestisce il programma di formazione dei conducenti di Stef: “Questo secondo posto è un riconoscimento della qualità dei nostri conducenti, i quali ricevono una formazione ogni tre anni. La formazione è parte integrante dei loro obiettivi e della cultura aziendale di Stef.” Rioux ha vinto un buono acquisti del valore di 2.000 €, il dispositivo Nav’Truck Europe e un iPad mini. La sua performance, inoltre, ha permesso alla Stef di ottenere un buono acquisti Renault Trucks da 3.000€.

RENAULT TRUCKS PROPONE IL BIODIESEL SULLA GAMMA DISTRIBUZIONE

Lo sviluppo sostenibile è un tema che sta diventando sempre più importante nel mondo dei trasporti, in particolare per le istituzioni e gli enti locali, ma anche nel campo della distribuzione urbana. Sempre più aziende, che si occupano di attività che comportano l’uso di veicoli nei centri urbani, sono alla ricerca di soluzioni alternative al Diesel. Il Biodiesel, a base di oli vegetali o grassi animali, rappresenta una di queste.
Per soddisfare le richieste e i bisogni dei propri clienti, Renault Trucks offre ora, su due veicoli della gamma Distribuzione, due motorizzazioni compatibili con il Biodiesel: il DTI 5 da 240 CV e il DTI 8 da 320 CV. Le miscele utilizzate prevedono una percentuale di Biodiesel contenuto nel gasolio del 30% (B30) o del 100% (B100). In termini di prestazioni, i motori alimentati a Biodiesel offrono la stessa potenza e la stessa coppia delle equivalenti motorizzazioni a gasolio.
I veicoli interessati sono I seguenti:
•    Renault Trucks D Cab 2.1
•    Renault Trucks D WIDE
Per favorire la crescita dei combustibili rinnovabili, le autorità pubbliche e gli organismi europei hanno in programma di incoraggiare l’uso del Biodiesel nei prossimi anni. Con questa offerta, Renault Trucks è pronta ad incontrare la domanda da parte delle istituzioni, enti pubblici e società, fornendo loro dei veicoli in grado di rispondere ai requisiti delle gare d’appalto, che impongono l’obbligo di utilizzare il Biodiesel.

RENAULT TRUCKS ALLA 18a EDIZIONE DI ECOMONDO

Renault Trucks, con una gamma completa per le applicazioni ambientali, sarà presente alla 18° edizione di Ecomondo, la Fiera Internazionale che si terrà a Rimini dal 5 all’8 Novembre.
Come di consueto, Renault Trucks approfitterà di questa importante vetrina per presentare agli operatori specializzati del settore una importante novità: il D Wide 320.26 (6×2) Biodiesel che offre la stessa potenza e la stessa coppia delle omologa versione alimentata a gasolio.
Nell’area del Costruttore francese, situata nel padiglione C7 saranno esposti i seguenti veicoli:
 D Access 320.26, allestito con compattatore rifiuti
 D Wide 320.26 (6×2) Biodiesel a telaio
 D Cab 2m 7,5t 180 cv allestito con cassone portarifiuti
 Maxity 120.35 L2 con cassone ribaltabile in alluminio
A sottolineare l’impegno della Casa della Losanga per le tematiche ambientali, nel padiglione B7, nel contesto dell’esposizione: ”La Città Sostenibile”, sarà inoltre esposto un Renault Maxity Elettrico con furgonatura in alluminio.
Il Renault Maxity Elettrico è un veicolo avente MTT di 4,5t alimentato da un motore elettrico asincrono trifase in grado di garantire un’autonomia massima di 100 km. Le caratteristiche salienti di questo veicolo sono le seguenti:
 Velocità massima di 90 km/h, ma limitata a 70 km/h per ottimizzare l’autonomia
 Cambio robotizzato
 Motore elettrico asincrono trifase 400V / 47kW raffreddato a liquido
 Coppia massima in partenza (270 Nm)
 Pendenze superabili < 15%

Nuovi successi OE per i pneumatici Goodyear autocarro delle gamme KMAX & FUELMAX

– Renault Trucks è il nuovo costruttore di autocarri ad avere scelto le gamme di pneumatici Goodyear KMAX e FUELMAX nell’offerta di primo equipaggiamento sulla sua nuovissima gamma di veicoli.
“Siamo felici che Renault Trucks abbia scelto i nostri pneumatici KMAX e FUELMAX come opzione di primo equipaggiamento sui suoi ultimi camion,” afferma Luca Molgora, Direttore Business Unit Truck di Goodyear Dunlop Tires Italia. “Quando gli operatori ordinano i nuovi veicoli a Renault Trucks, da ora potranno scegliere tra la gamma di pneumatici KMAX per un elevato chilometraggio e la FUELMAX per una riduzione dei consumi.”
Goodyear KMAX e FUELMAX saranno disponibili per la nuova gamma di camion Renault Trucks per lunghe distanze e per la gamma Renault Trucks Distribuzione, entrambe equipaggiate con i nuovissimi motori Euro 6 a basse emissioni.
KMAX è una gamma stradale specifica, pensata per migliorare il chilometraggio: offre un potenziale chilometrico massimizzato e trazione tutto l’anno, senza scendere a compromessi nelle altre aree di prestazioni. Il pneumatico per asse motore KMAX D può essere utilizzato tutto l’anno perché non ha soltanto la marcatura M+S ma anche quella ‘Alpina’ cioè il simbolo del fiocco di neve nel profilo di tre cime montuose (3PMSF). FUELMAX è la gamma per la riduzione dei consumi basata sulla diminuzione della resistenza al rotolamento. La bassa resistenza al rotolamento è la principale caratteristica di questa gamma, che non scende a compromessi sul chilometraggio, la frenata sul bagnato o altri fattori chiave. Il pneumatico FUELMAX D per asse motore rispetta anche tutti i requisiti della marcature M+S e 3PMSF, che lo rendono un vero pneumatico per tutte le stagioni.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner