Articoli marcati con tag ‘Renault’

Renault Kangoo Z.E.: verso la ricarica wireless dei veicoli elettrici?

Renault presenta oggi un sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici che permette di ricaricare le batterie in movimento. Con i partner Qualcomm Technologies e Vedecom, Renault ha partecipato alla progettazione di un sistema in grado di ricaricare 20 kW ad una velocità di guida fino a 100 km/h. Nel circuito di prova, i due Renault Kangoo Z.E. possono ricaricarsi simultaneamente mentre sono in marcia, in entrambe le direzioni.

La dimostrazione di ricarica dinamica è avvenuta su una corsia di prova di 100 metri, costruita da Vedecom a Satory, Versailles, vicino a Parigi, nell’ambito del progetto FABRIC. Qualcomm Technologies e Vedecom hanno installato la prima parte del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici sulla pista di prova, mentre Vedecom e Renault sono intervenuti nella seconda parte su due Renault Kangoo Z.E. Vedecom lancerà a breve una nuova fase di test per valutare il funzionamento e l’efficacia del trasferimento di energia ai veicoli in una serie di scenari pratici, come l’identificazione e l’autorizzazione di accesso, la coerenza del livello di potenza tra la superficie stradale e il veicolo, la velocità e l’allineamento del veicolo rispetto alla corsia di marcia.

FABRIC* è un progetto che vale 9 milioni di euro, finanziato in parte dall’Unione europea, focalizzato sulla fattibilità tecnologica ed economica e sulla sostenibilità socio-ambientale della ricarica dinamica wireless dei veicoli elettrici. FABRIC è stato lanciato a gennaio 2014 e proseguirà fino a dicembre 2017. È organizzato da un consorzio di 25 partner provenienti da 9 Paesi europei e annovera Case automobilistiche, produttori di ricambi, fornitori di servizi e organismi di ricerca nei settori delle infrastrutture automobilistiche, stradali ed energetiche. L’obiettivo principale di FABRIC è effettuare un’analisi di fattibilità della ricarica dinamica in modalità wireless dei veicoli elettrici per estendere la gamma dei veicoli elettrici.

«Contribuire a questo appassionante progetto ci ha permesso di testare e proseguire la ricerca sulla ricarica dinamica sui nostri Kangoo Z.E.», afferma Eric Feunteun, Direttore del Programma Veicoli Elettrici del Gruppo Renault. «I nostri ingegneri specializzati nella ricerca hanno lavorato in stretta collaborazione con i team di Qualcomm Technologies e Vedecom per dimostrare l’integrazione del sistema di ricarica dinamica dei veicoli elettrici nell’ambito di FABRIC. Per noi la ricarica dinamica è un aspetto che consente di migliorare ulteriormente la fruibilità e l’accessibilità dei veicoli elettrici

«Siamo inventori. Ricarichiamo veicoli elettrici in modalità wireless. Questa dimostrazione di ricarica dinamica è la concretizzazione della nostra idea», spiega Steve Pazol, Vicepresidente e Direttore Generale di Wireless Charging, Qualcomm Incorporated. «Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo realizzato. L’associazione di un team di ingegneri esperti provenienti da tutto il mondo e della tecnologia Qualcomm Halo, che copre tutti gli aspetti dei sistemi WEVC, indipendentemente dal magnetismo utilizzato, ci ha permesso di scavalcare i limiti e tracciare la nostra visione del futuro della mobilità urbana.»

ECO TOUR DI SICILIA

Sicily by Car, Società leader in Italia nel settore dell’autonoleggio, annuncia oggi la sigla di un importante accordo per la realizzazione del progetto Eco Tour di Sicilia, la prima iniziativa in Italia che permetterà di effettuare l’intero tour della regione unicamente in auto elettrica, grazie alla partnership in esclusiva con Enel e Renault.

Primo del suo genere in Italia e in Europa, il progetto Eco tour di Sicilia punta a superare i fattori che attualmente limitano la fruizione della mobilità ecologica nella regione, quali l’autonomia delle vetture e il numero ridotto di infrastrutture per la ricarica.

Il progetto Eco tour di Sicilia prevede, infatti, l’introduzione nella flotta a noleggio di Sicily by Car di 200 Renault ZOE, l’unica auto elettrica per il grande pubblico oggi sul mercato a poter vantare un’autonomia di 400 km NEDC (New European Driving Cycle), pari a circa 300 km in condizioni di utilizzo reali. Il progetto prevede, inoltre, lo sviluppo della rete delle stazioni di ricarica presenti nell’isola, attraverso l’installazione, a cura di Sicily by Car, di un massimo di 400 colonnine di ricarica Enel per veicoli elettrici nelle principali località e lungo i percorsi turistici della regione.

La possibilità di effettuare lunghe percorrenze e di ricaricare la batteria lungo i principali percorsi consentirà, infatti, un’inedita libertà di movimento, in modalità elettrica, sia in ambito urbano che in percorsi extra urbani. Le stazioni di ricarica non saranno riservate solo alla flotta Sicily by Car, ma saranno a disposizione di tutti i cittadini per ricaricare i loro veicoli elettrici.

Il progetto, che si pone come riferimento a livello nazionale ed europeo nel connubio di autonoleggio elettrico e sostenibilità ambientale, sta trovando in Sicilia una straordinaria accoglienza, testimoniata dalle dichiarazioni di interesse di moltissimi comuni siciliani che hanno già risposto positivamente alla proposta di Sicily by Car per l’installazione delle colonnine di ricarica sul proprio territorio.

«Credo assolutamente che il futuro della mobilità e della qualità del territorio risiedano nei veicoli elettrici dove tecnologia e innovazione sono orientate a soluzioni sempre più avanzate di circolazione eco-compatibile. Da oggi saremo in grado di offrire una nuova modalità di guida a emissioni zero qui in Sicilia, una terra dove la tutela del patrimonio naturale deve essere una priorità condivisa e ricercata dalla Pubblica Amministrazione e dalle Compagnie private». Questo il commento del Presidente di Sicily by Car, Tommaso Dragotto.

«Siamo orgogliosi di contribuire alla realizzazione di questo progetto all’avanguardia non solo in Italia ma in tutta Europa, attraverso il quale i siciliani ed i turisti avranno la possibilità di muoversi in elettrico all’interno dell’isola. Inoltre, alcune delle infrastrutture che verranno installate potranno essere utilizzate anche per la ricarica dei veicoli privati di chi, già oggi, si muove a zero emissioni. La mobilità elettrica diventa, dunque, sempre più una realtà concreta ed attuale» ha dichiarato, durante la presentazione, Nicola Lanzetta, Responsabile Mercato Italia di Enel.

«Puntare sulla mobilità elettrica significa anche valorizzare e preservare lo straordinario patrimonio naturalistico nonché artistico-culturale di cui la Regione Sicilia è un valido esempio. Esprimo la mia gratitudine a Sicily by Car per la fiducia riposta nella nostra berlina compatta a emissioni zero Renault ZOE. L’Eco tour di Sicilia che inauguriamo oggi rappresenta un esempio positivo e la Regione Sicilia si conferma modello di riferimento nel panorama nazionale» ha dichiarato Bernard Chrétien, Direttore Generale di Renault Italia.

Guida green e impatto zero sull’ambiente sono i nuovi traguardi di Sicily by Car, da sempre proiettata verso soluzioni innovative, al passo con la nuova domanda di mobilità e di tutela del paesaggio, un obiettivo raggiunto grazie alla partnership con Enel e Renault.

RENAULT SUPPORTA PROGETTI DI SVILUPPODI INFRASTRUTTURE DI RICARICA RAPIDA: LANCIATO EVA+

È stato lanciato ufficialmente oggi, a Bruxelles, EVA+ – ElectricVehiclesArteries-  progetto di sviluppo di un’infrastruttura di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria, che vede Renault tra i principali partner. Al progetto,coordinato da Enel,collaborano Verbund, la principale utility austriaca, ed alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale.Per il progetto EVA+è stato firmato un accordo di finanziamento, per un valore massimo di 4,2 Milioni di € con INEA (agenzia incaricata dalla Commissione Europea).

Saranno 200 le stazioni di ricarica veloce “multi-standard” installate nei tre anni del progetto, in grado di offrire tutti gli standard di ricarica veloce (ricarica in AC, CSS Combo 2, CHAdeMO) in una sola stazione. Di tali 200 stazioni di ricarica, 180 del tipo Fast Recharge Plus saranno installate in Italia da Enel. Inoltre, saranno sperimentate soluzioni tecnologiche innovative e saranno analizzate le necessità dei clienti per individuare i migliori punti in cui installare le stazioni di ricarica. EVA+, collegando i grandi centri urbani e assicurando la ricarica veloce dei veicoli elettrici secondo gli standard tecnici internazionali, garantirà l’interoperabilità del servizio di ricarica nei Paesi europei, consentendo così ai possessori di veicoli elettrici di effettuare viaggi di lunga percorrenza in maniera sostenibile sia in Italia che in Austria.

Il progetto EVA+ riveste un’importanza strategica per il futuro della mobilità sostenibile su tutto il territorio italiano, consentendo alla mobilità elettrica di varcarel’ambitourbano in cui è stata limitata in questi anni.

Renault, pioniere dei veicoli elettrici in Europa, promuove l’implementazione di punti di ricarica elettrica, in luoghi privati e pubblici. Affiancando le istituzioni ed altri player della mobilità elettrica, tra cui i produttori di energia, Renault supporta, in particolare, numerosi progetti di installazione di punti di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali ed i principali assi di circolazione, come il progetto EVA+. Tali colonnine consentono ad esempio aNuova Renault ZOE di recuperare da 80 a 120 km di autonomia durante una pausa di 30min[1].

Ipunti di ricaricarapidasonocirca 2.300in una quindicina di Paesi europei.Per svilupparli, Renaultpartecipa, in particolare, ad alcuni progetti dell’Unione europea, tra cui: il progetto pilota “Corri-Door”,che ha permesso di installare in Francia circa 200punti di ricaricarapida, equivalenti ad una colonnina ogni 80km; il progetto “Fast-E”, cheprevede l’installazione di 241 punti di ricarica in Germania a metà 2017, e di 37 in Belgio entro la fine del 2016 e un progetto simile per aggiungere 30 punti di ricarica in Repubblica Ceca e Slovacchia entro la fine del 2017.

L’implementazione di punti di ricaricaaccessibili al pubblico svolgerà un ruolo essenziale nel cambiamento di scala del mercato del veicolo elettrico. Anche se la ricarica principaleviene realizzata soprattutto a domicilio, il moltiplicarsi dei punti di ricaricapubblici rappresenta, al tempo stesso, una soluzione per estendere il raggio d’azione del veicolo elettrico ed un fattore di tranquillità supplementare per gli automobilisti che esitano ad optare per il veicolo elettrico.

Con 25.648 veicoli elettrici venduti nel 2016 (Twizy esclusa), la Marca Renaultha confermato anche nel 2016 la leadership nel mercato del veicolo elettrico in Europa.Con una quota di mercato del 25%, in Europa 1 veicolo elettrico su 4 è Renault.ZOE resta leader del mercato delle autovetture, con 21.735 immatricolazioni nell’anno (+16%), e Kangoo Z.E. leader tra i veicoli commerciali elettrici, con 3.901 unità.

Renault resta, a tutt’oggi, l’unico costruttore a proporre una gamma completa di veicoli 100% elettrici ad un prezzo accessibile. Chiunque potrà trovare il modello adatto alle proprie esigenze: dalla city car ZOEche offre oggi un’autonomia di 400 km NEDC (la migliore autonomia fra le auto elettriche per il grande pubblico oggi sul mercato), al veicolo commerciale KangooZ.E.,presto disponibile con un’autonomia di 270 km NEDC (la migliore autonomia  fra i veicoli professionali sul mercato)passando per il quadriciclo urbanoTwizy. Renault ha, inoltre, annunciato l’arrivo di Master Z.E. entro fine 2017.

L’ALLEANZA RENAULT-NISSAN CONFERMA LA SUA POSIZIONE DI LEADER MONDIALE DELLE VENDITE DI VEICOLI ELETTRICI CON 350.000 UNITÀ

L’Alleanza Renault-Nissan, leader mondiale della mobilità elettrica a zero emissioni, ha venduto il suo 350.000° veicolo elettrico, dalla commercializzazione di Nissan LEAF, a dicembre 2010.

L’Alleanza ha raggiunto questa storica tappa nel mese di agosto stabilendo, al tempo stesso, un record industriale con la commercializzazione di 100.000 veicoli elettrici in un solo anno.

L’Alleanza rappresenta oggi la metà dei veicoli elettrici venduti nel mondo. Nissan LEAF resta il VE più venduto in assoluto, con oltre 230.000 unità commercializzate nel mondo, mentre Renault è la Marca più performante in Europa.

«Questa tappa storica conferma il riconoscimento, da parte dei nostri clienti, dei vantaggi offerti dai veicoli elettrici di Renault e Nissan», ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente-Direttore Generale dell’Alleanza. «Il nostro impegno nel contribuire ad un mondo a zero emissioni, proponendo una gamma completa di veicoli elettrici accessibili, conferma il ruolo di Renault-Nissan come incontestabile leader di tale tecnologia», ha aggiunto.

Renault ha consegnato le chiavi del suo 100.000° veicolo elettrico

Nel 1° semestre 2016, Renault ha commercializzato oltre 15.000 veicoli elettrici (Twizy esclusa), pari ad un incremento del 32% rispetto all’anno precedente. Tale successo conferma la leadership di Renault in questo mercato, per autovetture e veicoli commerciali, in Europa. Sulle strade europee, infatti, un veicolo elettrico su quattro è di marca Renault, mentre in Francia la percentuale sale a un veicolo su due. I principali mercati elettrici di Renault sono la Francia, la Norvegia, il Regno Unito e la Germania.

«La clientela dei veicoli elettrici aumenta ogni anno e Renault vi contribuisce ampiamente, grazie alle continue innovazioni e al coinvolgimento nello sviluppo delle infrastrutture. La soddisfazione dei nostri clienti, con un tasso record del 98% per ZOE, ci motiva ad andare sempre più avanti», commenta Eric Feunteun, Direttore della Divisione Veicoli Elettrici di Renault.

Renault propone la gamma di veicoli al 100% elettrici più completa del mercato, adattandosi così agli utilizzi più diversi. Essa spazia dalla city car ZOE al veicolo commerciale Kangoo Z.E., passando per il quadriciclo urbano Twizy (e la sua versione commerciale Twizy Cargo) e la berlina RSM SM3 Z.E. (veicolo elettrico più venduto in Corea).

ZOE, veicolo elettrico più venduto in Europa, domina il mercato autovetture elettriche, con oltre il 23% di quota di mercato. Kangoo Z.E., leader del veicolo commerciale elettrico in Europa per il terzo anno consecutivo, si impone come riferimento per gli operatori professionali e si assicura numerosi appalti, tra cui la Poste in Francia e in Norvegia o ERDF (Électricité Réseau Distribution France – Rete distribuzione elettricità Francia). Infine, con 17.000 unità vendute, Twizy, punta di diamante della nuova mobilità nel mondo intero, è unanimemente apprezzata nell’ambito delle operazioni di car sharing, in Europa e in Nord America.

Renault, protagonista centrale del mercato elettrico

Alla punta della tecnologia elettrica, come dimostrato anche dalle vittorie in Formula E, Renault seduce naturalmente un crescente numero di utenti. Dall’inizio dell’avventura elettrica, Renault s’impegna in un progetto globale di mobilità elettrica contribuendo, in particolare, all’implementazione delle infrastrutture. Renault partecipa a numerosi progetti d’installazione di punti di ricarica pubblici, affiancando istituzioni ed altri player della mobilità elettrica, come i produttori di energia. Ad oggi, esistono oltre 100.000 punti di ricarica accessibili al pubblico a livello mondiale, di cui 80.000 in Europa, e il loro numero è in costante aumento. A titolo esemplificativo, Renault supporta i progetti del fondo TEN-T (Réseau Transeuropéen de Transport – Rete transeuropea di trasporto) della Commissione Europea, che ha installato oltre 2.300 colonnine di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione in una quindicina di Paesi.

Smile move simply con RENAULT TWIZY!

Renault Italia, attraverso la sua concessionaria Renord, ha consegnato oggi ufficialmente, a Santa Margherita Ligure, 14 quadricicli 100% elettrici Renault Twizy, che saranno utilizzati per un servizio di noleggio di cui fruiranno cittadini e turisti lungo la splendida costiera ligure che si snoda da San Michele a Santa Margherita Ligure, da Rapallo a Portofino.

L’evento si è svolto con il patrocinio del Comune di Santa Margherita Ligure, sensibile allo sviluppo di una mobilità innovativa ed eco-compatibile che salvaguardi l’ambiente. «L’ambiente è il bene più prezioso che ha Santa Margherita Ligure. La valorizzazione e la conservazione di esso sono i binari su cui ci muoviamo. Ed ecco che in un progetto più ampio – dall’introduzione del porta a porta per incrementare la raccolta differenziata all’attivazione di una Corrierina del Mare per diminuire le auto in circolazione passando per il bike sharing- si inseriscono anche la mobilità sostenibile e l’utilizzo di mezzi elettrici.» ha dichiarato il Sindaco di S. Margherita Ligure, Paolo Donadoni.

I VEICOLI ELETTRICI RENAULT AL rEVolution Electric Drive Day

Costruttore francese pioniere del veicolo 100% elettrico, Renault sarà protagonista con la sua gamma elettrica ai rEVolution Electric Drive Days. Riflettori accesi sulla berlina compatta ZOE e sul quadriciclo Twizy, a disposizione del pubblico per emozionanti test drive su pista.

Da anni impegnata nello sviluppo su larga scala della mobilità elettrica, Renault parteciperà, così, al ricco il programma dei due giorni che, oltre all’esposizione e ai test drive di veicoli elettrici, prevede anche il raduno di una numerosa community di possessori di veicoli elettrici.

Momento centrale dei rEVolution Electric Drive Days un convegno con workshop tematici e gli Stati Generali della Mobilità elettrica, alla presenza di esponenti delle Istituzioni, per fare il punto sullo stato dell’arte della mobilità elettrica in Italia. Un’iniziativa sostenuta da Renault quale occasione di incontro fra tutti gli attori, la cui azione sinergica è indispensabile per un effettivo sviluppo su larga scala della mobilità elettrica nel nostro Paese, in un approccio sistemico: Governi, Amministrazioni locali, Società energetiche, fornitori di soluzioni di ricarica e, ovviamente, le Case automobilistiche con la loro ricerca tecnologica.

Con la sua presenza ai rEVolution Electric Drive Days, Renault conferma, così, il suo impegno volto a collaborare con il Governo e le istituzioni, nazionali e locali, oltre che con tutti gli altri soggetti coinvolti, per contribuire ad identificare le soluzioni più idonee per favorire l’adozione pubblica e privata dei veicoli elettrici: dalle agevolazioni all’acquisto alla diffusione delle infrastrutture di ricarica.

Renault annuncia nuove nomine nell’ambito della Direzione del Gruppo.

Dal 1° marzo 2016, Stefan Mueller, attuale Direttore delle Operazioni della Regione Europa, è nominato Direttore Delegato alla Performance.

Dal 1° aprile, Jean-Christophe Kugler, attuale Direttore delle Operazioni della Regione Eurasia, è nominato Direttore delle Operazioni della Regione Europa ed entra a far parte del Comitato Esecutivo del Gruppo.

Dalla stessa data, Denis Le Vot, attuale Direttore Commerciale per l’Europa G9, è nominato Direttore delle Operazioni della Regione Eurasia. Sarà sostituito nelle sue funzioni da Ken Ramirez, odierno Direttore Generale di Renault UK. Ken Ramírez entra a far parte del Comitato Direttivo di Renault.

Tali nomine fanno seguito all’uscita di scena di Jérôme Stoll che, dopo 36 anni di onorato servizio nel Gruppo Renault, ha fatto valere il proprio diritto alla pensione.

Carlos Ghosn, Presidente Direttore Generale del Gruppo Renault ha affermato:«Tengo a ringraziare Jérôme Stoll per il contributo dato allo sviluppo di Renault, soprattutto a livello internazionale. Il suo incessante impegno e la sua lealtà esemplare sono stati fondamentali per la performance della nostra azienda».

Inoltre, Carlos Ghosn affida a Jérôme Stoll il compito di creare un’organizzazione per la competizione nel motorsport.  Jérôme Stoll è infatti nominato Presidente di Renault Sport Racing, che sarà operativa sia a Viry-Châtillon (Francia) che ad Enstone (Regno Unito).

Nato il 27 agosto 1960, Stefan Mueller si diploma all’Università di Würzburg e all’Università di New York (MBA). Ha la doppia nazionalità tedesca e svizzera. La sua carriera comincia nel 1986 presso la Direzione Commerciale e Marketing di BMW AG a Monaco. Nel 1988 entra a far parte della divisione commerciale Nord America e diventa Direttore responsabile dello sviluppo della rete negli Stati Uniti, nel 1992. Torna in Germania due anni dopo per occuparsi di flotte e clienti diretti. Nel 1998, è nominato Direttore Esecutivo Vendite Dirette e Responsabile del progetto nuova strategia di distribuzione. Entra nel Gruppo Ford nel 1999 in qualità di Responsabile della Marca e dello sviluppo della distribuzione per “Premier Automotive Group” a Londra, prima di diventare Presidente per la Germania e Presidente della Regione Europa centrale per Volvo a Colonia. Nel 2003, entra a far parte del Gruppo Volkswagen, dove inizialmente occupa la posizione di Direttore Esecutivo per il mercato tedesco per la Marca Audi e, successivamente, quella di Presidente di Volkswagen Retail GmbH. Viene nominato Direttore Esecutivo di Volkswagen per il mercato tedesco nel 2006. Nel 2008 entra a far parte del Gruppo ADAC di cui diventa Presidente Direttore Generale.

Il 1° settembre 2012, Stefan Mueller entra nel Gruppo Renault, è nominato Direttore delle Operazioni della Regione Europa e diventa membro del Comitato Esecutivo. Da marzo 2016 sarà Direttore Delegato alla Performance.

Nato il 15 dicembre 1961, Jean-Christophe Kugler è ingegnere, formatosi presso l’École Centrale Nantes. Comincia a lavorare per Renault nel Centro di ricerca e sviluppo metodi nel 1984, nel 1989 diventa Capo sezione preposto ai metodi Qualità-Controllo. Dal 1994 al 1998 svolge la funzione di Capo Dipartimento Qualità presso lo stabilimento di Maubeuge, per il lancio di Kangoo. Nel 1998 assume la responsabilità del Dipartimento Qualità presso lo stabilimento di Cordoba in Argentina.

Nel 2000 diventa Capo del reparto veicoli di serie nell’ambito della Direzione Tecnica Scocca Assemblata Verniciata a Guyancourt e, successivamente, Capo del reparto lamiere dal 2002 al 2005 e Vicedirettore dal 2005 al 2006. Dal 2006 al 2008 occupa la posizione di Direttore del Programma Piccoli Veicoli Commerciali e successivamente Direttore del Programma Gamma A+B. Ad ottobre 2008, Jean-Christophe Kugler diventa Direttore della Divisione Veicoli Commerciali. Il 1° novembre 2011 è nominato Direttore delle Operazioni della Regione Euromed-Africa. Il 1° ottobre 2014, diventa Direttore delle Operazioni della Regione Eurasia.

Il 1° aprile 2016, Jean-Christophe Kugler assumerà l’incarico di Direttore delle Operazioni della Regione Europa e diventerà membro del Comitato Esecutivo del Gruppo.

Nato l’8 aprile 1965, Denis Le Vot si laurea all’École des Mines di Parigi. Entra nell’organico di Renault nel 1990, all’interno della Direzione Commerciale nell’ambito della Direzione degli Affari Internazionali. Nel 1994 entra a far parte della Direzione Servizio Post-Vendita dove diventa capo del reparto sviluppo Prodotti Secondo Equipaggiamento. Viene successivamente nominato Direttore Servizio Post-Vendita di Avtoframos in Russia, Direttore Vendite in Belgio, Direttore Strategia & Marketing della Divisione Ricambi & Accessori e Direttore Marketing di Renault MAIS in Turchia. Nel 2007, diventa Direttore Commerciale della Regione Eurasia. Nominato Vicedirettore Generale di Renault in Russia nel 2011, diventa Direttore Commerciale G9 a settembre 2013. Il 1° febbraio 2015, Denis Le Vot entra a far parte del Comitato Direttivo del Gruppo Renault.

È nominato Direttore delle Operazioni della Regione Eurasia a partire dal 1° aprile 2016.

Nato il 13 febbraio 1968 a Puerto Rico, Ken Ramírez si laurea in Ingegneria elettrica presso l’Istituto di Tecnologia di Georgia. Vanta oltre 24 anni di esperienza nell’industria automobilistica, nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Giappone, Messico e America Latina.

Ken Ramírez entra nell’Alleanza Renault-Nissan nel 2002 e occupa diverse posizioni in Nissan, in varie Direzioni: ricerca & sviluppo, gestione dei programmi, pianificazione, marketing e commercio. In seguito viene nominato Direttore Generale di Nissan America Latina e Caraibi, responsabile delle Marche Nissan e Infiniti, su un perimetro di 37 Paesi. A febbraio 2013 diventa Direttore Generale di Renault UK, responsabile delle Marche Renault e Dacia per il Nord Europa (Regno Unito, Irlanda, Cipro e Malta). È anche membro del Consiglio di Amministrazione della “UK Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT)” nonché Consigliere della Camera di Commercio Francese della Gran Bretagna (CCFGB).

È nominato Direttore commerciale per l’Europa G9 a partire dal 1° aprile 2016, entrando a far parte del Comitato Direttivo del Gruppo Renault.

Nato l’8 marzo nel 1954 a Tunisi, Jérôme Stoll si laurea all’Ecole Supérieure de Commerce de Paris (ESCP) e consegue l’Executive MBA del Gruppo HEC. Comincia la sua carriera lavorando per Renault Véhicules Industriels (RVI) dal 1980 al 1983, prima di passare alla Direzione Generale di Berliet Nigeria, filiale di RVI (1983-1987). Entra alla Direzione Finanziaria di Renault nel 1987, e diventa Direttore Amministrativo e Finanziario di Renault Automation nel 1989.

Viene nominato Direttore degli Acquisti Industriali nel 1995 e poi Direttore degli Acquisti Meccanici, nel 1998. Dal 2000 al 2006 è Presidente Direttore Generale di Renault Samsung Motors. Nel 2006 assume il ruolo di Direttore del Mercosur, viene nominato Presidente di Renault do Brasil ed entra a far parte del Comitato Direttivo di Renault. Nel 2009 entra nel Comitato Esecutivo del Gruppo e diventa leader del Comitato di Management della Regione Europa e Direttore Commerciale Gruppo e Veicoli Commerciali nonché Presidente di Renault Retail Group. A settembre 2012 concentra le sue responsabilità sulla Direzione Commerciale Gruppo, la Divisione Veicoli Commerciali e Renault Retail Group. A settembre 2013 è nominato Direttore Delegato alla Performance e mantiene il ruolo di Direttore Commerciale Gruppo. A gennaio 2016 i due ruoli di Direttore Delegato alla Performance e Direttore Commerciale Gruppo vengono separati e Jérôme Stoll conserva quello di Direttore Delegato alla Performance.

A marzo 2016 farà valere il proprio diritto alla pensione e sarà nominato Presidente di Renault Sport Racing, operativa sia a Viry-Châtillon (Francia) che ad Enstone (Regno Unito).

RENAULT LEADER DEI VEICOLI ELETTRICI IN EUROPA

Renault è la Marca numero 1 per la vendita dei veicoli elettrici in Europa nel 2015, con una quota di mercato del 23,6% (oppure 25,2%, Twizy inclusa*) e 23.086 immatricolazioni. In altri termini, nel 2015 un VE su 5 venduti in Europa è stato un veicolo Renault Z.E.

Il mercato dei veicoli al 100% elettrici registra 97.687 unità, ossia una crescita del 47,8% rispetto al 2014. In Europa, il mercato dei VE rappresenta lo 0,61% (+0,16% rispetto al 2014) dell’insieme del parco auto.

Renault ZOE è il VE più venduto in Europa, la cui quota di mercato è aumentata di 2,2 punti attestandosi al 19,2%, con 18.453 nuove immatricolazioni nel 2015.

La Francia resta uno dei suoi principali mercati, con una quota del 48,1% (rispetto al 41,2% nel 2014) e 10.670 unità vendute, in parte grazie all’incentivo all’acquisto istituito dal Governo francese ad aprile 2015. Oltre la metà delle vendite di ZOE in Francia hanno beneficiato di tale incentivo.

Renault Kangoo Z.E. è il veicolo commerciale elettrico più venduto in Europa, con 4.325 unità nel 2015, che rappresentano il 42,6% dell’insieme del mercato commerciale elettrico.

Renault ha venduto più VE tra il 2010 –anno di lancio del primo VE in Europa, e il 2015, registrando un record di 62.228 unità. Dal lancio di Renault Twizy, sono state vendute 16.331 unità.

RENAULT CONFERMA PIRELLI PARTNER UFFICIALE PER I TROFEI RALLY

La gamma di pneumatici Racing Pirelli, si è dimostrata un fattore importante che ha contribuito al successo dei Trofei Renault, permettendo ai piloti ed alle vetture di esprimere al massimo il loro potenziale, raccogliendo grandi soddisfazioni non solo nell’ambito dei Trofei Renault ma anche nella conquista di numerosi titoli nazionali. Tra i titoli vinti, ad esempio, si ricorda quello di Campione Italiano Rally Produzione, sia piloti che marche conquistato sia nel 2014 che nel 2015, da Ivan Ferrarotti. Quest’ultimo è solo uno dei tanti campioni che ha vestito i colori della Casa della Losanga, che in questo 2015 ha lanciato un trofeo dedicato alla nuova Clio R3T (vettura equipaggiata sempre da coperture Pirelli), il Clio R3T Produzione. Per questo trofeo, a incidere il proprio nome per la prima volta sul palmares della serie è stato il pilota Luca Rossetti. Al volante di una Twingo R2, invece, Luca Panzani si è confermato campione per il secondo anno consecutivo. Infine, anche Corinne Federighi che ha conquistato il primato del raggruppamento femminile del CIR sempre al volante di una Twingo è da annoverarsi tra i successi conquistati anche grazie alla gommatura Pirelli. Una stagione importante quindi, con quasi 100 equipaggi che sono scesi sui campi di gara con vetture Renault, gommate Pirelli.

Il rinnovo del contratto fra Renault Italia e Pirelli è un’ulteriore dimostrazione dell’apprezzamento da parte dei principali attori del mondo delle competizioni rally e dell’impegno di Pirelli non solo nello sviluppo di prodotti in grado di offrire a tutti i piloti massima competitività, affidabilità e costanza di rendimento ma anche nell’agevolare l’attività agonistica e l’affermazione dei migliori giovani talenti attraverso la compartecipazione agli stessi montepremi delle serie promozionali.

I piloti che parteciperanno ai Trofei Renault Rally potranno contare come sempre sulle prestazioni eccellenti offerte dalla gamma di pneumatici Rally e sull’elevato livello di servizio ed assistenza tecnica fornito durante i vari eventi in calendario.

Come di consueto anche nel 2016 Renault Italia offrirà ai propri clienti sportivi Rally un’ampia offerta di Trofei che ne sottolineano l’indole sportiva e che coinvolgeranno tutte le tipologie di rally in calendario – dal Campionato italiano Rally, al Trofeo Rally Terra, dal IRCup, alle Coppa Italia – ed i vari modelli Renault proposti in versione evoluta da Renault Sport per le competizioni, ad iniziare dalla ultime generazione della Renault Clio in versione R3T.

Pirelli metterà a disposizione la gamma di pneumatici P Zero RK per i rally su asfalto e la gamma degli Scorpion K per quelli su sterrato, frutto dell’esperienza Pirelli nell’attività sportiva ai massimi livelli nazionali e internazionali.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

DALLE AZIENDE
Video News
Pit stop

Guidare senza patente di guida, da oggi non sarà più reato

Seguendo alcune trasmissioni televisive, in qui era presente il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si è appreso che la cancellazione del reato di guida senza patente è ormai imminente. Da f[...]
Leggi l'articolo e ascolta o scarica l'intervista...
Dai nostri blog
Link consigliati
Categorie
Dai nostri partner